Cerca

Under 15 A-B

Mout da sogno, il Monza si impone sul Cagliari e stacca il pass per le fasi finali come capolista

Capolavoro assoluto dei ragazzi di Vito Lasalandra: i brianzoli chiudono primi la regular season

Vito Lasalandra

Vito Lasalandra, allenatore del Monza che conquista il primo posto all'ultima giornata

Il risultato al triplice fischio dell'arbitro Evangelista è di 2-1 in favore dei padroni di casa del Monza, che riescono ad imporsi sul Cagliari grazie alla stupenda doppietta di Mout; a riaprire la partita è il gol di Saddi per i rossoblù, che però, nonostante un finale di partita intenso e in superiorità numerica (vista l'espulsione del biancorosso Bonaiuto al 26' della ripresa), non riescono a trovare la rete del pareggio. Risultato che quindi permette al Monza di scavalcare il Cagliari per la posizione da capolista grazie alla differenza reti migliore di 3 gol (entrambe le squadre sono infatti a 37 punti e hanno conquistato 3 punti a testa negli scontri diretti) e che quindi permette sia a brianzoli che a cagliaritani di staccare il biglietto per le fasi finali, condannando la Juventus e il Torino (entrambe a 36 punti, in virtù delle vittorie odierne ottenute rispettivamente contro Cremonese e Genoa) a giocare gli spareggi con Sampdoria e Genoa.

EQUILIBRIO SPEZZATO

Il primo tempo dell'incontro viene giocato sin da subito ad alti livelli di intensità, ma nessuna delle due compagini riesce ad imporre il proprio gioco a causa delle ottime abilità difensive delle due retroguardie: non si registrano infatti tentativi in porta da parte di nessuno. Sono da segnalare però due occasioni per il Monza, con due grandi azioni sulla destra, rispettivamente di Principe e di Carta, che si concludono in cross che il centrocampista Rossini non riesce ad impattare. Da notificare anche un'occasione cagliaritana a cinque minuti dal fischio finale del primo parziale, con un'incursione di Lai sulla destra, al termine della quale trova Saddi con un cross; l'attaccante rossoblù riesce a calciare, trovando però la rete esterna. Il risultato però si sblocca poco dopo, al 35': bella azione di Mout sulla sinistra, rapido uno-due con Carta e palla a Mout, che riesce ad eludere un difensore avversario, entrare in area e battere un incolpevole Sanna con un potente rasoterra.

FINALE INTENSO

Il Monza scende in campo nella ripresa con gli stessi undici titolari, ma con un atteggiamento ancora più aggressivo e offensivo. Infatti, galvanizzati dal gol segnato appena prima della fine della prima frazione, i brianzoli macinano occasioni su occasioni con il tridente Carta-Principe-Mout, mancando però l'appuntamento con il gol il più delle volte. Al 13' però, i padroni di casa riescono ad allungare il vantaggio con un gol meraviglioso: lancio di Bellia dalla difesa che va a pescare Carta sulla fascia destra; il numero 9 del Monza, marcato stretto, riesce a controllare palla con classe, girandosi e trovando il biancorosso Bonaiuto in mezzo a una coltre di casacche rossoblù; il centrocampista, ricevuta palla, lascia partire un filtrante a campanile che trova Mout a tu per tu con il portiere. L'attaccante biancorosso è glaciale e indirizza la sfera nell'angolino basso a sinistra, firmando la sua doppietta personale e il 2-0 del Monza. Dopo la rete del raddoppio i padroni di casa calano in intensità di gioco, e gli ospiti ne approfittano per prendere in mano le redini del gioco, iniziando ad attaccare e a creare di più. Al 23' i ragazzi di Giandon riescono ad accorciare le distanze grazie al gol di Saddi, che si inserisce benissimo alle spalle dei difensori, convertendo in rete un gran filtrante di Malfitano. La gara si complica ulteriormente per i padroni di casa al 26', quando Bonaiuto, già ammonito, butta via il pallone a gioco fermo, guadagnandosi il secondo giallo, e quindi l'espulsione. La gara scorre con il Cagliari che continua a prendere d'assedio la roccaforte difensiva biancorossa, con i padroni di casa che invece si affidano al classico contropiede per cercare di chiudere la pratica. Nessuna delle due squadre riesce a trovare però il gol, e dopo quasi 7 minuti di recupero, il direttore di gara fischia il termine dell'incontro, permettendo ai biancorossi di festeggiare per il primato conquistato e per una vittoria che dà fiducia anche guardando alle fasi finali, data la caratura dei mai domi cagliaritani. 

IL TABELLINO

MONZA-CAGLIARI 2-1
RETI (2-0, 2-1):
35' Mout (M), 13' st Mout (M), 23' st Saddi (C).
MONZA (4-3-3): Vailati 6.5, Bellia 7, Attinasi 6 (20' st Colombo), Monguzzi 6.5, Cardellini 6.5, Cogliati 7, Rossini 6.5, Bonaiuto 6, Carta 7 (28' st Sirtori), Principe 7, Mout 7.5 (23' st Santoro). A disp. Caviglia, Mele, Ivan, Zermo, Piloni, Zissis Bernacchi. All. Lasalandra 7.5.
CAGLIARI (4-3-1-2): Sanna G. 6, Lai 7, Picchedda 6, Pampaglini 6 (17' st Pierangeli 6.5), Gonnella 6 (17' st Usai 6.5), Tronci 6, Tuveri 6 (10' st Piga 6), Tronci 6, Saddi 7, Malfitano 6 (35' st Ornano sv), Melis 6. A disp. Xaxa, Gurzeni, Pintus, Sanna F. All. Giandon 7.
ARBITRO: Evangelista di Treviglio 6.5.
ESPULSI: 26' st Bonaiuto (M).
AMMONITI: Tronci (C), Piga (C).

LE PAGELLE

MONZA
Vailati 6.5 Pochi tentativi in porta subiti e perciò difficile giudicare la sua prova tra i pali, essendo incolpevole sul gol. Mostra tuttavia discreta sicurezza nelle uscite e si rivela molto valido con i piedi.
Bellia 7 Prova a tutto tondo per il terzino biancorosso, che sfodera un arsenale di chiusure e contrasti difensivi, corsa, lanci e visione che hanno certamente aiutato i suoi a ottenere la vittoria. Da evidenziare anche il lancio stupendo da cui scaturisce l'azione del 2-0.
Attinasi 6 Prova discreta, ma non altrettanto brillante, per il terzino sinistro, che mostra buone capacità di spinta sporadicamente e un ottimo apporto difensivo.(20' st Colombo sv).
Monguzzi 6.5 Dimostra un controllo palla e una visione di gioco da veterano, ma non è insuperabile quando si tratta di ripiegamento difensivo.
Cardellini 6.5 Sicuro nei contrasti aerei e roccioso nei contrasti; insieme a Cogliati forma una retrovia centrale invidiabile. Tuttavia ha la sua dose di colpe in occasione del 2-1.
Cogliati 7 Leader difensivo della squadra; con corsa, fisico, robustezza e atletismo sventa innumerevoli occasioni avversarie, impostando nel frattempo più di un'azione grazie ad una discreta qualità nei lanci lunghi.
Rossini 6.5 Esegue inserimenti straordinari, che però non riesce ad affiancare ad uguale finalizzazione. Mostra anche una buona visione di gioco e una certa solidità difensiva.
Bonaiuto 6 Prova da 7 per quanto dimostrato sul campo, con un assist e una prova da perno della squadra; il voto si abbassa drasticamente per l'ingenuità con cui ha preso il rosso, buttando via la palla a gioco fermo da ammonito, complicando la vittoria.
Carta 7 Prova straordinaria della punta biancorossa, che fa lavoro di sponda, tenendo palla e facendo salire la squadra, oltre che mostrare ottime capacità di dribbling, pressing, visione e inserimenti. Non a caso è coinvolto in entrambi i gol.(28' st Sirtori sv).
Principe 7 Pericoloso sulla fascia e costante insidia sulla destra, specialmente nella prima frazione, grazie ad un repertorio di rara classe di cross, dribbling e velocità.
Mout 7.5 Decisivo e glaciale. I due aggettivi che descrivono al meglio la prova dell'attaccante monzese, autore di una doppietta e di una fantastica prova non solo per quanto riguarda il capitolo finalizzazione. Gestisce palla in modo intelligente e sa vedere e farsi vedere dai compagni in ogni occasione.(23' st Santoro sv).
All. Lasalandra 7.5 La squadra sa come tenere il pallino del gioco, per ampi tratti dominando la capolista, e sa soffrire quando c'è bisogno, difendendosi in modo organizzato e solido nonostante l'inferiorità numerica. Vittoria meritata, primo posto conquistato e testa alle fasi finali.

CAGLIARI
Sanna G. 6 Poco reattivo sul primo gol, incolpevole sul secondo. Come per l'estremo difensore biancorosso, pochi tiri subiti per poter giudicare al meglio la prestazione.
Lai 7 Imprendibile sulla fascia con le sue progressioni; i suoi cross poi sono una spada di Damocle, minaccia costante che incombe sull'area avversaria. Prova molto buona anche quando in fase di non possesso.
Picchedda 6 Prova buona in fase di spinta, ma comunque più opaca rispetto a Lai. In fase difensiva è messo in difficoltà dal tridente avversario.
Pampaglini 6.5 Sicuro e roccioso negli scontri fisici; ha anche una notevole rapidità, che gli permette di effettuare recuperi su avversari che lo avevano superato in dribbling.
17' st Pierangeli 6.5 Mantiene e garantisce la stessa solidità difensiva che dava il compagno.
Gonnella 6 Bravo in marcatura; aiuta spesso le retrovie, rimanendo più abbassato degli altri centrocampisti. Sbaglia qualche passaggio e qualche controllo in zone pericolose del rettangolo di gioco.
17' st Usai 6.5 Riesce a rendere il gioco degli ospiti più offensivo in un momento in cui il Monza stava abbassando il baricentro, riuscendo quindi a creare diverse occasioni.
Tronci 6 In occasione di entrambi i gol fa errori difensivi e prende un cartellino giallo relativamente presto. Mostra però buone capacità di lanci lunghi e sa controllare bene la sfera.
Tuveri 6.5 Partecipa in molte azioni dei suoi, non perdendo mai palla e rendendo fluida la manovra con passaggi rapidi e precisi. 
10' st Piga 6 Prova abbastanza opaca, in cui non tocca molti palloni. Copre le avanzate dei terzini rientrando in difesa, riuscendo a mantenere la solidità della squadra.
Tronci 6.5 Metronomo del centrocampo sardo; quantità e qualità nella gestione e nello smistamento del pallone. Fulcro di quasi tutte le azioni rossoblù.
Saddi 7 Grandi capacità di inserimento grazie alla sua rapidità, come si può evincere in occasione del gol che ridà speranza alla squadra.
Malfitano 6.5 Molto bravo ad agire dietro le punte, che innesca spesso e volentieri, come in occasione del gol. Spesso e volentieri crea più di un grattacapo ai centrocampisti avversari. (35' st Ornano sv).
Melis 6.5 Grazie alla sua abilità nel gestire e tenere il pallone crea spazi per i compagni nelle manovre offensive. Lui però non è spesso protagonista nelle manovre offensive, nonostante sia punta.
All. Giandon 7 I suoi sono bravi e caparbi, e aumentano di intensità nonostante il doppio svantaggio. Ci credono fino in fondo, mostrando un'idea tattica precisa e un bel gioco.

ARBITRO
Evangelista di Treviglio 6.5 
Gara tutto sommata diretta bene, con unico episodio discutibile il rosso di Bonaiuto, per il quale però fa più scalpore l'ingenuità del centrocampista, che non la rigidità del direttore di gara (anche se in altre occasioni si è dimostrato più "clemente" con i cartellini).

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400