Cerca

Renate-Monza Under 15: Disca e Bagnaschi firmano il pareggio tra Tribuzio e Palladino

Renate Monza Under 15 - Squadre
Termina con il risultato di 1-1 il test match tra le formazioni Under 15 di Renate e Monza; decisivi i gol della punta nerazzurra Disca nel primo tempo e del difensore biancorosso Bagnaschi, che invece trova la rete nell'ultima azione della partita. Incontro nel suo complesso abbastanza equilibrato e senza una vera e propria squadra egemone , che vede però un Renate molto più aggressivo nella prima frazione e un Monza che, soprattutto per i diversi cambi e aggiustamenti nei ruoli, si dimostra più pericoloso nella ripresa, nonostante la strenua difesa delle pantere tenga botta fino allo scadere. Gara amichevole da cui entrambe le compagini possono trarre fiducia e riacquistare forma fisica in vista della ripresa dei vari campionati giovanili. Il pressing nerazzurro. Sin dal fischio d'inizio i padroni di casa sfoderano un gioco molto aggressivo: pressing asfissiante sui giocatori monzesi, che faticano addirittura ad uscire dalla propria metà campo, e un buonissimo dialogo sull'asse sinistro Polara-Viscardi a favorire verticalizzazioni a Disca. Le pantere trovano infatti la rete all'11', quando Disca, innescato sulla fascia sinistra, entra in area e lascia partire un rasoterra sul secondo lato sul quale Bifulco poteva fare ben poco. Gli ospiti optano invece per un gioco sulle fasce, con le due mezzali Valdese e Lamorte che salgono spesso e innestano gli attaccanti (anch'essi molto larghi) dopo progressioni solitarie sulla propria fascia laterale di competenza. Nonostante questa tattica comporti molti palloni persi e una mancanza di uomini in copertura sulle fasce, gli ospiti riescono comunque a creare qualche occasione nel primo tempo, specialmente grazie a giocate individuali delle due mezzali: gli attaccanti non riescono però a capitalizzare, con Mascheroni, Nenè e lo stesso Valdese che non riescono a trovare lo specchio. Il primo tempo volge quindi verso la fine con il risultato di 1-0, con la difesa nerazzurra che concede davvero poco ed è lucidissima in impostazione, in confronto a quella monzese che regala palloni molto pericolosi agli avversari molto spesso per lacune nel controllo o nella visione di gioco. Un altro Monza. All'inizio del secondo tempo Palladino opera diverse sostituzioni (quattro nell'intervallo) e applica diverse variazioni nella posizione dei suoi giocatori in campo (spostando ad esempio il centrale di difesa Mereghetti sulla mezzala e il suo compagno di reparto Bagnaschi come terzino): queste modifiche segnano un evidente evoluzione a livello tattico per i biancorossi, che guadagnano solidità e compattezza a centrocampo (concedendo meno spazio sulle fasce e chiudendo vie di passaggio per vie verticali) e rapidità e pericolosità in avanti, con il subentrato Zini che aiuta molto nel far salire i compagni e nel creare spazi. I padroni di casa invece non operano grandi stravolgimenti alla loro formazione e al loro gioco e, complici sia un calo di lucidità dovuto agli altissimi ritmi del primo tempo e un assetto di gioco più attento alla fase difensiva da parte degli avversari, faticano a rendersi pericolosi nei pressi della porta avversaria. Il Monza guadagna molte potenziali occasioni e mette in difficoltà più di una volta la difesa nerazzurra, che però è sempre attenta e non si fa mai cogliere impreparata. All'ultimo secondo. Arrivati ormai a una decina di minuti dal termine della gara, i biancorossi cercano ancora più insistentemente il gol del pareggio, con i padroni di casa che sono costretti a indietreggiare e affidarsi alla propria compattezza difensiva e ad azioni di contropiede, a sfruttare la rapidità e la capacità di innestare i compagni sulle fasce di Disca. Nelle fasi finali della partita si verificano infatti le occasioni più chiare per entrambe le squadre: per i padroni di casa è Deviardi a sfiorare il gol del 2-0, con Disca bravo a tenere palla in area spalle alla porta e scaricare la sfera sui piedi del compagno, sul tiro del quale il monzese Lanzani fa muro con un bellissimo intervento a tenere alte le speranze dei suoi. Sul capovolgimento di fronte è il subentrato Attinasi ad essere il più pericoloso: prima con un tiro di controbalzo da fuori area su cui il subentrato Cecchetto fa una parata miracolosa, deviando la sfera in angolo. Al 39', ormai in pieno recupero, lo stesso Attinasi riceve palla sulla fascia sinistra dopo un calcio d'angolo e lancia un ultimo cross nell'area avversaria, sul quale si avventa Bagnaschi con una zampata decisiva, che firma il pareggio per i biancorossi appena prima che l'arbitro fischiasse la fine della partita. Partita che termina quindi con un pareggio che rende giustizia sia alla grande prova difensiva del Renate che all'aggressività del Monza nella ripresa e che riflette due frazioni di gioco molto combattute e dall'esito incerto fino alla fine.

IL TABELLINO

RENATE-MONZA 1-1 RETI (1-0, 1-1): 11' Disca (R), 39' st Bagnaschi (M). RENATE (4-3-3): Donvito 6 (1' st Cecchetto 6.5), Lainati 6.5 (28' st Deviardi sv), Polara 7, Fornazieri 7, Ceresola 6.5, Gobbo 6.5, Bassini 6.5 (7' st Lezo 6), Formichella 6 (16' st Cesana 6), Disca 7.5, Viscardi 7 (28' st Mugnai sv), Kamal 7 (7' st Simeone 6.5). A disp. Zapparoli. All. Tribuzio 7.5. MONZA (4-3-1-2): Bifulco 6 (1' st Vailati 6, 25' st Bonazzoli sv), Di Conza 6 (1' st Beretta 6), Lanzani 5.5, Mereghetti 6, Bagnaschi 7.5, Contiero 6.5 (25' st Attinasi 7), Valdese 6.5 (1' st Zini 7), Lamorte 6.5 (14' st Monguzzi 6), Brocchi 6 (1' st Vismara 6.5), Mascheroni 6.5, Nenè 6.5. All. Palladino 7.5. ARBITRO: Cavalleri di Treviglio 7.5. ASSISTENTI: Bonfanti di Seregno e Cavaliere di Monza.

LE PAGELLE

RENATE  Donvito 6 Dimostra buoni riflessi l'unica volta che il Monza trova lo specchio nel primo tempo. 1' st Cecchetto 6.5 Nonostante il gol subito si dimostra un portiere sicuro nelle uscite e affidabile tra i pali; su Attinasi compie un miracolo prima di subire gol all'azione dopo. Lainati 6.5 A volte in difficoltà sulle incursioni degli avversari, ma concede poco e non demorde su nessun pallone. (28' st Deviardi sv). Polara 7 Ottima prova in fase difensiva, con molte chiusure e anticipazione degne di nota, e dimostra un buonissimo fraseggio con i compagni sulla sua fascia di competenza. Fornazieri 7 Aiuta in copertura i compagni e dimostra una buona tecnica di dribbling nello stretto, uscendo da situazioni anche pericolose. Ceresola 6.5 Supporta Lainati sulla fascia, lasciando poco spazio di gioco alle incursioni avversarie. Gobbo 6.5 Ottimo lavoro nelle intercettazioni, bravo nel prevedere linee di passaggio e chiudere eventuali spazi. Bassini 6.5 Si coordina con i compagni alla perfezioni, risultando insidioso offensivamente e solido difensivamente sulla fascia. 7' st Lezo 6 Non si vede molto, complice l'exploit del Monza nella ripresa, ma fa vedere sprazzi di tecnica nel primo controllo e nel dribbling. Formichella 6 Prova senza molti alti e bassi, si vede poco nel primo tempo. 16' st Cesana 6 Aiuta quanto può i compagni durante le incursioni biancorosse nella loro metà campo. Disca 7.5 Apre i giochi con un gol per nulla facile e si dimostra pericoloso durante tutta la partita, grazie alla sua capacità di tenere palla fisicamente e alla sua velocità nelle ripartenze. Viscardi 7 Impreciso nei passaggi, ma compensa con una rapidità, un dribbling e un senso della posizione fuori dal comune.(28'st Mugnai sv). Kamal 7 Tra i suoi è quello che pressa in modo più asfissiante, trova molti palloni pericolosi ed è capace di creare insidie grazie alla sua tecnica. 7' st Simeone 6.5 Buona tecnica, che gli permette di rendersi pericoloso nelle ripartenze. All. Tribuzio 7.5 I suoi ragazzi scendono in campo con una ferocia che si vede poche volte nei test match; nella ripresa fa dei cambi che aiutano a non perdere lucidità e organizza molto bene la difesa, che cede solo all'ultimo istante. MONZA Bifulco 6 Impreciso nei rinvii; non può fare molto sul gol subito. 1' st Vailati 6 Non viene particolarmente impegnato dagli avversari durante la sua partita (25' st Bonazzoli sv). Di Conza 6 Contiene discretamente gli avversari sulla sua fascia; si perde però Disca sulla sua fascia durante il gol. 1' st Beretta 6 Buon controllo e distinta fase difensiva; perde però troppi palloni pericolosi. Lanzani 5.5 Fatica nel confronto sulla sua fascia durante le incursioni avversarie e mette in pericolo la sua difesa più di una volta sbagliando passaggi in zone molto pericolose. Mereghetti 6 Primo tempo da centrale molto opaco per il capitano biancorosso, che però sale di intensità quando spostato a centrocampo nella ripresa. Bagnaschi 7.5 Il miglior centrale nel primo tempo, sicuro nelle uscite e rapido; mantiene i ritmi alti anche quando spostato a terzino, tant'è che è suo il gol del pareggio. Contiero 6.5 Nonostante sia poco generoso con i passaggi, dà un buon apporto difensivo, oltre che a creare insidie sulla fascia quando si allarga. 25' st Attinasi 7 In un quarto d'ora va vicinissimo al gol con un gesto di coordinazione encomiabile e sforna l'assist per il gol del pareggio. Valdese 6.5 Nonostante sia pericoloso quando si allarga sulla destra, lascia campo aperto agli avversari quando perde palla. 1' st Zini 7 Il suo ingresso in campo dona alla sua squadra molto più potenziale offensivo, uno dei fattori principali che hanno portato all'assedio nella ripresa. Lamorte 6.5 Tra i più insidosi tra i suoi nel primo tempo; la sua tecnica e velocità permettono di creare più di un grattacapo agli avversari. 14' st Monguzzi 6 Bravo nei recuperi, deve però migliorare per quanto riguarda il controllo del pallone. Brocchi 6 Oscurato dalla difesa avversaria, non viene particolarmente coinvolto nel gioco sulle fasce dei suoi. 1' st Vismara 6.5 Vince diversi contrasti aerei e dà un grande apporto quando si tratta di circolazione del pallone. Mascheroni 6.5 Copre molto bene a centrocampo e offensivamente si rivela pericoloso con ottime capacità di crearsi tiri. Nenè 6.5 Imprendibile nelle progressioni sulla fascia e molto bravo a smarcarsi, fatica però nei cross. All. Palladino 7.5 Rimedia a una brutta prestazione di squadra nel primo tempo con cambi e modifiche azzeccatissimi, che lo premiano con un gol frutto di un incessante assedio. ARBITRO Cavalleri di Treviglio 7.5 Prova senza alcuna macchia e senza recriminazioni da nessuna delle due squadre; partita molto tranquilla con pochi episodi di proteste placati subito dal direttore di gara con decisione.
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400