Cerca

Under 14

Pinerolo-Cheraschese: vittoria da urlo per i padroni di casa guidati da Bongiovanni, steccano ancora i nerostellati

Dopo il gol lampo della Cheraschese con il solito Cavaglià, il Pinerolo reagisce e vince dilagando. Terza vittoria consecutiva per i biancoblù di Berger che rimangono a punteggio pieno.

Pinerolo-Cheraschese: vittoria da urlo per i padroni di casa, steccano ancora i nerostellati

Bongiovanni- Guzzo fanno volare il Pinerolo

Il Pinerolo non arresta la propria corsa e batte con un sonoro 5-1 la Cheraschese. Dopo il gol in apertura del solito Cavaglià, gli ospiti si difendono ma non possono nulla contro i lanciatissimi ragazzi di Berger:Ruggiero, la super punizione di Guzzo e Bongiovanni mandano i padroni di casa al riposo già con un cospicuo vantaggio; nella ripresa ancora Bongiovanni e Collino chiudono i conti. Il Pinerolo è a punteggio pieno dopo tre giornate con un solo gol subito, notte fonda per i pentastellati che non hanno ancora un punto in classifica. 

Super Pinerolo. Fin da subito i padroni di casa aggrediscono la partita con la giusta mentalità, mettendo grande pressione sulla retroguardia dei nerostellati, ma gli ospiti colpiscono come non ti aspetti: Belardo cerca il passaggio centrale invece di servire l'esterno e sul proseguio dell'azione un lancio mette Cavaglià davanti al portiere, prendendo alla sprovvista lo stesso centrale e Salvai. L'esterno d'attacco non perdona e con il suo tiro all'angolino realizza il terzo gol in tre gare, mentre Sasso subisce il primo gol della stagione dei biancoblù. I padroni di casa reagiscono inizialmente in maniera confusa, poi piano piano trovano il giusto bandolo della matassa e iniziano a creare: su una punizione ben calciata da Barbero, solo un grande riflesso di Miele evita il pareggio spingendo la palla sul palo. Guzzo e Salerno si scambiano spesso la posizione in mezzo al campo e cercano l'inserimento, Salvai anticipa e spinge, cercando in verticale Ruggiero che smista la sfera non sempre con grande precisione. Superata la metà della prima frazione però i padroni di casa iniziano ad essere più pericolosi: Ruggiero imbecca Barbero un paio di volte e alla seconda i biancoblù colpiscono. Il numero 10, vero fulcro del gioco dei padroni di casa, scarta Miele ma il tiro finisce largo. Sul continuo dell'azione Pegorin scarta con un dribbling funambolico Gastaldi e mette in mezzo all'area un cioccolatino che Ruggiero non può sprecare: col suo tap-in il punteggio torna in parità. Il Pinerolo continua a spingere con grande convizione, ma la prova di Balocco e Calosso è solida e attenta. A poco dal termine della prima frazione Guzzo inventa un gol magnifico su punizione, con un tiro che dal vertice si insacca sotto il sette, lasciando Miele impotente. Due minuti dopo i padroni di casa colpiscono ancora con una bella azione che parte dal piede di Lecini. Il laterale sinistro serve Ruggiero che smista per Bongiovanni: l'esterno vince un rimpallo e fulmina con un preciso tiro all'angolino l'incolpevole estremo difensore degli ospiti. Prima di andare negli spogliatoi Barbero si vede respingere un tiro molto pericoloso dall'ottimo Miele, che respinge anche il tap-in a botta sicura di Pegorin.

La musica non cambia. Nella ripresa Dughera inserisce Bosio per l'impalpabile Verri, domato da un grande Di Fazio, e Franco per un timido Gioia, ma i padroni di casa continuano la loro inesorabile marcia verso la vittoria. Dopo poche battute Bongiovanni, un treno sulla fascia, brucia Gastaldi e sul tiro Miele commette il primo errore della partita, che però risulta fatale: il pallone gli sfugge dalle mani e si va a insaccare dietro di lui. L'intera seconda frazione segue sempre lo stesso copione, con la Cheraschese incapace di reagire di fronte a un Pinerolo mai stanco di pressare e di attaccare. Berger cambia inserendo Collino per Ruggiero, Bocchino per Sasso e Finotto per lo scatenato Bongiovanni. I cambi si rivelano all'altezza e i nuovi entrati continuano a dialogare disegnando trame interessanti, specialmente sulle fasce. Balocco e Calosso tengono in piedi gli ospiti, rimediando spesso ad errori dei compagni che sembrano sempre più demotivati. A dieci minuti dal termine i padroni di casa suonano l'ultimo squillo con il gol in due tempi di Collino, entrato in campo con grande determinazione. Berger inserisce Galetto per Belardo, Priotto per Lecini, cresciuto col passare dei minuti, e Godone per Guzzo, mentre Draghera concede un po' di spazio e Grozavu, Prenga, Panero e Ullio al posto di Majuri, volentoroso ma non pericoloso, Pini, uno dei pochi a non mollare, Bosio e De Lazzari. Il punteggio non cambia più ma conferma la superiorità dei pinerolesi che continuano ad attaccare, specialmente con Finotto e Collino. Dopo tre giornate il Pinerolo si conferma a punteggio pieno con un solo gol subito, mentre i nerostellati non vedono la luce in fondo al tunnel: ancora nessun punto e un atteggiamento troppo remissivo alle prime difficoltà incontrate. 

PINEROLO-CHERASCHESE 5-1 RETI (0-1, 5-1): 3' Cavaglià (C), 22' Ruggiero (P), 28' Guzzo (P), 30' Bongiovanni (P), 2' st Bongiovanni (P), 19' st Collino (P).

PINEROLO (4-4-2): Sasso 6.5 (7' st Bocchino 6.5), Salvai 7.5, Lecini 7 (21' st Priotto 6.5), Belardo 7 (18' st Galetto 6.5), Di Fazio 7.5, Salerno 7, Pegorin 7 (13' st Vallero), Guzzo 8 (24' st Godone 6.5), Ruggiero 7.5 (5' st Collino 7.5), Barbero 8, Bongiovanni 8.5 (8' st Finotto 7.5). A disp. Blal. All. Berger - Lapisa 8. Dir. Guzzo - Beux.

CHERASCHESE (4-3-3): Miele 6.5, Gastaldi 6, De Lazzari 6 (31' st Ullio sv), Calosso 7, Balocco 7.5, Pini 6.5 (26' st Prenga 6), Cavaglià 7, Mondino 6, Verri 6 (1' st Bosio 6, 29' st Panero sv), Gioia 6 (1' st Franco 6), Majuri 6 (14' st Grozavu 6). A disp. Ometto, Quaterni, Tanazi. All. Dughera 6. Dir. Calosso - Abbà.

ARBITRO: Richiardone di Pinerolo 7.

AMMONITI: 20' Ruggiero (P).

PINEROLO

Sasso 6.5 Subisce incolpevolmente il primo gol della stagione, assiste da spettatore al resto della partita fino al cambio, facendosi trovare attento nelle rare occasioni concesse dalla sua retoguardia.

7' st Bocchino 6.5 Entra con la partita già indirizzata ma mostra comunque personalità nel giro palla, aiutando spesso i suoi compagni ad uscire da dietro. 

Salvai 7.5 Si fa sorprendere insieme a Belardo sul gol degli ospiti ma da quel momento non sbaglia più niente: il capitano anticipa ripetutamente gli avversari imbeccando molte palle in verticale per la punta di turno. Atteggiamento da vero leader. 

Lecini 7 Soffre in apertura il vivace Cavaglià, ma cresce insieme alla sua squadra col passare dei minuti. Inizia da dietro l'azione che porta al terzo gol dei padroni di casa.

21' st Priotto 6.5 Non deve sbrigare troppe situazioni difficili ma è attento e contribuisce con voglia al grande finale dei suoi. 

Belardo 7 Il suo errore permette agli ospiti di passare in vantaggio, ma trova comunque sicurezze chiudendo sempre i suoi avversari. Reazione importante a un errore che poteva pesare di più nell'economia del match.

18' st Galetto 6.5 Entra determinato, risolve senza affanni i pochi attacchi e si concede qualche discesa in avanti. Ottimo ingresso. 

Di Fazio 7.5 Grande prova difensiva senza sbavature e con un grande propensione all'attacco una volta recuperata palla. Molte delle azioni dei padroni di casa passano dai suoi recuperi e dalle sue avanzate.

Salerno 7 Centrocampista vivace in continuo movimento, gestisce bene il pallone e cerca spesso l'inserimento, dando una preoccupazione in più alla difesa avversaria.

Pegorin 7 Dopo il gol della scorsa settimana si conquista un posto tra i titolari e ripaga la fiducia con una prestazione importante. Attacca continuamente sulla fascia d'attacco, se migliora la freddezza sotto porta può davvero dare una mano ai suoi compagni.

13' st Vallero  6.5 Entra mostrando grande voglia, attacca e sfiora un gol con un bel tiro ben disinnescato dal portiere avversario.

Guzzo 8 Prestazione maiuscola impreziosita da un gol meraviglioso su punizione: dal vertice sinistro dell'area fa partire un tiro fortissimo che toglie le ragnatele al sette della porta avversaria. 

24' st Godone 6.5 Gestisce in maniera sicura i palloni che passano per i suoi piedi. 

Ruggiero 7.5 Inizia con difficoltà per la grande prova di Balocco, ma non si perde d'animo e timbra il cartellino regalando il pareggio ai suoi. Dopo il gol cresce e smista con maggior precisione i numerosi palloni che deve smistare. Giocatore importantissimo per la propria squadra. 

5' st Collino 7.5 Entra con una grinta davvero invidiabile, dialoga costantemente con Finotto e trova un gol meritatissimo. Con questa voglia sarà difficile tenerlo fuori.

Barbero 8 Luce del gioco dei padroni di casa, specialmente nel primo tempo. Tocca con precisione un numero indecifrabile di passaggi, creando scompiglio nella difesa avversaria. 

Bongiovanni 8.5 Costante treno sulla fascia, realizza una doppietta figlia di uno strapotere fisico e della sua grande velocità. È anche generoso e cerca ripetutamente i compagni.

8' st Finotto 7.5 Si intende a meraviglia con Collino e spinge come un forsennato. Batte bene gli angoli e abbina velocità e tecnica nel dribbling. 

All. Berger 8 Fa sentire importanti tutti i componenti del gruppo e si vede: chi entra in campo ha il fuoco e negli occhi e questo può giocare un ruolo determinante nel proseguio della stagione. È attento, dà continue indicazioni ai suoi mostrandosi un grande punto di riferimento per la sua squadra. 

CHERASCHESE

Miele 6.5 Nonostante i cinque gol subiti, compie un numero importante di parate che permette ai suoi di non subire un passivo più pesante. Peccato per l'errore sul terzo gol, che taglia definitivamente le gambe ai suoi. 

Gastaldi 6 È generoso e volenteroso, ma poco può contro la furia Bongiovanni. Meglio in fase di gestione del pallone che in fase difensiva.

De Lazzari 6 Attento in fase difensiva, compie un'importante diagonale sul punteggio di parità che salva momentaneamente i suoi, ma per il resto soffre la vivacità degli avversari.  31' st Ullio sv

Calosso 7 Attento in difesa, anticipa spesso gli avversari soprattutto nel prino tempo. Prova importante a dispetto di quanto dice il punteggio.

Balocco 7.5 Più piccolo di un anno dei suoi compagni, è il migliore dei suoi. Chiude ogni spazio, prende tutti i palloni di testa e stronca tantissime azioni pericolose dei suoi avversari. Con undici come lui il punteggio sarebbe stato sicuramente diverso.

Pini 6.5 È uno dei pochi dei suoi a non mollare, lotta in mezzo al campo vincendo un numero importante di contrasti.

26' st Prenga 6 Prova a dare un suo contributo ma entra a risultato compromesso e si vede poco. 

Cavaglià 7 Terzo gol consecutivo e inizio di stagione importante. Nel primo tempo è devastante, nel secondo si spegne assieme ai suoi compagni, intestardendosi in azioni improbabili.

Mondino 6 Lotta specialmente nel primo tempo, poi soffre troppo l'andamento della partita e offre un andamento altalenante.

Verri 6 Si sbatte a destra e sinistra ma i palloni sono pochi. Viene ingabbiato dalla coppia difensiva degli avversari. 

1' st Bosio 6 Entra senza riuscire a incidere nonostante la tanta corsa. Esce nel finale.

29' st Panero sv

Gioia 6 Discreta tecnica nascosta però da un po' di timidezza. Puo' aiutare maggiormente i suoi.

1' st Franco 6 All'inizio offre un contributo importante, poi si spegne col passare dei minuti.

Majuri 6 Dà grande pressione e detta il passaggio spesso ai suoi compagmi, ma soffre molto la fisicità di Salvai.

14' st Grozavu 6 Entra positivamente e con tanta voglia, ma le idee sono un po' confuse e non riesce ad aiutare concretamente la sua squadra.

6 All. Dughera Si fa sentire ma non riesce a destare nei suoi alcuna reazione. C'è tanto lavoro da fare e l'assenza di punti inizia a pesare.

ARBITRO: Richiardone di Pinerolo 7 Gestisce senza affanni una partita tranquilla. Lascia giocare e si trova sempre vicino all'azione.

LE PAROLE DEGLI ALLENATORI

Berger, Pinerolo: «Oggi vinciamo una grande partita, ma possiamo ancora migliorare: certi gol si possono non concedere e cercheremo di migliorare. Lavoro con questi ragazzi da un mese e mezzo ma posso dirmi molto contento perchè tutti si sentono parte della squadra e quando entrano questo si vede. Siamo una squadra che può migliorare ma sono sicuro che continuando così ci toglieremo tante soddisfazioni: credo molto in questo gruppo.» 

Dughera, Cheraschese: «In questo momento paghiamo molto alcuni errori individuali. Dopo il primo quarto d'ora non mi aspettavo una sconfitta così. Per rialzarci possiamo solo pedalare in settimana e cercare di trovare un'amalgama che per ora manca, visto il gruppo nuovo rispetto agli scorsi anni.»

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400