Cerca

Sisport Under 14: la corazzata di Michele Vegliato, trequartista made in Foggia

SISPORT U14
Quando ti presenti a Vinovo per una amichevole contro i pari età della Juventus e perdi per un rigore all'ultimo minuto, probabilmente è perché il lavoro che stai portando avanti funziona”. Questo è uno dei primi argomenti che mette sul tavolo della discussione Michele Vegliato, orgogliosissimo allenatore classe 1991 dei ragazzi Under 14 della Sisport. Facciamo un passo indietro. [caption id="attachment_244458" align="alignleft" width="200"] Michele Vegliato ai tempi del Foggia[/caption] Vegliato il calcio lo conosce bene, lo vive; lo vive così intensamente da averci costruito una carriera da professionista in giro per l'europa fino al 2016. Dopo il settore giovanile trascorso tra Foggia e Torino, sponda bianconera, ecco l'esordio in lega pro proprio con il Foggia, squadra della sua città. In seguito il passaggio alla Pro Patria nella stessa categoria, per poi emigrare verso sud con destinazione serie A maltese, per l'esattezza il Mosta; infine una significativa esperienza nella serie C svizzera, nell'Ascona, dove viene allenato da Maurizio Ganz, storico ex attaccante tra le altre di Inter e Milan. Qui in svizzera Michele, ormai verso la fine di una carriera a dir poco originale, inizia a maturare l'idea di diventare allenatore,in modo da poter portare le sue idee da trequartista senza confini ad un altro livello di interpretazione. [caption id="attachment_244459" align="alignright" width="300"] Gli anni a Malta[/caption] Michele Vegliato, sta letteralmente guidando i ragazzi dell'Under 14 della Sisport al successo del girone C della categoria provinciale con 54 gol fatti e 0 subito nelle prime tre partite. 54 gol in tre gare. Il rapporto tra Vegliato e la Sisport nasce tre anni fa e la filosofia su cui si basa il progetto è tanto semplice quanto centrale nella testa di tutti i protagonisti: «formare nuovi calciatori e diffondere conoscenza calcistica sono lo scopo di ogni decisione e di ogni minuto trascorso in campo; i risultati sono una semplice conseguenza ma non devono diventare un'ossessione, né tanto meno possono influire sul nostro modo di pensare il calcio».  Così Vegliato sintetizza il suo approccio al mondo del calcio giovanile, dove naturalmente l'agonismo è componente necessaria ma prima viene la tecnica di base e la conoscenza approfondita del gioco, senza le quali non posso formarsi e migliorare i calciatori di domani. Quest'anno il materiale umano a disposizione del mister foggiano è, se possibile, ulteriormente migliorato: Marco Fanotto, Omar Lo, Francesco Leone e Francesco Tavano sono solo alcuni dei nuovi innesti che hanno permesso quest'ulteriore passo in avanti alla squadra. Il modulo 4-3-1-2 capitanato dal portiere Lonegro è un dato utile solo a redigere i tabellini, poiché l'undici di mister Vegliato è in grado di assumere diverse fisionomie in base alle situazioni di gioco che si trova a dover fronteggiare: «Il mio concetto di modulo più che basarsi sulle posizioni in campo ruota attorno all'idea di compiti e funzioni che ciascuno dei ragazzi sa svolgere meglio in campo. Tutti i miei ragazzi sono ugualmente coinvolti nel progetto tecnico ma nessuno di loro è indispensabile alla riuscita di questo».  Il mister non transige quando si parla dei suoi giocatori e ci tiene a sottolineare che tutti meritano la stessa considerazione e gli stessi elogi davanti ai risultati sorprendenti che stanno raggiungendo. [caption id="attachment_244460" align="alignleft" width="150"] Terzo anno alla guida della Sisport[/caption] Lo stile di calcio proposto e l'approccio alla gara di questo splendido gruppo si ispira certamente a maestri affermati come Guardiola e De Zerbi, ma soprattutto deve molto agli insegnamenti che Michele ha ricevuto nel corso della sua carriera da allenatori che lo hanno profondamente segnato come il già citato Maurizio Ganz e Fabio Pecchia, attuale allenatore della Juventus Under 23 con alle spalle una decennale carriera in serie A sbocciata alla fine degli anni '90. A completare l'opera vi sono Francesco Olivero e Graziano Bruno, rispettivamente preparato atletico e preparatore dei portieri; entrambi validissimi elementi di sostegno che non fanno che confermare la sensazione di essere davanti ad un progetto tecnico straordinario. Nello staff a disposizione della società bianconera non va infine dimenticato l'assistente medico Walter Daghino.

LA ROSA DELLA SISPORT UNDER 14

PORTIERI: Licauli Alessandro, Lonegro Gabriele DIFENSORI: Scarpellino Alessio, Lauria Matteo, Brancato Gabriele, Busè Andrea, Rossetti Lorenzo, Colletto Marco CENTROCAMPISTI: Bledea Davide Gabriele, Daghino Gabriele, Fanotto Marco, Faraca Alessio, Lo Omar, Netti Christian, Sauna Federico, Tavano Francesco ATTACCANTI: Quarta Joey, Raco Mattia, Ruggiero Raffaele, Leone Francesco ALLENATORE: Vegliato Michele STAFF: Scarpellino Cristian (dirigente accompagnatore), Daghino Walter (medico), Olivero Francesco (preparatore atletico), Bruno Graziano (preparatore dei portieri) CLASSIFICA UNDER 14 TORINO GIRONE C: Sisport 9, Lenci Poirino 9, Pecetto 6, Carmagnola 6, San Luigi Santena 4, PSG 3, Andezeno 3, San Giorgio To 3, Dorina 1, Sg.Chieri 0, Santenese 0, Onnisport 0.
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400