Cerca

Under 15 Élite

Castelli, Scalzi e Rinaldi le tre armi in più della Brianza Olginatese di Nicolò Conca: riusciranno i bianconeri a centrare i playoff?

Con i rientri dei tre baby talenti classe 2007, i lecchesi hanno più soluzioni per l'assalto alla post season

Castelli, Scalzi e Rinaldi le tre armi in più della Brianza Olginatese di Nicolò Conca: riusciranno i bianconeri a centrare i playoff?

Leonardo Castelli, Brianza Olginatese

Mancano tre settimane alla ripresa, ma è già tempo di analizzare ciò che ci aspetta nella seconda metà di campionato. Nel girone B, una delle squadre più attese è la Brianza Olginatese. I lecchesi hanno chiuso in grande stile la prima metà di stagione, affermandosi come la quarta forza del proprio raggruppamento dietro a Enotria, Lombardia Uno e Cimiano. Si sa, però, che quanto fatto fino ad ora non basterà a garantire un posto ai playoff. La concorrenza è agguerrita e serve un ulteriore salto di qualità. Per questo motivo, il recupero di tre giocatori potrà essere la chiave di volta per Nicolò Conca, al fine di raggiungere una delle prime quattro posizioni.

Sprint. Il primo dei tre bianconeri che tornerà a disposizione è Leonardo Castelli. In realtà, ha già smaltito da un po' le noie muscolari che lo hanno tenuto fuori a lungo, come testimoniano gli ingressi in campo contro Segrate e Tritium nelle ultime due uscite stagionali. Col nuovo anno, però, la sua forma fisica non potrà che migliorare e l'esterno potrà tornare a fare ciò che meglio gli riesce: arare la fascia sinistra. Dotato di una falcata eccezionale, può giocare esterno sia basso che alto, dando al suo allenatore più soluzioni tattiche. Insomma, dal primo minuto o a gara in corso, Castelli potrà tornare estremamente utile alla causa.

Piccolo a chi? A rientrare da un infortunio è anche Manuel Scalzi. Nonostante non sia dotato di grandi mezzi fisici, è un lottatore, del quale è difficile avere la meglio nei contrasti. Di ruolo mezzala, è inoltre un calciatore dotato di grande tecnica e intelligenza. Può anche avanzare la sua posizione di qualche metro e agire più da seconda punta che da centrocampista. Insomma, un profilo completo e duttile che Conca potrà finalmente godersi appieno. Il brutto infortunio contro il Cimiano all'esordio è soltanto un brutto ricordo e Scalzi è pronto a ritagliarsi uno spazio sempre più importante nello scacchiere lecchese.

Visione. Il terzo e ultimo ritorno è quello di Alessio Rinaldi. Vertice basso di centrocampo, compensa la poca dinamicità con buona tecnica e ottima visione di gioco. Un'arma in più a suo favore sono i calci da fermo, come dimostrato la scorsa estate, quando realizzò un gran calcio di punizione contro la Masseroni in amichevole. Le sue caratteristiche si sposano al meglio in partite in cui i bianconeri vorranno dominare il possesso palla. Come si può notare, quindi, di carne al fuoco in casa Brianza Olginatese ce n'è parecchia. Partendo da una buona base, a cui si sommano i nuovi vecchi innesti e il fatto che, storicamente, le squadre di Conca migliorano sempre nel girone di ritorno, possiamo starne certi: i lecchesi saranno grandi protagonisti della seconda parte di stagione.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400