Cerca

Ardor San Francesco, Under 14: Nadir Chiadò, il duro lavoro ci ripagherà

ardor 2

Con il nono posto in classifica nel Girone A, l’Ardor Sf di Nadir Chiadò ha iniziato discretamente la sua stagione. Dopo un avvio difficile con 2 risultati negativi contro le due compagini più in forma della competizione, il Rangers Savonera (1-4) e l’Aviglianese (3-2), i ragazzi del canavese hanno risalito la china trovando il primo punto stagionale col pareggio casalingo contro il San Gallo Settimo, mettendo in atto gli insegnamenti impartiti dal tecnico:<<Ho iniziato a giocare tardi, all’età di 12/13 anni; prima ho praticato nuoto, successivamente è iniziata la mia carriera da calciatore, prima nel settore giovanile e negli allievi del Ciriè, poi al Leinì e al Caselle, dove ho fatto la Juniores. La mia ultima squadra in cui ho giocato è stata l’Ardor San Francesco, con la quale ho fatto il mio esordio con la prima squadra in promozione. Ho fatto il terzino e il difensore centrale. Da allenatore la mia avventura ha avuto inizio per caso nella stagione 2016-2017, anno in cui sono stato contattato da un mio vecchio tecnico, che mi ha chiesto di guardare i pulcini del San Maurizio; io ho accettato e da quel momento è nata la mia passione per questo ruolo strepitoso, che mi ha tenuto nella società canavese per 3 anni, al termine dei quali sono passato all’Ardor, dove tuttora sono l’allenatore dei ragazzi del 2007. Il mio modulo preferito è il 4-3-3, ma sono fermamente convinto che ogni schieramento in campo dipenda tanto dalle caratteristiche dei giocatori che uno ha a disposizione, infatti io, con i miei ragazzi utilizzo il 4-4-2, che ci sta dando varie soddisfazioni. Come punti di riferimento ho vari allenatori, da Pep Guardiola per il suo stile di gioco fatto di azioni che partono dal basso e per un possesso palla concreto, fino ad Antonio Conte e Gennaro Gattuso per il loro carattere e per la grinta che ci mettono in campo. Aspettative per quest’anno sono quelle di fare un buon campionato, lottando fino alla fine, senza mai mollare. Un’esperienza che ricordo con grande piacere e orgoglio è il torneo fatto a Cesenatico con i ragazzi del San Maurizio: è stato un momento bellissimo, il migliore della mia carriera da allenatore. Alla fine in quella competizione ci siamo classificati terzi, un buon piazzamento tutto sommato, ma ciò che mi porterò dentro è qualcosa di unico e speciale, che va oltre sicuramente a una semplice partita di calcio.>>

                               LA ROSA DELL’ARDOR SF UNDER 14 PORTIERI: Diego Mazza, Matteo Pingitore. DIFENSORI: Simone Maiocco, Riccardo Marzolla, Matteo Bigi Raco, Filippo Di Matteo, Jacopo Modena, Gianluca Taibbi. CENTROCAMPISTI: Gabriele Sapetti, Filippo Canavera, Andrea Giachino, Alessio Germano, Davide Ruffa, Adriano Islami, Marco Bossa. ATTACCANTI:Kevin Ferrari, Tommaso Tarricone, Christian Blando, Tomasz Czaja.
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400