Cerca

Mercato

Un "figlio" della Cbs ai saluti dopo 5 anni: vicino il suo approdo in collina

«Lascio dopo una stagione impegnativa, sfiancante e bellissima: nessun rimpianto, tornerò a trovare tanti amici»

Matteo Negro

Matteo Negro

«Un quinquennio importante, fatto di grandi soddisfazioni ed un rapporto reciproco di stima con la società, ma è arrivato il momento di salutarci». Questo il commiato di Matteo Negro, che saluta la sua Cbs dopo 5 anni ed è pronto a rimettersi in gioco iniziando una nuova avventura. 

«Mi mancheranno i colori rossoneri, ma è stata una separazione consensuale ed indolore: quella appena conclusa è stata una stagione difficile ed estenuante, ma anche estremamente allenante e stimolante; ci siamo trovati nel girone più difficile di tutti, basti pensare che una squadra forte come il Vanchiglia è arrivata sesta. Abbiamo dato tutto quello che potevamo dare, e probabilmente se ci fossimo trovati in un altro raggruppamento avremmo potuto ambire al primo posto: invece siamo arrivati secondi dietro un grande Alpignano e abbiamo dovuto rinunciare alle fasi finali perché il Chieri, che ha chiuso il girone E con i nostri stessi punti, aveva una miglior differenza reti; penso che a parità di punti tra squadre di gironi diversi non sia giusto decidere in base alla differenza reti, anche perché nel girone del Chieri c'era l'Arquatese che, con tutto il rispetto, ha subito più gol delle ultime due squadre del nostro girone C messe insieme. Detto questo ripeto che non ho rimpianti, la squadra si è comportata benissimo e ci metterei la firma per rivivere un'annata così piena di gare entusiasmanti, abbiamo dato fondo a tutte le energie che avevamo».

Negro torna poi alle ragioni che lo hanno spinto a prendere una strada diversa rispetto a Corso Sicilia: «Non abbiamo trovato una quadra per quanto riguarda la stagione che deve iniziare ma ci sta, sono cose che capitano: se dovessi fare un paragone direi che è un po' come quando hai 20 anni e senti la necessità, il desiderio di staccarti dalla tua famiglia, di uscire dalla cosiddetta comfort-zone».

omar shaker

Omar Shaker, attaccante della Pro Eureka 2008 che sta provando nel torneo All Stars con il Chieri. In collina porterebbe una dota di 27 gol in 25 partite ad arricchire un già fornito reparto composto da Dabija, Palumbo e Garbellini. 

Non manca poi un commento sulla sua prossima destinazione ovvero Chieri, dove assumerà la guida dei 2008 quest'anno protagonisti in categoria fino ai quarti di finale: «Non posso dire che sia ufficiale, ma che è molto probabile: c'è stima reciproca con il ds Omar Cerutti, inoltre ero già stato al Chieri 7 anni fa e sarebbe sicuramente un ritorno gradito». Squadra il 2008 che punta a migliorare una stagione già ottima a partire dal primo molto probabile acquisto, ovvero Omar Shaker, punta della Pro Eureka che sta già provando al torneo All Stars. 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400