Cerca

Under 15 Élite

AllenaTalk, le voci dai campi: Tonani vuole di più, una rondine non fa primavera per Campelli e Romanini chiede più cinismo

Bonetti loda il primo tempo dell'Aldini, Ardito è raggiante, Conca non vuole più cali di concentrazione

Cristian Morgandi, Vis Nova

Cristian Morgandi, tecnico dell'Under 15 della Vis Nova

Torna "AllenaTalk", la nuova rubrica dedicata alle voci dai campi dell'Under 15 Élite. Una delle novità dedicate ai nostri abbonati e ai lettori del giornale - cartaceo o digitale - del lunedì. Come raccontato a questo link, da quest'anno vi basterà scannerizzare un qualsiasi qr-code del giornale per diventare utenti premium della nostra applicazione (Android e Ios), con la possibilità di leggere - sempre sulla nostra app - articoli come questo e le partite a pagamento seguite il weekend successivo. In poche parole, bentornato AllenaTalk! In attesa di "Promossi, bocciati e rimandati", delle fotogallery, di "Regionali Unposted" e dei "Top e Flop" di Under 16.

GIRONE A

• ACCADEMIA INTER-MASSERONI 0-0

Finisce a reti bianche la sfida tutta meneghina. Gara senza grossi sussulti, in cui gli ospiti hanno fatto meglio nella prima frazione, calando leggermente nella ripresa, mentre i padroni di casa, dopo un primo tempo buio, hanno avuto la chance per vincerla. Sergio Brescia, allenatore dell'Accademia, così si è espresso sulla prova dei suoi: «Abbiamo faticato di più rispetto alla gara contro la Varesina di settimana scorsa. Nel primo tempo non siamo riusciti a tenere il loro ritmo, ma nel secondo siamo migliorati e abbiamo avuto anche un rigore a favore per vincerla».  Questa invece l'analisi di Stefano Piluso: «Abbiamo disputato una buona gara, ma ci è mancato il cinismo per segnare e portare a casa i tre punti».

• CASTELLANZESE-RHODENSE 4-2

Prosegue la striscia di risultati utili consecutivi della Caste, ancora imbattuta in campionato. A farne le spese è stata la Rhodense, il cui tecnico Virio Perelli ha detto: «Loro sono una squadra molto fisica e inizialmente siamo andati in difficoltà. Dopo aver avuto l'occasione per pareggiare nel primo tempo,  abbiamo subito il raddoppio. Nel secondo tempo c'è stata una buona reazione, siamo tornati in campo con più voglia».

• SEGURO-ALCIONE 1-2

Gara ricca di emozioni e colpi di scena quella fra blues e orange, con i due tecnici di morale e opinione diverse. Così Alessandro Tonani, allenatore della squadra ospite: «Abbiamo meritato la vittoria, anche se questi ragazzi potrebbero fare di più in partita, come in allenamento» Mentre Andrea Acquaro si è espresso così: «Non voglio alibi, abbiamo disputato un'altra ottima gara e dobbiamo continuare a lavorare, ma entrambi i loro gol nascono da situazioni dubbie. Ci è stato fischiato un rigore contro per fallo di mano, ma cosa avrebbe dovuto fare il nostro giocatore, tagliarsi il braccio?»

• SOLBIATESE-ALDINI 1-3

Torna alla vittoria la formazione di via Felice Orsini sul campo della Solbiatese, dopo lo stop interno contro la Castellanzese. Non può che esserne felice, ovviamente, Mayco Bonetti: «Primi trentacinque minuti perfetti, nulla da dire, al netto di un campo da gioco impraticabile, motivo per il quale, col passare del tempo, abbiamo perso qualcosa dal punto di vista fisico».

• ACCADEMIA PAVESE-VARESINA 7-1

Non può che essere al settimo cielo e raggiante Riccardo Ardito, dopo l'incredibile exploit della sua squadra, arrivata alla quinta vittoria di fila: «C'è poco da dire, abbiamo dominato. Siamo partiti forti all'inizio di entrambi i tempi, controllando il pallino del gioco sempre».

GIRONE B

• AUSONIA-SPERANZA AGRATE 5-2

Nell'anticipo del sabato è tornata alla vittoria e al gol l'Ausonia, che ha rifilato una manita allo Speranza Agrate, per la gioia - contenuta - del tecnico Alberto Campelli: «A dire il vero, la partita non è stata un granché, anche se non ho mai avuto la sensazione che potessimo perderla. Sono soddisfatto del risultato e della reazione, ma c'è ancora tanto da lavorare».

• VIS NOVA-SEGRATE 1-1

L'unico pareggio di giornata è quello fra Vis Nova e Segrate, in una partita in cui i neroverdi hanno tentato di vincere fino all'ultimo, sbattendo però contro il muro gialloblù. Amareggiato, a fine gara, Cristian Morgandi: «Abbiamo giocato più di settanta minuti nella loro area, riuscendo a segnare un solo gol e subendo all'unico tiro in porta. Situazione che si ripete ogni domenica: una volta è sfortuna, alla quarta significa che qualcosa non va». Sollevato per il punto conquistato, invece, Gigi Zumpano: «Abbiamo sofferto tanto, loro avevano sempre il pallone, ma alla fine abbiamo guadagnato il pareggio».

• LOMBARDIA UNO-TRITIUM 1-3

Primo stop stagionale per il Lombardia Uno, sconfitto dalla Tritium per 3-1 per la gioia di Giorgio Pala: «Abbiamo interpretato bene la gara e siamo soddisfatti di quanto fatto, in settimana avevo detto ai miei ragazzi che avremmo avuto l'1% di possibilità di vincere, e ci siamo riusciti». Così, invece, Vincenzo Tartaglia: «La Tritium ha giocato meglio e ha meritato, ma l'arbitro ha condizionato la gara. Ora, dobbiamo rialzarci subito».

• ENOTRIA-CREMA 2-0

Dopo il turno di riposo, riparte la marcia dell'Enotria, che si prepara al derby contro il Cimiano di settimana prossima nel migliore dei modi, battendo 2-0 il Crema. Felice, soprattutto dei subentrati, Davide De Laurentis: «Siamo stati u  po' pasticcioni nel primo tempo, non abbiamo avuto tante occasioni. Poi, nella ripresa, i ragazzi che hanno cominciato dalla panchina ci hanno aiutato a vincerla». Non si piange addosso Marco Crippa, tecnico dei bianconeri: «Abbiamo tenuto per molto tempo, poi non abbiamo spazzato una palla e loro hanno segnato».

• FOLGORE CARATESE-BRIANZA OLGINATESE 2-1

Prima ha sofferto, poi ha ribaltato il risultato la Folgore Caratese di Gennaro Lampariello, raggiante nel dopo partita: «Sapevamo che sarebbe stata dura contro di loro, ma siamo stati compatti, abbiamo giocato di squadra e anche i subentrati hanno fatto molto bene». Nicolò Conca, invece, analizza così il match: «Fatichiamo negli ultimi venti metri e caliamo alla lunga, un aspetto su cui sicuramente dovremo lavorare. Non dobbiamo mollare dopo essere andati in vantaggio».

GIRONE C

• SCANZOROSCIATE-VIRTUS CISERANO BERGAMO 2-3

Sempre al comando la Virtus di Luca Cavalli, che ha così commentato: «Partita molto equilibrata e davvero difficile su di un campo complicatissimo e stretto. Lo Scanzorosciate ci ha messo tantissimo agonismo e quindi ci ha costretto a controbattere, di certo non è stata una bella partita. Bravi noi a crederci e a portare a casa il risultato». Rammarico per Agatino Russo, stavolta vicino all’impresa di fermare la capolista nel suo fortino: «Bella partita, il risultato più giusto sarebbe stato il pari. Abbiamo giocato a viso aperto, l’abbiamo ripresa due volte, per quello non posso rimproverare nulla ai ragazzi; certo, forse potevano essere più cinici perché siamo stati spesso in area loro».

• PONTE SAN PIETRO-REAL CALEPINA 6-2

Pienamente soddisfatto Ilario Di Nicola dell’ampio successo sulla penultima della classe, la Real Calepina, e nonostante il largo punteggio, queste le parole al miele verso i rivali: «Fatto un bellissimo primo tempo, nel secondo tempo ci siamo colpevolmente adagiati. Complimenti però agli avversari per aver sempre giocato a calcio anche sotto di 4 gol, mi spiace siano sul fondo della classifica ma credo che con l’andar del tempo raccoglieranno i frutti che meritano». Roberto Bossoni invece ha preferito non commentare il pesante passivo rimediato, magari facendo parlare il campo già dal prossimo decisivo match con il Franciacorta dove ci si giocherà tanto se non tutto.

• BRUSAPORTO-MAPELLO 0-0

Dario Martinelli ha provato a mischiare le carte predisponendo un modulo alternativo ma al di là della resa in difesa non si sono viste grosse migliorie in fase avanzata. La sua analisi: «Ho cambiato modulo e sono passato al 4-2-3-1. La gara è stata equilibratissima, noi abbiamo retto bene in difesa anche se davanti non abbiamo sfruttato al meglio un paio di loro regali. Giusto il pareggio, dobbiamo migliorare in fase di costruzione». Posta divisa e anche soddisfazione divisa fra i due allenatori, questo il commento del tecnico gialloblù Alessio Magni: «Gara giocata alla pari da entrambe, loro bravi a coprirsi e ripartire, mentre noi provavamo a metterli in difficoltà ma non riuscendo mai a segnare. Quindi giusto il risultato e soddisfatto alla luce della prova precedente a Sarnico. Stavolta è arrivato un punto e anche una prestazione di squadra molto positiva».

• UESSE SARNICO-VILLA VALLE 1-2

Matteo Magni è costretto ancora ad alzar bandiera bianca e la prende tutto sommato con filosofia, il suo commento: «Giornata particolare, è successo di tutto: ai punti avremmo meritato un pareggio. Purtroppo la nostra costante è creare tanto e far fatica a finalizzare, il contrario degli avversari che finalizzano con poco». Può sorridere invece Paolo Rossoni per tre punti pesantissimi e utilissimi ai fini della classificata in ottica playoff: «Faccio i complimenti ai ragazzi per l’atteggiamento nell’affrontare la partita, soprattutto dopo la prova con lo Scanzorosciate. Fin da subito abbiamo avuto occasioni, la partita era maschia e fisica, giocata a metà campo, con occasioni per entrambe. Devo dire di aver visto un buon atteggiamento, era una partita importante e su di un campo come quello di Sarnico non era di certo facile».

• DARFO BOARIO-FRANCIACORTA 1-1

Muove la classifica il Darfo Boario andando a strappare il pari al Franciacorta in uno scontro che valeva tantissimo in ottica salvezza. Questo il commento al termina della sfida di Dario Leandri, tecnico neroverde: «Primo tempo sopra le righe, ottima prestazione e ottenuto poco rispetto alla mole di gioco svolto. Nel secondo tempo abbiamo perso campo e il pareggio direi che è stato risultato più giusto. Muovere la classifica è importante soprattutto per i ragazzi». Telegrafico invece il tecnico franciacortino Marco Romanini. Il suo commento: «Male la prima parte e bene la seconda. Abbiamo sbagliato un sacco di gol e pertanto il risultato è giusto. Potevamo vincere ma ci siamo divisi un tempo a testa».

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400