Cerca

Under 14

Volpiano-PDHAE: il muro orange dura solo un tempo, le foxes ripartono un da super Reci

Filice risponde al numero nove di casa e fa sperare gli ospiti, che però crollano nel secondo tempo sotto i colpi di Odello e Pirone. Riparte il cammino dei biancoblù dopo la sconfitta della scorsa settimana

Volpiano-PDHAE: il muro orange dura solo un tempo, le foxes ripartono un da super Reci

Sono 23 i gol in campionato del bomber Edoardo Reci

Netta vittoria del Volpiano che liquida la pratica PDHAE con un sonoro 5-1, in una partita più complicata del previsto nel primo tempo e poi tranquillamente risolta nella ripresa. Eppure la prima frazione è iniziata nel migliore dei modi per i ragazzi di Vitelli, bravi a sbloccare subito il punteggio con l'ennesimo gol (il ventitreesimo) di Edoardo Reci, salvo poi essere raggiunti dalla rete di Filice, lesto a ribattere in gol il rigore ben parato da Basilicata. Grazie alla zampata in mischia di Moncalvo però, i padroni di casa sono riusciti ad andare negli spogliatoi in vantaggio, garantendosi maggiore serenità in vista della ripresa: dopo il cartellino rosso sventolato a Zecca, le foxes si sono impadroniti del campo in maniera definitiva e i gol di Reci, Odello e Pirone hanno legittimato una vittoria meritata, anche se più sofferta di quanto si poteva immaginare prima del match. Riparte così il cammino dei padroni di casa, dopo la sconfitta nel big match contro il Gassino della scorsa settimana.

Risultato in bilico. Il Volpiano si affida al 4-3-1-2 per scardinare la difesa del PDHAE, che invece si presenta in casa della seconda forza del campionato senza paura, schierando un 4-3-3 spregiudicato, da chi non ha nulla da perdere. Non a caso nella prima frazione regna un sostanziale equilibrio, inaspettato considerando la classifica ma che dimostra ancora una volta che i successi vanno conquistati sul campo, lottando quando necessario. Al 4' però i padroni di casa si portano subito in vantaggio grazie al gol di Edoardo Reci, bravo a sfruttare una palla vagante nei pressi dell'area di rigore ospite, non lasciando scampo all'incolpevole Mazzotta. Proprio il numero uno ospite è protagonista qualche minuto più tardi di uno spiacevole infortunio: in un'azione di contropiede, Pirone si lancia verso la porta orange e si scontra con il coraggioso portiere, bravo a uscire per difendere la propria porta dalla minaccia avversaria. Cambio obbligato quindi per Piotto, ma il suo PDHAE non si scompone e trova il modo di pareggiare l'incontro: Blanc sfrutta un'azione di contropiede e viene travolto in area di rigore, conquistandosi un provvidenziale tiro dagli undici metri. Filice viene ipnotizzato da Basilicata che indovina il lato, ma sulla ribattuta del numero 7 non può nulla e il punteggio torna in parità. Il Volpiano incassa il colpo e sembra essere preda di una confusione inattesa, non riuscendo a girare il pallone con la solita velocità e favorendo il gioco di rimessa degli ospiti, ma sul finire di tempo riesce a riportarsi avanti dagli sviluppi di una palla inattiva: Aggero batte un cross insidioso che sorprende Garin, bravo a respingere, ma senza possibilità di opporre resistenza alla ribattuta da pochi passi di Moncalvo.

Goleada foxes. Il promettente primo tempo degli orange viene disatteso da una ripresa complicata e segnata da episodi sfavorevoli, in cui i padroni di casa sono riusciti a trovare la fluidità e gli spazi che erano mancati a inizio gara. A farsi notare è soprattutto Cirillo, terzino destro delle foxes, che lascia andare i cavalli creando scompiglio sulla fascia. Proprio da una sua grande cavalcata al 10' st nasce il 3-1, con Reci che impatta precisamente il cross al bacio non lasciando scampo all'estremo difensore avversario. Piotto prova a dare la carica ai suoi, ma la partita si può definire conclusa già al 16' st, quando Zecca già ammonito abbatte in area un avversario, rimediando la seconda ammonizione e procurando un calcio di rigore per gli avversari: dal dischetto si presenta Odello che è freddo e spiazza Garin. Gli ultimi venti minuti scorrono con grande affanno per gli orange, che arginano come possono la furia che impazza tra le fila dei padroni di casa. L'ultimo squillo suona nel finale, quando Pirone corona un'ottima prestazione trasformando in gol il bel passaggio di D'Antuono, siglando il definitivo 5-1. La squadra di Vitelli rinizia quindi da dove aveva lasciato e raggiunge quota 28 punti, quando mancano ormai solo due partite prima della sosta natalizia. 

IL TABELLINO DELL'INCONTRO

VOLPIANO-PDHAE 5-1

RETI (1-0, 1-1, 5-1): 4' Reci (V), 18' Filice (P), 33' Moncalvo (V), 10' st Reci (V), 16' st rig. Odello (V), 27' st Pirone (V).

VOLPIANO (4-3-1-2): Basilicata 7, Cirillo 8 (26' st Bono sv), Mosca 7 (21' st Migliore 6.5), Sereni 7 (24' st Mascolo sv), Aggero 7, Moncalvo 7, Murgia 6.5 (24' st Algozzini sv), Rettore 6.5 (29' st Fresia sv), Reci 7.5 (21' st Bertorello 6.5), Odello 7 (27' st D'Antuono 7), Pirone 7.5. A disp. Novelli, Giardina. All. Vitelli 7.

PDHAE (4-3-3): Mazzotta 6.5 (10' Garin 6.5), Dipierdomenico 6 (19' st Joly 6), Joyeusaz 6, Zancanella 6 (26' st Dondeynaz sv), Zecca 6, Cortinovis 6.5, Filice 7, Baldo 6.5, Blanc 6.5 (34' st Bellotto sv), Lucà 6 (26' st Pinet sv), Monami 6.5. All. Piotto 6. Dir. Agnesod - Balbiano.

ARBITRO: Pedrazzi di Chivasso 6.

AMMONITI: 6' st Zecca (P).

ESPULSI: 16' st Zecca (P).

LE PAGELLE 

VOLPIANO

Basilicata 7 In una partita tutto sommato tranquilla per la difesa delle foxes, si fa notare per il rigore parato a metà del primo tempo. Purtroppo non può nulla sulla ribattuta da pochi metri di Filice che sigla il gol del momentaneo pareggio.

Cirillo 8 Parte leggermente timoroso e bloccato nel primo tempo, dove comunque è uno dei più attivi dei suoi, ma è nella ripresa che la sua prestazione diventa maiuscola: tante le cavalcate impressionanti sulla fascia che creano scompiglio nella difesa avversaria e da una di queste nasce il gol che di fatto chiude l'incontro.  26' st Bono sv

Mosca 7 Sulla fascia è un treno che non fa mai ritardo: è sempre preciso negli inserimenti, dimostrandosi un'arma in più nell'arsenale della squadra di Vitelli.

21' st Migliore 6.5 Entrare a partita già decisa non rende facile lasciare il segno, ma la sua prestazione è sicuramente sufficiente grazie all'attenzione mostrata sulle (poche) ripartenze avversarie e alla partecipazione in fase di manovra.

Sereni 7 Centrale di centrocampo dotato di tecnica lampante, che salta agli occhi. Soprattutto nel primo tempo particolarmente confuso della sua squadra, è uno dei pochi non perdere la calma e a giocare la palla con serenità, disegnando trame interessanti.  24' st Mascolo sv

Aggero 7 Centrale roccioso dotato di grande senso della posizione, che gli permette di trovarsi sempre nel punto giusto quando c'è da difendere. Si incarica di battere praticamente tutti i calci piazzati, dimostrando una personalità non da poco.

Moncalvo 7 Si fa perdonare il fallo commesso in occasione del rigore con un gol importantissimo, rivelatosi decisivo per spianare la strada che porta ai tre punti.

Murgia 6.5 Dinamico e nel vivo dell'azione, può migliorare ancora per quanto riguarda le precisione, ma è sicuramente sulla buona strada.   24' st Algozzini sv

Rettore 6.5 Pur giocando una partita ampiamente sufficiente, dà l'impressione di poter sfruttare meglio il fisico imponente con cui potrebbe dettare legge a centrocampo.  29' st Fresia sv

Reci 7.5 Difficile aggiungere qualcosa a un dato tanto inconfutabile quanto impressionante: sono 23 i gol messi a segno in 12 partite, che rendono il bomber di casa una vera e propria macchina da guerra.

21' st Bertorello 6.5 Prestazione generosa, ma i minuti a disposizione per incidere sono pochi.

Odello 7 Svaria molto nel fronte d'attacco, scambiandosi continuamente la posizione con i compagni di reparto. Freddissimo dagli undici metri.

27' st D'Antuono 7 Riesce a lasciare il segno sfornando un bellissimo assist nel gol del 5-1 che glissa definitivamente il trionfo dei padroni di casa.

Pirone 7.5 Meritava che il suo nome finisse nel tabellino per la grande dedizione alla causa e il grande impegno. Ci riesce grazie al bel gol del finale, che è solo la ciliegina sulla torta di una partita fatta di tanta qualità e pochissimi errori.

All. Vitelli 7 Il suo Volpiano non perde tempo e torna a vincere, mostrando di voler ancora dire la sua nella corsa al vertice con una prestazione solida e convincente.

PDHAE

Mazzotta 6.5 Ha pochi minuti prima di uscire da eroe per un contrasto in uscita bassa su Reci. Subisce l’1-0 senza colpa. L’infortunio al piede destro sembra grave.

10' Garin 6.5 Sabato impegnativo in cui però si fa trovare pronto. Vola spesso, esce bene e nega un altro paio di gol.

Dipierdomenico 6 Nella prima frazione il Volpiano spinge timidamente dalla sua parte e quindi dà manforte alla coppia di centrali con un occhio sempre su Rettore. Nella ripresa deve dare riserva alle scorte di ossigeno.

17' st Joly 6 Entra con la squadra in inferiorità e prova a dare gamba sull’out di destra.

Joyeusaz 6 Subito impegnato vede avanzare spesso e volentieri Mosca e con l’ausilio dei due centrali riesce ad arginarlo. Prova ordinata.

Zancanella 6 Spesso i suoi verticalizzano subito non passando dai suoi piedi e questo lo costringe ad una prova di tenore più difensivo. Battaglia con Sereni e reparto come può. 26' st Dondeynaz sv

Zecca 6 A inizio gara rende difficile la vita a Reci e Pirone seguendoli bene, marcandoli meglio e facendo efficientissime scivolate. Col passare dei minuti la pressione aumenta e il secondo giallo macchia un po’ una prova di sostanza.

Cortinovis 6.5 Parte alla grande insieme a Zecca. Buona marcatura sul temibile tandem offensivo biancoblù e raddoppiando velocemente e bene sugli esterni.

Filice 7 Il più ispirato dei suoi. Capisce per primo che il fallo su Blanc è da rigore e si carica sulle spalle l’onere. Ci crede talmente tanto che nonostante venga parato il rigore si catapulta a ribadire in rete. Distribuisce ordini e fa da faro nel gioco. Bene anche quando sale prima punta.

Baldo 6.5 I muscoli in mediana arginano il potenziale di Murgia rendendo più sicuro l’out di destra.

Blanc 6.5 Vispo e voglioso svaria per tutto il fronte offensivo alla ricerca dei minimi spazi che Aggero e Moncalvo gli lasciano. Lesto e furbo nel procurarsi il rigore. Si dà da fare anche quando arretra in mediana. 34' st Bellotto sv

Lucà 6 L’arma con cui può insidiare è la corsa e con quello prova a dare del filo da torcere. 26' st Pinet sv

Monami 6.5 Nella prima frazione spinge cercando di approfittare di qualche spazio lasciato dalle percussioni di Mosca.

All. Piotto 6 Volpiano non è una tana facile per fare punti e i suoi comunque hanno dimostrato di poter stare in partita per la prima frazione. Con i denti e con la grinta il PDHAE ha 35’ da cui ripartire. L’inferiorità numerica sancisce la fine di una partita battagliata.

LE PAROLE A FINE GARA

Vitelli, Allenatore Volpiano: «Oggi era importante tornare a vincere per non perdere ulteriore terreno. Abbiamo leggermente sofferto nel primo tempo, ma quando ci siamo calmati e ci sono stati più spazi, abbiamo legittimato il successo. Sono contento anche perchè sono riuscito a concedere spazio a molti ragazzi».

Piotto, Allenatore PDHAE: «Sono soddisfatto di quanto abbiamo fatto vedere nel primo tempo, perchè giocarsela alla pari della seconda in classifica dimostra che siamo una squadra che può dire la propria. Nella ripresa abbiamo sofferto soprattutto dopo l'espulsione, quando non c'è stato chiaramente più molto da fare».

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400