Cerca

Under 14

Saviglianese-Cuneo Olmo: doppio Guerrini, Cigna e Neri lo rifanno, abbattuto ancora il Cuneo di Ourabi

Vittoria convincente e rotonda per i 'maghi' che non lasciano scampo agli avversari del Cuneo che cadono dopo un ottimo primo tempo

Neri, Cigna e Guerrini

da sinistra Neri, Cigna e Guerrini, gli autori dei gol che portano i 3 punti a Savigliano, nel match casalingo contro il Cuneo

Nel freddo pomeriggio di Savigliano va in scena un roboante 4-1 spartito Saviglianese. Mentre il risultato sembra poter condannare gli ospiti, va sottolineato che nel primo tempo il Cuneo Olmo abbia giocato meglio e si sia reso più pericoloso, per poi venir punito solo da Cigna in contropiede. Nel secondo tempo però succede di tutto. Espulso l’allenatore Maurizio Guerrini della Saviglianese proprio in occasione dell’accorcio di Ghivarello che aveva replicato a Tommaso Guerrini che aveva aperto le marcature all’inizio della ripresa. Poi la Saviglianese dilaga, prima Neri si guadagna un rigore che sempre Guerrini trasforma egregiamente e poi è proprio Neri a mettersi in proprio e segnare il palo gol che vale i tre punti per la formazione di casa che ora accorcia proprio sul Cuneo, reduce da due KO consecutivi, ambedue con quattro reti al passivo. 

Il canto di Cigna La squadra padrona di casa è reduce da un pari esterno contro la Monregale, mentre gli ospiti hanno subito una sconfitta per 0-4 in casa ad opera del Chisola alla giornata 10. La classifica recita Saviglianese ottava a 13 punti fatti frutto di 4 vittorie, 1 pari e 5 sconfitte con la bellezza di 14 gol fatti ma 28 subiti. Di contro il Cuneo si presenta con la quinta posizione a quota 18 punti, ottenuti tra 6 vittorie e 4 KO con 18 gol all’attivo e 13 subiti. Parte subito forte la Saviglianese che ottiene subito un corner, dal quale Neri manca clamorosamente il pallone. Risponde il Cuneo con un tiro da fuori ben deviato in corner da Nicola, ma anche in questo angolo si conclude con un nulla di fatto. Al 5’ è Kollcaku ad avere una ghiotta chance da un lancio dalla difesa, ma nel saltare l’estremo difensore di casa si allunga troppo la sfera che esce sul fondo. Al 10’ risponde l Saviglianese con un altro angolo, ma la difesa ospite è bravissima ad allontanare. Al 16’ si mette in proprio Kollcaku e fa una discesa palla al piede al termine della quale il Cuneo guadagna un corner, ma anche in quest’occasione il calcio da fermo non si concretizza in azione pericolosa. Al 18’ è un miracolo di Garro a impedire che Neri calci a rete, visto che era tu per tu con Maccario. La partita stenta a decollare e si susseguono i corner sui quali il gol non arriva, come anche avviene al minuto 22’, con il portiere di casa che piò solo guardare il pallone sorvolare l’area dopo il cross. C’è da sottolineare che il Cuneo sta giocando più ordinato, mentre per ora la Saviglianese si affida prevalentemente ai lanci lunghi sui quali fatica però a costruire, e questo è dovuto anche ad un centrocampo più basso del dovuto. Il Cuneo, però, nonostante un pressing alto non riesce a filtrare in mezzo alle maglie serrate della difesa di casa. La svolta l’abbiamo al minuto 25’, quando un contropiede della Saviglianese riesce a concretizzarsi e sulla palla messa in mezzo si fionda Cigna che controlla e segna, beffando la difesa cuneese molto alta e ribaltando l’inerzia del match con il suo 1-0. Il Cuneo prova a reagire ma l’occasione più nitida capita ancora sui piedi di Cigna al 29’, con gli ospiti che si salvano in corner, uno dei punti deboli di tutte e due gli attacchi in campo, vista la mole di calci d’angolo sprecati senza portare pericoli eclatanti al portiere. Il Cuneo non si nasconde e prova subito a riagguantare il pari ma la discesa di Ghivarello viene annullata da Nicola. Un altro strumento sin qui inutilizzato per sbloccare il punteggio da parte dei cuneesi è il calcio di punizione, ma anche al 33’ sfruttando questa soluzione il pallone esce facendo ipotizzare una maledizione della porta stregata per gli ospiti. Stavolta a rispondere al colpo è la Saviglianese con una rovesciata di Neri in centro area, ma Maccario è attento sulla traiettoria e blocca a terra. Il primo tempo si chiude poi senza recupero con la Saviglianese che si porta momentaneamente a -2 proprio dal Cuneo, ma con ancora tutto il secondo tempo da giocare.

Saviglinanese cinica Il secondo tempo parte subito a mille per la squadra padrona di casa, che tira ben due volte verso il portiere ma è alla terza che Guerrini trova il raddoppio con un tiro preciso che si insacca alle spalle di un incolpevole Maccario. Proprio il neo-entrato Bahbaz si crea la prima occasione del secondo tempo dei suoi, ma il suo tiro è deviato in corner secondo il direttore, corner che si risolve anche qua con palla agli avversari. La partita si infiamma poi al 11’ con un battibecco intenso tra l’allenatore della Saviglianese e il direttore di gara, il tutto mentre in campo inizia a salire la tensione anche fra giocatori. Al 13’ parte Kollcaku con un tiro su punizione, ma la palla si spegne alla sinistra del palo difesa da Nicola. Mentre i due allenatori pensano ad altri cambi, il Cuneo attacca a testa bassa, subendo ancora maggiormente i contropiedi ospiti che non su esimono dall’attaccare quando ne hanno l’opportunità. Al 24’ arriva un episodio controverso: su un’azione sviluppata sulla fascia destra trova la rete Ghivarello ma neanche i giocatori capiscono se la rete sia valida o meno perchè c’è stato un fischio dell’arbitro che ha confuso. Proprio su questo episodio viene espulso l’allenatore Maurizio Guerrini  della Saviglianese, con il quale l’arbitro aveva già avuto un battibecco in precedenza. Il match ora è infuocato e gli ultimi minuti saranno davvero accesi perchè il risultato recita 2-1. Ora l’arbitro estrae anche il primo giallo del match ai danni di Garello, ma dagli spalti si rumoreggia per tutto, soprattutto per le decisioni del direttore di gara. Inutile sottolineare che anche in questo ultimo sabato di novembre a farla da co-protagonista è la nebbia che rende comunque difficoltosa la lettura dei numeri di maglia, anche se meno rispetto ai weekend passati. Al 30’ arriva un ulteriore colpo di scena: pasticcio difensivo del Cuneo e si infila Neri che viene letteralmente steso da due avversari con conseguente rigore assegnato per la formazione di casa, anche se per batterlo passerà un attimo visto che Neri è rimasto a terra un po’, per poi fortunatamente rialzarsi. Dal dischetto è ancora Guerrini a presentarsi e a poco serve che Maccario indovini l’angolo. 3-1 e partita in ghiaccio per la Saviglianese, salvo ribaltoni degli ultimi 10 minuti. I cambi non stravolgono quel che è l’andamento della partita, con il Cuneo che è ora in affanno alla ricerca del gol che potrebbe riaprire la gara ancora una volta ma fatica adesso a salire contro una Saviglianese che sa di poter gestire nuovamente il doppio vantaggio, memore dell’errore fatto sul 2-0. Il finale ha poco da raccontare con il Cuneo abbattuto nel morale che subisce le ultime sfuriate offensive della Saviglianese gestendole come meglio riesce e senza subire a con i ragazzi abbattuti per le tante occasioni prodotte che non si sono concretizzate. Ci prova ancora su punizione il Cuneo, ma Nicola annulla anche questo, chiudendo di fatto la porta ancora una volta e sul contropiede è il numero 9 Neri a chiuderla con un evidente errore difensivo che gli lascia il campo necessario a scappare via e colpire per il 4-1 definitivo che fa male alla formazione ospite, che aveva 13 gol subiti prima di questo appuntamento ma che nelle ultime due si è vista violare per ben 8 volte sui complessivi 17 gol subiti attuali. E con 4’ di recupero si chiude questo match sul risultato di 4-1, sconfitta ampia per quanto dimostrato dal Cuneo che però dietro ha ballato tanto. Cinica inizialmente, letale e con un buon gioco poi è invece la Saviglianese che si porta a -2 proprio dal Cuneo e che merita 3 punti contro un’ottima squadra. Il prossimo turno vedrà impegnati i cuneesi ancora in trasferta, anche se stavolta a Fossano, mentre i padroni di casa andranno a Centallo per accorciare il gap con quelle davanti.   

IL TABELLINO

SAVIGLIANESE-CUNEO OLMO 4-1

RETI: (1-0, 3-1): 25’ Cigna (S), 5’ st Guerrini (S), 22’ st Ghivarello (C), 30’ st rig. Guerrini (S), 37’ st Neri (S).

SAVIGLIANESE (3-5-2): Nicola 6.5, Mukaj 6.5, Sufaj 6, Gili 6, Garello 6, Gallino 6 (18’ st Ambrogio 6), Martini 6, Guerrini 8.5 (31’ st Gjyrezi sv), Neri 8, Arnolfo 6 (31’ st Depetris sv), Cigna 8. All. Guerrini Maurizio 5.5.

A disposizione: Ferrero, Nikaj, Gavatorta, Allasia.

CUNEO OLMO (3-4-3): Maccario 5.5, Garro 5.5, Civalleri 5.5, Sorace 5.5, Ghivarello 7.5, Baudino 6 (29’ st Revello sv), Marconi 6.5,  Ciocoiu 5.5, Lubatti 6 (9’ st Bahbaz 6.5), Kollcaku 6.5, Dutto 5.5. All. Ourabi Ahmed 5.5.

A disposizione: Vespier, Gabardi, Petrelli.

ARBITRO: Francesco Gitto di Pinerolo 6.

AMMONITI: 25’ Garello (S)

NOTE: al 23’ espulso allenatore Guerrini Maurizio.

LE PAGELLE 


SAVIGLIANESE (3-5-2)


Nicola 6.5 Testa e attenzione del primo tempo, con diverse belle uscite tranne quella sul 10 avversario ad inizio match. 

Mukaj 6.5 Attento e preciso in due o tre anticipi, prezioso il suo lavoro. 

Sufaj 6 Un po’ timidi in fase offensiva, ma nessun errore nella sua prestazione. 

Gili 6 Cala sul finir del primo tempo con diversi palloni buttati via, fin lì buona prestazione. 

Garello 6 Si fa scappare due volte l’attaccante che lo grazia non arrivando al pallone per un soffio. 

Gallino 6 Gestisce bene la palla all’inizio, cala vistosamente a metà gara. 

18’ st Ambrogio 6 Entra quando la partita assume i contorni di un finale infuocato ma non commette errori, bravo..

Martini 6 Sale la sua prestazione col passare dei minuti ed è bravo a chiudere in due occasioni. 

Guerrini 8.5 Si fa vedere in più occasioni e ha un buon dribbling, gli manca solo il gol che arriva nel secondo tempo, con anche un rigore calciato benissimo. 

Neri 8 Parte con un errore sotto porta, poi il suo lavoro è fondamentale nel gestire i palloni calciati in avanti, la chiude con un tiro da biliardo.

Arnolfo 6 Un po’ assente nel primo tempo dove fatica a trovare il ritmo, esce stanco da un match in cui ha speso tante energie. 

Cigna 8 Gol fantastico perchè chiunque si sarebbe fatto ingolosire dall’opportunità di tirare al volo mentre lui fredda gli avversari controllando prima la sfera e poi calciando.

All. Guerrini Maurizio 5.5 I suoi ragazzi non sono in forma nel primo tempo, giocano invece più ordinatamente nel secondo ma l’espulsione pesa sul voto.


CUNEO OLMO (3-4-3)

Maccario 5.5 Sul gol bisognava forse provare ad uscire invece rimane immobile ad aspettare la cannonata a quel punto imparabile, sugli altri 3 non può davvero nulla. 

Garro 5.5  I gol sono sensibilmente colpa dei centrali che si addormentano, specie sul primo dove perdono la marcatura. 

Civalleri 5.5 Come i compagni di reparto, decisamente troppo avanzati per questa Saviglianese contropiedista. 

Sorace 5.5 Anche lui patisce tantissimo le scorribande avversarie e il risultato sono 4 gol di passivo. 

Ghivarello 7.5 Tiene in piedi la baracca, meritava il gol per quanto fatto nel primo tempo, lo ottiene ma non basta da solo a rimontare. 

Baudino 6 Partita onesta nel primo tempo, sfiora anche il gol con un tiro da fuori, nel secondo cala. 

Marconi 6.5 Molto propositivo, uno dei più propositivi, si cerca palla spesso ma anche lui da solo non basta. 

Ciocoiu 5.5 Assente, si vede poco nel primo tempo, si vede nulla nel secondo. 

Lubatti 6 Nel primo tempo gioca bene ma non basta, nel secondo si eclissa assieme alla squadra. 

9’ st Bahbaz 6.5 Entra col piglio giusto, lotta, corre e sgomita ma si spegne presto perchè i suoi compagni crollano.

Kollcaku 6.5 Il migliore in fase offensiva, si libera spesso della marcatura e meriterebbe il gol, poi crolla con la squadra. 

Dutto 5.5 Nel primo tempo è timido, nel secondo anche lui scende in campo con poco mordente. 

All. Ourabi Ahmed 5.5 La sua squadra gioca un bel calcio ma ha due difetti oggi: una mancanza di cinismo in fase gol, e soprattutto un difesa troppo alta per questa partita che costa cara.

Arbitro Francesco Gitto di Pinerolo 6 Gestisce bene il primo tempo e nel secondo è bravo con l’allenatore avversario, ma sulla gestione cartellini e energie nervose non ci siamo.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400