Cerca

Under 14

Il gran gol di La Viola non basta: il Rozzano passa con due gol e tanto cinismo

Uno straordinario La Viola non basta allo Schuster, sorpreso dalla concretezza degli ospiti, bravi a portarsi a casa la vittoria

Destro, Rozzano Under14

Destro del Rozzano in posa dopo il gol nella vittoria sul campo dello Schuster

I tre punti se li porta a casa il Rozzano al termine di una partita avvincente e decisamente intensa, giocata ad alti ritmi. Lo Schuster ha tenuto il pallino del gioco per lunghi scampoli di gara, ma sono stati gli ospiti a concretizzare maggiormente le conclusioni nel primo tempo, frazione in cui sono arrivati i gol decisivi di Destro e De Rosa. I padroni di casa hanno provato in tutti i modi a riprendere in mano le redini sfuggite nei primi quarantacinque, ma hanno potuto solo accorciare con La Viola, autore di un gran gol e migliore in campo tra le fila dei padroni di casa. Quando il direttore di gara ha fischiato la fine della partita, dunque, il risultato diceva 2-1 per il Rozzano, con lo Schuster che ha solo accorciato.

FULMINI A CIEL SERENO

La gara si apre con i padroni di casa visibilmente più in palla: al terzo minuto Tarsia batte un calcio d'angolo invitante per la testa di La Viola, il quale però indirizza la palla di poco a lato della porta difesa da Nardò, dando però un primo segnale di ciò che sarà in grado di fare durante il proseguo del match. Gli ospiti non sembrano avere l'approccio giusto alla gara, giocando spesso di rimessa ma senza riuscire ad impensierire l'ottimo Campedelli, e allora i neroverdi ne approfittano per rendersi nuovamente pericolosi al 14': La Viola parte dalla fascia sinistra in percussione, salta un paio di avversari, entra in area e scarica un destro potente ma impreciso che finisce sul fondo. Al 18', quando i padroni di casa sembrano pienamente in controllo della gara, arriva l'improvviso vantaggio dei biancoverdi: Destro, il migliore in campo dei suoi, recupera palla a centrocampo ed arriva al limite dell'area, calcia con potenza, la palla colpisce la tibia di un avversario e si impenna assumendo una traiettoria che diventa imprendibile per Campedelli; come un fulmine a ciel sereno, arriva il gol che porta sull'uno a zero la squadra ospite. I neroverdi non ci stanno e due minuti dopo creano un'occasione per pareggiare i conti: Carcassoli riceve palla da La Viola al limite dell'area, si gira su sè stesso e calcia con grande potenza ma la palla finisce di poco alta sopra la traversa. I biancoverdi, dimostrando nuovamente grande cinismo, al 24' trovano il gol del raddoppio: Fontana si sovrappone e crossa in area, la difesa neroverde respinge sui piedi di De Rosa, il quale non perde tempo e dal limite scocca una gran conclusione sul secondo palo; anche questa volta per Campedelli non c'è nulla da fare, il Rozzano si porta sul due a zero. Il doppio vantaggio galvanizza gli ospiti che vivono il loro momento migliore, come testimonia la grande occasione avuta dai ragazzi di Ferrari al 28': Salvemini sgroppa sulla fascia sinistra, arriva sul fondo e crossa la palla a centro area, dove si fa trovare pronto Aresta che con una torsione perfetta impatta la sfera ma la manda pochi centimetri al di sopra della traversa. Dopo lo spavento corso, i padroni di casa ritornano in controllo delle operazioni e all'ultimo minuto del primo tempo vanno vicini al pari con una bella conclusione da fuori area di Carcassoli che sfiora soltanto il palo alla sinistra di Nardò; la prima frazione si chiude con i biancoverdi in vantaggio2-0 sullo Schuster.

A TESTA ALTA

La ripresa si apre seguendo lo stesso spartito: Schuster in avanti con tutte le proprie energie e Rozzano pronto a colpire al primo errore degli avversari. Al quarto minuto i padroni di casa producono un'altra occasione da gol: punizione diretta dai 25 metri in posizione centrale, la batte Carcassoli che scaglia un destro violento e preciso verso l'angolino alto, ma trova sulla sua strada uno straordinario Nardò che devia in angolo. Intorno al 10' scendono in campo anche i tecnici con le sostituzioni e cambi tattici, con i padroni di casa che ora sono disposti in un 4-3-1-2 speculare a quello degli avversari. Al 17' arriva il gol neroverde che dimezza lo svantaggio, ed è tutto merito del grande talento individuale di La Viola: la mezzala di casa riceve palla nei pressi della linea di metà campo e inizia a puntare da molto lontano la porta; gli avversari tentano di fermarlo ma lui li supera in dribbling con una facilità incredibile, e tra uno slalom e l'altro salta cinque avversari e arriva in area, piazza un tiro rasoterra sul secondo palo e fa esplodere di gioia compagni e pubblico di casa; gol davvero straordinario per il centrocampista che permette alla sua squadra di accorciare meritatamente le distanze. Un minuto dopo lo Schuster ha l'occasione di pareggiare i conti: bel cross di Tarsia, sulla palla si avventa Carcassoli che impatta bene ma spedisce di poco alto il pallone. Superato questo momento di difficoltà, sono gli ospiti a prendere in mano le redini del gioco e a controllare la gara fino al termine: complice forse la stanchezza dei generosissimi padroni di casa, sale in cattedra Destro che diventa il vero padrone del centrocampo e permette ai suoi di fare un possesso palla che tiene a distanza i neroverdi dalla porta di Nardò. L'ultima occasione del match è proprio dei biancoverdi, con Aresta che lanciato in profondità entra in area ma viene chiuso da una fantastica uscita di Campedelli, che di fatto chiude il match sul punteggio di due a uno. I padroni di casa avranno qualche rimpianto per una partita giocata davvero bene ma che non ha aggiunto punti nella loro classifica; gli ospiti invece possono festeggiare una vittoria sofferta ma fondamentale che permetterà loro di preparare al meglio le prossime decisive gare.

IL TABELLINO

SCHUSTER-ROZZANO 1-2
RETI (0-2, 1-2): 18' Destro (R), 24' De Rosa (R), 17' st La Viola (S).
SCHUSTER (4-3-3): Campedelli 7, Villagran Sanabria 6.5 (26' st Vanzini 6), Spadoni 6.5 (16' st Battista 6), Riccio 6.5, Fabi 6, Pastore 6, Fontana Luca 7, Carcassoli 6.5 (34' st Mocchi sv), Tarsia 6.5 (26' st Gotti 6), La Viola 7.5, Bullaro 6 (16' st Carabelli 6). A disp. Lavezzi, Pertusini, Castillo Gutama Gabriele, Bonicelli. All. Villa 6.5. Dir. Tarsia - Campedelli.
ROZZANO (4-3-1-2): Nardò 6.5, Sabei 7, Salvemini 6, Bricchi 6.5, Persico 7, Destro 7.5, Bianchi 6.5, Aresta 7, Murabito 6 (16' st Pecchi 6), De Rosa 7.5, Ioculano 7 (12' st Marradi 6.5). A disp. Omati, Mariani, Alqaryouti, Quaranta, Pignatelli, Camerini. All. Ferrari 7. Dir. Mariani.
ARBITRO: Sperandei di Milano 7.

Lo Schuster al completo

LE PAGELLE

SCHUSTER

Campedelli 7 Bravo nelle uscite, compie poche parate ma tutte decisive, inoltre è preciso nei rilanci riuscendo sempre a pescare i compagni liberi.
Villagran Sanabria 6.5 Terzino completo, si fa valere molto in fase offensiva ma dà il meglio in quella difensiva.
26' st Vanzini 6 Entra con l'atteggiamento giusto, propone qualche cross invitante per i suoi attaccanti che non vengono sfruttati a dovere.
Spadoni 6.5 Bella partita per il terzino, nonostante non si proponga molto in attacco, si distingue per una buona prova difensiva di cui è autore.
16' st Battista 6 Si distingue per qualche diagonale e qualche chiusura per fermare le azioni avversarie.
Riccio 6.5 Mezzala completa, riesce ad essere utilissimo ai suoi sia quando c'è da rincorrere gli avversari e sia quando si propone in avanti.
Fabi 6 Il capitano è autore di una buona partita in cui riesce a tenere lontani dalla porta gli attaccanti avversari, manca un po' in fase di costruzione di gioca ma tutto sommato la sua prestazione è sufficiente.
Pastore 6 L'altro centrale difensivo disputa una gara discreta, marcando stretto le punte avversarie e non commettendo errori gravi.
Fontana 7 Regista della squadra, detta alla grande i tempi di gioco e recupera anche un gran numero di palloni.
Carcassoli 6.5 Primo tempo da punta, secondo da esterno d'attacco, in entrambi i ruoli riesce ad essere pericoloso e pungente (34' st Mocchi sv).
Tarsia 6.5 Fa il percorso inverso del suo compagno, partendo largo e poi giocando da prima punta, e anche lui è uno dei più pericolosi della squadra; ottima partita per lui.
26' st Gotti 6 Entra bene in partita ma non riesce a rendersi molto pericoloso, però è molto bravo nel fraseggio con i compagni.
La Viola 7.5 Nonostante la sua squadra abbia perso, è lui il migliore in campo: regista offensivo della squadra, riesce sempre a servire i compagni in zona pericolosa, è autore di un gol straordinario che è un campionario di tutte le sue qualità tecniche e fisiche, grande partita per il centrocampista di casa.
Bullaro 6 Del tridente offensivo è quello chiamato a garantire equilibrio tattico e lui lo fa abbastanza bene; quando si propone in avanti crea situazioni interessanti ma lo fa troppo a intermittenza.
16' st Carabelli 6 Il suo ingresso permette al suo allenatore di cambiare modulo; lui fa una bella gara da trequartista raccordando centrocampo e attacco.
All. Villa 6.5 Il tecnico ha davvero poco da rimproverarsi oggi, la squadra era ben preparata e non ha raccolto punti per merito del cinismo dei propri avversari.



La Viola dello Schuster

ROZZANO

Nardò 6.5 Non riceve troppi tiri dalle sue parti ma quando succede sa sempre come rispondere al meglio.
Sabei 7 Bella gara per il centrale difensivo che alle prese con gli attaccanti avversari non si fa intimidire e li contiene principalmente grazie alle sue marcature asfissianti; nella ripresa gioca da mediano e non sfigura nemmeno a centrocampo.
Salvemini 6 Estremamente ordinato ed efficace in difesa, troppo poco propositivo in avanti, il voto è una media tra le due fasi.
Bricchi 6.5 Primo tempo da mezzala, secondo da punta, in entrambi i casi gioca bene con i compagni ed è sempre al posto giusto nel momento giusto.
Persico 7 L'altro centrale difensivo si è distinto per i suoi anticipi rischiosi ma efficaci e per la grande determinazione che ha messo nello strappare palla agli avversari.
Destro 7.5 Migliore in campo dei suoi, segna una rete un po' fortunosa ma decisiva, e soprattutto nei momenti di difficoltà dei suoi recupera un numero incredibile di palloni e riesce a far uscire i suoi dal pressing avversario, grande partita per lui.
Bianchi 6.5 Terzino di spinta, le sue sovrapposizioni sono sempre puntuali e interessanti, ed anche in fase difensiva se la cava abbastanza bene.
Aresta 7 Uno dei più pimpanti della squadra, bravo in fase difensiva ma ancora meglio in quella offensiva, sfiora il gol che avrebbe meritato in un paio di occasioni.
Murabito 6 Tanto lavoro spalle alla porta, non fa mancare impegno e grinta ma in zona gol avrebbe potuto fare di più.
16' st Pecchi 6 Svaria su tutto il fronte offensivo alla ricerca della giocata decisiva che però non arriva; in ogni caso prezioso nel tenere palla e far salire la squadra.
De Rosa 7.5 Autore del gol che di fatto decide la gara, ci mette sempre tanta qualità nell'innescare le due punte, ed è autore anche di un grande lavoro tattico sul mediano avversario.
Ioculano 7 I suoi scatti in profondità creano sempre grattacapi ai difensori avversari, che a volte devono fermarlo con le cattive; bella gara per la punta biancoverde.
12' st Marradi 6.5 Il suo ingresso permette all'allenatore di cambiare il volto tattico della squadra; lui entra per contenere le punte avversarie e lo fa alla grande, non facendosi intimidire dall'impeto dei padroni di casa.
Ferrari 7 La fase difensiva dei suoi è praticamente perfetta, quella offensiva non è al meglio ma tant'è che è lui a uscire vincitore e a portare a casa i tre punti.

ARBITRO

Sperandei di Milano 7 Dirige molto bene la gara, preferendo la via del dialogo a quella dei cartellini.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400