Cerca

Under 15

Niguarda-J.Cusano: è sette bello per i ragazzi di Chiodini, giornata da dimenticare per la formazione di Medea

Gli ospiti ne fanno sette ai padroni di casa dopo un avvio equilibrato, poi i ragazzi di Chiodelli si scatenano e portano a casa la vittoria

Mohamed Amine Bougueroua, J.Cusano

Bougueroua, oggi migliore in campo

Finisce 7-0 per gli ospiti la sfida tra Niguarda e J.Cusano, con i ragazzi di Chiodelli che mettono in scena una prestazione praticamente perfetta. Tanti protagonisti nella gara di oggi, dalle doppiette di Marino e Pedrotti alle reti di Cirillo e Giacompolli. Autore però di una prestazione a dir poco meravigliosa è Boungueroua che, oltre a trovare il gol, è il pericolo numero uno durante tutta la sua permanenza in campo. Il J.Cusano chiude la pratica già nel primo tempo andando negli spogliatoi in vantaggio per 4-0 e nella ripresa, riparte da dove aveva lasciato segnando altre tre reti per lo 0-7 finale, tre punti conquistati con una prestazione eccezionale. Non si può dire lo stesso per il Niguarda, che parte bene effettuando un grande pressing e andando vicino alla rete dopo soli 3 minuti, ma in seguito alla rete del vantaggio degli ospiti ecco che arriva il blackout totale. Nonostante la prestazione negativa però, i ragazzi di Medea hanno anche offerto spunti e trame di gioco interessanti, con numerosi azioni che però non sono state concretizzate. Insomma, un risultato da dimenticare ma con buone basi su cui lavorare e ripartire.

Sofferenza casalinga. La gara inizia con entrambe le squadre che sembrano stare bene in campo, con un pressing costante sia da una parte che dall'altra. La gara rimane in equilibrio fino all'11' minuto, e da qui il match è totalmente a senso unico: prima dopo una mischia in area di rigore ecco arrivare Marino che si vede negato il gol del vantaggio da una grande parata di Goseni, ma la ribattuta torna poi sui suoi piedi e firma il gol dell'1-0 per i suoi. Solo cinque minuti più tardi arriva il raddoppio che porta la firma di Cirillo: dopo una grandissima azione di Bougueroua, che salta tutta la difesa del Niguarda e tira in porta, il numero otto degli ospiti deve solo mettere dentro il tap in dopo la grande parata di Goseni, che non puo' evitare il secondo gol della partita. Al 28' del primo tempo ecco che abbiamo la reazione del Niguarda, con Ceolin che sfiora il gol che avrebbe accorciato le distanze: dopo essere scattato sulla fascia, calcia destro ad incrociare e il palloe termina di poco sul fondo. Risponde però la formazione ospite che al trentunesimo trova il tris con Bougueroua: dopo una bellissimo uno-due con Oliva, il numero nove arriva davanti al portiere e firma il 3-0. Il Niguarda sembra non essere più mentalmente in partita e solo un minuto doppio rischia di subire il 4-0 ma Goseni riesce a respingere il tiro del numero 9 degli ospiti che si trovava solo davanti a lui. Il 4-0 è però solo rimandato perché dopo un pasticcio della difesa dei padroni di casa nella loro area di rigore, ecco sbucare Marino che al 36' del primo tempo, a porta vuota, firma la sua doppietta personale.

Dominio incontrastato. Il secondo tempo parte così come si era concluso il primo, con un controllo totale nel gioco e nel possesso da parte del J.Cusano, che trova il pokerissimo dopo soli due minuti con Stocco che serve un assist eccezionale per Pedrotti, che insacca la palla del 5-0. Il numero 7, però, non si ferma qui e dopo pochi minuti trova la doppietta personale grazie ad un filtrante perfetto di Oliva, che lo mette da solo davanti al portiere per il gol del gioco partita incontro. Anche Bucciero, entrato nella ripresa al posto di Goseni, tocca sporcarsi i guanti dopo un missile su punizione di Oliva al 10' minuto. Al 18' ecco che il J.Cusano cala il "7 di denari"  con il neo entrato Giacompolli, che va a segno con un grande tiro dalla distanza dopo una palla ribattuta dalla difesa avversaria.

IL TABELLINO

Niguarda - J.Cusano 0-7
Reti: 11’ Marino, 16’ Ciriolo, 31’ Bougueroua, 36’ Marino, 37’ Pedrotti, 44’ Bougueroua, 53’ Giacompolli.
Niguarda(4-4-2): Goseni 6 (1’ st Bucciero 6), Abbondanza 6, Gonzales Huamani 6, Viganò 6, Buhaj 6, Saoud 6, Viganò 6.5, Lazzarin 6 (1’ st Bottari 6), Ceolin 6, Avdyli 6, Sabrani 6. All. Medea. 6
J.Cusano (4-3-3): Gatti 6.5, Giorgi 6.5, Giordano 6.5, Polonia 6.5 (7’ st Bianchini 6.5), Oliva 7.5, Tomba 6.5, Pedrotti 8 (9’ st Salvatore 6.5), Ciriolo 7.5 (14’ Da Silva Moreira 6.5), Bougueroua 8.5, Stocco 7 (9’ st Giacompolli 7), Marino 8 (7’ st Senatore 6.5). A disp. Tomaselli, Beninati. All. Chiodelli 7.
Arbitro: Heber Cabrera di Milano 6.
Ammonti: 36’ st Da Silva Moreira (C)

LE PAGELLE

NIGUARDA
Goseni 6: nonostante il risultato effettua una grande prestazione, peccato per l’incomprensione sul gol del 4-0. Nonostante ciò, effettua molte parate e salva la porta più volte.
1' st Bucciero 6: così come il suo compagno di reparto, non può nulla in nessuno dei gol degli ospiti. Effettua però qualche buona parata, soprattutto sulla grande punizione di Oliva, miracolosa.
Abbondanza 6: il capitano inizia un pò in ombra, ma si ricorda di quella fascia e ha sul braccio e mette in campo tutta la grinta che possiede. Molto preciso in entrambe le frasi, dà l'anima.
Gonsales Huamani 6: si fa vedere poche volte in fase offensiva, ma in difesa cerca di chiudere quello che può. Nulla da dire sulla sua voglia di dare il 100%, lotta su ogni pallone.
Viganò A. 6: parte bene per poi andare in confusione come tutti i suoi compagni di squadra. Negli ultimi minuti la stanchezza si fa sentire e non riesce più ad essere lucido, ma se in giornata questo ragazzo può fare la differenza.
Buhaj 6: inizia alla grande la gara chiudendo praticamente ogni pallone che passa, ma anche lui è poi costretto ad arrendersi. La prestazione di oggi non mette in discussione le sue capacità, quando chiamato ad intervenire lo fa senza problemi.
Saoud 6: mette in campo tutto il suo fisico e si fa sentire. Quando in duello c'è di mezzo lui, la palla è praticamente conquistata.
Viganò G. 6.5: l'ultimo ad arrendersi quest'oggi. Le azioni più pericolose passano dai suoi piedi. Quando costretto ad uscire per un infortunio nel secondo tempo, stringe i denti e rientra in campo. Dà tutto fino alla fine. 
Lazzarin 6: lotta in mezzo al campo e ogni tanto si rende pericoloso con qualche inserimento. Sicuramente il match di oggi on può mettere in discussione le sue qualità.
1' st Bottari 6: entra sul risultato di 4-0 e fa quello che può per smuovere l'andamento della gara. SI rende anche protagonista sulla fascia creando qualche occasione pericolosa.
Ceolin 6: arriva al tiro più volte andando vicino alla rete in più occasioni. Gioca sempre sulla linea del fuorigioco e, anche se ogni tanto rimane isolato, non molla nessun centimetro.
Avdyli 6: primo tempo in ombra per poi risaltare nel secondo. Purtroppo si accende tardi, ma quando lo fa cambia marcia anche il Niguarda.
Sabrani 6: protagonista di qualche azione offensiva, gioca molto con la squadra con sponde e scambi. Partita di sacrificio.
All. Medea 6: i suoi partono bene per poi smantellarsi minuto dopo minuto. Urla per tutto il primo tempo cercando di caricare i suoi ma nel secondo molla anche lui.

J.CUSANO
Gatti 6.5
: oggi in formato Benji Price e non solo per il look con il cappello che ricorda il famoso portiere della New Team, e infatti è protagonista di ottime parate, buone uscite e comanda la squadra giocando anche in maniera eccellente con i piedi.
Giorgi 6.5: Inizio un pò titubante ma poi entra in partita. Gioca in maniera ottimale in entrambe le fasi, facendo anche sentire il fisico in più di un'occasione ed è anche protagonista di molte sovrapposizioni.
Giordano 6.5: praticamente metà muro. Chiude tutto ciò che bisogna chiudere e non va mai in panico con la palla tra i piedi. Una sicurezza.
Tomba 6.5: ecco l'altra parte del muro. Così come il suo compagno, non si fa mai trovare impreparato e si porta a casa tutti i contrasti.
Polonia 6.5: protagonista di numerosi interventi, mette quella cattiveria che in campo serve. È duro in fase difensiva e spumeggiante in quella offensiva.
7' st Bianchini 6.5: non fa rimpiangere il suo compagno, anzi, gioca un'ottima gara. Con i giocatori della squadra di casa stanchi, è protagonista di molte cavalcate sulla fascia.
Oliva 7.5: comanda tutto il centrocampo. Crea, recupera palloni, gestisce ed è protagonista anche di molti inserimenti. Va molto vicino al gol con una fucilata su punizione, un gol che si sarebbe meritato. Prestazione fantastica.
Pedrotti 8: protagonista di una doppietta, ma non solo. Recupera molti palloni a centrocampo e i suoi due gol di oggi fanno anche capire il suo grande senso del gol data l'indole di effettuare costanti inserimenti.
9' st Salvatore 6.5: entra a gara chiusa, il suo compito è quello di gestire il risultato e lo fa in maniera ottimale.
Ciriolo 7.5: É ovunque e oltre a gol spezza sempre la manovra di gioco del Niguarda andando a pressare i centrocampisti ovunque si trovino: Corre, pressa, segna.
14' Da Silva Moreira 6.5: entra e lo stile di gioco del J.Cusano cambia, dalla velocità si passa alla forza fisica e lui ne ha molto. Non perde nessun pallone e gioca di sponda in maniera eccellente.
Bougueroua 8.5: prestazione favolosa. Oltre al gol, è un pericolo costante per tutto il Niguarda. Svaria su tutto il campo e nei gol degli ospiti c'è quasi sempre il suo zampino. Un funambolo.
Stocco 7: gioca tra le linee e lo fa in maniera perfetta. Ha una grande visione di gioco e lo si vede anche nel sua grandissimo assist nel gol del 5-0.
9' st Giacompolli 7: entra e segna. Protagonista di un gol bellissimo con una cannonata da fuori aria, ma oltre a queste mette anche sostanza a centrocampo.
Marino 8: lui la sblocca e, molto probabilmente, è lui che mette in ginocchio il Niguarda con il gol del 4-0. È anche il padrone indiscusso della fascia, mettendo a segno una prestazione a dir poco perfetta.
7' st Senatore 6.5: anche lui è protagonista di qualche sprint e va anche vicino alla rete. Doveva entrare per gestire la gara ma fa molto di più.
All. Chiodelli 7: partita perfetta. La sua squadra non rischia praticamente nulla o quasi e in avanti si dimostra una macchina da guerra. 

ARBITRO
Heber Cabrera di Milano 6: gara non facile da arbitrare con parecchi interventi fuori luogo. Gara gestita nel complesso bene, unica nota dolente un fallo non fischiato sul gol dello 0-1 per il J.Cusano.

LE INTERVISTE

Al termine della gara non sono mancate le parole di chi ha diretto le operazioni su entrambe le panchine. Medea,allenatore del Niguarda, uscito pesantemente sconfitto: «Abbiamo ancora poca potenza nelle gambe, ma i ragazzi sono ancora in un'età in fase di sviluppo ed è ovvio che miglioreranno col tempo. Gli avversari sembravano più preparati ad affrontare certe situazioni». Sintetico ma preciso è Chiodelli, tecnico del J.Cusano: «Non c'è stata partita oggi, l'abbiamo giocata dall'inizio alla fine: risultato giusto ma poteva essere più largo».

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400