Cerca

Under 14

Acc. Pertusa-Sisport: Baumgartner spietato, i bianconeri sono una macchina tritasassi

Manita degli ospiti che liquidano la pratica già nel primo tempo con la doppietta del numero 9 e con i gol di Cantarella e Bessone. Nel finale Paratici mette la ciliegina sulla torta

Acc. Pertusa-Sisport: Baumgartner spietato, i bianconeri sono una macchina schiacciasassi

Con la sua doppietta, Gabriele Baumgartner lancia la Sisport

La corazzata Sisport prosegue imperterrita nel suo cammino e sconfigge in una partita senza storie l'Accademia Pertusa, con il punteggio di 0-5. Dopo il gol a freddo siglato dal solito Baumgartner, i bianconeri legittimano il vantaggio e chiudono la partita già nel primo tempo prima con il solito numero nove, e poi con i gol di Cantarella su rigore e di Bessone. La ripresa non regala troppe emozioni: il risultato è ormai deciso e le formazioni battagliano in una sfida ricca di contrasti a tutto campo. Nel finale però i bianconeri tornano a colpire e aumentano il passivo con il gol di Paratici, entrato con grande entusiasmo, proiettato costantemente alla ricerca del gol. Con questa vittoria meritata i bianconeri salgono a 30 punti in 11 partite proseguendo lungo il cammino quasi perfetto, mentre i gialloverdi rimangono a 16 punti nelle zone centrali della classifica.

Baum-gol. Il 4-3-3 a trazione anteriore schierato da Manuguerra approccia il match senza grossi timori e si lancia in un pressing sostenuto sulla squadra di Bassaoule, che però trova presto le misure e colpisce al 3': da un bel lancio di Giammarco, Baumgartner si ritrova a tu per tu contro Caradonna e con un tiro da attaccante vero non perdona l'estremo difensore della formazione di casa. I gialloverdi subiscono un po' la mazzata della rete incassata a freddo e pochi minuti più tardi rischiano di capitolare nuovamente in un'azione speculare a quella del primo gol, ma questa volta il numero nove ospite manda sul fondo il suo pallonetto. La squadra di casa prova a trovare le contromisure invertendo gli esterni d'attacco, con Torraco che si sposta a destra e Lampitelli sulla fascia sinistra, ma a parte qualche azione confusa non si rende pericolosa; al contrario gli ospiti girano bene la palla, e dopo qualche opportunità sprecata, chiudono il match in pochi minuti. Al 28' Giammarco serve con la ormai consolidatissima trama Baumgartner che batte Caradonna con un tiro potente sul primo palo; al 30' Cantarella trasforma un calcio di rigore giustamente assegnato per un fallo su Baumgartner e al 35' Bessone completa la festa bianconera, trasformando in rete il prezioso passaggio di Xhemalaj. Nel finale di tempo le squadre persono entrambe dei pezzi. Macrì viene sostituito da Irimescu per una botta al ginocchio, mentre Torraco lascia il posto a Pitzianti. 

Solita musica. Nella ripresa la partita è evidentemente condizionata dal risultato ormai deciso del primo tempo, e le squadre non costruiscono azioni da gol degne di nota. A farsi preferire sono sempre gli ospiti, che pian piano inseriscono forze fresche: tra i subentrati è sicuramente Paratici a farsi maggiormente notare grazie alla sua padronanza tecnica e agli spunti in velocità. I padroni di casa cercano di reagire con gli ingressi di Vallero e Marson al posto di El Aceb e Cereale, ma gli spazi lasciati dai padroni di casa sono pochi. Managuerra tenta l'assalto finale passando a una difesa a tre, ma nel finale sono di nuovo gli ospiti a muovere il punteggio: dagli sviluppi di un calcio piazzato Negri tocca la palla in una carambola e proprio Paratici non perdona con un tiro preciso dai 20 metri che trafigge Caradonna, rimasto immobile. La squadra di Bassaoule porta a casa tre punti meritati e mai in discussione con una prestazione da vera prima della classe, mentre i padroni di casa perdono punti in una partita che ci aspettava ostica e che si è rivelata impossibile.

IL TABELLINO DELL'INCONTRO

ACC.PERTUSA-SISPORT 0-5

RETI: 3' Baumgartner (S), 28' Baumgartner (S), 30' rig. Cantarella (S), 35' Bessone (S), 28' st Paratici (S).

ACC.PERTUSA (4-3-3): Caradonna 6, Cerale 6 (19' st Marson 6), Dehari 6, Burcà 5.5, De Simone 5.5, El Aceb 6 (19' st Vallero 6), Bastianini 6.5, Pitzianti 6 (33' st Vernacchia sv), Macchiarola 6.5, Torraco 6 (35' Timofte 5.5), Lampitelli 5.5. A disp. Bertetti, Dini. All. Manuguerra 6. Dir. Bertetti.

SISPORT (4-3-3): Santi 6.5 (26' st Giusiano sv), Giammarco 7.5, Cantarella 7, Benjamaa 7, Macri 7 (28' Irimescu 7), Cugliero 7.5 (24' st Salvador sv), Paneghini 7.5, Italiano 7, Xhemalaj 7 (1' st Paratici 7.5), Bessone 7.5 (26' st Negri sv), Baumgartner 8.5 (19' st De Lorenzis 7). A disp. Lucan Kevyn. All. Bassaoule 7.5. Dir. Cantarella.

ARBITRO: Ala di Torino 6.5.

AMMONITI: 13' st Cugliero (S), 30' st De Lorenzis (S), 35' st Negri (S).

LE PAGELLE DEI PROTAGONISTI

ACCADEMIA PERTUSA

Caradonna 6 Non può nulla su tutti i gol subiti e si guadagna la sufficienza con qualche buona parata, specialmente quella su Bessone in apertura di secondo tempo.

Cerale 6 Prestazione senza infamia e senza lode del terzino destro della squadra di casa, che mantiene la posizione e oppone come può resistenza ai velocissimi esterni della squadra ospite.

19' st Marson 6 Si piazza nella zona centrale di centrocampo per provare a dare fisicità negli ultimi minuti. Fa il suo recuperando qualche pallone da buttare in avanti alla ricerca del gol.

Dehari 6 Qualche chiusura interessante alternata a un po' di fatica contro gli esterni avversari: ne esce una partita tutto sommato sufficiente, anche grazie a qualche progressione in spinta.

Burcà 5.5 Non sfigura, ma si divide con De Simone le responsabilità sui gol di Baumgartner, facendosi trovare fuori posizione, spalancando le porte all'attaccante avversario.

De Simone 5.5 Stesso discorso del suo compagno di reparto: prova attenta tranne in occasione dei due gol che di fatto decidono il match.

El Aceb 6 Tignoso a centrocampo, non perde mai la voglia di lottare e di fare il suo per cercare di ribaltare il risultato. Il centrocampo della Sisport però è perfetto: c'è poco da fare.

19' st Vallero 6 Anche se entra a risultato compromesso, lotta e si lancia più volte cercando spazi che di fatto però non ci sono. 

Bastianini 6.5 Forse il migliore dei suoi: non ha paura di venirsi a prendere la palla anche se pressato, e la smista con sufficiente padronanza.

Pitzianti 6 Anche lui mette in mostra caratteristiche che torneranno utili nel proseguio della stagione. Duetta con Pitzianti ma è leggermente impreciso quando deve smistare il pallone.  33' st Vernacchia sv

Macchiarola 6.5 Per tutta la durata del match svaria ripetutamente su tutto il terreno di gioco per farsi dare il pallone e anche solo per questo la sua partita non passa inosservata. Nonostante il grandissimo impegno però, l'avversario si mostra troppo ostico anche per uno come lui.

Torraco 6 Prova a creare pericoli sfruttando la sua grande velocità, ma a volte si fa un po' prendere dalla confusione e mostra qualche segnale di nervosismo quando la gara non va per il verso giusto.

35' Timofte 5.5 Dal suo ingresso in campo si dà un gran da fare per trovare il varco giusto ma, anche complice la solitudine in attacco, non riesce a creare nessun pericolo.

Lampitelli 5.5 Anche lui soffre la grande prestanza dei difensori bianconeri e non mette in difficoltà l'estremo difensore ospite, nonostante venisse da un buon periodo.

All. Manuguerra 6 La sua squadra ha dimostrato certamente di avere gran cuore, ma l'avversario era troppo ostico. Non sono queste le partite in cui il suo Pertusa deve fare punti e l'atteggiamento di oggi dà buoni segnali per ripartire già dalla prossima settimana.

SISPORT

Santi 6.5 Non deve compiere nemmeno una parata, ma la sua presenza è comunque importante perchè guida con grande carisma la sua difesa.   26' st Giusiano sv

Giammarco 7.5 Prestazione incredibile per il terzino destro che sforna due assist al bacio per il suo attaccante e regala una spinta continua sulla fascia. Imprendibile.

Cantarella 7 Solida prestazione difensiva ed è freddissimo quando si presenta dal dischetto per chiudere il match già sul finire del primo tempo.

Benjamaa 7 Anche lui è roccioso, solido e sempre presente. Quando c'è da essere poco eleganti non si fa scrupoli, ma è anche preciso nel gestire la palla quando passa dalle sue parti.

Macri 7 Marca con grande sicurezza prima Lampitelli e poi Torraco, senza patire particolarmente. È sfortunato sul finire di tempo, perchè deve lasciare il campo per una botta al ginocchio

28' Irimescu 7 Imita le gesta di Macrì annullando totalmente gli esterni avversari. Si concede qualche discesa in attacco dando sfoggio di grande velocità con la palla al piede. 

Cugliero 7.5 Il capitano è elegante in ogni sua giocata. Mai banale quando deve girare il pallone, è sempre vicino all'azione pronto a offrire il suo appoggio.   24' st Salvador sv

Paneghini 7.5 Si schiera davanti alla difesa serrando letteralmente ogni spazio. Quando c'è da smistare poi, non disdegna provare dei lanci lunghi volti a sfruttare la velocità delle sue punte.

Italiano 7 Forse il meno appariscente del lotto di centrocampo, ma non per questo meno importante. È ovunque ed è una spina nel fianco per i suoi avversari.

Xhemalaj 7 Primo tempo di grande fisicità e forza fisica. Impreziosisce la sua prestazione con un assist delizioso per il gol del 4-0.

1' st Paratici 7.5 Letteralmente indemoniato, entra e punta a ripetizione l'area avversaria. Il gol nel finale è solo la punta dell'iceberg di una prestazione davvero maiuscola.

Bessone 7.5 Va più volte vicino al gol e finalmente riesce nell'obiettivo sul finale di tempo, quando detta bene il movimento e scaglia un tiro imprendibile per il portiere avversario.  26' st Negri sv

Baumgartner 8.5 Semplicemente un incubo per le difese avversarie. Velocissimo, freddo sotto porta e generoso con i suoi compagni. Continuando così sarà sicuramente un fattore nei momenti decisivi della stagione. 

19' st De Lorenzis 7 Dai suoi piedi passa una delle poche occasioni della ripresa: bravo lui a cercarsela, sfruttando la velocità di cui è dotato.

All. Bassaoule 7.5 La sua Sisport è una macchina da guerra. Anche oggi la prestazione è eccellente e il livello non si abbassa con i cambi dalla panchina: i bianconeri ci sono e sono forti candidati alla vittoria del titolo finale.

LE PAROLE AL TERMINE DELLA GARA

Manuguerra, Allenatore Pertusa«Non sono queste le partite in cui dobbiamo fare punti e dimostrare chi siamo: loro sono fortissimi e meritano di stare al vertice. Rispetto alla sfida contro il Chieri sono più soddisfatto però, perchè la squadra non si è mai tirata indietro e ha continuato a pressare alto come avevo chiesto».

Bassaoule, Allenatore Sisport«Non è stata sicuramente la nostra prestazione migliore, perchè ci abbiamo impiegato un po' per adattarci al loro grande pressing. Dopo il terzo gol però ci siamo sbloccati e siamo riusciti a far girare meglio la palla, quindi sono soddisfatto: i tre punti sono stati agguantati e ora pensiamo alla prossima».

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400