Cerca

Monza-Milan Under 15: Sia is on fire, Beretta la sblocca, Nenè la recupera, gli uomini di Palladino cadono a testa alta

Monza-Milan Under 15
Un atipico blasonato test match: il Monza in completo da gala con maglia blu notte e il Milan in maglia bianca. Gli ingredienti per gustarsi una partita coi fiocchi c’erano tutte e in quel di Biassono viene fuori un grandissimo match, che si aggiudica il Milan di Bertuzzo per 2-3. Frizzantezza e avvio choc. La partita inizia subito su uno spartito molto alto e al 4’ la prima occasione del match è di marca rossonera: crossa Scotti, prova la zampata Sia, ma il pallone termina sul fondo. La risposta biancorossa non tarda ed arriva al 7’ con il destro ravvicinato di Lamorte, che trova una buona risposta di Rugginenti. È il preludio al vantaggio che arriva il minuto successivo: corner di Berretta e stacco imperioso di Beretta, che non lascia scampo all’estremo difensore del Milan. La squadra di Palladino è molto vivace e al 10’ sfiora il raddoppio in contropiede aperto con Mascheroni, che converge dalla sinistra, prova il piazzato sul primo palo ma trova solo l’esterno della rete. La risposta milanista arriva qualche minuto più tardi con un’azione confezionata sulla catena di destra e che porta alla conclusione Magni, che col mancino conclude debolmente e rende comoda la presa di Bifulco, che si rende protagonista anche al 20’, quando respinge la conclusione dalla distanza velenosa di Scotti e al 21’, quando trattiene una punizione di Perina. Al 25’ avrebbe una buona occasione per colpire Perina, che su cross di De Bonis non riesce a staccare: il cross troppo alto causa una ripartenza biancorossa che Zini non riesce a finalizzare, incrociando col mancino ma trovando la deviazione in corner di Rugginenti. È straripante Magni, che alla mezz’ora prova il destro a giro dal limite ma trova ancora una volta la risposta di Bifulco, che si dimostra in splendida forma. Al 31’ il destino regala una chance ai rossoneri, con il contatto tra Berretta e Sia, che finisce a terra e non lascia dubbi al direttore di gara: dal dischetto lo stesso Sia non sbaglia e spiazza Bifulco per il gol del pareggio. Al 34’ la premiata ditta Perina-Sia produce il pareggio: sponda del primo e conclusione affilata del secondo, che da posizione ravvicinata non lascia scampo a Bifulco. Monza attivo, ritmi alti Milan. Nemmeno il tempo di ripartire e il Monza è in avanti e ci prova su azione da corner: batte Berretta e ci prova con una zampata Beretta, ma trova la presa decisa di Rugginenti. Spazio, poi, a Mascheroni, che al 3’ si gira e prova a concludere col mancino ma non riesce a superare l’estremo difensore rossonero. La risposta milanista è affidata a Scotti, che duetta con Perina e prova la conclusione potente, ben respinta da Bifulco. È il preludio al tris di Scotti, che arriva all’8’, quando semina panico in area biancorossa e conclude con un diagonale chirurgico, imprendibile per il portiere del Monza. I rossoneri viaggiano su ritmi molto alti e colpiscono un palo al quarto d’ora con Bonomi, che prova il colpo di punta da futsal e centra in pieno il legno alla destra di Bonazzoli. Al 26’ rischiano di colpire gli uomini di Palladino in contropiede, con il mancino ravvicinato di Nenè, che spedisce contro Colzani e non riesce a superarlo. C'è tempo quindi per il 2-3 di Nenè, che in contropiede finalizza con un grande gol dalla trequarti e beffa con un pallonetto Colzani, per la rete che accorcia le distanze e chiude l'incontro sul definitivo 2-3, che lascia dell'amaro in bocca ai ragazzi di Palladino, mentre manda in estasi i rossoneri.  

IL TABELLINO

MONZA–MILAN 2-3 RETI (1-0; 1-3; 2-3): 8’ Beretta (Mo), 32’ rig. Sia (Mi), 35’ Sia (Mi), 8’ st Scotti (Mi), 36’ st Nenè (Mo). MONZA (4-3-1-2): Bifulco 7 (10’ st Bonazzoli 6), Lanzani 6.5 (18’ st Gubitoso 6), Bagnaschi 6.5, Vismara 5.5 (10’ st Rossi 6), Beretta 7, Contiero 6 (18’ st Suatoni 6), Mereghetti 5.5 (1’ st Capolupo 6), Lamorte 5.5 (1’ st Valdese 6.5), Zini 6.5 (10’ st Nenè 7), Berretta 7 (18’ st Brocchi 6), Mascheroni 6.5 (10’ st Scarabelli 5.5). All. Palladino 6.5. MILAN (4-3-1-2): Rugginenti 6.5 (21’ st Colzani sv), Bakoune 6 (7’ st Mundula 6), De Bonis 6.5 (7’ st Grilli 6.5), Guffanti 6 (21’ st Brescianelli sv), Parmiggiani 6.5, Vitali 6.5, Scotti 7.5 (21’ st Martinelli sv), Magni 6.5 (7’ st Bonomi 6), Perina 7 (16’ st Martinazzi 6), Mancioppi 6.5 (16’ st Saporito 6), Sia 7.5 (21’ st Manto sv). All. Bertuzzo 7. AMMONITI: Beretta (Mo), Manto (Mi). ESPULSO: 37’ st Scarabelli (Mo). ARBITRO: Tosi di Busto Arsizio 6. ASSISTENTI: Florin e Calini di Saronno.  

LE PAGELLE

MONZA Bifulco 7 Protagonista, alla fine del match sono moltissimi gli interventi puntuali. (10’ st Bonazzoli 6). Lanzani 6.5 Molto fluido nello spingere sulla corsia, i suoi compagni trovano in lui una buona soluzione. (18’ st Gubitoso 6). Bagnaschi 6.5 Spinge sulla sinistra e difende da centrale nel finale, duttile. Vismara 5.5 Leggerino in determinate circostanze, gli attaccanti gli scappano via spesso. (10’ st Rossi 6). Beretta 7 La sblocca con freddezza dopo pochi minuti, poi si dedica a difendere con grande coerenza. Contiero 6 Molto agile e carismatico, molte azioni partono dai suoi piedi. (18’ st Suatoni 6). Mereghetti 5.5 Fatica ad incidere, si fa vedere solo per una conclusione dalla distanza. (1’ st Capolupo 6). Lamorte 5.5 Un po’ timido, non si vede molto nell’equilibrio del match. (1’ st Valdese 6.5). Zini 6.5 Il fisico lo aiuta, si propone spesso come boa per agire da sponda, buona prova. (10’ st Nenè 7 Fallisce in contropiede, prova ad entrare nelle dinamiche e segna un gran gol nel finale). Berretta 7 Chiamatelo “folletto”, è il più pericoloso dei suoi e porta superiorità numerica in ogni azione. (18’ st Brocchi 6). Mascheroni 6.5 Tagliente, coi suoi inserimenti mette più volte in difficoltà la difesa rossonera. (10’ st Scarabelli 5.5). All. Palladino 6.5 In diverse situazioni i suoi danno l’impressione di poter colpire e ci credono fino in fondo, i rossoneri, però, manifestano un po’ di superiorità. MILAN Rugginenti 6.5 Attento in ogni circostanza, impreciso solo in occasione del gol. (21’ st Colzani sv). Bakoune 6 Non spinge eccessivamente ma è puntuale. (7’ st Mundula 6). De Bonis 6.5 Più vivace del collega di reparto, si sgnacia con più continuità. (7’ st Grilli 6.5) Guffanti 6 Prova a gestire i palloni in entrata e uscita, distribuisce. (21’ st Brescianelli sv). Parmiggiani 6.5 Solido e grintoso, dalla sua parte si fatica a passare. Vitali 6.5 Orienta la manovra alla grande, sbaglia davvero poco. Scotti 7.5 Un fulmine immarcabile, tutte le iniziative milaniste passano dai suoi piedi, incontenibile. (21’ st Martinelli sv). Magni 6.5 Ci prova nel primo tempo col destro a giro, sempre frizzante, imposta. (7’ st Bonomi 6). Perina 7 Lavora molto bene di sponda, non entra nel tabellino ma è efficace. (16’ st Martinazzi 6). Mancioppi 6.5 Ha un potenziale incredibile, potrebbe sicuramente fare di più ma incanta. (16’ st Saporito 6). Sia 7.5 Decisivo a trasformare il rigore da lui stesso conquistato e lesto a sbattere dentro anche il raddoppio. (21’ st Manto sv). All. Bertuzzo 7 I suoi giocano con grande intesa, nonostante gli innumerevoli cambi i suoi mantengono il pallino del gioco. ARBITRO Tosi di Busto Arsizio 6 Partita tutto sommato scorrevole quella di Biassono, unico neo l’espulsione di Scarabelli, forse un po’ esagerata.  
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400