Cerca

Under 14

L'Enotria non muore mai: vittoria in rimonta, assalto alla vetta ancora possibile

Il Pavia va in vantaggio e gioca un buon primo tempo, ma nella ripresa i ragazzi di Baldissin e Greco spingono fino alla vittoria

L'Enotria non muore mai: vittoria in rimonta, assalto alla vetta ancora possibile

Francesco La Gioia e Nicolò Brugnone, due tra i migliori in campo dell'Enotria: gol vittoria per il primo, due assist per il secondo

Pochi minuti dal calcio d'inizio e i sogni di gloria dell'Enotria - in campo con alcuni assenti eccellenti come Nourice e Buzzerio - rischiavano di andare in frantumi nel peggiore dei modi, perché i rossoblù si sono trovati immediatamente sotto contro il Pavia. Poi, però, determinazione e grinta hanno fatto il loro corso, per il 3-1 finale che ha visto i padroni di casa guadagnare tre punti importanti per mettere pressione all'Alcione, che, dunque, deve rimandare necessariamente all'ultima giornata un'ipotetica festa per la vittoria del girone D. Ha dovuto però soffrire la squadra di Baldissin e Greco, perché il Pavia ha giocato una partita fatta di spinta nelle prime fasi e poi di estrema organizzazione, lasciando pochissimi spazi fino a quando il fortino della squadra di Luviè ha retto. Ci hanno pensato, però, i gol di Favaro - doppietta per lui - e di La Gioia a rispondere a quello di Chiolini, soffiando via la nuvola sulla testa dei rossoblù.

INIZIO SHOCK

Inizio shock per l’Enotria, che dopo una manciata di minuti si trova sotto: palla lunga, Pirani esce male dall’area per provare a intercettare il pallone ma favorisce Chiolini, che a porta vuota, pur strozzando il tiro, riesce a fare 1-0 per il Pavia (3’). I padroni di casa accusano il colpo e nella prima fase di gara risultano spaesati, favorendo gli avversari che si trovano bene in campo, ma non riescono a rendersi pericolosi. Col passare dei minuti, però, l’Enotria si risistema in campo, grazie soprattutto alla super prova di Brugnone, che riesce ad alzare i giri della sua prestazione e di tutta la squadra. Proprio lui costringe agli straordinari in due occasioni Cappelleti, prima dalla distanza (7’) e poi su calcio di punizione (13’), ma in entrambi i casi l’estremo difensore pavese fa buona guardia. I padroni di casa spingono e trovano il pareggio con Favaro, che infila di testa uno splendido cross messo in area dal solito Brugnone: 1-1 (22’). L’inerzia è favorevole ai rossoblù - oggi in maglia bianca - che provano ad allungare nel finale di primo tempo con Bertolini, ma Cappelletti è ancora grandissimo protagonista e a tu per tu con l’attaccante rimane sempre in piedi fino all’ultimo, schermando alla perfezione lo specchio.

CAPPELLETTI CONTRO TUTTI

I padroni di casa vogliono vincere a tutti i costi e per questo motivo si portano sistematicamente nella metà campo del Pavia, con il piede a tavoletta sul pedale dell'acceleratore e una serie di occasioni sventate solo da Cappelletti, che continua ad essere il migliore in campo dei suoi. Pericolosissimo il tiro-cross di Agogliati (1') o la doppia occasione da distanza ravvicinata di Bertolini (2'), ma l'estremo pavese sembra essere insuperabile. Lo dimostra nuovamente sulla parabola di Luly, che sembrava destinata ad infilarsi giusto sotto la traversa, ma ancora nulla da fare per l'Enotria (6'). Il forcing continua, e bisogna aspettare più di venti minuti prima di vedere il parziale cambiare: Brugnone riceve palla, tira sul primo palo e sulla traiettoria si ritrova La Gioia - posizione che sembra al limite, ma l'arbitro lascia giocare -  che stoppa, si gira e tira sullo stesso palo: il portiere questa volta non ci arriva ed esplode la gioia dei padroni di casa (22'). Padroni di casa riescono a trovare anche il terzo gol poco dopo, con Favaro che spinge in porta un pallone che chiedeva solo quello: 3-1 Enotria (25'). Nelle ultime fasi di gara i ritmi si abbassano, con i rossoblù che si distendono in campo ora per controllare tutti gli spazi e con il Pavia che prova ad accorciare per riaprire il match, ma la difesa alta dei locali non lascia nessuno spiraglio. 35' sul cronometro e triplice fischio: l'Enotria vince e può ancora sognare la vittoria del girone.

Nicolò Brugnone: uno dei migliori in campo per l'Enotria

IL TABELLINO

ENOTRIA-PAVIA 3-1
RETI (0-1, 3-1): 3' Chiolini (P), 22' Favaro (E), 22' st La Gioia (E), 25' st Favaro (E).
ENOTRIA (4-3-2-1): Pirani 6 (30' st Giobbe sv), Grotti 6.5, Maruzzelli 6 (1' st Agogliati 6.5), Brugnone 7.5, D'Addona 6.5, Gorla 7, Mondini 7 (12' st Locurcio 6.5), Cirasella 6.5 (28' st Boara sv), Bertolini 6.5 (12' st La Gioia 8), Favaro 8, Benedini 6.5 (1' Luly Tommaselli 6.5). A disp. Rodardi. All. Baldissin-Greco 7. Dir. Rizzo.
PAVIA (4-2-3-1): Cappelletti 8 (26' st Dita sv), Balzan 6, Donato 6.5, Baroni 6, Quattrini 7, Rovati 7, De Marinis 6.5 (10' st Montanino 6), Prandini 6, Iacona 6 (10' st Gentile 6.5), Gegaj 6 (26' st Dossena sv), Chiolini 7.5 (10' st Pisano sv, Spanò sv). A disp. All. Luviè 6.5. Dir. Montanino-Donato. 
ARBITRO: Ricciutelli di Milano 6.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400