Cerca

Under 15 A-B

Inter-Milan: Camarda, Camarda e ancora Camarda; i rossoneri volano

Dallo svantaggio del primo tempo - firmato Iddrissou - il Diavolo vince il derby con tre gol nel secondo tempo

Inter-Milan

Le due squadre all'ingresso in campo prima del derby

1-3 in rimonta in questo derby senza esclusione di colpi. L'Inter parte forte e indirizza la gara in loro favore con le giocate di Rovere, Urbano e Iddrissou. Ma gli ospiti hanno Camarda che vale per tre: tre come i suoi gol e tre come i punti guadagnati. Il Milan vince quindi lo spareggio per il secondo posto e adesso può rincorrere in solitaria la capolista.

Avanti tutta. 15 punti a testa per Inter e Milan, che si giocano l'esclusiva sul secondo posto in classifica e una maggiore possibilità di arrivare in vetta. Il Milan cerca la profondità sin dai primi secondi con le incursioni di Perin e l'Inter risponde con Mancuso e Iddrissou. Al 12' sono i rossoneri a sfiorare il vantaggio, ma il colpo di testa di Ossola viene spostato oltre la traversa da Michielan. Il Milan ha preso le misure e attacca con più insistenza, ma al 14' è un contropiede dei nerazzurri a sbloccare il punteggio. Rovere supera il centrocampo in velocità e buca la difesa con un passaggio per Iddrissou, che non sbaglia a tu per tu con Capizzi. Il Milan non va a terra dopo il colpo e ci prova ancora, rendendosi pericoloso coi tiri di Camarda, Ossola e Sala, soffrendo invece in difesa la velocità dei rivali. Nell'ultimo quarto d'ora, infatti, l'Inter va vicina al raddoppio con Conti, ma la sua girata di testa finisce a lato. Il proseguo del primo tempo si gioca a metà campo con poche occasioni per entrambe le squadre. Finisce 1-0 un primo tempo combattuto ma con poche occasioni importanti.

Liberate il kraken. I due allenatori confermano gli 11 iniziali per la ripresa. Ma nel Milan, tra quegli 11, c'è un numero 9 con cui la formazione rivale non ha ancora fatto i conti. Francesco Camarda non sta più a guardare e dopo due minuti dalla ripresa  approfitta dell'assist di Liberali per saltare i difensori e battere Michielan (beffato anche da una deviazione). Adesso il Milan ha fame di gol, ed è ancora Camarda a segnare quello che ribalta la partita nel giro di quattro minuti. Il numero 9 colpisce di testa su cross di Perin, il tiro colpisce la traversa e poi il portiere, che non può nulla sulla ribattuta. Adesso il Milan ha preso confidenza e sfoggia il suo buon palleggio e l'abilità del suo numero 10, che da centrocampo arriva in velocità a bordo area per il tiro, ma il suo missile sfiora il palo. L'Inter prova a reagire e attacca sulle fasce coi subentrati Cocchi e Hoxha. Al 15', una parata in extremis di Capizzi indirizza la sfera verso Mancuso, che cerca il gol da posizione defilata trovando, però, solo il palo. Nei minuti successivi si lotta a centrocampo, con le due squadre che concedono poco allo spettacolo. Allo scoccare del 27' ci pensa ancora Camarda a riaccendere l'atmosfera da derby: a bordo area si libera dei marcatori e calcia sul primo palo dove Michielan non arriva. Il Milan mette al sicuro il risultato e il protagonista della tripletta si prende gli applausi mentre lascia il campo. Da questo momento la gara non ha più nulla da dire: Camarda ha già detto tutto.

IL TABELLINO

INTER-MILAN 1-3
RETI (1-0, 1-3)
: 14' Iddrissou (I), 2' st Camarda (M), 4' st Camarda (M), 27' st Camarda (M).
INTER (4-3-1-2)
: Michielan 6.5, Conti 6.5 (4' st Lissi 6.5), Rozzi 6.5 (10' st Hoxha 6.5), Rovere 7 (25' st Affronti 6.5), Stante 6.5, Luchetti 6.5, Mancuso 7, Mantini 6.5, Urbano 6.5 (10' st Cocchi 7), Sgro 7, Iddrissou 7.5. A disp. Taho, Cerpelletti, Ballo, Arrigo, Legora. All. Russo 6.5.
MILAN (4-3-3)
: Capizzi 7, Albè 8, Perera 6.5, Del Forno 7, Ceriani 6.5, Sala 7, Dotta 7 (26' st Battistini 6.5), Perin 6.5, Camarda 9 (31' st Melchionda sv), Liberali 7, Ossola 7. A disp. Bassorizzi, Geroli, Benedetti, Sassi, Farioli, Seedorf, Eberini. All. Bertuzzo 7.
AMMONITI: Rovere (I).
ARBITRO: De Martino di Busto Arsizio 6.5.

LE PAGELLE

INTER

Michielan 6.5 Sicuro nelle uscite, si è dimostrato abile anche nel leggere le giocate avversarie.
Conti 6.5
Buon primo tempo per lui, dove si è spesso rivelato impeccabile in fase di copertura.
4' st Lissi 6.5
Ha lottato sulla fascia e in mezzo al campo, recuperando qualche pallone e concedendo il meno possibile agli avversari.
Rozzi 6.5
Non ha mai mostrato insicurezza e ha saputo contenere la velocità dei giocatori avversari in più occasioni.
10' st Hoxha 6.5 È subentrato con la grinta e la freschezza di cui l'Inter aveva bisogno, incutendo timore ai terzini avversari con la sua velocità e senza dare punti di riferimento.
Rovere 7
La sua velocità e controllo palla l'ha reso un pericolo per le retrovie avversarie. Sicuro e tempestivo anche in difesa, e qualche fallo di troppo non rovina la sua prestazione, abbellita invece dall'assist per il gol. 
Stante 6.5
25' st Affronti 6.5 Ha recuperato qualche pallone e si è esibito in passaggi precisi per far ripartire i suoi.
Stante 6.5 Ha dimostrato un buon controllo del pallone, smistandolo con ordine in fase di possesso palla. I suoi interventi, decisi e tempestivi, hanno salvato la porta interista in più di qualche occasione.
Luchetti 6.5
Sicuro in copertura, ha saputo trasmettere tranquillità ai compagni di reparto.
Mancuso 7
Si è dimostrato sicuro e deciso sia in fase di copertura che d'attacco, iniziando molte delle azioni interiste. 
Mantini 6.5
In varie occasioni ha saputo tenere alto il baricentro della squadra, smistando palla e lasciando poco spazio ai rivali.
Urbano 6.5
Sempre presente in attacco, i suoi movimenti in area si sono rivelati talvolta imprevedibili per la difesa.
10' st Cocchi 7 La sua velocità e visione di gioco era quello che serviva all'Inter per rimettersi in gara. Si è reso pericoloso con le sue incursioni sulle fasce in varie occasioni.
Sgro 7
Pericoloso sia a centrocampo con la sua visione di gioco, che in attacco con il suo dribbling e velocità.
Iddrissou 7.5
La sua velocità e inventiva hanno impensierito la difesa in molte occasioni. Ottimo anche il suo senso della posizione e l'intesa coi compagni. Gara impreziosita dal gol nel primo tempo.
All. Russo 6.5.
Per buona parte della gara i suoi hanno concesso poco, riuscendo anche a controllare la partita in alcuni frangenti. La perdita di lucidità nel secondo tempo, però, è costata la sconfitta.

MILAN

Capizzi 7 Sempre attento e reattivo. Si è dimostrato preciso anche coi lanci di piede.
Albè 8
Uomo aggiunto all'attacco rossonero con la sua velocità e fisicità. Preciso coi passaggi e tempestivo negli interveti. Prestazione completa.
Perera 6.5
Sicuro e attento, ha saputo tener testa alla velocità di Iddrissou.
Del Forno 7
Sicuro in copertura, rapido e organizzato in contropiede. Cardine difensivo.
Ceriani 6.5
Ha corso instancabilmente per contenere la velocità degli avversari, dimostrandosi reattivo in ogni suo intervento.
Sala 7
Per il Milan, la sua abilità nel recuperare palloni e innescare le offensive è stata fondamentale.
Dotta 7 
Si è esibito in pregevoli tocchi e dribbling. Ha spesso impensierito la difesa con la sua inventiva e rapidità.
26' st Battistini 6.5
Dal suo ingresso si è subito ritagliato uno spazio da protagonista in attacco, recuperando palloni e inventando dalla fascia.
Perin 6.5
Ottima la sua capacità di leggere i movimenti avversari, grazie alla quale ha spesso trovato la profondità tra le maglie nerazzurre.
Camarda 9
Ha aggredito a difesa e si è dimostrato abile a smistare i palloni. Ma ancora più degni di nota sono i suoi movimenti, che non hanno dato punti di riferimento alla difesa  e gli hanno permesso di segnare i tre gol con cui il Milan ha vinto.
Liberali 7
Ha lottato su ogni pallone dal centrocampo in su. Ha creato palle gol dalla trequarti e spesso è stato inarrestabile palla al piede.
Ossola 7
Reattivo e attento sia in fase di copertura che ripartenza. La difesa ha faticato a contenerlo.
All. Bertuzzo 7
Qualunque cosa li abbia detto in spogliatoio, ha fatto sì che i suoi ribaltassero la gara nella ripresa, andandola poi a vincere. La sua squadra ha dato anche prova di poter fare possesso palla in maniera organizzata e difendere in maniera ordinata.

ARBITRO

De Martino di Busto Arsizio 6.5 Qualche volta ha tentennando col fischietto e il suo metro di giudizio l'ha portato a sorvolare su alcuni contrasti (anche in area). È comunque sempre stato vicino all'azione e ha saputo contenere le proteste con fermezza.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400