Cerca

Under 14

Dal Brescia all'Atalanta con la 10 sulle spalle: Mathias Faveri, il nuovo baby gioiello della Dea

Il classe 2009 si è distinto a San Pellegrino Terme, andando anche in gol contro i pari età dell'Helsinki

Mathias Faveri

UNDER 14 ATALANTA: Mathias Faveri, numero 10 e fantasista ex Brescia

Atalanta e Brescia: distanti geograficamente poco più di una cinquantina di chilometri, unite da una storica rivalità che ha dato vita a quello che comunemente viene chiamato derby lombardo. Per intenderci, un dualismo non molto distante da quello che divide l'Inter dal Milan, la Juventus dal Torino, la Roma dalla Lazio. Proprio per questo, un trasferimento dalle Rondinelle alla Dea - o viceversa - fa sempre notizia. Anche, se non soprattutto, se si parla di settore giovanile: chiedere conferma a Mathias Faveri, classe 2009 recentemente passato dal Brescia all'Atalanta e protagonista indiscusso della Coppa Quarenghi, competizione che storicamente dà il via ufficiale alla stagione calcistica. Nella splendida cornice di San Pellegrino Terme, l'attaccante nerazzurro ha dimostrato in meno di un'ora di gioco tutte le sue qualità: tecniche, fisiche e anche realizzative.

QUALITÀ

Partiamo da quest'ultime, importanti come non mai quando di mestiere fai l'attaccante. Sebbene Faveri indossi la maglia numero 10 e non sia propriamente una prima punta d'area di rigore, il sigillo che ha permesso alla Dea di portarsi sul momentaneo 2-0 contro l'Helsinki (gara poi vinta 3-1) racconta di una giocata da vero numero 9: uscita dai blocchi su calcio d'angolo, tocco delizioso al volo e pallone che si insacca in rete. Quella che si sarebbe poi rivelata essere una delle ultime giocate della sua partita è arrivata dopo un primo tempo di assoluto livello, passato in coppia con Amalfitano e al centro del reparto offensivo completato da Shala e Fugazzola: un quartetto, quello nerazzurro, dimostratosi di assoluto spessore e soprattutto con ampi margini di miglioramento. Ed ecco che ritornano le altre due qualità: quelle tecniche gli permettono di fare praticamente qualsiasi cosa con il pallone tra i piedi, quelle fisiche - specie in questa fase del percorso nel settore giovanile - lo rendono un giocatore duttile e capace di offrire grande varietà di soluzioni alla sua squadra.

CARATTERISTICHE

Parliamo di un attaccante completo, che pare abbia trovato il suo ruolo ideale grazie a Previtali. Il tecnico della Dea lo ha impiegato al centro dell'attacco, ottenendo ottimi risultati sotto ogni punti di vista: in fase offensiva ha innalzato notevolmente il proprio baricentro andando a ricoprire a tutti gli effetti il ruolo di seconda punta, in quella di non possesso ha più volte coadiuvato la coppia di mediani Villa-Mauri assumendo il controllo della trequarti. Tuttavia, l'esperienza di San Pellegrino Terme rimane pur sempre calcio d'agosto e dunque, in queste settimane di avvicinamento al campionato, in casa Atalanta qualcosa nelle gerarchie e nel modo di interpretare le partite potrebbe cambiare. Nel frattempo di certezze ce ne sono diverse, e una di queste è proprio il numero 10: Mathias Faveri.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400