Cerca

Real Crescenzago-Opera Under 15: Gusmeri eroe della domenica, Melchiorre e Rizzi show

Real Crescenzago Under 15
Spesso e volentieri nel calcio si tendono ad esaltare unicamente gli attaccanti, autori di gesti incredibili come dribbling, rovesciate ed esultanze iconiche. Nel match giocato tra Real Crescenzago e Opera, finito 4-0 per i padroni di casa, gli allori sono finiti sulla testa del numero 1 che giocava tra i pali, Nicholas Gusmeri, autore di una prestazione super. Fischio d'inizio alle 9:15 e squadre schierate in campo con un 4-1-3-2 per quanto riguarda il Real Crescenzago ed un 4-4-2 per gli ospiti. Pronti via e subito Pierro dell'Opera si rende pericoloso, con un bel tiro di piatto a scendere che impegna immediatamente Gusmeri, il quale è costretto a rifugiarsi in calcio d'angolo. La prima occasione dei padroni di casa arriva al 7', con un bel cross shiftato di Gagliano indirizzato verso Rizzi, che prova ad impattare la sfera in sforbiciata ma non riesce a trovare la deviazione vincente. I biancorossi però sono carichi e giocano bene, tanto da arrivare in attacco, al 9', con una bella azione tutta di prima, ma quando il pallone è tra i piedi di Melchiorre, Coppetta riesce ad arginarlo, spazzando il pallone. Crescono in questa fase gli ospiti, che fanno girare bene palla e repentinamente verticalizzano, ma è attento Sartelli, con degli ottimi e spettacolari interventi a liberare la propria area. Al 15' l'Opera sfiora in vantaggio: Pierro controlla palla sulla fascia, rientra sul destro e da posizione molto defilata fa partire un tiro-cross teso che scheggia la traversa. Traversa che viene colpita anche dai padroni di casa al 23' su un tiro di Rizzi che scarica di potenza un pallone servitogli da Salamone, dopo che quest'ultimo aveva saltato due avversari con un bel dribbling in palleggio in area: legno colpito e palla che torna verso il centro del campo. Al 27' ci prova l'Opera ma è attento Gusmeri bloccando il pallone. Il portiere allora rilancia subito la sfera, che viaggia per tutto il campo in aria, scavalca la difesa e finisce tra i piedi di Melchiorre che si era inserito bene: il numero 11 vede il portiere venirgli incontro per chiudergli lo specchio e dopo il primo controllo opta per un bel pallonetto che si deposita sul fondo della rete, facendo 1-0. Palla al centro, e l'Opera si dimostra viva, con un'occasione doppia al 35': Pierro e Maiorano provano a pareggiare i conti, ma devono arrendersi a due super interventi di Gusmeri, che prima ribatte il pallone e sul secondo tiro riesce addirittura a bloccare da distanza ravvicinatissima. A questo punto l'arbitro fischia e le squadre rientrano negli spogliatoi. Passa l'intervallo ed inizia la seconda frazione. Alla primissima occasione, però, al 2', sono i ragazzi di Agnesi a raddoppiare: Zio dal fondo della fascia crossa e ancora Melchiorre trova il pallone, colpendolo con l'interno del piede in direzione angolino basso destro. 2-0 meritato per i biancorossi. Al 4' ci prova Multari per l'Opera, ma il portiere para in due tempi. Al 5' è Gambini a mettere soqquadro nella difesa dei padroni di casa, venendo atterrato. Sperandei indica il dischetto e sul punto di battuta si presenta Multari, che batte un buon rigore, ma Gusmeri è reattivo e riesce ad evitare che gli avversari accorcino le distanze, parando. E qui entra in campo la più vecchia regola del calcio, quella del "gol sbagliato, gol subito". Dopo qualche minuto i padroni di casa conquistano un calcio di punizione e Rizzi riesce a scavalcare la barriera e fare 3-0 per i suoi. Nonostante il passivo, gli ospiti continuano a cercare la via del gol, soprattutto dalla distanza, viste le prestazioni maiuscole di Sarelli e Belotti in difesa per i biancorossi: prima Pierro e poi Locatelli provano a riaprire il match, ma non riescono a trovare lo specchio della porta. Al 16' tornano in attacco i padroni di casa, con il neo entrato Fusco, che viene lanciato dalla difesa: controlla bene il pallone e tutti quanti dagli spalti lo invitano a battere a rete, ma il 17 è lucido, vede l'inserimento di Rizzi e decide di premiarlo, scaricando proprio su di lui che fa partire un tiro potente, gonfiando per la quarta volta la rete avversaria. 4-0 e la partita diminuisce un po' di intensità, avviandosi alla sua ormai già decisa conclusione. Fischio finale e tre punti meritati per il Real Crescenzago. Rimandati, invece, i ragazzi di Morello, apparsi poco lucidi e che forse hanno subito il contraccolpo psicologico di essere andati sotto nel finale del primo tempo.

IL TABELLINO DI REAL CRESCENZAGO – OPERA UNDER 15

REAL CRESCENZAGO – OPERA  4-0 RETI: 27' Melchiorre (R), 2' st Melchiorre (R), 8' st Rizzi (R), 16' st Rizzi (R). REAL CRESCENZAGO (4-1-3-2): Gusmeri 8, Lucherini 6.5 (16' st Mari 6), Arleo 6.5 (17' st Nazionale 6), Soresinetti 7 (17' st Bagatta F. 6.5), Sartelli 7, Belotti 6.5, Zio 7 (8' st Carulli 6.5), Gagliano Buzzone 7.5, Salamone 7 (14' st Fusco 7), Rizzi 7.5, Melchiorre 7.5 (17' st Laserra 6). All. Agnesi 7. Dir. Rizzi. OPERA (4-4-2): Garitta 6, Malacarne 6 (8' st Pisani 6), Romano 6 (17' st Calandrini 6), Multari 6, Colombi 6.5, Coppetta 6, Gambini 7, Musiu 6.5, Maiorano 6, Pierro 7, Filannino 6 (1' st Locatelli 6.5). All. Morello 6.5. Dir. Multari. ARBITRO: Sperandei di Milano 7. La gara è tranquilla, è vero, ma le sue decisioni sono sempre giuste e precise, mettendo d'accordo anche i tifosi in tribuna. [caption id="attachment_203706" align="alignnone" width="899"] Sperandei, della sezione di Milano.[/caption]

LE PAGELLE DI REAL CRESCENZAGO – OPERA UNDER 15

PAGELLE REAL CRESCENZAGO All. Agnesi 7 La sua squadra cresce col passare dei minuti. Gioca alla grande e non butta mai il pallone, se non in casi di estrema necessità. Il lavoro dell'allenatore è soprattutto sul piano della visione di gioco, e se ne vedono i risultati. Gusmeri 8 Tra i pali è insuperabile, è autore di un assist e para un rigore che, se fosse stato segnato, avrebbe cambiato la partita. Inoltre carica i suoi per tutta la partita. Un vero leader. Lucherini 6.5 Come tutta la linea difensiva, disputa una partita priva di sbavature ed è sempre attento sui palloni che tocca ( 16' st Mari 6). Arleo 6.5 Riesce ad arginare bene il diretto avversario, non andando quasi mai in difficoltà ( 17' st Nazionale 6). Soresinetti 7 Si piazza davanti la difesa ed ha il merito di tenere alta la squadra, orchestrando bene ogni pallone che gli arriva. Non è un caso che quando esce lui dal campo la squadra fatichi un po' di più ( 17' st Bagatta F. 6.5). Sartelli 7 In difesa è sempre perfetto, interviene su ogni pallone e non concede assolutamente niente agli attaccanti avversari. Belotti 6.5 Ottima prova difensiva. Svetta bene di testa ed è sempre vigile su ogni tipo di pallone, alto o basso che sia. Zio 7 Tanta corsa e tantissimi movimenti senza palla per una prestazione che trova nell'assist per il 2-0 il giusto premio ( 8' st Carulli 6.5). Gagliano 7.5 A centrocampo è letteralmente ovunque. In fase di attacco ed in fase di difesa, recuperando un ottimo quantitativo di palloni. Salamone 7 Dagli spalti lo caricano dicendo che ha "le scarpe di Messi". Difficile che indossi effettivamente le scarpe della Pulce, ma le serpentine, le verticalizzazioni incredibili e la tantissima corsa lo fanno davvero sembrare in campo il 10 del Barcellona ( 14' st Fusco 7). Rizzi 7.5 Un gol su punizione, uno su azione e tanti tentativi. Lavora molto dietro le quinte, ma quando arriva alla conclusione la sua presenza si nota, eccome. Melchiorre 7.5 Ha il merito di aprire le marcature per i suoi e di siglare il raddoppio. Oltre ai gol fa una partita di sostanza, non stando mai fermo e dimostrandosi anche incredibilmente generoso ( 17' st Laserra 6). [caption id="attachment_203701" align="alignnone" width="899"] Under 15 Milano Nicholas Gusmeri, portiere del Real Crescenzago ed MVP nel match contro l'Opera.[/caption] PAGELLE OPERA All. Morello 6 La sua squadra sembra lucidissima e pronta ad affrontare il match nel riscaldamento pre-partita. Al fischio d'inizio i suoi ragazzi appaiono confusi, anche se l'allenatore cerca di scuoterli per tutta la durata del match. Garitta 6 Sui gol può poco, anche se forse avrebbe potuto sistemare meglio la barriera in occasione del gol del 3-0. Malacarne 6 Non rinuncia mai a combattere su ogni singolo pallone. Leggermente in difficoltà quando gli avversari lo puntavano ( 8' st Pisani 6). Romano 6 Spinge tanto per tutta la durata della sua partita, ma le sue sortite in avanti non hanno l'effetto sperato ( 17' st Calandrini 6). Multari 6 A centrocampo soffre la competizione con il diretto avversario, ma globalmente la sua partita è priva di particolari sbavature, ma anche di picchi positivi. Peccato per il rigore sbagliato che gli vale mezzo voto in meno Colombi 6.5 In difesa combatte fino all'ultimo e fa valere la sua fisicità nei confronti degli avversari. Fa tutto bene, e sui gol subiti è innocente. Coppetta 6 Buona la prova a centrocampo, con ottime idee in fase di suggerimento. Quando la sua squadra va sotto, però, scompare un po' e fatica ad imporsi. Gambini 7 Tra i suoi è il più attivo: corre tantissimo e riesce più volte a saltare l'uomo. È suo il merito di aver conquistato il rigore che poteva riaprire il match per la sua squadra. Musiu 6.5 Partita positiva la sua, perché smista continuamente un buon numero di palloni per i suoi compagni, dimostrando di poter dare alla sua squadra sia quantità che qualità. Interpreta il suo ruolo in maniera ottimale. Maiorano 6 In campo viene arginato il più delle volte e non riesce quasi mai ad incidere come vorrebbe, ma ciò non toglie che ci metta anima e corpo ogni volta che viene chiamato in causa. Pierro 7 Tira tanto e cerca di dare una scossa alla sua squadra. Solo la traversa ed un super portiere avversario gli negano la gioia del gol. "Mancò la fortuna, ma non il valore". Filannino 6 Soffre in maniera forse esagerata i due centrali di difesa avversari, tanto che il suo allenatore decide di tirarlo fuori dal match all'inizio dell'intervallo ( 1' st Locatelli 6.5). [caption id="attachment_203703" align="alignnone" width="899"] Under 15 MIlano Gli undici titolari scelti da Morello per affrontare il match contro il Real Crescenzago.[/caption]
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400