Cerca

Under 15

Lombardia Uno-Accademia Inter: Mastroianni neutralizza e Brianti segna, il big match va ai nerazzurri di Candi

Campari si fa ipnotizzare dagli undici metri a inizio ripresa e i ragazzi di Tartaglia cedono nei minuti finali

Manuel Brianti e Andrea Mastroianni, Accademia Inter Under 15

Brianti e Mastroianni protagonisti di una prova superlativa che vale la vittoria contro il Lombardia Uno

Un lampo di Brianti, alla mezz'ora del secondo tempo, regala all'Accademia Inter una vittoria importante dal sapore d'Élite. I nerazzurri, guidati dal nuovo allenatore Luca Candi, strappano un 1-0 nel finale di gara dimostrando un'ottima solidità difensiva e arginando le numerose avanzate della banda rossonera. L'episodio chiave del match arriva al secondo minuto della ripresa quando l'arbitro indica il dischetto dopo un tocco di mano in area ospite. Dal dischetto si presenta Campari che, seppur calciando potente e angolato, viene fermato dal gigantesco intervento di Mastroianni che salva decisamente il risultato. Due settimane prima dell'inizio del campionato dunque, anche se le due squadre sono collocate in due gironi differenti, l'aria respirata è già piuttosto pesante con un match equilibrato che pareva valesse già tre punti. 

Due difese sugli scudi. Nella prima frazione di gioco le occasioni da rete si contano sulle dita di una mano, prevale invece il gioco in mezzo al campo con duelli individuali e ad attirare l'attenzione sono soprattutto i calci piazzati. Il primo squillo lo suonano i padroni di casa con un colpo di testa di Facciola che finisce di poco a lato dalla porta nerazzurra. La risposta degli ospiti è affidata a una punizione dai 25 metri calciata da Adamo, che trova una pronta risposta dell'estremo difensore rossonero Elefante. Ad emergere in mezzo al campo è Ciceri che, in grande spolvero, si mette al servizio della squadra e prova più di una volta a rendersi pericoloso con strappi decisivi sulla trequarti. In una di queste situazioni lo stesso centrocampista rossonero arriva alla conclusione con un secco colpo di testa, salvato in prossimità della linea di porta dalla difesa nerazzurra. Il Lombardia Uno è quella a crederci di più nei primi 35' e l'ultima azione della ripresa è ancora dei padroni di casa che, con un tiro di Campari dal limite dell'area, impensieriscono ancora una volta i pali di Mastroianni.

I dettagli fanno la differenza. In apertura di secondo tempo arriva l'episodio che può cambiare la gara: calcio di rigore in favore del Lombardia Uno che viene però fallito dal numero dieci Campari. Superlativo l'intervento del portiere Mastroianni che in tuffo respinge alla grandissima la conclusione verso la porta. L'andamento del match prosegue sugli stessi ritmi della prima frazione, ma un miracolo lo compie anche Cattaneo proteggendo la sua porta da un tiro ravvicinato di un attaccante nerazzurro. Al 29' arriva il gol dell'Accademia Inter: la costruzione dal basso dei ragazzi di Tartaglia, che aveva funzionato per tutta la partita, non riesce però in questa occasione. Palla recuperata nei pressi dell'area di rigore da Brianti che, pressato da un difensore, riesce comunque a sfoderare un pallonetto perfetto per battere il portiere. A decidere la gara dunque è bastata una sbavatura difensiva dei rossoneri che regalano di fatto la vittoria alla squadra di Candi che, ora, vede la prima giornata di campionato sognando tre punti.

IL TABELLINO

LOMBARDIA UNO-ACCADEMIA INTER 0-1
RETE: 29’ st Brianti (A)
LOMBARDIA UNO (4-3-3): Elefante 6.5 (21’ Cattaneo 6.5, 14’ st Luca 6), Facciola 6 (1’ st Planta 6.5) , Folli 6, Candi 6.5, Dino 6.5 (1’ st Trovati 6.5), Beretta 6.5 (Dubbini 6.5), Polizzi 6 (1’ st Piazza 6), Ciceri 7, De Cecco 6.5 (1’ st Corrino), Campari 6 (11’ st Casellato 6), Cinerari 6 (1’ st Giussani 6). All. Tartaglia 6.5.
ACCADEMIA INTER (4-3-3): Mastroianni 7.5 (15’ st Tommasi 6), Brescia 6.5, Notararigo (9’ st d’Errico 6), Landini 6 (9’ st Oliverio 6), Adamo 6.5, Di Palma 7, Casentini 6 (7’ st Marenzi 6.5), Sartorelli 6.5 (16’ st Colombari sv), Colombo 6, Astori 6.5 (16’ st Carrara 6.5), Maggi 6 (1’ st Brianti 7.5). All. Candi 7.

LE PAGELLE

LOMBARDIA UNO
Elefante 6.5
Una buona parata in estensione su un calcio di punizione da posizione pericolosa. Il resto è ordinaria amministrazione.
21’ Cattaneo 6.5 Pasticcia coi piedi nei primi minuti dopo essere entrato in campo ma rimedia nella ripresa con un intervento miracoloso.
14’ st Luca 6 Sull’azione del gol può poco, viene scavalcato da un bel pallonetto imprendibile.
Facciola 6 Si gioca molto sulla sua fascia di competenza ma non riesce mai a incidere veramente.
1’ st Planta 6.5 Ha sempre in mente uno spunto importante per provare a scardinare la retroguardia avversaria. Vivace e pimpante.
Folli 6 Per lunghi tratti della prima frazione galoppa lungo la fascia sinistra, sovrapponendosi con costanza
Candi 6.5 Ottimo lavoro davanti alla difesa, un filtro importante per far ripartire la manovra della squadra in tenuta biancorossa.
1’ st Iguchi 6 Parte bene ad inizio ripresa ma cala d’attenzione e intensità con il passare dei minuti. Piomba il buio dopo l’errore che ha aperto al vantaggio nerazzurro.
Dino 6.5 Buona gestione del pallone e ottima fase di marcatura. Insieme a Beretta forma una grande coppia difensiva.
1’ st Trovati 6.5 Si comporta in maniera egregia, accompagna sul fondo il diretto marcatore per non dargli spazio, ma in un’occasione viene beffato e Cattaneo rimedia.
Beretta 6.5 Un primo tempo solido e d’attenzione. Bene con la palla tra i piedi e in marcatura
1’ st Dubbini 6.5 Prova di sostanza e solidità sia sua che dei suoi due compagni di reparto nella ripresa. Fa il possibile per rimediare all’errore del compagno in occasione del gol decisivo.
Polizzi 6 Dalle sue parti l’Accademia non punge e lui è attento a non farsi superare dall’esterno offensivo avversario
1’ st Piazza 6 Si dà molto da fare, duttile e disponibile nel ricevere palla dai propri compagni.
Ciceri 7 Sicuramente il migliore in campo della Lombardia Uno. Sempre attivo e partecipe alla manovra, mobile nello spostarsi tra le linee e crea spesso potenziali occasioni.
De Cecco 6.5 Tanto movimento ma poca cattiveria sotto porta, lavora bene spalle alla porta con qualche sponda di ottima fattura.
1’ st Corrino 6 Come il compagno lavora molto spalle alla porta alla ricerca del dialogo con i compagni, lo fa con buoni risultati.
Campari 6 Pesa l’errore dal dischetto che avrebbe sicuramente indirizzato la partita. Si mette comunque in mostra per qualche buon fraseggio e un tiro in porta potente e pericoloso
11’ st Casellato 6 Si muove molto in mezzo al campo ma fatica ad entrare nel vivo del match.
Cinerari 6 Non riesce a incidere come vuole, pochi spunti e sempre ben letto dalla difesa avversaria.
1’ st Giussani 6.5 Si posiziona con ordine per comporre il trio difensivo che cade sfortunatamente a pochi minuti dalla fine.
All. Tartaglia 6.5 I ragazzi avrebbero meritato sicuramente di più per quanto creato e nonostante l’episodio sfavorevole non può che ritenersi soddisfatto della prestazione.

ACCADEMIA INTER
Mastroianni 7.5
È sempre attento e non fa passare mai nulla. Il rigore parato è un gesto eccezionale che cambia la partita e la indirizza sui binari nerazzurri (15’ st Tommasi 6 Dal suo ingresso in campo gli avversari si fanno vedere poco in avanti quindi ciò che è di sua competenza lo svolge con massima concentrazione).
Brescia 6.5 Nessuna sbavatura grave, una buona partita giocata con attenzione e precisione.
Notararigo 6 Da capitano ci si aspetta sempre qualcosa di più. Sulla sua fascia nasce l’episodio del rigore, in cui entra anche come protagonista.
9’ st D’Errico 6 Contiene con ordine e attenzione le avanzate avversario non disdegnando di superare la metà campo quando possibile.
Landini 6 Nel primo tempo fatica a fare da filtro tra centrocampo e attacco e subisce più di qualche ripartenza avviata dalle mezze ali rossonere.
9’ st Oliverio 6 Entra a dar man forte ai compagni sostenendoli fino alla fine quando arriva il gol della vittoria.
Adamo 6.5 Vede un po’ di difficoltà a causa dei movimenti in profondità degli attaccanti ma mette sempre una pezza senza affanno
Di Palma 7 Entra come co-protagonista nell’occasione del penalty, ma per il resto conduce la difesa con ordine e esperienza, salvando più di qualche volta la porta da situazioni pericolose
Casentini 6 Gioca sia sulla fascia sinistra che si quella destra ma non riesce quasi mai a mettere in difficoltà i rispettivi terzini, superandoli e creando superiorità numerica.
7’ st Marenzi 6.5 Entra in campo con voglia e determinazione, riesce a creare qualche pericolo sulla fascia destra crossando al centro dei palloni interessanti.
Sartorelli 6.5 Come tutto il centrocampo nerazzurro patisce un po’ il ritmo di gioco imposto dalla Lombardia Uno nel primo tempo e lui se la cava con accortezza (16’ st Colombari sv).
Colombo 6 Si muove molto, prova qualche movimento ad elastico per ingannare la difesa ma nel primo tempo trova veramente poco spazio, uguale anche nel finale di partita
Astori 6.5 Uno dei più positivi nel primo tempo tra i ragazzi di Candi. Si accentra molto entrando in mezzo al campo per creare superiorità ma senza incidere con decisione.
1’ st Carrara 6.5 Ha sul destro un’occasione importante per siglare il vantaggio ma viene fermato da una grande prodezza del portiere avversario. Dialoga bene con i compagni e cerca di farsi trovare sempre al centro dell’azione.
Maggi 6 Come Sartorelli e Landini fatica un po’ a contenere il ritmo avversario, perde qualche pallone di troppo e le idee per cercare una soluzione offensiva stentano ad arrivare
1’ st Brianti 7.5 Insieme a Mastroianni è l’eroe di giornata. Approfitta di un’occasione ghiotta e non la spreca, protegge palla e con un colpo sotto elude il portiere con un pregevole pallonetto.
All. Candi 7 Dimostrazione di grande squadra con anche qualità di singoli. Ottima la fase difensiva, da rivedere qualche movimento offensivo ma complessivamente la preparazione è buona.


Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Giorgio

    19 Settembre 2021 - 17:24

    Aggiorniamo la lista giocatori almeno 4 non sono stati nemmeno nominati anche se hanno giocato tutto un tempo

    Report

    Rispondi