Cerca

Rondinella Under 15: Luca Cirillo, l’importanza di essere polivalente

Cirillo-Rondinella-Under15
Saper rendere bene in più ruoli è una prerogativa non facile da trovare in un giocatore di calcio. I cosiddetti ‘polivalenti’ sono in grado di esprimere ottimo gioco in diverse posizioni del campo e questa versatilità permette loro di diventare pedine indispensabili nella rosa di un allenatore, che grazie alla loro capacità di adattamento, può dormire sonni tranquilli anche in casi di ristrettezze di organico. Questa è la giusta cornice in cui inserire la figura di Luca Cirillo, attuale capitano della formazione Under 15 della Rondinella. La carriera del ragazzo inizia in giovanissima età, come racconta il diretto interessato: «Ho iniziato con la preagonistica alla Città di Sesto quando ero molto piccolo. Dopo un anno travagliato alla Rondò Dinamo, sette anni fa sono arrivato alla Rondinella e da quel momento non mi sono più spostato». Il rapporto instaurato con la società di Sesto San Giovanni ha tratti idilliaci a sentire Cirillo: «L’ambiente è molto bello, siamo un gruppo unito e coeso di calciatori e soprattutto di amici. Anche con gli allenatori e lo staff tecnico c’è un legame di amicizia e fiducia. Come gruppo ci siamo già tolti soddisfazioni importanti, come la vittoria del Trofeo Delfino di Rimini nel 2019 di cui andiamo molto fieri». Per inquadrarlo come giocatore, sentiamo la viva voce del tecnico della formazione di Sesto San Giovanni, Leonardo Schingaro, che introduce così il ragazzo: «Alleno Luca da tre stagioni, si è sempre contraddistinto per la grinta e per il temperamento in campo: non molla mai, è l’ultimo a gettare la spugna. Questa determinazione lo ha portato alla fascia di capitano che indossa. È un brevilineo, molto agile e rapido, che fa della resistenza fuori dal comune una sua arma in più. Ha ampi margini di miglioramento, anche dal punto di vista tecnico-tattico». Quanto al ruolo che ricopre in campo, le cose si fanno interessanti. Schingaro spiega: «Le prime stagioni lo schieravo come difensore centrale, ma negli ultimi periodi a causa della sua statura non eccelsa stavo provando a spostarlo a mezzala, dove mi stava dando risposte importanti. Nell’unico incontro disputato in questo campionato l’ho schierato terzino destro per problemi di organico e ha fatto una gran partita. Luca può giocare in diversi settori del campo fornendo sempre ottime prestazioni». Il diretto interessato si dichiara felice del nuovo ruolo di centrocampista, come spiega: «Mi piaceva tanto giocare in difesa, ma ultimamente facevo un po’ fatica con gli attaccanti fisicamente più grandi di me. Ora giocando da mezzala ho la possibilità di andare in giro con la palla e migliorare la mia visione di gioco e mi sta piacendo molto». Interrogato rispetto a un possibile paragone con un grande del calcio, Schingaro dice: «Mi ricorda un piccolo Cannavaro, rapido e sempre pronto all’anticipo. Chissà che migliorando come mezzala, non gli debba trovare un paragone più appropriato nel nuovo ruolo». [caption id="attachment_254347" align="aligncenter" width="900"] rondinella-under15-milano Foto di squadra della Rondinella in visita al sindaco di Sesto San Giovanni al termine della stagione 2018/19[/caption] Questa la rosa della Rondinella Under 15: Portieri Casale Pietro Jacopo Difensori Bacco Marco Chintaloo Rayan Alessio Cirillo Luca Faccincani Matteo Tomat Samuele Centrocampisti D'Antonio Luigi De Ciuceis Francesco Fantinato Andrea Franza Filippo Grossi Riccardo Rivellini Andrea Attaccanti Engada Dwayne Lloyd Galbusera Manuel Giacobbe Alessandro Larese Cella Samuel Prisacaru Luca Tanda Edoardo
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400