Cerca

Under 14

Gorrini, l'ex che segna ed esulta; Carobbio, il re del centrocampo

Scanzorosciate, Zeneli e Merelli le anime della mediana; Virtus, Durso tiene in piedi la difesa

Carobbio-Gorrini

A sinistra Giacomo Carobbio, centroccampista della Virtus Ciserano Bergamo; a destra Matteo Gorrini, attaccante polivalente dello Scanzorosciate

Vittoria in rimonta e tre punti per lo Scanzorosciate di Alessandri Grigis, che dopo un primo tempo di sofferenza - e chiuso in svantaggio per il gol su rigore di Ghisleni - ribalta il risultato contro una Virtus Ciserano Bergamo ancora a secco di vittorie in questo girone primaverile. A marchiare l'uno-due giallorosso sono prima Matteo Gorrini, ex di turno, e poi Andrea Ravizza.

SCANZOROSCIATE
Baggi 7 Sul rigore di Ghisleni battezza l'angolo sbagliato, trema in un paio di costruzioni dalla sua area piccola ma alla fine porta a casa la pagella con un intervento sicuro su Donadoni e poi con una bella respinta su Araboni.
Colombo 6 Dopo un inizio complicato prende confidenza e cresce di minuto in minuto. Riscatta un avvio non semplicissimo con una ripresa all'altezza della situazione.
Gritti 6.5 Terzino destro con licenza di spingere, anche se nella prima frazione non gli capica quasi mai a causa della pressione della Virtus. Anche lui molto meglio nella ripresa, trova la giusta posizione e compie anche un paio di diagonali risolvi-problemi.
Zeneli 7 Anche nel momento di difficoltà della squadra risulta essere uno dei migliori. Ago della bilancia nel 4-3-3 giallorosso: chiude i buchi dei compagni e va a cercare sempre il pallone per poi distribuire gioco. Anche qualche ottimo strappo in verticale.
Doneda 6 Una buona prova al centro della difesa per il capitano, soprattutto nella seconda parte della gara quando alza la barricata e non fa passare più nessuno. Mezzo punto in meno solo per il fallo che porta al calcio di rigore: Carobbio era spalle alla porta, avrebbe dovuto temporeggiare.
Breviario 6.5 Anche lui come tutto il reparto stavolta non eccelle in fase di impostazione, però quando va in marcatura porta a casa risultati di livello.
Longaretti 6 Si muove, si propone, aiuta anche in fase difensiva. Sbaglia un gol facile, ma con impegno e dedizione dà il suo apporto alla causa.
6' st Volpe 6.5 Centravanti da ripartenza, Grigis se lo gioca nel momento giusto e lui non delude: veloce, scattante, in contropiede mette in difficoltà la difesa avversaria.
Milesi 6.5 Lavoro magari non appariscente ma certamente efficace sul centro-sinistra della mediana.
Gorrini 7 Ci mette un po' a entrare in partita, anche perché all'inizio si gioca solo nella metà campo dello Scanzo. A inizio ripresa però è sua la zampata che fa partire la rimonta, un destro che beffa Cuni infilandosi all'angolino. Ex Virtus Ciseramo Bergamo, ma l'esultanza è d'obbligo. Quando entra Volpe passa a sinistra, sempre con buoni risultati.
Merelli 7 Mezzala con il compito di collegare centrocampo e attacco, fa valere il suo buon fisico tenendo palloni importanti per far respirare la squadra. Il merito maggiore? La pennellata per la testa di Ravizza che porta al gol della vittoria.
Ravizza 7.5 Si capisce subito che è in gran giornata. Nel primo tempo gioca quasi solo lui, sgasa in ripartenza e combatte sul possesso palla a centrocampo: nella ripresa aumenta ulteriormente i giri del motore e diventa immarcabile. Sull'angolo di Merelli trova il tempo giusto per colpire di testa e firmare la vittoria. Man of the match.
All. Grigis 7 Trentacinque minuti da dimenticare, altrettanti da ricordare. Giocando come nel secondo tempo, l'obiettivo playoff è ampiamente alla portata di questa squadra.

VIRTUS CISERANO BERGAMO
Cuni 6 Sul gol di Gorrini la sfiora ma non basta, il colpo di testa di Ravizza è proprio imparabile. Nel primo tempo con un liscio spalanca la porta a Longaretti, che lo grazia. (19' st Xia 6).
Ventura 6.5 Stantuffo a destra, accompagna l'azione offensiva e mette dentro cross con il contagiri. (19' st Castelli 6).
Mazzola 6 Finché dalla sua parte c'è Longaretti va tutto bene, quando arriva Ravizza sono dolori. Si salva, ma non riesce a spingere più di tanto. E sul gol del 2-1 il più vicino a Ravizza è proprio lui.
Durso 6.5 Sembra una giornata di riposo, e invece tutto ad un tratto si ritrova impegnato in un super lavoro. Prova a rendersi utile anche con qualche calcio piazzato da lontano.
Bondioli 6 Tiene bene la zona centrale, anche se quando Gorrini - e poi Volpe - accelerano corre qualche rischio di troppo.
Carobbio 7 Il migliore del centrocampo, per come cuce gioco e per come va a contrastare i mediani avversari. In più, alla prima vera incursione si conquista un calcio di rigore con una giocata da veterano. (33' st Servalli sv).
Donadoni 6.5 La catena di sinistra vive delle sue intuizioni, copre le spalle a Morstabilini e spesso ne fa le veci in fase offensiva.
Palmieri 6.5 Il capitano non delude mai: tosto e qualitativo allo stesso tempo, nel primo tempo il reparto domina senza problemi. Poi cala come tutta la sqaudra.
Ghisleni 7 Grande lavoro spalle alla porta con sponde importanti per i compagni, gioca bene in profondità ma soprattutto scarica in rete il rigore del momentaneo vantaggio.
Araboni 6.5 Nel vivo, frizzante: va anche vicinissimo alla gioia personale, ma Baggi con un mezzo miracolo gli dice di no. (19' st Casali 6).
Morstabilini 6 Non riesce a sfondare ma fa movimenti preziosi a sinistra. Quando Donadoni va in sovrapposizione, copre con intelligenza.
12' st Caponetto 6 Entra per ridare vivacità all'attacco, ma non gli arrivani tanti palloni giocabili.
All. Lombardi 6 Primo tempo perfetto, aggredisce lo Scanzo e passa meritatamente in vantaggio. Nella ripresa la squadra quasi scompare dal campo. Merito degli avversari, ma anche demeriti propri.

ARBITRO
Eltantawy di Chiari 6.5 Solamente 16 anni e al debutto assoluto nei Regionali. Il rigore per la Virtus a velocità normale sembra un po' esagerato, ma il tocco gamba sinistra-gamba sinistra tra Bondioli e Carobbio è dimostrato dalle immagini. Fa bene anche a lasciar correre sul contatto Bondioli-Ravizza nella ripresa. Sbaglia a segnalare due posizioni di fuorigioco contro lo Scanzo, uniche pecche di una "prima" positiva.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400