Cerca

Il Chieri vince contro la Juventus 3-1

chieri-squadra-under-14-sprint-e-sport-calcio
In tribuna un simpatico signore, che, a detta dei tifosi, è il portafortuna del Chieri. Ma di fortuna, in questa partita, non si può parlare: «credo che ce lo siamo meritato, i ragazzi hanno creato occasioni, attaccato, difeso e tenuto possesso palla. L’esito della partita è il risultato di tutti i sacrifici che fanno». Così commenta Mauro Piras alla fine del match disputatosi con la squadra in cima alla classifica. La Juve fa comunque un’ottima prestazione in campo. Nel primo tempo il gioco sembra infatti determinato per lo più da loro, che costringono i rossi a restare sulla difensiva. Il ritmo è serrato. Croce è il primo a cercare la porta, seguito poi da Cociobanu, ma il Chieri non lascia spazio e protegge il suo portiere. Al 14’ Mastrocola blocca il tentativo di Massaro, resta attento e appena un minuto dopo è in aria a parare un magistrale calcio di Pepe. Giannatempo spreca un’ottima occasione calciando punizione di sinistro, altrettanto fa Vada, che non riesce a sfruttare un cross servito a tavolino, proprio quando i rossi avevano lasciato per la prima volta scoperta la difesa. Al 29’ è di nuovo Mastrocola a dare spettacolo della sua bravura, nell’intercettare, a filo dalla traversa, il tentativo di gol di Stingi e altre palle pericolose, chiudendo il primo tempo 0-0. La Juve non accetta di aver sprecato le sue occasioni e così, al 3’ Pepe riesce finalmente a sbloccare la situazione, sfruttando la nuova strategia di gioco del Chieri: per i rossi è il momento di puntare più sull’attacco che sulla difesa. È l’8’, e Giannuzzi compie l’1-1, con un gol su palla crossata. Nicola segue l’esempio del compagno e con un colpo di testa porta la sua squadra in vantaggio. Una spallata di Giannatempo in area di rigore fa pensare al peggio, ma Pepe non riesce a ingannare Mastrocola, che per l’ennesima volta è determinante per l’esito della partita. Il gioco è feroce, ogni giocatore porta in campo il massimo della grinta ed esplode in particolare quella di Marian, che al 34’ genera il gol del 3-1, regalando un’ultima vittoria di campionato alla sua squadra. Chieri 3 Juventus 1 RETI: 3’ st Pepe (J), 8' st Giannuzzi (C), 12' st Nicola (C), 34' st Marian (C). AMMONITO: 30’ Gemello (J). ARBITRO: Francesco Russo di Nichelino 6 Qualche scelta messa in discussione, tuttavia una buona gestione di partita. [caption id="attachment_142411" align="alignleft" width="150"] Foto di Riccardo Mastrocola dell'under 14 del Chieri Riccardo Mastrocola, portiere del Chieri[/caption] 4-3-3 All. Piras 8.5 La sua squadra è cresciuta moltissimo. Mastrocola 9 Parate infallibili. Un piacere vederlo all’opera. 35' st Napione sv Giannatempo 7 Un sinistro calciato male e regala un rigore. Bueti 8 Usa qualsiasi parte del corpo pur di difendere la porta. Carnà 7 Intercetta, resta attento. Nicola 7 Compie il gol di testa. Diodati 7 Pronto a intervenire quando deve. 10' st Saggese 6.5 Poco chiamato in causa. Magnaghi 7 Scatta sul finale alla ricerca della rete. Cambareri 8 Aggressivo, muove il gioco da inizio partita. Giannuzzi 8 Mette in difficoltà. Marian 8 Il gol più bello. Romano 7 Crea qualche occasione. 6' st Giordano 8Furia implacabile. DIR: Magnaghi 4-3-3 All. Moschini 8 Qualche errore ma una buona prestazione. Cabella 6 Poteva fare meglio. Cociobanu 6.5 Pronto a ricevere ma perde le occasioni. Stingi 8 Strategico e sempre attivo. 1' st Leccese 6.5 Fa il suo. Naso 6.5 Interviene se chiamato in causa. Croce 6.5 Gli manca un po’ di aggressività. Scarpetta 7 Le scarpe le fa agli altri. Dirige la difesa, prepara il gioco. Vada 7 Rapido e scattante. Ci prova. 1' st Bernardinis 6.5 Non riesce a concludere. Massaro 7 Sa giocare in squadra. Gemello 7 L’energia non gli manca. 1' st Coli 6.5 Presente. Pepe 7.5 Sblocca la partita, sbaglia il rigore. Mocci 8 Corre, intercetta, sa fare gioco di squadra. Dir: Laghetti.
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400