Cerca

Excelsior Calcio Under 15, le riflessioni tattiche e tecniche dell'allenatore Enrico Rota

Rota Excelsior Under 15
In questa stagione l' Excelsior Calcio Under 15, una squadra giovane formata da otto nuovi ragazzi nati nel 2007 e allenata dal tecnico Enrico Rota, ha esordito con una grande vittoria casalinga battendo per 6-1 il Paladina, un'avversaria tosta. Tra i protagonisti della sestina rossoblù e autori di una doppietta: Filippo Mainetti, Andrea Sannino e il nuovo centrocampista fisicamente prestante nonché tecnicamente dotato Matteo Carminati, che ha realizzato entrambi i gol calciando di destro in area avversaria. L'allenatore ricorda molto entusiasta la soddisfacente e memorabile prima di campionato: «Abbiamo giocato una buona partita, i ragazzi l'hanno ben condotta e dominata, finalizzando davvero delle belle reti». Rota parla della sua lunghissima esperienza sulla panchina: « Alleno ormai da trentadue anni. In precedenza ho seguito gli Esordienti del Monterosso, dell'Ares Redona, e del Torre Boldone. Rammento con piacere la vittoria del campionato degli Esordienti al timone del Torre Boldone molti anni fa. Sono stato alla guida anche dei Pulcini del Longuelo, del Torre Boldone e dei Giovanissimi del Loreto. In passato ho giocato a calcio da libero, mediano e terzino sinistro nei Giovanissimi dell'Orbival, negli Allievi del Ponte San Pietro, in Prima Squadra nell'Olimpia Borgo Palazzo all'epoca militante in Terza Categoria, nel Gazzaniga nel campionato di Seconda Categoria, e anche nel Monterosso nel CSI a undici. Attualmente sono in pensione». Nella vittoria di campionato, il capitano della formazione di Rota è stato il difensore Filippo Moroni, autorevole verso i compagni e che fa sempre sentire la sua voce in campo. L'Excelsior Calcio è dotato di un valido e solido centrocampo, anche grazie a Matteo Carminati, Edoardo Poppi, Lorenzo Albergoni e Filippo Mainetti. Precisa Rota: « Sia gli esterni che i centrali svolgono spesso buone coperture. In generale dovrebbero sempre mantenere la loro posizione in campo, e supportare la squadra anche in fase difensiva. Il centrocampo dovrebbe migliorare il fraseggio e gli inserimenti, per poter giungere più rapidamente al tentativo a rete». Tra i pali dei rossoblù il bravissimo Timofej Silva, il dotato e molto prestante fisicamente Alberto Salvioni, e il volenteroso Mattia Ruggeri, preparati in allenamento da Severino Bossi. Il tecnico: « Mi consulto sempre con Severino in merito al comportamento tecnico dei portieri in seguito ai match, e svolgiamo insieme anche gli allenamenti». Il vice-allenatore è Michele Rota. Osserva il tecnico: « Con mio figlio Michele decido quali giocatori schierare da titolari in gara, e lui mi supporta anche nel far svolgere le esercitazioni e le partite a tema in fase di preparazione». Rota spiega: « Ho a disposizione pochi difensori, e il vantaggio di una loro maggiore quantità gioverebbe al reparto centrale. I nostri difensori effettuano buone marcature, ma in gara dovrebbero supportare meglio anche il centrocampo e contribuire maggiormente all'impostazione delle azioni conclusive, soprattutto nel momento in cui il pallone è nella metà campo avversaria. Nel match d'esordio ho optato per il 3-4-3, e scelgo il sistema di gioco in base ai calciatori disponibili. In questa stagione avrei voluto giocare più partite per stabilire quello più adatto ai ragazzi, e avrei adottato anche i sistemi che prevedono le due punte. Apprezzo Antonio Conte dell'Inter, perché sa farsi rispettare dai suoi giocatori riuscendo anche a incoraggiarli e a motivarli, proponendo loro un sistema e metodo di gioco idonei». In fase realizzativa Matteo Panseri è molto bravo a saltare l'uomo, e serve al meglio i compagni di squadra. Rota precisa: « I nostri attaccanti dovrebbero liberarsi più facilmente dalle marcature, ed evitare di farsi anticipare dagli avversari». Il dirigente accompagnatore Pietro Zanni, sempre presente alle gare in trasferta, cura l'aspetto partita e le relazioni sociali con i ragazzi e le famiglie. Il responsabile del settore giovanile Guido Spreafico analizza tutte le problematiche delle categorie segnalate dai dirigenti. Il massaggiatore Marco Azzola, lo stesso della Prima Squadra, visita gli eventuali giocatori infortunati. Il presidente della società è Aldo Piceni, sempre presente alle gare casalinghe. Conclude l'allenatore: « A causa dei nuovi contagi, non credo che questo campionato riprenderà. Gli allenamenti individuali con il pallone a dovute distanze rischiano di compromettere il principio del calcio come sport di squadra. In caso di ripartenza, tra i miei obiettivi, quello di terminare il girone d'andata, affinché i ragazzi possano divertirsi giocando le partite con i coetanei, e preparare tutti i giocatori classe 2006 per poter farli giocare nella categoria successiva degli Allievi».
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400