Cerca

Baranzatese Under 15: Samuele Arcuri, centravanti di peso al servizio dei compagni

arcuri-baranzatese-under15
Il calcio giovanile è come la scuola: gli ingredienti per il successo sono il talento e la predisposizione naturale, ma anche una grande mole di impegno e abnegazione. Proprio la motivazione e la dedizione sono tra le principali caratteristiche che il tecnico Gianluca Lardera attribuisce al calciatore al centro del nostro approfondimento di oggi: Samuele Arcuri. L’attaccante, attualmente in forza alla Baranzatese Under 15, racconta così la sua carriera: «Ho iniziato a giocare all’età di 6 anni qui a Baranzate, ma ho interrotto dopo solo un anno per dedicarmi al nuoto. Dopo anni di vasche, a 12 anni la passione per il pallone si è ripresentata molto forte e ho deciso di tornare a giocare, sempre qua alla Baranzatese. È sicuramente una società che conosco molto bene e che reputo una seconda famiglia. Siamo un gruppo affiatato e coeso e il rapporto coi compagni e con gli allenatori è ottimo». All’interno di questo gruppo, il tecnico Lardera sottolinea come Arcuri sia un trascinatore e motivatore: «Samuele ha molta personalità e un gran temperamento. Ha il carisma del leader, quando parla la squadra è attenta e ascolta. Ora che il nostro ex-capitano si è trasferito al Lecco, Samuele è sicuramente uno dei principali candidati alla fascia, ha tutte le caratteristiche per indossarla». [caption id="attachment_263527" align="aligncenter" width="766"] baranzatese-under15-squadra La formazione della Baranzatese Under 15 allenata dal tecnico Gianluca Lardera.[/caption] Tecnicamente Arcuri si presenta come il tipico numero 9 e il diretto interessato si descrive così: «Sono un attaccante centrale alto e forte fisicamente. Un mio pregio è sicuramente la finalizzazione e il tiro che mi permette di segnare molto. Sono consapevole che posso migliorare nella velocità sulla lunga distanza e in generale sono motivato a impegnarmi a dare sempre il massimo». Lardera descrive con parole di apprezzamento il suo centravanti: «È fondamentale tenere ben presente che ha cominciato tardi a giocare e questo ritardo si vede in alcune lacune a livello tecnico. La sua grandissima forza di volontà e passione gli ha permesso però di recuperare il gap in poco tempo e questo mi rende molto orgoglioso. Samuele gioca come punta centrale e grazie alla sua fisicità notevole riesce a tenere bene palla, aiutando moltissimo la squadra a salire. A livello di testa sta migliorando molto e questo sarà un punto a suo favore in futuro. Lo paragonerei a Lukaku soprattutto per il temperamento e la forza nelle gambe, anche se ovviamente stiamo parlando di due fisicità diverse». La determinazione del giovane attaccante della Baranzatese si traduce in una sana ambizione, come le sue parole rivelano: «Punto ad arrivare in alto. Mi ispira un’avventura internazionale, sono sicuro che nonostante le difficoltà mi farebbe crescere molto. Ovviamente anche giocare in serie A rimane tra i miei sogni, ma quel che conta è migliorare giorno per giorno e i risultati arriveranno».
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400