Cerca

Under 15 Élite

Alla magia di Colombo risponde la rapacità di Infrano: Masseroni e Accademia si fermano sull'1-1

I blues, estremamente cinici nel secondo tempo, trovano il vantaggio con un grande azione

Gianmarco Salemi, Masseroni

Gianmarco Salemi della Masseroni

Partita fisica e giocata ad un'intensità elevata quella tra Masseroni e Accademia, con gli ospiti che dopo un primo tempo timido trovano il gol del vantaggio ma non resistono alla reazione dei padroni di casa che trovano il gol che fissa il risultato di 1-1 sul tabellino. Una partita equilibrata e ben preparata da entrambi gli allenatori, che si sarebbe potuta decidere con degli episodi ma che ha visto le due compagini dividersi la posta in palio.

MEGLIO LA MASSE

Il match parte subito ad un ritmo elevato, con la Masseroni che si rende pericolosa per gran parte del primo tempo e l'Accademia brava a difendersi con ordine e senza sbavature, cercando di recuperare palla e ripartire attraverso passaggi rapidi e vicini, cercando la profondità qualora ce ne fosse l'opportunità, per innescare i rapidi attaccanti. La prima occasione della partita arriva dopo solo due minuti, con una splendida discesa di Salemi che supera un paio di avversari e arriva sul fondo a crossare cercando Villa pronto a battere a rete con un colpo di testa, l'intervento di Di Palma è tanto rischioso quanto determinante in quanto per anticipare l'attaccante della formazione avversaria impatta il pallone in modo non del tutto preciso colpendo la traversa e rischiando l'autogol. Pochi minuti dopo sono ancora i ragazzi di Piluso a rendersi pericolosi, con una grande giocata di Infrano sull'out di sinistra bravo a saltare secco due avversari e rientrare sul piede forte per calciare in porta, ma il suo destro violento risulta troppo centrale e Mastroianni è bravo a respingere e a salvare i suoi. L'unica occasione della prima frazione per i Blues capita sui piedi di uno scatenato Astori, che al termine di una grande progressione per vie centrali fa partire un tiro violento che sorvola di poco la traversa. I padroni di casa, però, sono bravi ad insistere sulla fascia sinistra, riuscendo a trovare spesso la superiorità numerica e creare occasioni di rilievo. Al 34' una triangolazione tra i gemelli Valente vede il terzino arrivare al tiro col sinistro, ma ancora una volta Mastroianni è attento e respinge il pallone a lato, chiudendo di fatto la prima frazione.

UNO A TESTA

Nel secondo tempo i ragazzi di Brescia cambiano completamente atteggiamento e aumentano i giri del proprio motore; la qualità dei passaggi aumenta, così come la velocità di smarcamento e l'intelligenza nelle scelte. L'insieme di questi fattori permette alla formazione ospite di tenere il pallino del gioco e creare una maggior quantità di occasioni. I blues riescono con facilità ad arrivare nella trequarti avversaria, ma faticano a trovare l'ultimo passaggio fino al minuto 12, quando al termine di una splendida azione corale l'iniziativa del fantasista Carrara premia l'uscita a centro area di Colombo che riceve il pallone coi giri giusti dal compagno di squadra e lascia partire un sinistro tanto violento quanto preciso che toglie le ragnatele dall'incrocio dei pali della porta difesa da Sala, incolpevole. Il vantaggio della formazione ospite da una scossa ai padroni di casa, che alzano immediatamente il baricentro e si scoprono anche con una certa pericolosità per andare a trovare il gol del pareggio. Dopo un paio di ripartenze non sfruttate dall'Accademia i ragazzi di Piluso trovano il gol del meritato pareggio, grazie ad una spettacolare giocata di Villa Santa che salta due avversari sulla linea di fondo dando prova di avere mezzi atletici, tecnici e fisici di altissima qualità e serve un pallone solo da spingere in porta ad Infrano, che fissa il risultato sul punteggio di 1-1. Nel finale le due compagini non riescono a creare occasioni degne di nota, complice anche la stanchezza data dall'elevata intensità che ha contraddistinto tutta la gara.

IL TABELLINO

MASSERONI-ACCADEMIA INTER 1-1
RETI: 12' st Colombo (A), 23' st Infrano (M).
MASSERONI (4-3-3): Sala 6.5, Colombo 6.5, Valente G. 6.5, Wade 6.5, Tagliabue 6.5, Fassi 7, Salemi 7 (20' st Goldoni 6.5), Valente C. 6.5, Villa Santa 7, Bellandi 7, Infrano 7.5. A disp. Federighi, Moscheo, Carrer, Minerva, Giuliani, Palomba, Zirilli, Borrelli. All. Piluso 7. Dir. Goldoni.
ACCADEMIA INTER (4-3-3): Mastroianni 7, Brianti 6.5 (6' st D'Errico 6), Brescia 6.5, Landini 6.5 (26' st Lavorgna 6), Marrone 7, Sartorelli 7, Di Palma  6, Maggi 6.5 (30' st Colombari M. sv), Colombo 7, Carrara 6.5, Astori 7. A disp. Rizza, Notararigo, Adamo. All. Brescia 7. Dir. Caccialanza.
ARBITRO: Fiorellino di Abbiategrasso 6.5.
AMMONITI: Wade (M), Colombari M. (A).

LE PAGELLE

MASSERONI

Sala 6.5 Compie delle buone uscite e dirige alla grande l’orchestra difensiva facendosi sentire tra i pali.
Colombo 6.5 Ordinato in fase difensiva, non permette all'avversario di ragionare e cerca spesso di servire i centrocampisti per l'impostazione
Valente G. 6.5 Bravo a sovrapporsi nelle azioni offensive della formazione di casa, gioca una grande gara anche in fase difensiva compiendo ottime diagonali.
Wade 6.5 Giganteggia per tre quarti di gara in mezzo al campo, in alcune occasioni troppo superficiale negli appoggi, ma disputa una partita maiuscola e da vero capitano.
Tagliabue 6.5 Gioca una gara importante al centro della difesa, riconquista palla e fa ripartire bene i suoi compagni.
Fassi 7 Leader della difesa, imposta bene da dietro servendo i centrocampisti che si abbassano, non permette alcuna scorribanda offensiva agli avversari.
Salemi 7 Mette costantemente in difficoltà la difesa durante la prima frazione, si abbassa e spegne la sua potenza offensiva nella seconda frazione, ma offre comunque una buona partecipazione al gioco.
20' st Goldoni 6.5 Entra molto bene in campo e partecipa al fraseggio nella zona centrale del campo in occasione del pareggio. 
Valente C. 6.5 Soffre a tratti le grandi doti fisiche e atletiche degli attaccanti avversari, ma contiene bene e non disdegna a lanciare lungo cercando la profondità.
Villa Santa 7 Semplicemente splendido in occasione del gol del pareggio. Gioca una gara importante, protegge bene palla ed è bravo a saltare secco il difensore nell'uno contro uno, manca di lucidità nelle scelte in qualche occasione.
Bellandi 7 Metronomo della squadra. Da lui passano tutti i palloni, si incarica di battere i calci piazzati e serve i compagni sempre nel momento giusto, oltre ad essere bravo in fase di interdizione.
Infrano 7.5 Il migliore in campo in assoluto, crea numerose occasioni da gol e offre il suo apporto anche in fase difensiva. Segna il gol del pareggio e va vicino anche a firmare la doppietta personale.
All. Piluso 7 Schiera una squadra con la giusta cattiveria agonistica e voglia di vincere. Ad inizio secondo tempo subiscono un po' la qualità tecnica degli avversari, ma disputano una gara eccellente sotto tutti i punti di vista.

L'undici di partenza della Masseroni

ACCADEMIA INTER

Mastroianni 7 Compie degli ottimi interventi durante la prima frazione. Sempre sicuro e coi tempi giusti comanda bene la difesa.
Brianti 6.5 Primo tempo con grandi proposte offensive, mettendo in mezzo degli ottimi cross. Pecca leggermente in fase difensiva anche se spesso si ritrova da solo a subire i dai e vai avversari.
6' st D'Errico 6 Gestisce con tranquillità i palloni che transitano dai suoi piedi e serve bene i centrocampisti che si propongono.
Brescia 6.5 Bravo a sovrapporsi nelle azioni offensive della formazione di casa, gioca una grande gara anche in fase difensiva compiendo ottime diagonali.
Landini 6.5  Non si vede tantissimo, ma fa un buon lavoro sporco, volto a recuperar palloni e sottraendoli agli avversari che attaccano in massa.
26' st Lavorgna 6 Entra bene nel finale e continua l'ottimo lavoro svolto dal compagno.
Marrone 7 Annulla gli attaccanti avversari giocando spesso d'anticipo. Non si fa saltare mai e scivola bene in copertura.
Sartorelli 7 A volte fuori tempo nel cercare l'anticipo, ma bravo a non perdere mai di vista l'avversario e a non farsi superare in velocità. Si intende al meglio con il compagno di reparto.
Di Palma  6 Aiuta bene in fase di copertura, ma manca la sua spinta in fase offensiva che sarebbe stata preziosa per la formazione ospite
Maggi 6.5 Cresce nel secondo tempo nella zona centrale del campo, bravo a mettersi tra le linee di passaggio e a gestire con tranquillità il pallone (30' st Colombari M. sv).
Colombo 7 Estremamente cinico. Sfrutta alla grande l'unica occasione che gli capita tra i piedi dimostrando un grandissimo senso della posizione e una freddezza smisurata. Duella con grande tenacia coi centrali avversari.
Carrara 6.5 A tratti in ombra ma eccezionale in occasione del gol del vantaggio, è bravo a superare l'avversario con facilità e servire perfettamente il compagno di squadra.
Astori 7 Tra i migliori in campo, cerca spesso la conclusione e porta superiorità numerica in fase offensiva. Ripiega bene in fase difensiva quando serve e carica i compagni nel miglior modo.
All. Brescia 7 Schiera una formazione compatta e con idee chiare. I frutti del suo lavoro si vedono in particolare ad inizio secondo tempo, dove i suoi ragazzi esprimono un gran calcio di qualità.

Christian Astori. Accademia Inter

L'INTERVISTA

Al termine della gara, il tecnico della Masseroni Piluso, ha notato le analogie con la gara di andata sul campo dell'Accademia: «Nel primo tempo abbiamo sprecato troppe occasioni, siamo un po' molli al momento dell'ultimo passaggio, arriviamo bene al limite dell'area ma poi ci manca quel guizzo per far gol. Nonostante questo abbiamo giocato una buona partita per intensità e temperamento».

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400