Cerca

Under 14

Di Palo decisivo come Benzema: voto 7.5; Musazzi dagli 11 metri come Neuer: voto 8

Arisci e Tedone hanno una grande tecnica, Lai prova a farsi perdonare: le pagelle di Aldini-Accademia Varesina

Di Palo decisivo come Benzema: voto 7.5; Musazzi dagli 11 metri come Neuer: voto 8

Luca Di Palo, autore del gol che ha deciso il match a favore dell'Aldini

Finisce 1-0 la sfida tra Aldini e Accademia Varesina: la zampata decisiva nel match è stata di Di Palo, che ha gonfiato la rete approfittando di uno svarione difensivo degli ospiti. Fondamentale, però, anche il duello vinto da Musazzi contro Lai dagli undici metri, perché con il rigore parato il portiere ha salvato il risultato e aiutato la squadra di Valtolina e Miani a conquistare i tre punti.

ALDINI

Musazzi 8 L'eroe di giornata, c'è poco da dire o fare. Non viene sollecitato particolarmente durante il match, ma quando viene chiamato al compito più impegnativo, il duello dagli undici metri, si fa trovare prontissimo, ipnotizzando Lai e salvando il risultato per i suoi.
D'Amato 6.5 Molto attento per tutta la durata della sua partita, riesce anche a esibire le sue ottime doti tecniche, in particolar modo nei frangenti in cui deve mettere a terra i palloni alti. Non male anche nelle scorribande in zona avanzata. (28' st Scarcelli sv).
Statzu 6.5 Inizia leggermente distratto, facendosi cogliere un paio di volte di sorpresa. La sua gara però è un crescendo e col passare dei minuti riesce a far sempre meglio, andando ad anticipare costantemente gli avversari che cercavano di ricevere palla.
Tedone 7 Decisamente uno dei fari della squadra di Valtolina: palla al piede è veramente difficile sradicargli il possesso del pallone. Le sue verticalizzazioni, poi, sono illuminanti e trova spazi dove non sembrano essercene. I difensori dell'Accademia Varesina con lui sono costantemente in difficoltà.
Marnati 6.5 Nell'uno contro uno non sbaglia quasi mai. Tiene alta la linea della difesa e riesce anche ad anticipare i giocatori avversari con una discreta facilità. Ingenuo e istintivo sul tocco di mano, fortunatamente per lui Musazzi ci ha messo un pezza. (26' st Laudari sv)
Mariani 6.5 Difende veramente bene e riesce a vincere il linea di massima il duello di sportellate con Lai e gli altri attaccanti. Quando poi ha il pallone tra i piedi si rende prezioso anche in fase di impostazione.
Ceravolo 7 Veramente bravissimo nel dribbling: salta l'uomo con una facilità impressionante. Quando poi si ritrova a dover scegliere come scaricare il pallone non sempre prende la decisione giusta. In ogni caso, le sue sgasate sono importantissime.
Nova 7 Molto più che prezioso in fase di interdizione e di copertura, perché riesce a recuperare un altissimo numero di palloni. Poi è sempre lui a giocarli in prima persona, smistando oppure proiettandosi in avanti palla al piede, arrivando un paio di volte anche alla conclusione con dei tiri velenosi.
Di Palo 7.5 Il gol è fortunoso, è vero. Però va anche sottolineato come lui ci creda e come sia l'unico a portare la pressione fino al portiere dell'Accademia Varesina. Per questo motivo, merita di essere elogiato. Oltre alla rete poi, nell'arco di tutto il match fa vedere i suoi scatti brucianti per andare a prendere i lanci lunghi che arrivano dalle retrovie. (32' st Capocefalo sv).
Arisci 7.5 Ha tantissima voglia di incidere e si vede, perché quando si accende è semplicemente inarrestabile: le sue serpentine sono un incubo per gli avversari e a ridosso dell'area di rigore dell'Accademia Varesina è pericolosissimo, perché porta tutti a spasso e apre spazi potenzialmente fondamentali per i compagni. (34' st Vitali sv).
Ricci 7 La sua gara è simile a quella di Ceravolo: salta spesso l'uomo e riesce a creare con discreta facilità superiorità numerica per i suoi. In fase di scarico poi è leggermente impreciso, però si tratta veramente di piccole sbavature.
14' st Caglio 6 Si occupa di fare densità e legna a centrocampo perché l'Aldini è in calo fisico in quel momento della gara e deve dare man forte alla difesa. Ci riesce abbastanza bene.
All. Valtolina-Miani 7 La loro squadra interpreta magistralmente la gara: i falchi sanno benissimo quando far sfogare gli avversari, quando poter affondare sull'acceleratore e quando invece doversi compattare. Una vittoria sofferta, ma soprattutto matura. Il primato è rafforzato e meritato.

Gli 11 titolari mandati in campo per l'Aldini

ACCADEMIA VARESINA

Citterio 6 Non compie particolari parate perché i tiri verso lo specchio sono veramente pochi. Il regalo fatto all'Aldini con quella smanacciata goffa, però, costa il risultato ai suoi: doveva e poteva fare meglio in quel frangente lì.
Maresu 6 Partita attenta la sua. A parte alcuni momenti nella fase centrale della gara, riesce a mantenere alta la concentrazione e anche se ogni tanto l'uomo gli va via, in linea generale è quasi sempre vigile.
Sena 6 Partita in cui rimane più dietro e non si lancia in particolari scorribande, facendo il suo senza troppi patemi d'animo. Quando l'Aldini spinge, però, va in difficoltà come tutta l'Accademia Varesina. (31' st Malvestio sv),
Franzi 6.5 Uno dei migliori in campo per gli ospiti: bene nel proteggere il possesso quando è tra i suoi piedi e abile anche nel trovare imbucate interessanti. Da calcio piazzato dimostra anche di saper fare male.
Del Serra 6 In difficoltà sulle sgasate degli attaccanti dell'Aldini, sia al centro che sugli esterni, quando deve andare a dare man forte al terzino. Non scade quasi mai nel fallo però, e questo è un punto a suo favore.
Del Rosario 6 Stesso discorso di cui sopra, anche se lui riesce a far valere in maniera più importante il fisico e quindi gli è più facile fare a sportellate contro avversari come Di Palo.
Vedani 6.5 Accende la luce a intermittenza: quando lo fa si ha l'impressione che possa essere pericoloso, purtroppo per lui è poso supportato dai compagni.
Lasco 6 Bene in dribbling, prova a creare superiorità numerica sulla trequarti avversaria. Ogni volta che vede la porta prova il tiro, ma non è fortunato con la mira. (16' st Zambotti 6).
Lai 6.5 Il rigore sbagliato - e calciato male - pesa come un macigno sul risultato. La sua prova, però, è estremamente volenterosa sia prima che dopo questo episodio, perché si sbatte, corre, fa a sportellate e in tutti i modi cerca di lasciare il segno con la sua garra.
Facchinetti 6 Un po' troppo fumoso nella prima parte di gara, quando però l'Accademia Varesina inizia a macinare gioco, lui è parte integrante del forcing dei suoi, ma anche in questo caso non riesce a far male.
Lissi 6.5 Spinge tanto e palla al piede fa vedere cose buone e belle. Purtroppo oggi non sono abbastanza, perché negli ultimi metri di campo manca concretezza e lui non si intende bene con il resto del reparto. (20' st Liardo 6).
All. Tenti 6.5 La squadra inizia bene e chiude bene. Nel mezzo, troppo tempo in blackout. È anche vero che il gol dell'Aldini arriva su un episodio, ma in quel momento la gara era in mano ai falchi. Servirebbe più continuità.

I prescelti da Tenti per scendere in campo al fischio d'inizio

ARBITRO

Richichi di Pavia 7 Una direzione ottima da parte del fischietto pavese: lascia giocare il giusto, attento sugli offside e gestisce bene tutti gli episodi. Pochi dubbi sul calcio di rigore: era netto e nessuno ha protestato.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400