Cerca

Under 14

Bellusco-Pozzuolo: colpo grosso per i ragazzi di Ghittino che segnano tre volte e si piazzano al primo posto in classifica

Moratti serve, Thiam segna, al tabellino per il Pozzuolo poi si aggiunge anche Cesari; il gol di Dozio non basta ed è solo una magra consolazione in casa Bellusco

Falilou Thiam e Simone Cesari Under 14

Gli autori dei gol bianconeri, Falilou Thiam e Simone Cesari, felici per la vittoria

È finita con una vittoria in trasferta per 1-3 la sfida tra Bellusco e Pozzuolo, con i bianconeri che battono i padroni di casa grazie alle reti di Thiam e Cesari e che conquistano altri tre punti in classifica, ottenendo il momentaneo primo posto nel Girone I. Il fischio d’inizio arrivato con qualche minuto di ritardo da parte del sig. Acquarone di Monza, non ha distolto il Pozzuolo dall’ottenere il suo obiettivo, con un gioco che ha sfiancato gli avversari, i quali hanno saputo sì contenere, ma non del tutto arginare le incursioni ospiti. Ospiti che hanno messo in campo un gioco semplice ed efficace con Ghittino bravo a posizionare i suoi ragazzi in modo tale da avere una copertura su tutto il campo. Dall’altra parte i rossoblù hanno comunque cercato di far male sin dalle prime battute, senza però essere mai veramente incisivi, se non nei minuti finali, quando da calcio d’angolo di Penati Dozio è riuscito a segnare il gol della bandiera.

Poche emozioni, tante punizioni. Si può riassumere così la prima frazione di gioco, che si apre subito al primo minuto con l’avanzata del Bellusco dalle parti di Belletti con Carzaniga pronto a servire Franchella che trova il corner. Dal calcio d’angolo va il capitano Penati che indirizza proprio verso il suo compagno, che però non inquadra lo specchio della porta colpendo di testa la palla. Al 10’ il parziale cambia e sono i bianconeri a portarsi in vantaggio con Thiam su assist di Moratti, bravo a vedere il suo compagno libero e a passargli la sfera che finisce alle spalle di Rrapi. A condurre il gioco è sempre il Pozzuolo, che due minuti dopo ci prova con Moratti da calcio piazzato. Il suo tiro di destro costringe Rrapi alla parata e alla deviazione in calcio d’angolo. Quando non è Moratti è Thiam a impensierire l’estremo difensore rossoblù con l’attaccante che nella stessa azione prima con un traversone e poi con una conclusione impegna il numero uno. Il forcing del Pozzuolo è insistente e sia Thiam che Moratti provano più volte a segnare la seconda rete, sia da calcio piazzato che con i tiri dalla distanza, ma i ragazzi di Fedele non si fanno intimorire e solo al 34’ con un altro tiro di Moratti un brivido corre lungo la loro schiena.

Secondo tempo a tinte bianconere ma con finale rossoblù. Nella ripresa il raddoppio non tarda ad arrivare e al 5’ è Cesari a segnare la seconda rete calciando un tiro non irresistibile per Rrapi, che non riesce a trattenere il pallone e con la sfera che per inerzia finisce in porta. Al 17’ è invece ancora una volta Thiam a iscriversi al tabellino marcatori, ma sempre con lo zampino di Moratti e di Rrapi: sulla punizione dell’attaccante bianconero il portiere non riesce a tenere la palla tra le mani e Thiam con un tapin vincente sigla lo 0-3. Solo verso la fine di frazione il Bellusco tenta di far male agli avversari, prima con una punizione in area su cui però la difesa ospite fa buona guardia e poi al 30’ con un’azione finalizzata da Pozzi che serve Franchella, il quale trova un altro corner. Con lo stesso schema che ha caratterizzato i calci d’angolo rossoblù dalla bandierina si presenta Penati, che lancia la palla in mezzo all’area dove tra la confusione generale sbuca Dozio, che insacca un Belletti fino ad allora mai chiamato in causa. Il gol di Dozio rende meno amara la sconfitta per i ragazzi di Fedele, che tentano la reazione, seppur tardiva, per rientrare in partita. Il Pozzuolo ha amministrato e gestito le sue energie per tutti i 70 minuti senza che il gioco ne risentisse particolarmente.

IL TABELLINO

BELLUSCO-POZZUOLO 1-3
RETI (0-3, 1-3): 9’ Thiam (P), 5’ st Cesari (P), 17’ st Thiam (P), 31’ st Dozio (B).
BELLUSCO (4-3-3): Rrapi 6, Scorti 6.5, Benassi 6.5 (24’ st Brambilla 6), Barili 6.5 (20’ st Peragine 6), Pavesi 6, Dozio 7, Carzaniga 6 (5’ st Stragapede 6), Penati 7.5, Franchella 6.5, Fagiani 6.5, Vassalli 6 (17’ st Pozzi 6.5). A disp.: Mazzei. All. Fedele 6.
POZZUOLO (4-3-3): Belletti 6, Scandale 6.5, Galenci 6.5, Politi 7, Mulè 6.5, De Luca 7, Gjioka 6.5 (12’ st Magnifico sv 21’ st Bergonzi 6.5), Carrisi 7, Thiam 8, Moratti 6.5 (28’ st Zanin sv), Cesari 7.5 (23’ st Caballero 6). A disp.: Riceputi, Pennati, Ruffini, Vezzoli, Derchia. All. Ghittino 7. 
ARBITRO: Acquarone di Monza 6.
AMMONITI
: Benassi (B), Moratti (P).

LE PAGELLE

BELLUSCO
Rrapi 6 Chiamato a intervenire in più circostanze, non può rilassarsi. Paga un po’ di incertezza in occasione del secondo e terzo gol.
Scorti 6.5 Bene in difesa, fa a sportellate con Thiam, ma si comporta altrettanto bene anche in fase di attacco.
Benassi 6.5 Deve rischiare qualcosina per tamponare le incursioni nemiche. Lavoro di sacrificio.
24’ st Brambilla 6 Buttato nella mischia, deve carburare qualche minuto prima di entrare nel ritmo partita. 
Barili 6.5 Fa valere la sua fisicità, non disdegna la conclusione personale se c’è da tirare. Tanta quantità in mezzo al campo.
20’ st Peragine 6 Cerca di rubare metri avvantaggiandosi con le sue lunghe leve.
Pavesi 6 Ultimo di difesa prova a dare il là alle azioni dei compagni. Non sempre riesce ad arginare le avanzate altrui.
Dozio 7 Ha un gran bel da fare in fase difensiva. È l’uomo dei calci piazzati, ma i suoi tiri sono lunghi e potenti. Segna il gol della bandiera.
Carzaniga 6 Fa del suo meglio, ma la pressione bianconera è tanta e a tratti soffre. Fatica a contenere e ad avanzare.
5’ st Stragapede 6 Un po’ in penombra, impensierisce sì l’avversario, ma senza interrompere l’azione di gioco.
Penati 7.5 Capitano che non ha paura di andare incontro alla sfera, smista palloni per i suoi, lui fa il suo, ma non sempre l’idea si trasforma in pratica.
Franchella 6.5 Prova più soluzioni di gioco, dal colpo di testa al tiro dalla distanza. Partecipa all’azione che poi ha portato al gol.
Fagiani 6.5 Petit diable. Il fisico da questo punto di vista non lo aiuta, ma cerca ugualmente di dare filo da torcere agli avversari.
Vassalli 6 Agisce in sordina, bravo a dare una mano ai suoi compagni nelle retrovie quando necessario.
17’ st Pozzi 6.5 Tenta di far male, ma le sue sono fiammate isolate. Alla fine pure lui contribuisce all’azione dell’1-3.
All. Fedele 6 La squadra è stata brava a contenere e limitare, meno a concretizzare e creare in fase d’attacco.

POZZUOLO
Belletti 6 Nel finale viene beffato dal gol, subendo anche un piccolo infortunio. Ma per lui è stata una partita da spettatore non pagante.
Scandale 6.5 Se la cava anche negli spazi stretti e fa bene in entrambe le fasi. Presente e utile alla causa.
Galenci 6.5 Fa il lavoro sporco. Non sempre preciso nelle sue conclusioni, ma le azioni principali quasi sempre passano da lui.
Politi 7 Mastino alle calcagna dei giocatori rossoblù. Non molla un centimetro e il più delle volte vince i contrasti in mezzo al campo.
Mulè 6.5 Preferisce non rischiare sulla pressione avversaria. Pragmatico, a tratti serafico, non perde la calma.
De Luca 7 Bravo nel saltare e scartare gli avversari, chiude bene sul suo uomo, togliendo anche le castagne dal fuoco.
Gjioka 6.5 Dà tutto quello che può per tutto il tempo che resta in campo. Non al meglio. (12’ st Magnifico sv).
21’ st Bergonzi 6.5 Risponde presente all’entrata in campo e non si sottrae al suo dovere.
Carrisi 7 Punta l’avversario anche se non sempre riesce a vincere il duello. La prestazione comunque rimane di spessore. 
Thiam 8 Le sue conclusioni sono insidiose. La mira c’è e non è cosa da poco. Con le sue reti contribuisce alla vittoria.
Moratti 6.5 Non segna, ma fa segnare. Sa aggredire il campo girandosi bene e liberandosi dalle marcature. (28’ st Zanin sv).
Cesari 7.5 Imposta bene l’azione dalla tre quarti facendo salire la squadra e scambiando con i compagni. 
23’ st Caballero 6 Esegue il suo compito, anche lui non rinuncia ad attaccare gli spazi.
All. Ghittino 7 Consiglia i suoi facendogli capire come muoversi in campo e tenere la posizione.

ARBITRO
Acquarone di Monza 6
 Non sempre puntuale nelle sue decisioni, ma ci sarà tempo per migliorare.

LE INTERVISTE

A fine gara l’allenatore rossoblù Rosario Fedele analizza la partita dei suoi ragazzi: «Il Pozzuolo è una squadra migliore per livello tecnico e atletico. Noi abbiamo avuto un po’ poco coraggio e paura di giocare il pallone. È stata una settimana un po’ difficile per i ragazzi dal punto di vista psicologico, però sicuramente gli altri sono la squadra migliore che abbiamo incontrato finora. Dal canto nostro dobbiamo migliorare osando di più. Loro ci hanno aggredito noi non abbiamo avuto il coraggio di ripartire da dietro come siamo soliti fare».

Così invece il tecnico dei bianconeri Fabrizio Ghittino: «Abbiamo fatto una prestazione fantastica e non è stato facile perché sono passati 45 minuti prima che iniziasse la gara. C’è stato il rischio di un calo di concentrazione, ma così non è stato. I ragazzi hanno reagito bene e mi stupiscono ogni domenica perché stanno crescendo e si stanno dimostrando un gruppo fantastico. Questi tre punti danno una continuità a quello che noi vogliamo fare. Per noi l’importante è fare una prestazione a testa alta, spavalda, che poi si possa vincere o perdere».

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400