Cerca

Under 15 A-B

Como-Juventus: gol capolavoro di D'Angelo, Mazzara la mette in sicurezza; i lariani centrano la prima vittoria, bianconeri ko

Martino sbarra la strada a Merola e soci, ancora al tappeto dopo la sconfitta nel derby di settimana scorsa; per i ragazzi di Volontè una vittoria storica e meritata

Como-Juventus Under 15

Il calcio d'inizio di Como-Juventus al campo sportivo di Briosco

Modo migliore, e avversario migliore, per centrare la prima vittoria in campionato probabilmente non c'era. Il Como si sblocca e porta a casa i primi tre punti della propria stagione grazie a due gol capolavoro di D'Angelo e Mazzara e contro nientemeno che la Juventus. I bianconeri, dopo la sconfitta di settimana scorsa nel derby, cadono ancora; qualche demerito in fase difensiva sicuramente, ma impossibile non citare i miracoli del portiere lariano Simone Martino autore di almeno quattro parate decisive. Bravo il Como a difendersi e a colpire, una volta nel primo tempo e una nella ripresa: un 2-0 che lascia tanto amaro in bocca ai ragazzi di Benesperi e che fa impazzire di gioia quelli di Volontè.

Scacchiere. L'alchimia tattica parla di 4-4-2 per i padroni di casa e di 4-3-3 per gli ospiti. Il Como sceglie una formazione compatta, con la coppia Brasolin-Belli a fungere da cerniera centrale con Mazzara e Maestroni esterni che vanno a dare man forte ad Artesani, la seconda punta capace di trasformare il sistema di gioco in un 4-2-3-1 e di agire al fianco della prima punta D'Angelo. La Juventus opta per il centrocampo a tre con Vianoli riferimento centrale a fare da equilibratore di una mediana in cui Lontani e Bellino solo le mezzali di inserimento con il compito di assecondare le folate del tridente con il 2008 Zanaga a destra, Russo a sinistra e il solito Merola centravanti. Il primo tempo ha uno spartito ben chiaro: i bianconeri si mettono al comando delle operazioni, i lariani si difendono (bene) e ripartono (ancora meglio). E infatti la prima occasione è per i ragazzi di Volontè: Pandullo sfonda a destra e crossa sul secondo palo, l'inserimento di Maestroni è perfetto ma la conclusione di testa meno (palla fuori). La Juve capisce che deve stare attenta, ma continua ad attaccare e le occasioni fioccano: Russo va in gol su assist di Zanaga ma viene pizzicato in fuorigioco (11'), poi sempre Russo costringe Martino al miracolo con un mancino potente dopo l'imbucata in verticale di Bellino (14'), infine tocca a Merola farsi vedere con un colpo di testa che però termina alto (17'). Scampato il triplo pericolo, ecco il gol a sorpresa del Como: Mazzara pressa Merola aiutando Brasolin nel recupero palla, il centrocampista manda subito in verticale D'Angelo che, da 25 metri, indovina un sinistro a girare difficile da spiegare a parole. Un gol capolavoro che stordisce una Juventus che perde un po' di sicurezza e che alla mezzora maledice ancora Martino: combinazione a sinistra tra Russo e Contarini, palla dentro per Bellino e altro miracolo del numero uno del Como.

Stesso copione. Nella ripresa la storia della gara non cambia. La Juventus comanda il gioco e crea occasioni, Martino para l'impossibile, e il Como fa gol. Si comincia dopo nemmeno 120 secondi: Merola ispira Russo mettendolo davanti al portiere, conclusione a botta sicura e parata incredibile del numero uno lariano. Come detto i ragazzi di Volontè non solo solo fase difensiva, e l'ennesima dimostrazione arriva al 13': Secondo aziona Maestroni, sinistro da posizione laterale pericoloso ma sfortunato. I bianconeri, nonostante gli ingressi di Zingone e Giardino e il passaggio al 4-4-2 iper-pffensivo, con il passare dei minuti perdono un po' di ritmo, anche perché al 17' Martino fa l'ennesima parata della sua partita sul mancino da fuori di Bellino. Segnare sembra impossibile. Per la Juve, ma non per il Como che al 23' raddoppia: Maestroni ispira la fuga a sinistra di Artesani, cross basso sul secondo palo per Mazzara che supera in un colpo solo Contarini e Rossetti e deposita in rete a porta vuota. È il 2-0 che chiude la partita e che regala la prima vittoria in campionato al Como.

IL TABELLINO

COMO-JUVENTUS 2-0
RETI:
27' D'Angelo (C), 23' st Mazzara (C).
COMO (4-4-2): Martino 8, Pandullo 6.5, Secondo 7, Brasolin 7.5, Domante 6.5, Andrealli 7, Mazzara 8 (36' st Micheri sv), Belli 6.5, D'Angelo 8, Artesani 7.5 (30' st Carrozza sv), Maestroni 7 (33' st Bulgheroni sv). A disp. Loverre, Grilli, Lleshi, Grimoldi, Valentino, Sordelli. All. Volontè 7.5.
JUVENTUS (4-3-3): Rossetti 6, Tavola 6 (21' st Vuillermoz 5.5), Contarini 5.5, Vianoli 5.5 (16' st Giardino 6), Dimitri 6, Verde 6.5, Zanaga 6 (10' st Zingone 6), Lontani 6.5, Merola 5.5, Bellino 7, Russo 6. A disp. Cat Berro, De Lucia, Ceresero, Vallana, Caramori, Yamoah. All. Benesperi 5.5.
ARBITRO: Capicotto di Seregno 6.5.
ASSISTENTI: Longoni di Seregno e Zaretti di Seregno.
AMMONITO: Mazzara (C).

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400