Cerca

Under 15 A-B

Nella settimana di Sanremo il protagonista è Casadei, doppietta di qualità e torelli sempre più in vetta

Gol di pregevolssima fattura anche per Gioele Conti e capitan Lorenzo Ressia. I lariani sfruttano un'occasione da corner con Andrealli

casadei edoardo

Edoardo Casadei, protagonista della vittoria granata con una doppietta, guarda caso proprio nella settimana di Sanremo, casa del mitico Raoul

Dopo quasi due mesi senza campionato il Torino di Antonio La Rocca ricomincia da dove aveva finito e batte anche il Como di Paolo Volonté per 4-1, confermandosi al comando della classifica e portandosi momentaneamente a +4 sul Cagliari secondo. Una gara approcciata sin dall'inizio con lo spirito giusto da parte dei torelli che la sbloccano all'8' con il bel pallonetto di Gioele conte su ottimo lancio dalle retrovie di capitan Ressia e raddoppiano sei minuti più tardi con Edoardo Casadei che batte un comunque ottimo Simone Martino dal limite dell'area. Al 15' gli ospiti accorciano però subito la gara con Francesco Andrealli che sfrutta l'uscita a vuoto di Proietti e incorna in rete da pochi passi il corner battuto da Cristian Mazzara, senza dubbio il miglior lariano tra i giocatori di movimento. Un Toro che rischia dunque di riaprirsi la gara solo è però convincente anche dalle prime battute della ripresa e al 16' chiude nuovamente i conti con la grande volée di controbalzo messa a segno da Lorenzo Ressia sugli sviluppi di un calcio d'angolo. A suggellare la vittoria granata è poi il definitivo 4-1 firmato ancora da Casadei dopo un miracolo di Martino su Conti. Il 3-5-2 ibrido di La Rocca ha quindi la meglio sul 4-3-3 canonico di Volonté, che soffre soprattutto l'ampiezza e profindità date dai movimenti sempre ben sincronizzati di Omar Syll e Davide Finizio sulle fasce. Una superiorità numerica nella zona nevralgica del campo che non permette alla mediana lariana di controllare praticamente mai le operazioni, con il trio Brasolin-Valentino-Artesani troppo spesso in balia dei corrispettivi avversari. A farne le spese è soprattutto la punta Manuel D'Angelo, di fatto fuori dalla partita pratcamente per tutti e settanta i minuti di gioco.

Torelli col fattore C. Il primo tentativo del match è dei lariani con Mazzara che al 2' sfonda a destra e impegna Proietti a  prima parata sul primo palo. Risposta granata con Sylla ben imbeccato da Gatto in profondità, destro potente sotto il sette ma Martino è attento e con una mano manda in corner. All'8' ecco poi il primo squillo della gara con capitan Ressia che lancia lungo alle spalle della difesa ospite e trova il movimento di Conte, bravo a scegliere con il tempo giusto il pallonetto per battere un impotente Martino in uscita. Troppo statica la retroguardia lariana e 1-0 granata. Il Toro prende coraggio e comincia a martellare sulle fasce con Syll e Finizio, ma al 12' rischia grosso non riuscendo ad assorbire una ripartenza da corner a favore: il solito Mazzara scappa a destra e con l'esterno serve una palla perfetta a centro area per Maestroni che taglia bene in zona dischetto ma è sfortunato nel colpire la base del palo. Spavento che sveglia nuovamente i torelli i quali al 14' trovano immediatamente il raddoppio. Ottima manovra stretta sulla sinistra, sponda in area di Soadoni per Casadei che dal limite batte Martino con un destro non irresistibile ma che l'estremo difensore del Como riesce solo a toccare senza impedire che superi la linea di porta. 2-0. Un doppio vantaggio in quindici minuti è forse troppo severo per la partita giocata dai lariani che infatti, con un po' di fortuna, accorciano subito. Corner dalla destra di Mazzara, Proietti si lascia scavalcare dalla traiettoria e capitan Andrealli ha gioco facile nell'incornare il 2-1 da pochi passi a centro area. A questo punto la partita si calma e bisogna attendere il mancino di Aquah al 23' per vedere nuovamente impegnato uno dei due portieri, in questo caso Martino. Al 30' torna invece a farsi vedere il Como con Artesani che non inquadra li speccjio su aviluppi da corner. Si rende poi protagonista ancora Spadoni con una bella serpentina sulla sinistra ma sul più bello il dieci granata è fermato dalla coppia difensiva lariana Domante-Andrealli.

Nel segno del 4. Nella ripresa Volonté prova subito a dare un segnale togliendo Maestroni e inserendo Belli alto a sinistra, anche se tatticamente rimane tutto invariato. Il primo a metter epaura alla difesa avversaria è il solito Syll, il cui invito dalla destra non è però raccolto dai compagni in area. Al 6' si vede per la prima volta il centravanti del Como D'Angelo, i lquale si defila sulla sinistra è mette una bella palla in mezzo per Bresolin che arriva in controtempo e di testa non riesce a indrizzare nello specchio da ottima posizione in area. Al 10' torna invece protagonista Conti ma anche il suo tentativo areo finisce alto sulla traversa. Il Toro rischia di pagare un paio di disattenzioni di Foschiani sui lanci dalle retrovie comasche ma al 16' ci pensa l'altro centrale, capitan Ressia, a mettere le cose in chiaro. Sugli sviluppi di un corne dalla destra il numero sei granata viene a trovarsi al limite dell'area e lascia partitre un destro incredibile di controbalzo che centra l'incrocio dei pali per il 3-1 granata. Esultanza con "mitraglia" e partita nuovamente in ghiaccio. La Rocca decide così di dare riposo a Syll inserendo Carreri e il Toro riprende sulla stessa falsa riga. Al 19' gran parata di Martino su Casadei che si rifa soltanto due minuti dopo trovando il 4-1 in area dopo un altro miracolo di Martino sulla conclusione ravvicinata di Conti. Doppietta di qualità per il play-maker granata che dimostra ancora una volta di saperci fare anche in zona gol. È il punto esclamativo su una vittoria mai veramente in discussione per gli uomini di La Rocca. I torelli ne hanno infatti nettamente di più e subiscono solo al 23' un tentativo di Bresolin ben neutralizzato da Proietti. Cercano poi la via del gol con insistenza sia Spadoni che Sandrucci ma non c'è spazio per una "manita". Al Toro basta un poker e una doppietta del suo numero quattro per volare proprio a +4 sul Cagliari inseguitore.

IL TABELLINO

TORINO-COMO 4-1

RETI (2-0, 2-1, 4-1): 8' Conte (T), 14' Casadei (T), 15' Andrealli (C), 16' st Ressia (T), 21' st Casadei (T).

TORINO (3-5-2): Proietti 6, Gatto 7, Finizio 7, Casadei 8.5, Foschiani 6.5 (25' st Fiore J. 6.5), Ressia 8, Gai D. 6.5 (17' st Grandi 6), Acquah 7 (30' st De Mori sv), Conte 7.5 (25' st Sandrucci 6.5), Spadoni 7, Syll 7.5 (17' st Carreri 6). A disp. Anino, Vanegas, Ronco, Gai F.. All. La Rocca 7.

COMO (4-3-3): Martino 7.5, Grimoldi 6 (17' st Pandullo 6), Secondo 6, Brasolin 6.5, Domante 6, Andrealli 7, Mazzara 7.5 (25' st Micheri 6), Valentino 6 (28' st Vignati 6.5), D'Angelo 6, Artesani 6.5, Maestroni 6.5 (1' st Belli 6). A disp. Montermini, Diop, Sordelli. All. Volontè 5.

ARBITRO:Martinengo di Cuneo 7.

COLLABORATORI: Galantucci di Chivasso e Tulbure di Chivasso.

A SEGUIRE LE PAGELLE DEL MATCH...

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400