Cerca

Under 15 A-B

Pazza Inter? No, pazzo Milan! Il Diavolo rimonta due gol in 8 minuti e vola in semifinale

Un Frosinone gagliardo spaventa i rossoneri: Dotta, Liberali e Ossola firmano il ribaltone

Milan-Frosinone Under 15

Mattia Liberali, numero 10 del Milan: la sua esultanza dopo aver trasformato il rigore del momentaneo 2-2

Doveva essere una mattinata tranquilla, dopo il 3-1 dell'andata. Non lo è stata per niente: il Milan rischia grosso, a cinque minuti dalla fine è sotto di due gol con la partita che sarebbe dovuta passare dai supplementari ma con una rimonta di carattere ribalta il Frosinone chiudendo sul 3-2 e guadagnandosi la semifinale (contro una tra Atalanta e Roma). Il classico viaggio andata e ritorno dall'inferno, con la formazione di Bertuzzo che ha sofferto contro i ciociari, ritrovando sé stessa solamente nel finale e rimettendo in sesto una partita che si era complicata come forse nessuno si aspettava: a risolvere tutti i problemi in un colpo (di testa) solo è Cristiano Dotta, che al 31' infila con l'inzuccata perfetta il gol che riporta il Frosinone sulla terra e che spalanca la strada alla rimonta completata da Liberali - su rigore procurato da Sala - e da Ossola.

Emanuele Sala anticipa Ciro Riccone che lo stende: per l'arbitro Di Reda è rigore (netto). Dal dischetto Liberali non perdona e segna il 2-2

FROSINONE A SORPRESA

Tutti si aspettano un Milan in controllo grazie al doppio vantaggio accumulato all'andata, e l'atteggiamento dei rossoneri in avvio conforta, con Camarda particolarmente attivo: il numero 9 manda fuori col piattone su cross di Liberali (3') e poi tenta una rovesciata su un traversone di Batistini (12'). Si vede però che il ritmo non è quello dei giorni migliori, e il Frosinone piano piano dimostra il perché della sua presenza nelle migliori 8 squadra d'Italia: Mizzoni al quarto d'ora inverte gli esterni del suo 3-5-2 (Tiberi passa a destra con Buonpane che va a sinistra) e la partita svolta poco dopo. Precisamente al 18', quando Tiberi conquista una punizione dal limite dell'area che Diodati trasforma nell'1-0 con una conclusione perfetta che passa sopra la barriera insaccandosi nel sette. Il gol spaventa il Milan, che perde metri di campo: Bertuzzo inverte Batistini e Liberali, ma gli errori in fase di impostazione sono troppi e la palla gol creata dallo stesso Batistini per Liberali, con Riccone che si immola salvando il colpo a botta sicura del numero 10, non è sufficiente per rimetterla in piedi.

31 MINUTI DI PAURA, POI…

A inizio ripresa la reazione rossonera c'è, ma è minima (un colpo di testa fuori misura di Camarda e un sinistro sbilenco di Liberali) e al 16' il Frosinone incredibilmente raddoppia. Albè la combina grossa perdendo palla sulla pressione di Fiorito e atterrandolo in piena area: rigore sacrosanto che lo stesso Fiorito trasforma per il 2-0. E qui i ciociari commettono il primo errore della loro partita: invece di provare a dare il colpo di grazia, la squadra abbassa il ritmo e lascia campo a un Milan che piano piano ritrova i tempi di gioco e le iniziative che avevano abituato durante tutta la stagione. Una reazione non scontata in quelle condizioni di risultato e di inerzia della gara e da grande squadra quale è. E così negli ultimi 8 minuti (compresi i 4 di recupero concessi dal direttore di gara) il Diavolo torna sé stesso e ribalta il risultato: prima con Dotta che di testa stacca più in alto di tutti sull'angolo di Perin insaccando il gol del 2-1 (31'), poi con Liberali che trasforma il calcio di rigore conquistato da capitan Sala (35'), infine con Ossola che trova il rasoterra vincente dal cuore dell'area di rigore dopo un'azione travolgente di Dotta sulla sinistra (39') fissando il 3-2 finale. Sospiro di sollievo ed esultanza sfrenata: il Milan è in semifinale.

Gabriele Ceriani, difensore del Milan, in marcatura arcigna su Viktor Oliveira Baptista, attaccante del Frosinone

IL TABELLINO

MILAN-FROSINONE 3-2
RETI (0-2, 3-2): 18' Diodati (F), 16' st rig. Fiorito (F), 31' st Dotta (M), 35' st rig. Liberali (M), 39' st Ossola (M).
MILAN (4-2-3-1): Bassorizzi 6, Colombo 6.5, Albè 6, Del Forno 6.5, Ceriani 6.5, Sala 7 (38' st Di Maria sv), Dotta 8, Perin 7, Camarda 6.5, Liberali 7.5 (36' st Perera sv), Batistini 6.5 (21' st Ossola 7.5). A disp. Strohhecker, Eberini, Cappelletti, Geroli, Sassi, Melchionda. All. Bertuzzo 6.5.
FROSINONE (3-5-2): Marini 6, Riccone 6 (38' st Oscurato sv), Tiberi 7, Tocci 6.5 (38' st Molignano sv), Dolciami 7, Caliandro 6.5, Buonpane 6.5 (25' st Belli sv), Diodati 8, Fiorito 7.5 (38' st Marchesi sv), De Filippis 6 (22' st Zorzetto sv), Baptista 6 (1' st Cazora 6). A disp. Brancaglia, Meola, Lombardo. All. Mizzoni 6.5.
ARBITRO: Di Reda di Molfetta 7.
ASSISTENTI: Pirola di Abbiategrasso e Galigani di Sondrio.
AMMONITI: Ceriani (M).

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400