Cerca

Under 15

Ausonia-Lecco: partita spettacolare in via Bonfadini, la decide la rete in mischia di Francesco Purita nel secondo tempo

I padroni di casa giocano una gara di carattere e si devono arrendere alla rete dell'attaccante Lecchese e metà ripresa

Francesco Purita, attaccante Lecco Under 15

Francesco Purita decide il match per i blucelesti con un bel tiro da dentro l'area

Termina 0-1 il test match tra Ausonia e Lecco grazie alle rete segnata da Francesco Purita e metà della seconda frazione di gioco. Entrambe le squadre hanno dato vita ad una partita ad alta intensità che ha portato a molte occasioni da gol e tanti interventi fallosi a centrocampo. L'approccio delle squadre alla partita non è sembrato quello tipico di un'amichevole; entrambe le squadre hanno giocato a viso aperto fin dai primissimi minuti, cercando di mettere in difficoltà le retroguardie avversarie. La squadra guidata dal tecnico Campelli ha disputato una prestazione di carattere, resistendo bene ai numerosi attacchi ospiti nella prima frazione. L'approccio molto deciso al secondo tempo ha portato a buone occasioni, soprattutto il palo colpito da Pezzolla nei primi minuti che ha fatto tremare la porta bluceleste. I ragazzi del tecnico Cristiano hanno messo in difficoltà i padroni di casa nel primo tempo e vengono premiati nel secondo tempo con il gol del vantaggio che ha deciso l'incontro. 

Chiusi in trincea. I padroni di casa scendono in campo con il 4-5-1 con Colombari e Essaadi sulla linea dei centrocampisti per contrastare il 4-3-3 del Lecco, che predilige attaccare sugli esterni. I primi minuti vedono l'Ausonia provare un giro palla ragionato, ma i neroverdi devono presto arretrare il proprio baricentro vista la sorprendente aggressività degli ospiti, che alzano il livello dell'intensità e del pressing sin dai primissimi minuti. L'Ausonia ha una buona opprtunità al 8' con Colombari e Panebianco che sfondano bene in area di rigore ma non riescono a trovare lo spazio per la conclusione da posizione favorevole. Gli ospiti per i primi venti minuti di gara però si riversano costantemente nella trequarti avversaria, mettendo apprensione alla retroguardia guidata dalla coppia centrale Gelfi e Ciriello, che fanno buona guardia grazie ai loro ottimi anticipi e stacchi di testa sui cross di un ispirato Borserio sulla fascia destra. Al 18' arriva un brivido per i padroni di casa con Meleddu che colpisce la traversa direttamente da calcio di punizione. I padroni di casa difendono bene la fascia centrale grazie anche all'ottimo primo tempo di Scarpellini, protagonista di ottimi intercetti a ridosso dell'area di rigore. Al 23' arriva la migliore occasione per gli ospiti con Purita e Bandini, i quali non riescono a convertire e in gol l'ottimo assist di Borserio, calciando in maniera sporca a ridosso dell'area piccola. Gli ultimi minuti del primo tempo vedono l'Ausonia riuscire a gestire meglio il possesso palla ma senza creare occasioni degne di nota.

Gol sbagliato, gol subito. Il secondo tempo inizia con i padroni di casa che prendono in mano le redini del centrocampo, grazie al possesso palla molto preciso e con scambi stretti che sorprendono il centrocampo del Lecco, che va a vuoto in più di un'occasione. Al 5' arriva l'occasione più importante per i neroverdi: Pezzolla servito da Panebianco tira di prima intenzione da fuori area e la sua bellissima conclusione è sfortunata e si schianta sul palo di destra della porta difesa da Zadek, il quale può tirare un sospiro di sollievo. Dopo questa occasione il Lecco alza i giri del motore imponendo nuovamente il proprio ritmo. Al 18' sugli sviluppi di un calcio di punizione arriva il gol del vantaggio con Purita che sfrutta un rimpallo in area di rigore e da pochi passi riesce a battere Testini con un rasoterra potente che si insacca nell'angolo di destra. L'ultimo quarto d'ora di partita vede l'Ausonia provare a creare pericoli affidandosi all'estro di Memola e Mameli, subentrati a Pezzolla e Colombari, con il primo che non riesce a trovare il varco giusto per tirare in porta e con il secondo che prova a scatenare il suo mancino da calcio di punizione senza però trovare lo specchio. Gli ospiti cambiano molti giocatori nell'arco del secondo tempo e riescono a resistere con ordine grazie agli ottimi interventi di Mugambe e Criotti che spergiurano ogni pericolo. Dopo un minuto di recupero arriva il fischio finale che sancisce la vittoria del Lecco per 0-1 sui neroverdi. 

IL TABELLINO

AUSONIA-LECCO 0-1
RETE: 
18' st Purita (L)
AUSONIA (4-5-1): Testini 6.5, Rossi 6, Gelfi 6.5, Ciriello 6.5 (30' st Anfusa sv), Bortolami 6 (9' st Favia 6), Colombari 6 (9' st Mameli 6), Panebianco 6.5, Scarpellini 6.5 (13' st Cortese 6), Costantino 6, Essaadi 6 (21' st Briani sv), Pezzolla 6.5 (13' st Memola 6). A disp. Giglio. All. Campelli 6.5.
LECCO (4-3-3): Marchetti 6 (1' st Zadek 6.5), Zagari 6 (9' st Mugambe 6.5), Galli 6.5 (1' st Criotti 6.5), Gramegna 6.5 (20' st Maglia sv), Parizzi 7 (13' st Silvestri 6), Nocito 6.5 (24' st Zucca sv), Borserio 7 (1' st Colantonio 6), Meleddu 7, Bandini 6 (1' st Pirisi 6), Artese 7 (25' st Bettini sv), Purita 7.5. All. Cristiano 7. 

LE PAGELLE

AUSONIA
Tesini 6.5 Salva alcune occasioni con interventi tempestivi e mostra personalità nelle uscite. Rischia di infrortuarsi pur di salvare un cross molto pericoloso. Può ben poco sul gol subito.
Rossi 6 Ha il compito difficile di affrontare un ottimo Purita e si mostra all'altezza. Soffre alcune sovrapposizioni ma i pericoli principali non passano dalla sua zona di competenza.
Ciriello 6.5 Si dimostra molto bravo sui colpi di testa. Marca molto bene Bandini e dà sicurezza al reparto. Provvidenziale a deviare un cross potenzialmente pericoloso (30' st Anfusa sv).
Gelfi 6.5 Prova fotocopia come il suo compagno di reparto Ciriello. Previene ogni iniziativa centrale, fermando prontamente Artese in un paio di occasioni. Si distingue per un paio di interventi in anticipo molto efficaci. 
Bortolami 6 Ha l'arduo compito di difendere un ispirato Borserio e soffre le sue iniziative sulla fascia sinistra e riesce anche a fermarlo in un paio di circostanze.
9'st Favia 6 Nella ripresa le iniziative avversarie non passano spessi dalle sue parti, ma è preciso negli interventi e non perde il pallone nelle zone calde del campo.
Colombari 6 Gioca una partita di sacrificio nel primo tempo, aiutando Rossi sull'out di destra. Dà sfoggio delle sue qualità tecniche com qualche buon dribbling ma non riesce ad essere incisivo.
9'st Mameli 6 Non riesce a spaccare la partita come la settimana scorsa contro lo Schuster ma la sua qualità si vede con buone giocate nello stretto.
Panebianco 6.5 Buona prova del centrocampista che ha il compito di bloccare le iniziative centrali del Lecco e di far ripartire la squadra. Si mette in mostra con qualche buona uscita palla al piede.
Scarpellini 6.5 soffre all'inizio la fisicità del centrocampo del Lecco. Sale di livello col passare dei minuti gestendo bene il pallone e chiudendo diverse linee di passaggio.
13' st Cortese 6 Entra con voglia pressando gli avversari a centrocampo e riuscendo anche a recuperare qualche pallone. Non riesce ad innescare gli attaccanti ma si fa valere in fase difensiva aiutando il reparto arretrato.
Costantino 6 Soffre la fisicità di Meleddu in mezzo al campo ma pressa i difensori avversari con molta verve, commettendo anche fallo se necessario. Ha un'occasione in area di rigore ma viene murato.
Essaadi 6 Il primo tempo non favorisce le sue iniziative offensive. Nel secondo tempo è più al centro del gioco con alcune buone azioni in velocità. Da lodare l'impegno in fase difensiva, sopratutto nella ripresa (21' st Briani sv). 
Pezzolla 6.5 Gioca bene di sponda con i compagni in diverse circostanze, aprendo lo spazio al contropiede, e cerca spesso la profondità. Sfiora il gol del vantaggio con un bellissimo tiro da fuori area che per sua sfortuna centra il palo.
13' st Memola 6 Cerca di creare pericoli partendo dalla trequarti e riesce a servire qualche buon passaggio in zona offensiva. Ha un'occasione da calcio di punzione ma il suo mancino non centra la porta. 
All. Campelli 6.5 Schiera in campo una formazione quadrata che prevede un centrocampo a cinque con gli esterni che aiutano i terzini in fase difensiva. Propone il classico possesso palla veloce e ragionato ma nel primo tempo i ragazzi non sono abbastanza rapidi nell'eseguirlo. Nel secondo tempo fa entrare la squadra con un altro piglio e arriva l'occasione del palo di Pezzolla. Un po' di sfortuna sul gol subito ma la squadra ha disputato una buona gara.

LECCO
Marchetti 6
Non viene impegnato nel primo tempo dall'attacco avversario. È bravo nelle poche uscite che deve effettuare.
1' st Zadek 6 
Subisce le iniziative dei padroni di casa nei primi minuti di ripresa, ma non deve compiere interventi particolari. Mostra grande personalità sulle uscite alte nonostante non spicchi per la statura.
Zagari 6
Il  terzino destro difende con ordine nel primo tempo, senza soffrire particolarmente le iniziative di Colombari e gestendo bene il possesso del pallone nonostante il pressing.
8'st Mugambe 6.5
Entra molto bene in partita chiudendo ogni iniziativa delle ali dell'Ausonia. Molto bravo a chiudere in scivolata in area su Essaadi.
Galli 6.5 Il terzino sinistro mostra ottima forza fisica r facilità di corsa, intercettando bene i passaggi avversari e sganciandosi in avanti. Cerca con personalità anche il tiro dalla distanza, senza fortuna.
1' st Crotti 6.5 Entra e si piazza in mezzo alla difesa. Soffre inizialmente l'aggressività dell'attacco dell'Ausonia, ma dopo qualche minuto prende bene le misure e difende con grande personalità.
Gramegna 6.5 Gioca molto bene in coppia con Parizzi tenendo alta la linea difensiva e giocando d'anticipo in maniera molto aggressiva (20' st Maglia sv).
Parizzi 7 Gioca un primo tempo impeccabile chiudendo tutte le linee di passaggio e coprendo bene i tagli in profondità di Pezzolla. Si fa notare soprattutto per ottimi interventi in scivolata.
13' st Silvestri 6 Gioca in coppia con Crotti la seconda metà di gara e la solidità difensiva del Lecco non ne risente affatto. Compie interventi precisi e mostra anche un buon colpo di testa. 
Nocito 6.5 La posizione del capitano davanti alla difesa risulta chiave per impostare un pressing aggressivo senza rimanere scoperti nelle retrovie. Mostra una buona fisicità e senso della posizione (20' st Zucca sv).
Borserio 7 Fa girare la testa a Bortolami nel primo tempo grazie ad un'ottima combinazione di velocità e tecnica. Manca solo l'assist vincente, quando Purita e Bandini sprecano un suo passaggio nei pressi dell'area piccola.
1' st Colantonio 6 L'ala destra nel secondo tempo non riceve molti palloni giocabili in attacco, ma è bravo a triangolare con Pirisi in un paio di circostanze. Si scarifica in difesa aiutando Mugambe.
Meleddu 7 L'equilibratore del centrocampo del Lecco. Vince una miriade di contrasti a centrocampo e serve molti passaggi precisi. Sfiora un gran gol nel primo tempo colpendo la traversa da calcio di punizione.
Bandini 6 La prima punta del Lecco se la deve vedere con due clienti scomodi come Ciriello e Gelfi e non riesce ad incidere nel match. Ha un'ottima occasione sul finire del primo tempo ma è sfortunato nella deviazione da pochi metri.
1' st Pirisi 6 Entra in campo muovendosi molto per ricevere il pallone. Bravo nel triangolare con i compagni, ma impaziente con la palla tra piedi cercando il gol con tiri molto difficili dalla lunga distanza.
Artese 7 Il giocatore più tecnico in campo. Il Lecco si affida al suo estro per sfornare il muro centrale dell'Ausonia e lui risponde presente gestendo in maniera impeccabile il pallone e spezzando diversi raddoppi (25' st Bettini sv).
Purita 7.5 Il suo tiro rasoterra da pochi metri sblocca una partita che sembrava stregata per il Lecco. Nel primo tempo viene servito poco e nel secondo scatena la sua velocità sulla fascia sinistra, creando diverse potenziali occasioni.
All. Cristiano 7 I ragazzi seguono alla lettera le sue indicazioni dalla panchina e giocano un primo tempo molto convincente, soprattutto dal punto di vista dell'intensità e della tenuta fisica che permette loro di avere molte occasioni da gol. Nel secondo tempo dopo dieci minuti di difficoltà la squadra ha trovato il vantaggio e ha controllato bene il risultato fino alla fine. 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400