Cerca

Under 14

Palomba in area sembra Lewandowski: voto 9; Beretta palla al piede è inarrestabile: voto 7.5

Bortolotto segna l'unico gol per la capolista, timbra il cartellino anche Rovelli: le pagelle di Vigor Milano-J.Cusano

Palomba in area sembra Lewandowski: voto 9; Beretta palla al piede è inarrestabile: voto 7.5

I due marcatori della J.Cusano: Alessandro Palomba (tripletta per lui) e Alessandro Rovelli

Ultima di campionato avvincente sul campo di via San Michele del Carso a Paderno Dugnano. La Vigor Milano ospitava la J.Cusano e la squadra in trasferta non si è fatta intimorire dalla classifica, vincendo 4-1 contro la capolista. Succede tutto nel secondo tempo: super Palomba autore di una tripletta dopo che ci ha pensato Rovelli ad aprire le danze. Per i padroni di casa, che restano comunque primi, ha gonfiato la rete Bortolotto dagli undici metri allo scadere della seconda frazione.

VIGOR MILANO

Yaser 6 Nel primo tempo viene impegnato in diverse occasioni, ma i tiri sono tutti tentativi decisamente poco pericolosi e non ha problemi a far sua la sfera. Nella ripresa, invece, alterna interventi molto importanti ad altri in cui si lancia in uscite che costano poi alla sua squadra. A livello di grinta e carisma, invece, ha pochi eguali in campo.
Rapillo 6.5 Bene nella difesa a tre, riesce a coprire ottimamente gli spazi fin quando la linea di centrocampo riesce a filtrare le avanzate bianconere. Con il risultato in equilibrio sfrutta anche qualche occasione per muoversi in avanti per provare a creare superiorità numerica. (32' st Ndiaye sv).
Barresi 6 Partita in cui riesce a contenere bene gli avversari nella prima parte di gara per poi andare in difficoltà come tutta la squadra nella ripresa. Attaccanti e centrocampisti della J.Cusano spingono tanto dopo l'intervallo e lui non sempre riesce a contrastarli, facendosi infilare diverse volte (7' st Trezzi 6).
Bertoni 6 A centrocampo non sempre riesce a trasmettere le giuste geometrie, anche se va sottolineato il buon lavoro che fa in fase di interdizione per provare a rompere la trama avversaria e recuperare i palloni. (20' st Rossi sv).
Ghiotto 7 Nonostante il risultato, è tra i migliori dei suoi. A risultato ancora in equilibrio mette in mostra tutte le sue doti difensive di anticipo e lettura degli attaccanti e mostrando veramente tanta sicurezza in giocate difficili e rischiose. Quando la squadra abbassa poi il ritmo, lui è comunque uno dei pochi a crederci fino alla fine.
Audino 6.5 Inizia bene, come al solito. Sembra ovunque, recupera tantissimi palloni a centrocampo e poi si getta immediatamente in attacco. Col passare dei minuti, nella ripresa, la sua prestazione cala, le sue giocate diventano imprecise e la squadra perde un punto di riferimento. Ciò non pregiudica, ovviamente, la grandissima stagione che ha disputato fin qui.
Castoldi 6 Si muove anche bene a centrocampo, purtroppo non è mai nel vivo dell'azione e della manovra delle aquile, quindi non riesce ad incidere come dovrebbe e vorrebbe. Ci prova a fare qualcosa in assolo, ma la difesa bianconera è attentissima. (25' st Vergani sv).
Murillo 6 A centrocampo gira un po' a vuoto: nel primo tempo la gara è un po' più giocata sui contrasti e lui tiene bene botta, facendo a sportellate con gli avversari. Nella ripresa i ritmi si alzano e lui non è in grado di stare al passo degli avversari. (7' st Ortiz 6).
Pujanes 6.5 Tanta corsa e tanta forza di volontà per lui. Fisicamente è uno dei pochi che riesce a contrastare determinati giocatori della J.Cusano e ci prova a far valere il fisico, per poi buttarsi in avanti e tentare di pungere la difesa bianconera. Oggi è sfortunato, ma sicuramente resterà col motore caldo per i playoff.
Piazzolla 6.5 Oggi meno protagonista del solito, non ha però fatto mancare il suo apporto alla squadra in termini di sacrificio e messa a disposizione. In questa partita non è bastato, ma ha come sempre battagliato su ogni pallone. Cliente scomodo, gli avversari lo tenevano sempre d'occhio.
29' st Bortolotto 7 Entra a fine gara e si incarica di battere il rigore dell'1-4. Non era un pallone pesante, ma è lui a firmare l'unica gioia di questa partita.
Shorodok 6 Ottimo dribbling, riesce a danzare molto bene sul pallone, provando a mandare in confusione i difensori della J.Cusano, che però sono molto attenti a non commettere fallo. Non riesce a lasciare la zampata vincente. (11' st Cesino 6)
All. Esposito 6 Il presidente è nuovamente in panchina e cerca di motivare i suoi a concludere nel migliore dei modi il campionato. Non ci riesce, forse anche per via di una squadra già paga e con la testa ai playoff. Nonostante il risultato, a fine gara parte la - giusta - festa della Vigor, per la vittoria del campionato. Ora le fasi finali!

La festa in casa della Vigor Milano per la vittoria del girone

J.CUSANO

Benin 6.5 La Vigor non tira praticamente mai in porta, quindi lui deve "solo" richiamare all'attenzione la difesa sulle incursioni degli attaccanti di casa. Sostanzialmente, spettatore non pagante per tutta la partita, sul calcio di rigore è un duello che non riesce a vincere ma un gol a quel punto non era poi così grave.
Saccani 6.5 Ottime le sue sgroppate in avanti, si rende sempre pericoloso e spinge tantissimo, arrivando sul fondo della trequarti campo avversaria con e senza palla. Una vera e propria spina nel fianco. (32' st Belli sv).
Cecere 7 Lotta su ogni pallone e lo fa con un'incredibile intelligenza tattica nel scegliere quando coprire gli spazi e quando invece lanciarsi nell'anticipare l'avversario. Non si fa ingannare praticamente mai ed è un punto di riferimento per tutta la squadra nei momenti di interdizione.
Cardamone 7 Gioca con grandissima personalità e carisma. Recupera tanti palloni, lotta all'altezza del centro del campo e fa valere giustamente il suo fisico, quasi sempre in maniera pulita e corretta. A tutto questo, poi, vanno aggiunte anche un paio di imbucate per i compagni veramente importanti e interessanti.
Barbieri 6.5 Bene nel primo tempo, in cui fa da schermo all'area di rigore e concede veramente poco, restando costantemente concentrato sul pallone ed evitando di commettere fallo in zone pericolose per la sua squadra. Alcuni interventi sono veramente preziosi e, soprattutto, incredibilmente precisi.
Carboni 6.5 Primo tempo di sacrificio, nel quale forse fa un po' di fatica a stare costantemente al passo dell'andamento della gara. Sia chiaro, gioca bene ma forse brilla meno dei suoi compagni. Nella seconda parte di gara può dare libero sfogo alla fantasia e si vede.
Marchini 7 Sempre concentrato nell'arco di tutta la partita, preziosissimo in fase di interdizione per recuperare palloni e metterli poi a disposizione degli attaccanti. Quando la J.Cusano alza sensibilmente i ritmi, riesce a dare veramente il meglio di sé. Mette in mostra anche doti balistiche decisamente interessanti e potenzialmente pericolose.
Sanna 6.5 Buona partita da parte sua, che fa molta densità a centrocampo, recupera tante volte il possesso e si esibisce in alcuni movimenti con e senza il pallone veramente interessanti, che risultano ovviamente importantissimi per tutta la manovra ospite.
Palomba 9 Che partita la sua! Tre gol in cui mette in mostra tutta la sua precisione chirurgica. Centri da attaccante vero, che sfrutta l'occasione per avventarsi sul pallone e far male agli avversari con i suoi colpi da biliardo. Nel primo tempo sostanzialmente si riscalda, nel secondo va a spron battuto e non ce n'è per nessuno: una tripletta degna di Robert Lewandowski.
Beretta 7.5 Quanta intraprendenza da parte sua: si conquista da solo il possesso e sa sempre cosa fare palla al piede. Molto rapido sia di gambe che di pensiero, può contare su un ottimo scatto col quale, di fatto, lascia spesso gli avversari sul posto. Pericoloso per gli avversari, un tesoro per i compagni. Prova a gonfiare la rete dalla distanza, ma non è fortunato.
Rovelli 7.5 Il gol con il quale apre le marcature è veramente bello, perché di testa, in tuffo, in mezzo a due giocatori. L'inserimento è ottimo e infatti sbuca tra le maglie e la gira benissimo con l'inzuccata. Oltre alla rete mostra di crederci di continuo, lanciandosi tra gli spazi o provandoci dalla distanza se non ha strada davanti a sé.
All. Alessandretti 7.5 La stagione della J.Cusano finisce qui, perché i playoff non sono stati centrati, ma la squadra chiude nel migliore dei modi, battendo la squadra titolare che ha vinto il campionato. I suoi sanno sempre cosa fare e interpretano magistralmente la gara su un campo difficile e contro una squadra tosta. Una stagione in crescendo, il cui ultimo capitolo è veramente speciale.

La rosa della J.Cusano in compagnia del tecnico Alessandretti dopo la vittoria per 4-1

ARBITRO

Zappatore di Saronno 6.5 Lascia correre tanto per favorire la fluidità del gioco. Forse, però, lascia correre troppo e in qualche occasione qualche fischio in più sarebbe stato corretto. In ogni caso, la partita che ne vien fuori è bella anche grazie alla sua direzione "all'inglese". Okay sul rigore, non ci sono proteste. Le sbavature, in ogni caso, non vanno a incidere sul risultato finale.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400