Cerca

Under 14

Cinismo contro tiki-taka, Castellanzese contro Aldini: equilibrio e vetta invariata

Le due squadre si danno battaglia, ma nessuna delle due riesce a prevalere sull'altra nel match conclusosi a reti bianche

Matteo Caccia

Matteo Caccia, oggi migliore in campo tra le fila della Castellanzese

Il match di punta tra Castellanzese e Aldini termina 0-0, con nessuna delle due squadre che riesce a trovare la vittoria. Nel complesso un risultato giusto, con l'Aldini che ha tenuto maggiormente il pallino del gioco, ma con i padroni di casa che si sono resi più pericolosi. Da sottolineare la prova difensiva dei neroverdi, con Caccia e Soragna sugli scudi nella formazione messa in campo da Guglielmi. Nei Falchi è mancato il giusto guizzo per coronare una buona costruzione dal basso, guidata da una grande prova in mezzo al campo di Nova. La squadra di Valtolina mantiene il distacco di 5 punti dall'inseguitrice numero uno, mettendo una seria ipoteca sul primato. 

GARA CONGELATA

Dopo pochi secondi arriva la prima occasione per i padroni di casa: Mariani sbaglia il retropassaggio, sul quale si avventa Zaccaria, che viene però fermato da una grande uscita di Musazzi. Dopo il primo spavento la formazione ospite prende in mano il pallino del gioco, senza però riuscire a rendersi particolarmente pericolosa dalle parti di Thomas. Al 14' sono ancora i neroverdi a sfiorare la rete, con una grande punizione di Riccardo Como deviata in angolo da uno strepitoso Musazzi. Il primo tiro ospite arriva al 27' con Tedone, che calcia però a lato da fuori area. La partita continua sui binari dell'equilibrio, con nessuna delle due squadre che affonda il colpo nonostante due atteggiamenti diversi, con i padroni di casa più attendisti mentre gli ospiti fanno più possesso palla, per la maggior parte sterile. L'ultima situazione interessante della prima frazione arriva al 33', con Gabriele Como che viene trovato da Cirigliano ma calcia a lato da buona posizione.

MANCA IL GUIZZO

La ripresa sembra iniziare in maniera diversa, con le due compagini che provano ad affondare maggiormente nelle aree avversarie. Al 3' Marnati colpisce di testa un cross di Mariani, con la palla che finisce larga senza impensierire Thomas. Dopo due minuti di gioco D'Amato dà una palla molto complicata a Musazzi, che si salva all'ultimo con la sua difesa, rischiando di far carambolare la palla nella propria porta. Con il passare dei minuti inizia la girandola dei cambi, ma si ha sempre di più l'impressione che questa partita non si voglia sbloccare. Al 16' Mariani si rende protagonista di una bella cavalcata sulla sinistra, ma il suo tiro è parato bene da Thomas in tuffo. La Castellanzese risponde in contropiede con la velocità di Gabriele Como imbeccato da Galvan, ma il numero 9 neroverde non trova lo specchio da ottima posizione. Passano due minuti e Gabriele Como ha di nuovo l'occasione per trovare il gol, ma il suo destro è di nuovo leggermente impreciso. Questa è l'ultima occasione della gara, che termina in pareggio e non trova un vincitore nella battaglia tattica tra i due tecnici, così diversi nell'approccio ma molto attenti ai movimenti dei loro ragazzi in campo. 

Christian Soragna, perno difensivo della Castellanzese

IL TABELLINO

CASTELLANZESE-ALDINI 0-0
CASTELLANZESE (4-3-3): Thomas 6.5, Caccia 7.5, Turconi 6.5, Coppi 6.5, Soragna 7, Chiarelli 7, Cirigliano 7 (26' st Niakhasso sv), Pupo 6, Como Riccardo 6.5, Como Gabriele 6 (17' st Galvan 7), Zaccaria 6 (30' st Piloni sv). A disp. Chiarelli Nicolò, Jelo, Frigoli, Canino, Rienzi, Lancetta. All. Guglielmi 7.
ALDINI (4-2-3-1): Musazzi 7, D'Amato 6.5 (23' st Scarcelli sv), Statzu Carlos 6.5 (1' st Caglio 6), Tedone 6.5, Marnati 6.5, Mariani 6, Vitali 6 (30' st Ceravolo sv), Nova 7, Di Palo 6 (25' Capocefalo 6), Arisci 6, Ricci 6.5 (23' st Laudari 6.5). A disp. Ripamonti, Ciccarello. All. Valtolina - Miani 6.5. Dir. Berardino.
ARBITRO: Fortunato di Gallarate 7.
AMMONITI: Statzu Carlos (A), Marnati (A).

LE PAGELLE

CASTELLANZESE

Thomas 6.5 Viene chiamato in causa una sola volta nel secondo tempo e risponde presente. Per il resto è attento nelle uscite e nelle giocate con i piedi.
Caccia 7.5 Migliore in campo. Non perde un duello sulla destra contro il diretto avversario ed è uno dei più lucidi dei suoi con la palla tra i piedi.
Turconi 6.5 Attento in fase di copertura, dove corre pochi rischi ed è sempre puntuale con ottimo tempismo negli interventi.
Coppi 6.5 Forma una bella coppia con Soragna ed è sempre presente se chiamato in causa, anche se a volte rischia qualcosa di troppo con la palla tra i piedi.
Soragna 7 Leader della difesa. Comanda la linea e non sbaglia nessun contrasto, con una fisicità che gli permette di prenderle tutte di testa.
Chiarelli 7 Ottima presenza in mezzo al campo per il capitano neroverde, che lotta come un leone e rincorre chiunque gli capiti a tiro.
Cirigliano 7 Bellissima gara. Trova un paio di corridoi interessanti per i suoi attaccanti e si sacrifica tanto e bene in fase di interdizione. (26' st Niakhasso sv).
Pupo 6 Si mette davanti alla difesa e si limita ad accorciare sui trequartisti avversari, anche se a volte risulta un po' impreciso quando si tratta di impostare.
Como R. 6.5 Il più pericoloso dei suoi. Lotta per tutta la gara spalle alla porta e nel finale ha un paio di buone occasioni, anche se è leggermente impreciso quando si tratta di concludere.
Como G. 6 Nel primo tempo ha un bell'impatto sulla fascia destra, ma nella ripresa ha un calo fisico piuttosto vistoso. 
17' st Galvan 7 Entra alla grande in partita, con un paio di sgroppate che danno prova delle sue incredibili doti di corsa sull'esterno.
Zaccaria 6 Ci prova sulla sinistra, ma non è sempre servito nel migliore dei modi e finisce col perdersi senza incidere sull'andamento della partita come suo solito. (30' st Piloni sv).
All. Guglielmi 7 Prepara bene la partita, con un'attenta fase difensiva e buone ripartenze. Pareggio nel complesso più che meritato contro la squadra più forte del girone.

Matteo Caccia (a sinistra) e Christian Soragna, trascinatori della Castellanzese nella gara contro l'Aldini

ALDINI

Musazzi 7 Super nel primo tempo con due interventi prodigiosi, soprattutto il secondo sulla punizione di Como è da applausi.
D'Amato 6.5
Spinge bene sulla fascia destra, dove concede poco all'avversario diretto e cerca di farsi sempre trovare per duettare con i compagni. (23' st Scarcelli sv).
Statzu Carlos 6.5 Primo tempo di ottimo livello sulla sinistra, con tante chiusure di pregevole fattura. Peccato per l'ammonizione prematura che costringe il suo tecnico a sostituirlo.
1' st Caglio 6 Entra per dare dinamismo in mezzo al campo, obiettivo raggiunto a metà.
Tedone 6.5 
Nel primo tempo fatica ad essere preciso nei lanci per i compagni. Meglio come centrale difensivo nella ripresa, dove dimostra buonissime doti in chiusura.
Marnati 6.5 
Parte bene imponendosi con la sua fisicità, ma col passare dei minuti perde un paio di palloni sanguinosi. Suo il colpo di testa per una delle occasioni più nitide dei suoi.
Mariani 6
Meglio come terzino che come centrale di difesa. Da segnalare un bel sinistro neutralizzato in tuffo da Thomas.
Vitali 6
Tanta corsa sull'esterno, anche se gli manca la giocata decisiva per fare male agli avversari nei momenti chiave. (30' st Ceravolo sv).
Nova 7 Il migliore degli ospiti. Corre tantissimo in mezzo al campo ed è sempre lucido quando deve fare la giocata, sia nello stretto che cercando la profondità.
Di Palo 6
Si fa male dopo 25 minuti. Nella prima parte di partita fa a sportellate senza mai essere realmente pericoloso.
25' Capocefalo 6 Entra bene in gara, ma con il passare dei minuti Soragna gli prende le misure, concedendogli veramente pochi palloni giocabili.
Arisci 6
La stella dei Falchi manca l'appuntamento più importante. I neroverdi lo raddoppiano sistematicamente e lui non riesce ad esprimersi come suo solito tra le linee.
Ricci 6.5
Ha il merito di provare spesso a saltare l'uomo ed è uno dei più intraprendenti dei suoi, nonostante gli manchi concretezza vicino alla porta.
23' st Laudari 6.5
Entra bene fin da subito, anche se fa meglio in copertura piuttosto che in fase offensiva.
All. Valtolina 6.5 La sua squadra tiene in mano la partita soprattutto nel primo tempo, anche se oggi è mancato il guizzo decisivo da parte dei giocatori offensivi con più qualità.

ARBITRO

Fortunato di Gallarate 7 Gara difficile da dirigere per l'alta tensione in campo. Lui però sbaglia pochissimo ed è sempre ordinato nella gestione dei suoi fischi, lasciando anche correre quando serve.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400