Cerca

Under 14

Pol. Nova-Leo Team: gli ospiti vincono ancora e vanno 5 volte in gol con protagonista uno straripante Protopapa, gol della bandiera per Vezzoli

Altri tre punti per la Leo Team, che fanno pokerissimo sulla Polisportiva di Nova: la buona prestazione dei biancorossi non basta e gli ospiti fanno bottino pieno

Matteo Protopapa, Leo Team

Doppietta e rigore procurato, la partita perfetta porta i 3 punti alla sua squadra

Nel piovoso pomeriggio arriva anche la pioggia di gol nel girone H di Monza. Termina 1-5 l'emozionante sfida tra Polisportiva di Nova e Leo Team, con due rigori trasformati per parte e un Protopapa assoluto protagonista per gli ospiti. Il tentativo di rimonta dei biancorossi oggi non è bastato, e la squadra di Biassono può così volare a 13 punti in classifica. È un risultato che non racconta in maniera troppo veritiera l'andamento del match, perché se i ragazzi di Scrugli hanno mostrato tutta la loro qualità offensiva e difensiva, i padroni di casa possono recriminare qualche occasione sciupata. Il primo tempo infatti parte subito forte, con occasioni da rete da entrambe le parti, ma la Leo Team fa della fortuna virtù e dopo 20' va sullo 0-2. Un potente tiro da fuori di Sala apre le marcature, mentre a chiuderle al 35' st è Acquati, che stacca alto di testa su calcio d'angolo. In mezzo anche due rigori, entrambi corretti e poi trasformati. 

Qualità individuale e collettiva. Per tutta la durata della partita i giocatori ospiti dimostrano le loro abilità di palleggio, impostando il gioco spesso direttamente dal portiere Calderon Malacatus e saltando facilmente la pressione avversaria. Notevole è anche la qualità della manovra offensiva proposta da Scrugli. Infatti, i tre giocatori offensivi messi in campo dall'allenatore riescono più volte a liberarsi degli avversari per trovare soluzioni personali o di squadra. La stessa qualità collettiva però, è anche aiutata dai singoli. È già dal primo minuto che la Leo Team giustifica il suo ottimo campionato disputato fin qui, mostrando con i suoi interpreti abilità di difesa del pallone, estro e fantasia. Il gol dello 0-4 è indicativo proprio di tutto questo: Protopapa trova la sua seconda marcatura della partita lanciato in contropiede contro la difesa del Nova, salta due uomini e lascia partire un destro che si insacca all'incrocio dei pali. Se i ragazzi di Biassono continueranno ad unire con successo, come oggi, le capacità individuali a quelle collettive, si toglieranno molte soddisfazioni.

Poco concreti. Per chi conosce le potenzialità della rosa della Polisportiva di Nova, c'è da stupirsi leggendo l'esito finale di questa gara. I quattro gol di scarto del risultato sono infatti bugiardi, ma oggi è proprio la concretezza a venire meno. Nel corso della prima frazione, l'attacco biancorosso riesce più volte a impensierire la difesa, ma troppo spesso sbaglia l'ultima scelta o il tiro in porta. Le idee di gioco di Profilo si vedono da subito e la palla gira veloce, complice la prestazione super di Poddighe. È il 20', però, quando la partita prende già una direzione ben precisa. Ciononostante le occasioni da rete sono simili e i padroni di casa non ci stanno, lottano e nel secondo tempo trovano anche il momentaneo 1-3. In questo senso, Christian Cali è la miccia che dà speranze ai suoi compagni. Entra e conquista un calcio di rigore nel cuore dell'area che Vezzoli, freddo, realizza. Da quel momento in poi la Polisportiva Nova non molla mai, lotta su ogni pallone anche dopo l'1-5 finale. Al termine del match, appunto, resta il rimpianto di non aver sfruttato qualche opportunità in più.

IL TABELLINO

Pol.Nova-Leo Team 1-5
RETI (0-4, 1-4, 1-5): 6' Sala (L), 20', 18' st Protopapa (L), 10' st Longhi (L), 24' st Vezzoli (P), 35' st Acquati (L).
POL.NOVA (4-2-3-1): Cali 6, Lopardo 6.5, Di Miceli 6, Sangregorio 6, Poddighe 7, Mancino 6.5 (13' st Morante 6), Vezzoli 7.5 (29' st Martella sv), Freddi 6.5, Gioacchin 6 (15' st Cali C. 6.5), Demontis 7.5, Belloni 6.5. A disp. Licari, La Torre, Ibrahim, Domina, Balzano. All. Profilo 6.
LEO TEAM (4-3-3): Calderon Malacatus 6.5 (17' st Villa 6), Lena 6, Bortolaso 6 (29' st De Sanctis sv), Longhi 7, Acquati 7, Desimini 6.5 (13' st Casiraghi 6), Sidoni 7 (17' st Iannantuoni 6.5) , Nova 6 (1' st Nagahawatta 6), Milesi 6 (14' st Cristofalo 6.5), Sala 6.5, Protopapa 8.5 (23' st Rivolta sv). A disp. Vertemati All. Scrugli 7.
ARBITRO: Raffa di Seregno 6.5.

LE PAGELLE

POL. NOVA

Cali 6 Subisce cinque gol ma non ha grosse colpe. Si fa trovare pronto in diverse situazioni evitando un passivo più pesante.
Lopardo 6.5 Fa una buona fase difensiva e spesso riesce anche a puntare e saltare l'uomo. È uno degli ultimi a mollare.
Di Miceli 6 Spinge molto sulla corsia di sinistra, ma riesce poche volte a sfruttare la sua velocità.
Sangregorio 6 Limita gli attaccanti avversari dimostrando senso della posizione e buona tecnica. 
Poddighe 7 È il leader della difesa, dà la scossa con inserimenti palla al piede mostrando grande personalità. Abbina la sua velocità alla tecnica, uno dei migliori dei suoi.
Mancino 6.5 Quando può calcia da fuori, corre anche per i suoi compagni e ogni tanto risulta fondamentale nell'interdizione.
13' st Morante 6 Fin dal suo ingresso in campo lotta più che può per aiutare la squadra, nonostante i pochi spunti avuti. E' abile nel difendere il pallone spalle alla porta, aiutando i compagni a smarcarsi.
Vezzoli 7.5 È l'elemento che dà più vivacità al reparto offensivo, corre e aiuta anche la difesa. Batte i corner ed entra nel tabellino con il rigore trasformato con freddezza, dando speranze alla squadra. (29' st Martella sv).
Freddi 6.5 Rappresenta il motore del centrocampo, ha fiato per tutti e cerca sempre di portare la palla il più possibile lontano dalla sua porta.
Gioacchin 6 Fatica da centravanti, ma quando viene spostato sull'esterno ha qualche spunto interessante. Quando i suoi compagni sono in difficoltà, aiuta anche la manovra.
15' st Cali C. 6.5 Cambia la partita. Dà una scossa all'attacco e conquista un prezioso rigore, risultando decisivo sull'unica rete siglata dalla Pol. Nova.
Demontis 7.5 Ogni azione offensiva passa dai suoi piedi. Ha il tocco di palla raffinato e quando riesce manda in porta i compagni, nonostante qualche errore. Agisce bene da trequartista e tra gli attaccanti il più ispirato.
Belloni 6.5 Soprattutto nel primo tempo si dà molto da fare sull'esterno, punta spesso l'avversario e non dà punti di riferimento. Spesso triangola con facilità con i compagni.
All. Profilo 6 Comanda i suoi dal primo all'ultimo ed è colui che crede di più alla rimonta. Prepara bene la partita e anche quando si mette male non si perde d'animo.

LEO TEAM

Calderon 6.5 È decisivo nel corso del primo tempo, quando viene sollecitato dagli avversari, effettuando anche belle parate. Gioca bene con i piedi ed è un fattore in questo senso.
17' st Villa 6 Non ha colpe sul rigore trasformato, entra e fa il suo concedendosi anche una gran parata nel finale.
Lena 6 Fa bene sia da terzino che da centrocampista. È nel primo tempo che fa più giocate degne di nota, sfruttando tutta la fascia e mettendo cross interessando.
Bortolaso 6 È più impegnato a difendere e per questo non riesce ad essere incisivo offensivamente, ma i suoi compiti li svolge senza troppe difficoltà. (29' st De Sanctis sv).
Longhi 7 Gioca bene in entrambe le fasi. Sfrutta il fisico per imporsi nei contrasti ed è sempre al posto giusto nel momento giusto.
Acquati 7 È capitano e leader della difesa. Comanda i compagni per tutto il match ed è bravo nella costruzione dal basso. Trova anche la soddisfazione personale nel finale.
Desimini 6.5 Abile soprattutto in letture difensive ed anticipi. Si fa trovare in posizione molte volte quando è chiamato ad intervenire.
13' st Casiraghi 6 Svolge bene i suoi compiti difensivi, entra a risultato già consolidato e questo lo aiuta. 
Sidoni 7 Tenta spesso la conclusione, specie nel primo tempo, ed è solo sfortunato se non trova il gol, perché spesso ci va vicino.
17'st Iannantuoni 6.5 Difende bene il pallone e nella confusione esce sempre vincitore, lottando su ogni contrasto. Gioca bene palla a terra.
Nova 6 Agisce su tutto il centrocampo, aiuta il reparto dando grinta e corsa. È l'elemento che porta quantità.
1' st Nagahawatta 6 Aggiunge la corsa che serve alla difesa. Corre su tutta la fascia e sventa qualche pericolo.
Milesi 6 Fatica nel primo tempo ma quando ha palla è difficile sottrargliela. Dialoga bene con i compagni d'attacco.
14' st Cristofalo 6.5 Dà vivacità all'attacco fin da subito. La sua corsa è importante per i contropiedi e per portare lontano il pallone nei momenti di difficoltà.
Sala 6.5 È in cabina di regia e guida le azioni offensive. Chiude bene difensivamente e abbina qualità e quantità in maniera perfetta. 
Protopapa 8.5 È il migliore dei suoi. Fa doppietta e regala spettacolo ai presenti, grazie a giocate di classe e una velocità straripante. Generoso e altruista nelle scelte, ma quando ha da far gol non si fa troppi problemi. (23'st Rivolta sv).
All. Scrugli 7 Ruota la squadra in tutti i modi ma il risultato non cambia. Ottiene il massimo dai suoi mostrando idee e preparazione. 

ARBITRO
Raffa di Seregno 6.5 La lealtà in campo lo aiuta a gestire la partita senza difficoltà, ma si dimostra sicuro nelle scelte. Perfetto nei due rigori assegnati.

LE INTERVISTE

L'allenatore della Polisportiva di Nova, Profilo, al termine della gara è rammaricato per il risultato finale: «Vedendo la partita il risultato è bugiardo. Ci ha condizionato il primo quarto d'ora ma abbiamo tenuto bene il campo». Poi aggiunge: «Nel primo tempo meritavamo di più, mentre nel secondo siamo calati fisicamente». Sul rigore che ha riaperto i giochi, ammette: «Ero convinto saremmo riusciti a riprenderli, è un peccato non sia andata così. Sono soddisfatto infatti della prestazione, è mancato un po' di ritmo ma ho poco da rimproverare ai ragazzi». Infine, parla degli obiettivi: «Per i miei è il primo anno tra i Giovanissimi e per me è il primo da allenatore, e forse pecco un po' di esperienza, ma vogliamo limitare i danni e far crescere ogni singolo nostro giocatore».

Il tecnico Scrugli invece, si gode la vittoria: «Buonissima partita. Nel primo tempo abbiamo avuto qualche difficoltà a imporci, ma alla lunga le nostre caratteristiche sono uscite». Sulle prospettive di stagione del Leo Team: «Dobbiamo cercare di giocarcela con tutti. Il nostro obiettivo primario è cercare di essere sempre all'altezza in ogni partita». La sua squadra segna tanto, ma non si accontenta: «Sono contento della nostra fase offensiva, ma dobbiamo migliorare tanto in quella difensiva».

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400