Cerca

Under 14

Durante alla Sneijder, voto 8; Calia sulla fascia sembra Maicon, voto 7

Tra i ragazzi di Corti in gol anche Giuliani e Gallo, tra gli ospiti ci crede Suigo: le pagelle di Accademia Inter-Caronnese

Durante alla Sneijder, voto 8; Calia sulla fascia sembra Maicon, voto 7

Nicholas Durante, in gol e tra i migliori in campo dell'Accademia Inter

L'Accademia Inter vince una partita giocata alla grande in casa contro la Caronnese grazie alle reti di Gallo, Durante e alla doppietta di Giuliani nel secondo tempo. Grande prova anche di Calia, protagonista con le sue sgasate sulla fascia, e di Bucciero, che combina benissimo con Durante e porta altissimo il pressing sugli avversari. In difficoltà gli ospiti della Caronnese, ma ci crede fino all'ultimo Suigo, il più battagliero dei suoi.

ACCADEMIA INTER

Tommasi 6.5 Gli avversari lo bersagliano poco e lui passa una domenica mattina relativamente tranquilla. Nel secondo tempo Suigo ha uno squillo importante e lui risponde presente.
Calia 7 Un vero e proprio motorino, con il serbatoio pieno per fare avanti e dietro per settanta minuti. Quando difende è attentissimo, quando si lancia in attacco sembra Maicon, per aggressività nell'infilarsi negli spazi e per la capacità di saltare l'uomo in corsa palla al piede.
Espinoza 6.5 Rispetto al collega terzino sull'altra fascia, lui resta un po' più dietro per coprire meglio gli spazi e dare un importante equilibrio alla squadra. Riesce comunque a buttarsi qualche volta in avanti nel secondo tempo, dando diverso filo da torcere agli avversari.
14' st Maggini 6.5 Al suo ingresso la partita era in pieno controllo, ma va detto che comunque acclimatarsi e adattarsi ai ritmi, dalla panchina, non era facile. Corre tanto e serve il pallone giusto a Giuliani per il gol del poker nerazzurro.
Volpi 7 Buone le sue geometrie e i recuperi del pallone. Copre molto bene la sua zona di campo e giganteggia all'altezza del cerchio del calcio d'inizio. Balisticamente fa vedere a tutti le sue doti, con due occasioni ravvicinate da brividi freddi per la Caronnese.
Marrone 6.5 Anche per lui è una giornata tranquilla, ma lo è anche per via del suo modo di difendere: prende sempre posizione, svetta nei duelli aerei e tiene la linea alta, impedendo a giocatori come Bregani e Cecco di involarsi in porta. (32' st Falappi sv).
Gibelli 6.5 Stesso discorso fatto per Marrone: tiene benissimo la posizione ed è in sintonia perfetta con il collega centrale e, in generale, con tutta la linea difensiva. A possesso recuperato, è anche propositivo giocando il pallone in avanti.
Gallo 7.5 Ha il merito di aprire le marcature in un momento importante, perché ha da subito concretizzato la manovra nerazzurra. Dopo il gol indossa le vesti del rifinitore insieme a Bucciero, pulendo tanti palloni e servendoli ai compagni in area. Ottimo anche in dribbling.
24' st Zekatrinej 6.5 Dalla panchina è spesso un fattore ed è abituato a lasciare il segno nella partita. Oggi la situazione non lo richiedeva, anche perché nel quarto d'ora a sua disposizione l'Accademia fa girare molto bene il pallone ma non affonda particolarmente. Lui, comunque, entra bene in campo.
Durante 8 Quanti palloni giocati, con quanta lucidità e con quanta intelligenza tattica. Come Sneijder nell'anno del Triplete dell'Inter, sembra avere gli occhi ovunque e sa sempre dove e come giocare il pallone, che sia all'indietro o verticalizzando in alto. L'intesa con Bucciero è eclatante e all'inizio della partita sono i protagonisti assoluti a centrocampo. (30' st Pitissi sv).
Giuliani 8 Due gol da bomber vero, perché capitalizza prima un pallone sporco trovando la diagonale giusta e poi disegna un pallonetto delizioso che sembra scorrere a rallentatore in porta. Nonostante fisicamente non sia dominante, riesce a tenere bene la posizione e a giocarsela con i difensori centrali, spesso anche anticipandoli nelle giocate. (26' st Zanin sv).
Bucciero 7 Uno dei perni di centrocampo, l'intesa con compagni come Durante o Gallo veramente bella da vedere: loro lo trovano con giocate illuminanti, lui proietta la luce negli ultimi metri, cercando di lanciare di continuo gli attaccanti. Anche in fase di interdizione si dimostra preziosa.
19' st Conversa 6.5 Prende il posto del compagno e gioca leggermente più esterno rispetto a Conversa ma riesce comunque a dare un buon apporto in termini di qualità, in un momento della gara in cui l'Accademia era padrona del campo più che mai.
Madon 6.5 In genere lui è uno dei protagonisti assoluti dei nerazzurri. Oggi invece un po' sottotono, probabilmente per via dei tanti impegni ravvicinati. Sia chiaro però, la sua è ovviamente una buona gara e si esibisce in alcune giocate veramente di qualità: gli è mancata solo un po' di cattiveria in area. (28' st Crapanzano sv).
All. Corti 7.5 Una grande prova da parte della sua Accademia Inter, totale: la squadra è messa bene in campo, sa alla perfezione cosa fare e non rischia nulla. Al di là del risultato, la prestazione è stata incredibilmente positiva e permette ai nerazzurri di restare in alto in classifica.

Gli undici scelti da Corti per l'Accademia Inter al fischio d'inizio

CARONNESE

Miglierina 6 Partita difficile per lui: i tiri che subisce non sono tanti a dire il vero, ma quelli che arrivano sono tutti potenzialmente pericolosi. In alcuni momenti è costretto agli straordinari, ma sull'ultimo gol è un paio di passi troppo in avanti.
Callea 6.5 In difesa cerca di tappare come meglio può, ma le magliette dell'Accademia Inter attorno a lui sono tante e tutte velocissime. Nel finale di gara, per provare quanto meno ad accorciare, gioca dal centrocampo in su, a testimonianza del suo crederci fino alla fine.
Colombo 6 I clienti con cui ha a che fare sono abbastanza difficili e ha sempre bisogno di una mano dai compagni. Quando prova a spingere un po' di più in avanti dimostra buone dosi di coraggio e voglia di proporsi, ma non è fortunato nelle giocate. (24' st Velis Rivas sv).
Zanni 6 A centrocampo prova come meglio può a mordere le caviglie dei nerazzurri, rincorrendo il pallone e non tirandosi mai indietro davanti a contrasti e scontri. Palla al piede trova buone geometrie.
1' st Saccardi 6.5 Entra per dare un po' di fisicità alla partita. Effettivamente il suo ingresso da una piccola scossa alla Caronnese, che inizia la seconda frazione in maniera più convinta. Fino alla fine è uno di quelli che cerca di recuperare quanti più palloni possibili.
Caruso 6 In area difende bene, anche perché dei gol segnati dall'Accademia solo uno arriva dentro l'area. La linea difensiva negli ultimi metri, infatti, è compatta, ma fa fatica a salire per togliere ulteriore spazio agli attaccanti.
De Brasi 6 Anche lui in area è molto attento e dà l'impressione di sentirsi a suo agio in quella zona del campo, però gioca in maniera troppo statica e quando gli avversari girano a largo lui decide di aspettarli e non di andare a pressare.
Suigo 7 Fino all'ultimo ci crede e le poche occasioni della Caronnese capitano sui suoi piedi, con i quali abbina qualità ad un buon fisico. Verso il finale di gara costringe Tommasi agli straordinari e con un po' di fortuna in più avrebbe segnato un gol meritato, vista l'abnegazione. (30' st Ficicchia sv).
Cumbo 6.5 Per spirito di sacrificio è uno degli encomiabili della formazione ospiti. Cerca in tutti i modi di recuperare il possesso per provare a proiettare in attacco: ci prova con tutto sé stesso, ci riesce ogni tanto ma poi gli attaccanti tendono a sciupare. (30' st Guaraldo sv).
Cecco 6 In attacco è abbastanza isolato e preda delle chiusure dei difensori dell'Accademia, che giocano molto alti, rosicando tantissimo spazio di manovra. Lui tenta in tutti i modi, ma alla fine vince anche il nervosismo. (30' st Riggio sv).
Airaghi 6.5 Il fantasista della Caronnese tocca non troppi palloni ma quelli che gli capitano tra i piedi sono quasi tutti giocati con una buona intelligenza tattica, anche se non riesce a incidere.
Bregani 6.5 Inizia giocando con pazienza: l'Accademia è padrona del campo, ma nel primo tempo la Caronnese ha un paio di occasioni e lui aggredisce bene lo spazio, rubando il tempo ai difensori: davanti al portiere le conclusioni sono però strozzate. Via via, si spegne.
17' st Macchi 6.5 Entra per uno sconfortato Bregani e prova ad essere il riferimento offensivo della squadra, ma anche lui non ha possibilità di graffiare, perché nel secondo tempo la Caronnese non riesce ad uscire dalla propria metà campo.
All. Benedusi 6 La sua Caronnese oggi probabilmente non avrebbe potuto fare di più. La squadra resta in partita - mentalmente parlando - per una buonissima porzione di gara. Gli episodi poi fanno disunire il gruppo e lui decide di cambiare un po' di giocatori per riportare un po' di verve in campo, ma ormai il più era compromesso.

I titolari della Caronnese prima dell'inizio della partita

ARBITRO

Mosca di Saronno 6 Conduzione di gara confusionaria: passa dal lasciar correre al fischiare anche piccoli episodi, con cartellini decisamente esagerati. In occasione del terzo gol dell'Accademia, un giocatore pressa il portiere e la gamba sembra decisamente alta: lui porta il fischietto alla bocca ma perde l'attimo e decide di non fischiare più. Il risultato non è mai stato in dubbio, ma con un arbitraggio più consono magari la partita sarebbe stata ancora più godibile.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400