Cerca

Under 14

Ribaltato il risultato: una remuntada che vuol dire ottavi di finale

La squadra di Villa gioca una grandissimo secondo tempo e inverte la tendenza, conquistando il passaggio del turno: i playoff continuato

Ribaltato il risultato: una remuntada che vuol dire ottavi di finale

Alessio Infrano e Filippo Ferrario: i migliori in campo della Masseroni

Un 2-1 in rimonta che per la Masseroni vuol dire solo una cosa: ottavi di finale. La squadra di Villa ha infatti vinto contro il Mapello e si aggiudica il passaggio del turno grazie ai gol di Ferrario e Fiore, alla super prestazione di Infrano e ad una fase difensiva pressoché perfetta. La squadra ospite, dal canto suo, era partita molto forte - a posteriori, forse, troppo - andando in vantaggio con Mongiovi e controllando il match nella prima metà del primo tempo. Poi però la Masseroni è salita in cattedra, trovando prima il pareggio allo scadere, prima dell’intervallo, e poi il calcio di rigore che valeva la vittoria. Quando poi il fischietto ha decretato la fine del turno, i ragazzi in maglia bianca hanno potuto esultare: il percorso playoff per loro continua e mercoledì dovranno vincere sul campo della Vigor Milano.

PAREGGIO ALLO SCADERE

Il Mapello vuole da subito prendere il controllo della partita, perché ha un solo risultato a disposizione e infatti si fende subito pericoloso Valli, con una rasoiata che costringe immediatamente Ottaviano a distendersi tra i pali (2’). E poco dopo è Mongiovi invece a fare male, perché Ottaviano respinge corto ed esce male: ne approfitta il diez del Mapello, che si avventa sul pallone e fa 1-0 per gli ospiti (3’). Dopo il gol, la Masseroni ha una timida reazione, provando a spingersi più in avanti, ma la linea difensiva composta da Breviario, Bravi e Zanchi fa buona guardia, respingendo gli affondi dei padroni di casa. Dopo una fase più combattuta a centrocampo, anche la Masseroni si rende pericolosa con Fiore, che raccoglie al centro dell’area un traversone di Infrano, controlla e tira, ma la palla viene rimpallata da Zanchi, che si immola ed evita guai (18’). Ci prova dalla distanza anche Ferrario: il rasoterra è lontano dallo specchio (24’), ma è segno di come la Masseroni stia acquistando lentamente campo, alla ricerca del pareggio che vorrebbe dire passaggio de turno. Forcing nel finale di frazione da parte della squadra di Villa, gli ospiti riescono a difendersi in maniera decisamente, ma Balliano trova l’imbucata giusta per Ferrario, che con uno scatto sfugge a tre avversari e un istante prima dell’intervallo, di prima, supera il portiere con un bel pallonetto, ristabilendo l’equilibrio (37’).

RIMONTA COMPLETATA

A spingere con più insistenza, a inizio ripresa, è la Masseroni, che cerca il vantaggio per consolidare il momentaneo passaggio del turno: Ferrario e Infrano, infatti, si rendono pericolosi a fasi alterne, pur non impensierendo più di tanto Pinotti tra i pali. Il Mapello, dal canto suo, si è schiacciato troppo in difesa, lasciando però il reparto offensivo troppo solo, aumentando la distanza tra i reparti e non trovando più soluzione di manovra. La pressione dei padroni di casa porta a risvolti positivi, perché sull’ennesima sgasata della sua partita, Infrano viene atterrato in area, da dietro, da Bravi: non c’è dubbio, calcio di rigore. Sul dischetto si presenta Fiore, che dal dischetto batte un penalty perfetto: risultato ribaltato e 2-1 (10’). Pur essendo in vantaggio, i padroni di casa continuano a proiettarsi in avanti, complice anche un Mapello che, sostanzialmente, non è sceso in campo nel secondo tempo, limitandosi a qualche scorribanda in contropiede che trova l’opposizione di Zirilli, Mangiarotti e Balliano, abbassato in difesa nella ripresa. A concludere in porta per gli ospiti per la prima volta è Bravi, che sale per un calcio d’angolo, raccoglie una ribattuta e cerca lo specchio al volo, ma Ottaviano segue tutto e para senza problemi (23’). A fine partita i ritmi si abbassano, con la squadra di casa che si limita a gestire il pallone, forti anche di una supremazia a centrocampo che permette alla squadra di Villa di recuperare in poco tempo il possesso e di organizzare con grande lucidità la manovra. Al triplice fischio del signor Fontana di Monza, la Masseroni può rilassarsi e festeggiare il passaggio del turno: la squadra di Villa e capitan Zirilli agli ottavi incontrerà la Vigor Milano.

IL TABELLINO

MASSERONI-MAPELLO 2-1
RETI (0-1, 2-1): 3' Mongiovi (Mp), 37' Ferrario (Ms), 10' st rig. Fiore (Ms).
MASSERONI (3-5-2): Ottaviano 6.5, Zirilli 7.5, Lavatelli 6.5 (35' st Cosi sv), Rossi 6.5 (11' st Sassudelli 6.5), Mangiarotti 7, Clerici 6.5 (1' st Sala 6.5), Ferrario 8.5 (27' st Bonfiglio sv), Balliano 7.5, Fiore 8 (32' st Ciangola sv), Mollica 6.5 (23' st Sanvito 6), Infrano 8 (37' st Stagnani sv). A disp. De Mozzi, Turi. All. Villa 7.5. Dir. Gerli-Zirilli. 
MAPELLO (3-5-2): Pinotti 7, Zanchi 6.5, Breviario 6 (32' st Ceresoli sv), Gardinetti 6 (31' Ben Khadra 6), Bravi 6.5, Rossi 6, Nesi 6 (11' st Blandino 6.5), Ferrari 6, Frigeni 6.5 (16' st Ceroni 6), Mongiovi 7.5 (25' Cattaneo 6, 34' st Viviani sv), Valli 7. A disp. Roncalli, Caccia, Gotti. All. Valsecchi 6.5. Dir. Arzuffi-Mongiovi.
ARBITRO: Fontana di Monza 6.5.
AMMONITI: Mangiarotti (Ms), Gardinetti (Mp).

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400