Cerca

Under 14

La Feralpi spera con Muca, ma Grisoni sentenzia l'1-1

Pareggio deciso da due gol nel primo tempo. Verdetto rimandato alla prossima giornata

Marco Grisoni Fasana

Grisoni Fasana decisivo col suo gol sul finale del primo tempo

Sono i due numeri 11 a decidere l'1-1 tra le due lombarde del Girone B. Alla rapidità dei padroni di casa risponde subito la FeralpiSalò, che incassa i colpi nei primi minuti per poi trovare spazi con cui attaccare con costanza. Sono propio gli ospiti a passare in vantaggio al 20' con la rete di Muca. Al 30' i salodiani si vedono un gol annullato per presunta carica sul portiere; poi, il guizzo dei nerazzurri al tramonto dei primi 40': un'azione corale che termina con la zampata vincente di Grisoni. Con 4 punti a testa, Inter e Feralpi rimangono aggrappate al vertice del girone, con rispettivamente Padova e Verona da affrontare per decidere le sorti delle due lombarde alle fasi finali.

GRISONI BEFFARDO

L'Inter vuole prendersi il campo e imporre il proprio gioco rapido e letale sin dai primi minuti. I nerazzurri vanno a centimetri dal gol al 5', grazie all'incursione sulla destra di Vukaj che mette in mezzo per Carrara. Il tiro incrociato del numero 7, però, si stampa sul palo. Al netto del gol quasi subito, la Feralpi riesce a tener botta per tutto il primo quarto d'ora, per poi iniziare a crescere e cercare la profondità con Muca e Bigatti. La formazione ospite riesce a sfruttare lo sbilanciamento della squadra avversaria, trovando varchi per portarsi in attacco e, al 20', la rete che sblocca il punteggio. La giocata è di Muca, che da bordo area si sistema il pallone sul sinistro e lo calcia dritto nell'angolino del secondo palo. I milanesi provano subito a tornare all'attacco dopo il gol subito, ma la Feralpi ha preso le misure e si assistono a minuti di gioco molto equilibrato. Le due squadre si equivalgono anche dal punto di vista agonistico: si lotta su ogni pallone e si gioca da una parte all'altra del campo, regalando un primo tempo subito incandescente. Sono i verdeblù che tornano a spingere nei minuti finali, portando al tiro Zanini e ancora Muca; quest'ultimo sfiora la doppietta al 29', salvo vedere il suo tiro deviato dal colpo di reni di Widmer. A infiammare le speranze salodiane è l'episodio nato dal calcio d'angolo scaturito dall'ultima occasione. Il pallone che vola in area termina fra le mani del portiere interista, il quale però non trattiene lasciando scivolare la sfera in rete. La squadra di Rossi sta già festeggiando quando il direttore di gara fischia fallo sul portiere, non convalidando il gol del vantaggio. Proprio nel miglior momento degli ospiti, però, questi vengono beffati dal colpo vincente dei nerazzurri che ristabiliscono la parità. 35', cross basso di Carrara, il pallone costeggia la linea di porta senza subire deviazioni e arriva sul secondo palo, dove ad attenderlo c'è la zampata di Grisoni che non sbaglia e sigla l'1-1 con cui si va negli spogliatoi.

ANCORA EQUILIBRIO 

Il buon gioco del primo tempo porta gli allenatori a mantenere invariate le formazioni per l'inizio di ripresa. Per le prime occasioni da gol bisogna aspettare solo una manciata di minuti. La prima per l'Inter: la punizione da 25 metri di Leoni anela all'incrocio dei pali con un colpo di collo pieno, ma a dire di no c'è il tuffo di Damioli. Per gli ospiti ci prova Zanini da fuori poco dopo, con una botta da bordo area che sfiora il palo e termina sul fondo. L'intensità non cala nei minuti successivi, ma entrambi i reparti offensivi adesso fanno più fatica a trovare spazi. Per i milanesi si assiste a qualche guizzo di Curcio e Carrara, mentre la FeralpiSalò prova a sfondare coi subentrati Penitenti, Tomasini e Uggeri. Quest'ultimo riesce a dare nuove forze al suo reparto offensivo dei suoi, e nell'ultimo quarto d'ora si procura due occasioni da gol grazie al gioco verticale del centrocampo. La prima palla gol (la più promettente) del numero 14 arriva al 29' con un tiro a giro da bordo area che sfiora la traversa. Nei minuti finali l'attaccante lanciato verso l'area viene anticipato dal portiere in uscita, il pallone rimane in zona pericolosa, ma Uggeri, nel frattempo recuperato dagli avversari, tira un secondo troppo tardi trovando Mortarino di nuovo fra i pali

IL TABELLINO

INTER-FERALPISALÒ 1-1
RETI (0-1, 1-1): 20' Muca (F), 35' Grisoni Fasana (I).
INTER: Widmer D'Autilia 6.5 (22' st Mortarino 6.5), Pavan 6.5 (22' st Loukou 7), Sorino 7.5 (37' st Viganò sv), Peletti 6.5, Lissi 6.5, Moranduzzo 7, Carrara 7, Leoni 6.5, Curcio 7.5 (37' st Rivolta sv), Vukaj 6.5 (8' st Epifani 6.5), Grisoni Fasana 7.5. All. Pedrinelli 7.
FERALPISALÒ: Damioli 6.5, Lucchetta 7, Ruci 6.5, Bono 7, Sarrica 6.5, Azzini 6.5, Magli 7 (16' st Uggeri 7), Inselvini 6.5, Bigatti 7 (16' st Tomasini 6.5), Zanini 7.5, Muca 7.5 (8' st Penitenti 7). A disp. Bevilacqua, Greca, Mazzotti, Cortella, Hasanaj, Chiari. All. Rossi 7.
ARBITRO: Pastori di Busto Arsizio 6.5.

LE PAGELLE

INTER

Widmer D'Autilia 6.5 Ottimi interventi in parata. Dà un grande supporto all’intera difesa anche in uscita.
22' st Mortarino 6.5 Attento su ogni giocata avversaria, dà il suo contributo fra i pali per proteggere il risultato.
Pavan 6.5 Contribuisce alla costruzione dal basso e accompagna la squadra in fase offensiva. Costretto agli straordinari in difesa sulle incursioni avversarie lungo la sua fascia.
22' st Loukou 7 Dà una mano in tutto il campo e costruisce in fase di possesso, dando fluidità e incisività alla manovra.
Sorino 7.5 Enorme il suo contributo in fase offensiva. Palla al piede in velocità crea pericoli sia lungo le fasce che per vie centrali. (37' st Viganò sv).
Peletti 6.5 Mantiene salda la retrovia nerazzurra, sbagliando pochissimo in fase di copertura.
Lissi 6.5 Si esibisce in interventi tempestivi che stroncano numerose incursioni avversarie per vie centrali.
Moranduzzo 7 Lotta su ogni pallone, intuisce e chiude le giocate avversarie, recupera palloni e dà un enorme contributo in fase di costruzione.
Carrara 7 Spinge lungo la fascia e s’intende al meglio coi compagni, dando inizio a diverse occasioni da gol.
Leoni 6.5 Tiene alto il baricentro della squadra e si rende pericoloso sulla trequarti, attaccando sia coi compagni che cercando la marcatura personale.
Curcio 7.5 Molte azioni pericolose partono da lui, creando palle gol a bordo area e portandosi spesso in zona tiro. (37' st Rivolta sv).
Vukaj 6.5 Si muove bene tra il centrocampo e la trequarti, provando a smistare palla in cerca di spazi.
8' st Epifani 6.5 Riesce a mantenere costante il ritmo della sua squadra in fase di possesso, provando a spingere sù la squadra palla al piede.
Grisoni Fasana 7.5 Ottimo il suo senso della posizione e la sua intesa coi compagni. Il suo gol è frutto di diverse azioni offensive a cui lui prende parte.
All. Pedrinelli 7 Al netto di qualche varco di troppo in difesa, la sua squadra mette in mostra il consueto gioco offensivo: un gioco rapido e incisivo che raramente cala d’intensità.

FERALPISALÒ

Damioli 6.5 Poco coraggioso in uscita, ma compensa con diverse prodezze fra i pali che proteggono il risultato.
Lucchetta 7 Attento su tutte le incursioni avversarie lungo la sua fascia. Ottima la sua intesa coi centrali sia in fase di copertura che di possesso.
Ruci 6.5 Fatica a trovare spazi lungo la sua fascia, ma lotta su ogni pallone e concede il meno possibile.
Bono 7 Dà un grande contributo all’intero reparto difensivo, intervenendo al meglio anche quando gli avversari sembrano lanciati in porta. Sfrutta i palloni recuperati per far ripartire la squadra.
Sarrica 6.5 Dà una mano in tutto il campo, chiudendo gli spazi alla manovra avversaria e smistando palla in fase di costruzione.
Azzini 6.5 Fa gli straordinari fra difesa e centrocampo, esibendosi in alcuni interventi tempestivi. In alcune occasioni temporeggia troppo, sia palla al piede che in chiusura, ma la sua prestazione è più che sufficiente.
Magli 7 Si fa spesso trovare al posto giusto in fase di ripartenza, contribuendo a creare un gioco fluido e rapido.
16' st Uggeri 7 Il suo ingresso è quello di cui l’attacco ospite ha bisogno. La rapidità del numero 14 dà nuova energia e imprevedibilità alla manovra offensiva, che grazie a lui riesce a trovare la profondità. La sua abilità palla al piede lo porta vicino al gol del vantaggio in qualche occasione.
Inselvini 6.5 Buono il suo contributo a centrocampo, dove neutralizza alcune avanzate avversarie provando a costruire in fase d’attacco.
Bigatti 7 Soprattutto nel primo tempo, la sua squadra riesce a portarsi in attacco grazie a lui, che si fa trovare smarcato in diversi lanci lunghi.
16' st Tomasini 6.5 Spinge costantemente nel tentativo di tenere alta la squadra, contribuendo a creare buone geometrie in fase di possesso nella metà campo avversaria.
Zanini 7.5 Ottima la sua visione di gioco, con la quale lancia i compagni d’attacco sfruttando i varchi nella difesa nerazzurra.
Muca 7.5 Sa farsi trovare al posto giusto al momento giusto. Sbaglia pochissimo in fase di costruzione e si esibisce anche in lodevoli giocate personali.
8' st Penitenti 7 Entra con la mentalità giusta e punta subito la porta. Si muove bene nella metà campo avversaria e prova a costruire palle gol.
All. Rossi 7 La sua squadra riesce a incassare e ripartire con lucidità. Azzeccati i suoi cambi, che tengono salda la squadra pur creando nuovi spunti, soprattutto in fase offensiva.

ARBITRO

Pastori di Busto Arsizio 6.5 Sempre vicino all’azione e deciso col suo fischietto. Qualche fallo e fuorigioco fischiato è quantomeno rivedibile, ma non perde le redini di una partita che potrebbe innervosirsi in qualunque momento.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400