Cerca

Under 15 Élite

Semifinale sospesa per mezz'ora, poi è favola a lieto fine

Feliciangeli segna per l'Accademia Pavese, poi gara interrotta per 32 minuti per l'infortunio ad Adam Sessarego, portato all'ospedale di Rho: alla ripresa, Quaini fissa il 2-0 che elimina il Seguro

Seguro-Accademia Pavese Under 15

Luigi Feliciangeli esulta dopo aver segnato il gol dell'1-0 per l'Accademia Pavese

Una semifinale epica, per mille motivi: per l'eccezionalità del blasone delle due squadre, non certo abituate ad arrivare a risultati come questo; per l'equilibrio labile su cui si sono giocate le due partite di andata e ritorno; per l'infortunio occorso a 10 minuti dalla fine ad Adam Sessarego, difensore dell'Accademia Pavese che era entrato in campo da appena 4 minuti, che ha stoppato la partita per più di mezzora per consentire l'intervento dell'ambulanza. I ragazzi di Riccardo Ardito erano già in vantaggio di un gol (Feliciangeli al 12') e alla ripresa del gioco hanno resistito al forcing avversario chiudendo poi i conti in pieno recupero con il colpo di testa di Quaini. La favola ha quindi il lieto fine per i biancorossi, che centrano un risultato storico come la finale regionale nella quale affronterà l'Alcione. Epilogo amaro invece per il Seguro di Andrea Acquaro, al quale però si può dire ben poco: la squadra ha giocato bene, ha combattuto, avrebbe meritato anche il gol per quanto prodotto. Finisce con l'eliminazione a un passo dal traguardo, ma con pochi rimpianti e tanti tanti complimenti.

La pazza esultanza da parte dell'Accademia Pavese subito dopo il 2-0 segnato da Alessandro Quaini



IN BOCCA AL LUPO ADAM!

La partita ha tenuto tutto quanti con il fiato sospeso. Come nella gara di andata, terminata 1-1, è l'Accademia Pavese a passare in vantaggio: stavolta di pensa Gigi Feliciangeli, bravo a raccogliere una palla vagante al limite dell'area e a battere Porta con una conclusione velenosa. Il Seguro risponde con veemenza: al 28' colpisce un palo con un colpo di testa di Corrao su angolo di Frascolla, poi costringe gli avversari sulla difensiva per tutto il primo tempo. Anche nel secondo, gioco forza, sono i padroni di casa a fare la partita: Romanini salva sulla riga un altro tentativo di testa di Corrao, Cannata ci prova col mancino da lontano ma senza trovare la porta, anche Mauri ci prova dalla distanza ma con poca fortuna. L'Accademia Pavese però non è che rinunci a giocare, e anzi è sua l'occasione migliore della ripresa: la bomba da lontanissimo di Capizzi ferma però la sua corsa sulla traversa pareggiando il conto dei legni (19'). Nel momento di maggior pressione del Seguro, ecco l'infortunio a Sessarego che costringe il direttore di gara, Evangelista, alla sospensione momentanea del match per agevolare i soccorsi: il ragazzo, con una evidente frattura al braccio sinistro dopo una caduta fortuita, verrà trasportato all'ospedale di Rho e poi in quello di Pavia. La partita riparte dopo 32 minuti di stop, il Seguro prova in tutti i modi a pareggiarla ma non riesce più a creare situazioni pericolose e, all'ultimo minuto del recupero, capitola definitivamente: rimessa laterale di Spairani e colpo di testa di Quaini che fissa il 2-0. L'Accademia realizza il suo sogno proibito e conquista la finalissima.

L'intervento dei medici che arrivano al campo di Seguro per soccorrere Adam Sessarego, rimasto infortunato al braccio sinistro dopo una caduta: il ragazzo verrà portato all'ospedale di Rho e poi spostato in quello di Pavia

 

NON PERDERTI IL GIORNALE IN EDICOLA LUNEDÌ!
 

  • UN'INTERA PAGINA DEDICATA ALLA PARTITA

  • PAGELLE CON FOTO PER OGNI GIOCATORE

  • ARTICOLO DEL MATCH

  • TABELLINO COMPLETO

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400