Cerca

Under 14

Nuzzi e Berberini letali in attacco; il guizzo di Alushi arriva tardi per la rimonta

3-1 tra Lecco e Pro Patria che rispecchia quanto visto: padroni di casa in controllo del campo e ospiti ispirati solo nel finale

Lorenzo Nuzzi

Il numero 9 Lorenzo Nuzzi, oggi ispiratissimo

Scontro diretto con cui il Lecco può provare ad avvicinare la Pro Patria in classifica. I padroni di casa mettono subito in mostra la loro compattezza nelle retrovie e un buon possesso palla. Al netto di qualche occasione, il primo tempo e l'inizio del secondo vedono i blucelesti in controllo, con inclusa la doppietta di Berberini e la rete di Nuzzi nel mezzo (autore anche di un assist). Gli ospiti si conquistano qualche spazio nel finale, ma l'entusiasmo per il gol di Alushi non basta per tentare una rimonta.

Muro bluceleste. A caratterizzare la sfida sono i ritmi sostenuti con cui le due squadre cercano varchi nelle retrovie avversarie. Il Lecco inizia a mettere in mostra il suo buon palleggio, qualità che non manca alla compagine ospite, che però fatica a uscire dal pressing alto dei padroni di casa, eccezion fatta per qualche incursione di Colombo - suo il tiro da fuori parato da Colanero. I blucelesti risultano più precisi e ispirati in fase di possesso, e il loro buon gioco non tarda a portarli in vantaggio: al 26' La Pro Patria perde un pallone a centrocampo; con pochi passaggi in verticale la squadra di Lafranconi si porta in avanti e mette il pallone davanti alla porta, dove tra l'indecisione della difesa c'è Berberini che può appoggiare in rete, dando a qualcuno l'impressione del fuorigioco ma non al direttore di gara. Nel finale Gli ospiti sfiorano il pareggio con Marelli, che davanti al portiere prova un pallonetto che viene però neutralizzato dalla difesa. Il primo tempo si chiude con il vantaggio dei padroni di casa, guadagnato con merito ma che lascia la gara aperta a ogni scenario nella ripresa.

Inizio infuocato. Intenzionato a rientrare il partita al più presto, per il secondo tempo Paglia cerca nuovi spunti per i reparti offensivi, che viene rivoluzionato con l'ingresso di Perini, Puccio, Di Mauro e Alushi. I risultati, almeno nei primi minuti, non sono quelli sperati: dopo appena due minuti il Lecco raddoppia con Nuzzi, che dopo aver conquistato palla poco dopo la metà campo, si invola in un'azione personale fino alla trequarti, dove salta un altro difensore prima di provarci da fuori e imbucare al secondo palo. La Pro Patria fatica ancora a uscire dalla sua metà campo, poca lucidità in fase di possesso e una difesa avversaria solida che non concede varchi. Non passa molto che arriva il 3-0 che sembra spegnere del tutto le speranze degli ospiti: un'altra giocata di Nuzzi a servire Berberini sul secondo palo che firma così una doppietta. Il secondo tempo è però ancora lungo, e la squadra di Paglia dà i primi segnali di aver preso le misure e i cambi di inizio ripresa sembrano iniziare a confermare le intuizioni dell'allenatore. Sono in particolare Di Mauro e Alushi a far salire la squadra rendendola pericolosa, e al 13 è proprio il numero 20 che, su una palla lunga, anticipa la difesa avversaria protagonista di un'incomprensione e firma la prima rete dei suoi. Rete che riaccende la scintilla nella formazione ospite, che nei minuti finali spinge con più veemenza e approfitta dei calci piazzati per creare pericoli in area avversaria. Il Lecco però regge l'urto e protegge il risultato, al fischio finale la vittoria è Bluceleste.

IL TABELLINO

LECCO - PRO PATRIA 3-1
RETI (3-0, 3-1): 26' Berberini (L), 2' st Nuzzi (L), 9' st Berberini (L), 13' st Alushi (P).
LECCO: Colanero 7, Riva 6.5 (25' st Ripamonti 6.5), Maffezzoli 6.5, Ballerini 7.5, Fortunati 6.5, Marusiak 7, Berberini 8 (35' st Alikaj sv), Gianola 6.5, Nuzzi 8 (15' st Puzo 6.5), Garagnani 6.5 (32' st Perego sv), Llupi 6.5. A disp. Manzoni, Invernizzi, Acropoli, Galli. All. Lafranconi 7.
PRO PATRIA: Binaghi 6.5, Patrono 6.5, Greco 6.5, Colombo 7.5, Pugnaghi 7, Antignano 6.5, Cattaneo 6 (1' st Puccio 6.5), Fabozzi 6 (8' st Alushi 7.5), Marelli 6.5, Caprera 6.5 (8' st Perini 6.5), Grimaldi 6 (1' st Di Mauro 7). A disp. Pagani, Saporiti, Oldrini, Magarini, Rossi. All. Paglia 6.5.
ARBITRO: Ciao di Lecco 
AMMONITI: Riva (L), Puccio (P), Marusiak (L), Di Mauro (P), Gianola (L), Garagnani (L).

LE INTERVISTE

L'allenatore ospite Andrea Paglia commenta così la prestazione sottotono dei suoi:«Si è giocato a ritmi abbastanza alti. Loro hanno fatto un po' meglio dal punto di vista del palleggio e della costruzione dal basso, noi faticavamo a uscire e il loro pressing a centrocampo non ci lasciava linee di passaggio. Nel complesso hanno fatto meglio loro, noi ci siamo svegliati col gol del 3-1, quando ormai era tardi per pareggiare».

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400