Cerca

Under 15 Élite

Seguro, il sogno continua: Cannata e Frascolla regalano ai blues la semifinale

Grazie a un gol per tempo i ragazzi di Acquaro vincono ed eliminano il Lombardia Uno

Seguro Under 15

Blues incontenibili, avanti in semifinale

Il Seguro riscrive la storia sportiva societaria volando in semifinale playoff. Una partita perfetta per eliminare il Lombardia Uno al "Pozzo", ancor più perfetta di quella disputata negli ottavi sul campo dello Scanzo. Non c'è parola diversa per commentare la prestazione dei blues, che sono scesi in campo per dare il 100% di energie mentali e fisiche. Lo stesso non si può dire della squadra di Vigani, mai in grado di collegare l'interruttore della concentrazione. E su questo non c'è fattore campo o di punteggio che tenga. Adesso i ragazzi di Acquaro si preparano alla semifinale contro l'Accademia Pavese, già incontrata nel girone.

TRE ASSENZE PESANTI

Il Seguro si presenta a Niguarda con strascichi pesanti dalla trasferta bergamasca. Il giudice sportivo ha infatti stoppato per il quarto di finale Fanelli, Ferchichi e Porta, togliendo dunque un uomo per reparto ad Acquaro. Il Lombardia Uno può invece contare sulla rosa che ha chiuso la stagione regolare al secondo posto dietro l'Enotria, ma con un periodo di inattività più lungo. L'obiettivo di Vigani è cercare di recuperare palla velocemente e creare una superiorità numerica negli ultimi trenta metri, magari coinvolgendo anche la corsa di Folli sulla sinistra. I viaggianti si ridisegnano sulla base delle assenze ma non vogliono comunque rinunciare al loro stile di gioco. L'asse caldo per i blues è quello destro, dove Genovese sfrutta i buchi di Folli e riesce anche a vincere i duelli individuali con i centrali rossoneri. È però il Lombardia Uno ad affacciarsi verso la porta di Esposito, con quella che sarà una delle pochissime palle gol. De Cecco fa tutto da solo sull'out di destra, salta entrambi i centrali blues e poi calcia, trovando la pronta opposizione del portiere. Col passare dei minuti il Seguro prende confidenza con il match, cercando di insistere sui punti deboli palesati dagli avversari. Frascolla ha dunque il compito di finalizzare il lavoro dei compagni, ma gli manca il punto esclamativo anche quando sono le maglie nere a consegnargli la palla in contropiede, terminata sull'esterno della rete. Vigani prova a cambiare la disposizione degli uomini, invertendo sugli esterni sia Polizzi che Casellato. La mossa è sostanzialmente ininfluente, proprio Polizzi è in ritardo sulla sgroppata col turbo di Folli sulla sinistra, letteralmente imprendibile. La gara è tutto sommato piacevole e a rompere l'equilibrio è un gran gol di Cannata. Il centrocampista si propone sugli sviluppi di rimessa laterale, vede un po' di spazio e non ci pensa due volte: il suo destro sorprende Cattaneo fuori dai pali e bacia la parte interna della traversa, insaccandosi. Di lì a poco, il solito Frascolla ha già il match point sulla punta della lingua, tuttavia sciupa nuovamente a pochi passi dalla linea di porta.

PROLOGO INGANNEVOLE

Alla ripresa del gioco ci si attende la reazione dei padroni di casa e non si viene smentiti. Passano venti secondi prima del sinistro di Cinerari dentro l'area di rigore, decisivo Corrao che si oppone con il corpo. In realtà non c'è molto altro da annotare alla voce occasioni da gol, eccezion fatta per la clamorosa traversa di Polizzi su punizione centrale dai trenta metri. Parabola perfetta, potente e piazzata, Esposito è graziato dalla dea bendata. Forse questo segnale scoraggia ulteriormente l'undici in maglia nera, a cui comunque servirebbe un solo gol per rimettere la sfida in carreggiata. Tuttavia, il linguaggio del corpo comunica tutt'altro e sono davvero in pochi a crederci veramente. I cambi di Vigani non danno la scossa sperata e allora il palcoscenico è tutto del Seguro. I ragazzi di Acquaro non mollano un centimetro e, pur senza effettuare cambi, riescono ad avere una tenuta atletica da far invidia, anche alla luce dell'impegno ravvicinato di domenica. La partita si trascina senza grandi sussulti e ai blues va bene così, anzi il momento è troppo ghiotto per non mettere la ciliegina sulla torta. L'onore spetta a Frascolla, che riscatta un contropiede gestito malissimo poco prima per infilare da centro area di sinistro, finalizzando una super cavalcata di Maiellano. Il preludio al delirio che si scatenerà poco più tardi, un'euforia positiva prima di altri settanta minuti da vivere in apnea.

L'undici iniziale del Lombardia Uno

IL TABELLINO

LOMBARDIA UNO-SEGURO 0-2
RETI:
31' Cannata, 31' st Frascolla.
LOMBARDIA UNO (4-5-1):
Cattaneo 6, Piazza 6.5 (30' st Dubbini sv), Folli 7, Campari 6.5, Trovati 6.5, Beretta 7, Polizzi 6.5 (32' st Papini sv), Ciceri 7, De Cecco 6.5 (37' st Planta sv), Cinerari 6.5 (5' st Falciola 6.5), Casellato 6.5 (13' st Corrino 6.5). A disp. Elefante. All. Vigani 6.
SEGURO (4-2-3-1):
Esposito 7, Toto 7 (35' st Racu sv), Giampaolo sv (11' Mauri 7), Cannata 9, Giannosso 8.5, Bajetta 7.5, Genovese 8, Corrao 8, Frascolla 7.5, Maiellano 8, Somma 7.5. A disp. Capuano, Stelluti, Bronte, Pinna, Mesiti, Valsecchi, Varriale. All. Acquaro 9. Dir. Albano.
ARBITRO:
Belingheri di Lecco 6.5
AMMONITI:
Ciceri (L), Corrino (L), Toto (S), Bajetta (S).

Il Seguro di Acquaro al completo

LE PAGELLE

LOMBARDIA UNO

Cattaneo 6 Sul primo gol onestamente non ci sarebbe mai arrivato, pur fuori dai pali. Deludente e lenta anche la gestione di rimessa dal fondo.
Piazza 6.5 Il suo compito è prettamente difensivo, dovendo bilanciare la corsa di Folli. Solo nel finale cede a livello di energie da spendere (30' st Dubbini sv).
Folli 7 Lui oggettivamente fa il massimo sotto il profilo della pericolosità. Scende a pendolo con grande foga essendo anche lucido nei cross, ottime le rimesse laterali.
Campari 6.5 Da play basso dovrebbe essere il metronomo, invece non è mai protagonisti. Pochissimi i break per verticalizzare, sempre ingabbiato oppure in ritardo.
Trovati 6.5 Nelle fasi iniziali gli viene il mal di testa, marcatura leggera su Frascolla. Poi prende le misure e limita i danni, anche se il peggio è ormai passato.
Beretta 7 Il capitano rossonero mette più di una pezza ai difetti del compagno. Pur con qualche sbavatura è tra i più in palla, chiude da attaccante aggiunto.
Polizzi 6.5 Partita estremamente nervosa e poco pungente. Come tutti i centrocampisti non trova mai il pertugio libero e la traversa si mette in mezzo (32' st Papini sv).
Ciceri 7 Prende due pallonate clamorose ma non tracolla. È vero, commette un fallo ruvido, perdonabile e non cattivo. In impostazione è lucido quasi fino alla fine.
De Cecco 6.5 Lui dovrebbe essere il finalizzatore, se però nessuno crea rimane una sagoma che vaga sul sintetico. Non a caso l'unica palla gol è autonoma (37' st Planta sv).
Cinerari 6.5 Brutta gara del centrocampista che stacca la spina sin dal fischio iniziale. Mai incisivo, lento nelle letture e costantemente raddoppiato.
5' st Falciola 6.5 Cerca di dare un cambio di passo che non arriverà. Anche lui in ritardo e spesso sovrastato dall'intensità superiore dei mediani blues.
Casellato 6.5 Pure lui non è esente dall'opacità che offusca tutta la serata rossonera. Bravo se non altro a creare campo per le discese di Folli.
13' st Corrino 6.5 A costo di ripetersi deve quasi più occuparsi della fase di non possesso che di quella offensiva. Naufraga insieme al resto del collettivo.
All. Vigani 6 Il suo linguaggio non verbale vale più di mille parole. Esorta i suoi ragazzi finché può ma non basta e lo scoramento prende il sopravvento.

SEGURO

Esposito 7 Di fatto compie una sola parata incisiva, su De Cecco nelle fasi di apertura. Poi la traversa lo salva, in generale abbastanza deciso nelle uscite.
Toto 7 Rovina una partita di grande attenzione con un inspiegabile reazione di cui non c'era alcun bisogno. Ammonizione totalmente gratuita (35' st Racu sv).
Giampaolo sv Probabilmente non al meglio dà forfait dopo un paio di chiusure pregevoli.
11' Mauri 7 Entra a freddo in una partita cruciale e mette il ghiaccio nelle vene. Non sfigura affatto, si prende un pestone e si rialza senza paura.
Cannata 9 Non c'è molto da dire, perché l'aggettivo esemplare descrive per intero la sua prestazione. Gol a parte è tonico fino al settantesimo minuto e concede solo le briciole.
Giannosso 8.5 Dopo un'iniziale fase di defaillance il centrale registra le coordinate e tira fuori dal cilindro una partita maiuscola. Concreto quanto serve in partite del genere.
Bajetta 7.5 Rispetto al collega di reparto è più continuo, con poche cose da segnalare. Tiene in piedi il muro difensivo con apprezzabile generosità.
Genovese 8 Quanto lavoro sulla corsia destra! Pimpante quando deve sprintare su Folli, altrettanto duttile nella ripresa nel momento di sacrificio per la squadra.
Corrao 8 Porta in dote mattoni ricchi di quantità, salvando anche la propria porta. Magari non stilisticamente perfetto nel fraseggio, serviva soprattutto tigna.
Frascolla 7.5 Sarebbe impietoso rimproverargli qualche occasione lasciata sul piatto, certo non è impeccabile. Lotta e duella con grande intelligenza, fino alla ciliegina.
Maiellano 8 Un trequartista ha senso se viene sistematicamente coinvolto nel gioco, ed è il suo caso. Riceve le sponde e smista il gioco sulle corsie, grande cuore sull'assist.
Somma 7.5 Non si vede praticamente mai in avanti e forse è un bene perché concentra tutte le energie nello spezzone conclusivo, sfruttando i contropiedi.
All. Acquaro 9 Insieme ad Albano guida il Seguro al secondo scalpo in pochi giorni, peraltro in emergenza. Ecco servita un'altra dimostrazione dell'affiatamento di squadra.

ARBITRO

Belingheri di Lecco 6.5 Poche note da segnalare, gara mai scivolosa gestita in tranquillità.

L'INTERVISTA

Raggiante e tempestato di complimenti il tecnico del Seguro Andrea Acquaro: «Non era semplice, abbiamo dovuto fare i conti con alcune squalifiche improvvise. La nostra forza è nel gruppo, chi ha giocato meno ha dimostrato quanto è attaccato a questi colori. Non abbiamo rubato nulla, siamo stati presenti nei momenti di loro difficoltà. Nella ripresa mi aspettavo la reazione ma direi che l'abbiamo gestita bene. Ora giochiamocela, viviamo la semifinale al massimo».

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400