Cerca

Under 14

Bosto-Ispra: il trio Vanini-Plumari-Zocca regala agli ospiti una partita sensazionale

Il gol della bandiera di Plumari non basta per risollevare le sorti del Bosto: menzione speciale per il portiere dell'Ispra Garri, tornato in campo dopo oltre tre mesi

Ispra Under 14

La formazione dell'Ispra al completo: in questo weekend di gare ha vinto 6-1 contro il Bosto

Il penultimo incontro del 2021 si è rivelato essere un meraviglioso regalo di Natale per l'Ispra: la squadra di Arioli ha portato a casa sei reti, quattro delle quali nel corso del primo tempo. A raccontare l'andamento del match è lo stesso dirigente di squadra, Davide Endimiani, il quale spiega: «È stata una partita tranquilla. Il primo tempo è stato a senso unico, dopo dieci minuti abbiamo conquistato il primo gol, seguito a distanza di tempo dagli altri due». Infatti, ad aprire le danze è Vanini, che intorno all'11' sfrutta un'occasione creata sulla fascia sinistra da Zocca: il tiro di quest'ultimo viene ribattuto dal portiere avversario, Ducale, e la sfera torna in campo. Nei paraggi si trova appostato Vanini, che la riconquista e la manda in rete. Il secondo gol arriva dopo cinque minuti su un calcio di punizione tirato in maniera perfetta da Plumari, il quale manda direttamente in rete. Vanini, dopo qualche minuto, trova un'altra occasione succosissima: siamo al limite dell'area di rigore del Bosto, il giovane 2008 si trova in posizione favorevole e prova ad andare al tiro, insaccando. In seguito al 3-0 c'è la risposta degli avversari, che qualche istante dopo rispondono agli attacchi con quello che si rivelerà essere il gol della bandiera ad opera di Fantoni: ciò risolleva un po' gli animi e per un attimo le cose sembrano mettersi bene per i ragazzi di Cassani, ma Plumari rimette le cose in ordine con una palla rubata in area e tirata dritta in porta. Gli atleti tornano così negli spogliatoi sul 4-1.

Al rientro, tutti i ragazzi seduti sulle rispettive panchine, vengono pian piano fatti entrare per dare nuove forze alle squadre. L'Ispra, su stessa ammissione del dirigente Endimiani, perde per un attimo il filo del gioco ed ha bisogno di qualche minuto per riassestarsi, mentre il Bosto cerca di recuperare le reti di svantaggio trovando qualche occasione che, però, non portano alla porta avversaria: «Nel secondo tempo, abbiamo fatto i cambi e dato la possibilità a tutti i ragazzi in panchina di giocare: la squadra ha subìto un attimo di sbandamento, ma poi ha ricominciato a respingere la squadra avversaria ed è tornata a creare occasioni», racconta. Ed, infatti, dopo la fase di studio, gli atleti tornano ad essere compatti e da qui scaturiscono gli ultimi due gol firmati entrambi da Zocca, il primo arrivato dopo un testa a testa con il portiere ed il secondo grazie ad una conclusione al limite dell'area di rigore. «Il nostro problema, solitamente, è quello di creare tante occasioni, ma di avere poca concentrazione», continua il dirigente dell'Ispra «ma oggi abbiamo fatto davvero un ottimo lavoro. Una menzione speciale va fatta al nostro portiere, Nicola Garri, rientrato oggi dopo oltre tre mesi di stop a seguito di un infortunio gravissimo all'occhio. Abbiamo rischiato di perderlo, ma è rientrato e ne sono davvero felice». 

IL TABELLINO 

BOSTO-ISPRA 1-6
RETI: 11' Vanini (I), 16' Plumari (I), 20' Vanini (I), 27' Fantoni (B), 30' Plumari (I), 15' st Zocca (I), 19' st Zocca (I). 
BOSTO: Ducale, Gianesini, Fantoni, Valenti, Malafronte, Castelli, Molinari, Mhilli (10' st Massera), Taborelli, Rascona. All. Cassani, Dir. Castelli.
ISPRA: Garri (1' st Cristina), D'Amico, Zavattari, Barichella, Costantini (1' st Palermo), Guinna (23' st Ragazzoni), Cuevas (20' st Abid), Cafaro, Vanini (1' st Coghetto), Zocca, Plumari (12' st Mastromonaco). All. Arioli. Dir. Endimiani. 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400