Cerca

Under 14

Luca Pedrinelli batte il Milan ed esalta l'Inter: «Felici di aver vinto e di averlo fatto qui»

Il tecnico nerazzurro non nasconde la soddisfazione e racconta: «Ringrazio Rusca e Samaden»

Luca Pedrinelli batte il Milan ed esalta l'Inter: «Felici di aver vinto e di averlo fatto qui»

A sinistra Luca Pedrinelli e a destra Lamberto Peletti, rispettivamente tecnico e difensore dell'Inter

La serata del 31 marzo entrerà nella storia del settore giovanile dell'Inter e di Luca Pedrinelli. Se i nerazzurri possono festeggiare la 20ª vittoria al Torneo Annovazzi, arricchendo il proprio palmares di un altro successo strepitoso, il tecnico dell'Under 14 può fare lo stesso in virtù di: un derby vinto, il primo stagionale dopo due ko consecutivi in campionato; un trofeo alzato al cielo, il cui valore aumenta ancor di più per averlo strappato ai cugini del Milan; un trionfo conquistato nella casa della proprio vecchio amore calcistico, ovvero l'Enotria. «Siamo molto felici di aver battuto una squadra forte come il Milan, ma lo siamo ancor di più per averlo in questo campo essendo l'Enotria un nostro centro di formazione. È importante per noi - spiega Pedrinelli - e lo è per tutto il mondo Inter».

IL PERCORSO DELL'INTER 

 

LA PARTITA

A decidere la finalissima è stato bomber Curcio, già autore di 6 gol in campionato (QUI LA CLASSIFICA MARCATORI COMPLETA) e protagonista di un sigillo che sicuramente ricorderà per sempre: cross di Sorino, assist involontario di Lo Monaco e pallone depositato alle spalle di Catalano con un colpo di tacco di pura classe. Il tutto al 17' del secondo tempo, dopo che in avvio le numerose occasioni create - su tutte quelle capitate a capitan La Torre - non si sono tramutate in gol. «All'intervallo ho detto ai ragazzi di stare tranquilli perché stavamo facendo una buona gara. Siamo arrivati diverse volte al tiro, costruendo molto bene e rischiando poco. La cosa che è mancata - spiega Pedrinelli - è stata la tranquillità: siamo stati un po' troppo frettolosi, soprattutto in fase conclusiva».

La grande festa dell'Inter di Pedrinelli dopo la premiazione

VOLONTÀ

Sebbene manchino ancora due partite al termine della regular season, entrambe decisive in casa Inter per strappare in extremis un pass per le fasi finali, per il tecnico dell'Under 14 interista è già tempo di elogi e ringraziamenti. Su tutti a Giuliano Rusca - responsabile dell'attività di base - e Roberto Samaden, numero uno del settore giovanile nerazzurro: «Questa vittoria è solamente un punto di partenza. In primis puntiamo a finire al meglio la stagione: siamo felici di quello che stiamo facendo ed era importante dopo due annate come quelle passate. Un grazie - precisa Pedrinelli - va ai nostri responsabili Giuliano Rusca e Roberto Samaden, oltre ovviamente a tutti gli allenatori precedenti dei classe 2008».

NUMERI STAGIONALI DELL'INTER

  • PARTITE GIOCATE: 13
  • PARTITE VINTE: 8
  • PARTITE PAREGGIATE: 3
  • PARTITE PERSE: 2
  • CLASSIFICA: 3ª posizione (LA CLASSIFICA)
  • MIGLIOR MARCATORE: Sorino (15 gol)

Il prossimo impegno dell'Inter sarà domenica 3 aprile contro il Monza. In via Cilea ci si gioca una buona fetta di stagione: da una parte i nerazzurri saranno costretti a vincere per mantenere viva la rincorsa agli stessi brianzoli, che dal canto loro vorranno ottenere un risultato utile che avrebbe decisamente il sapore di fasi finali. La sfida d'andata giocata a Monzello lo scorso 10 ottobre terminò con uno sterile 0-0, mentre il più recente scontro ai quarti dell'Annovazzi ha sorriso alla formazione interista trascinata dai sigilli di Lissi e Mazza.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400