Cerca

Under 15

Lecheheb accende la ripresa, fuochi d'artificio Iris

Dopo un primo tempo avaro di gol ed emozioni i bianconeri di Ciriolo si mettono il vestito buono e portano a casa l'intera posta in palio

Rayan Lecheheb e Simone Miceli Iris U15

Rayan Lecheheb e Simone Miceli, hanno marchiato la vittoria bianconera

Nonostante il clima freddo, è stata una partita emozionante e ricca di colpi di scena quella disputata al campo sintetico di via Faraday. A sfidarsi sono stati l'Iris 1914 e la Triestina 1946 e, ad avere la meglio, sono i padroni di casa che si sono imposti con un risultato netto di 4-0. Ad aprire le danze è Paparone nel primo tempo con una rete da vero bomber, nel secondo seguono il gol di testa di Lecheheb, l'altro colpo di testa di Miceli e, infine, ill secondo gol della gara per Lecheheb. Tanta soddisfazione e morale alle stelle per i padroni di casa, con i ragazzi di Ricco che, invece, vedono sfumato l'attacco al primo posto in classifica. Per i padroni di casa, d'altro canto, la vittoria ed i tre punti rappresentano una motivazione in più per credere nella vittoria finale. 

La fascia sinistra dell'Iris travolge. Riparte dallo 0-0 il recupero della settima giornata tra Iris 1914 e Triestina 1946. I padroni di casa, guidati dalla tecnica di Donna e dalla velocità di Miceli, cominciano molto bene, mettendo in serie difficoltà la squadra ospite. Gli avversari, d'altro canto, giocano in contropiede trascinati dalla fisicità di Cason e dalla velocità negli spazi di Pjetrushi. É proprio quest'ultima squadra, al 7', ad avere la prima occasione per passare in vantaggio, con la punizione molto pericolosa di Di Chirico, sventata alla grande da Moroni, che con uno scatto felino riesce a neutralizzare il tentativo di battuta a rete. É però l'Iris a passare in vantaggio, al 17', grazie al gol da vero rapinatore d'aria di Paparone, bravo ad approfittare della dormita del portiere ospite. Con questa filosofia, sempre i padroni di casa, rischiano di segnare il secondo gol della giornata al 30', ma senza riuscire effettivamente ad andare in buca, mostrandosi comunque travolgenti a tratti.

Secondo tempo cinico. Nella ripresa la musica non cambia: La Triestina 1946 attacca e tiene il pallone, ma l'Iris 1914 vola in contropiede e ferisce. Raddoppio dei padroni di casa che nasce da un corner battuto divinamente da Amadio, che con il suo destro fatato trova, sul secondo palo, la testa di Lecheheb, che con una torsione chirurgica spedisce il pallone alle spalle di  Spina. Il terzo gol dell'Iris, arrivato al 26', è la fotocopia di quello del raddoppio: calcio d'angolo ad uscire battuto molto bene da Amadio che trova Miceli tutto solo in area che colpisce indisturbato e insacca il pallone calando il tris bianconero. Ospiti che provano a ribattere ai colpi degli avversari ma finiscono per subire, su contropiede, la rete che dà un'ulteriore e decisa spallata al match, con i ragazzi di Ciriolo che trovano il quarto gol della giornata, grazie alla doppietta di Lecheheb. La rete, arriva al 29' al termine di una fulminea azione personale proprio del numero 11 che conclude la trama saltando in velocità l'estremo difensore avversario e depositando la sfera in fondo al sacco, poker certificato come la netta vittoria finale ad opera della formazione di casa, giornata nerissima invece per la Triestina 1946.

IL TABELLINO

IRIS 1914-TRIESTINA 1946 4-0
MARCATORI
: 17' Paparone (I), 7' st e 29' st Lecheheb (I), 26' st Miceli (I).
IRIS (4-4-2): Moroni 7.5, Ballabio 6.5, Rapetti 7, Donna 7.5 (39' st Kamp s.v), Bianco 7, Ravagli 6, Miceli 8 (28' st De Luca s.v), Gomez Alvarenga 7.5, Paparone 7.5 (35' st Zuffi s.v), Amadio 7 (36' Frioni s.v), Lecheheb 8 (35' st Tulipano). A disp: Matys. All. Ciriolo - Dancelli 7. Dir. Tavolieri.
TRIESTINA 1946 (4-4-2): Spina 6.5, Barbi 6.5 (1' st Serreli 7.5), Salomone 7, Laurenti 6.5 ( 30' st De Pascali s.v), Battaglia 7.5, Cavalli 6 (8' st Barboni 6.5), Di Chirico 7, Maura 6.5 (16' st Corallo 6), Cason 7, Bernardinello 7, Pjetrushi 7 (16' st Gabrielli s.v). All. Ricco 6. Dir. Gabrielli.
ARBITRO: Incarbone di Lomellina 6.5.
AMMONITI: Salomone (T), Di Chirico (T), Serreli (T), Donna (I).

LE PAGELLE

IRIS 1914
Moroni 7.5 Nel primo tempo, grazie alla sua sicurezza tra i pali, salva il risultato. Molto bravo nelle chiusure e nel chiamare la palla.
Ballabio 6.5 Sa quando spingere in avanti ma anche quando ripiegare indietro. Prestazione ad aiutare la sua squadra.
Rapetti 7 Come il suo collega aiuta molto la squadra. Fondamentali diverse sue chiusure.
Donna 7.5 Onnipresente. Aiutava sia nella fase di interdizione ma anche in quella di attacco. Prestazione in cui il gol sarebbe stato solo la ciliegina sulla torta. (39' Kamp s.v).
Bianco 7 Fondamentale la sua presenza in difesa. Assieme ai suoi colleghi di reparto ha chiuso ogni avanzata avversaria.
Ravagli 6 Gara da normale amministrazione per lui. Utile nel farsi trovare presente quando chiamato in causa.
Miceli 8 Prestazione sontuosa la sua. Attacco o difesa lui era presente per la sua squadra. La sua fascia è stata l'arma in più per i suoi. (28' st De Luca s.v)
Gomez 7.5 Gara da incorniciare per lui. Dalle sue parti non si passa. Presente in ogni azione difensiva.
Paparone 7.5 Gli avversari gli lasciano una solo occasione e da bomber vero lui ne approfitta alla grande. (35' st Zuffi s.v)
Amadio 7 Il suo destro deve far gola a diversi giocatori. Il suo piede delicato ha permesso ai suoi la vittoria finale. (36' st Frioni s.v).
Lecheheb 8 Di testa o di piede lui l'avversario lo punisce. Sicuramente oggi ha dimostrato tutte le sue capacità. 
All. Ciriolo 7 Le sue scelte iniziali lo premiano. Sicuramente il discorso pre-partita avrà dato ai suoi la carica dimostrata poi in campo.

TRIESTINA 1946
Spina 6.5 Nonostante la piccola disattenzione sul primo gol degli avversari riesce a recuperare ed essere d'aiuto ai suoi in diverse occasioni.
Barbi 6.5 Prova a fare il suo ma davanti ad un avversario in giornata diventa difficile fare avanti ed indietro sulla fascia.
1' st Serreli 7.5 Entra dalla panchine e svolge molto bene il suo lavoro. Sicuramente vuole dare una mano ai suoi compagni ed è l'ultimo a mollare.
Salomone 7 Ha il compito delicato di dover marcare ad uomo l'avversario più veloce, ma nonostante questo fatto se la cava bene e lo limita per quanto può.
Laurenti 6.5 Partita di grande sacrificio per lui che si trova davanti avversari in forma. Fa bene il suo compito e compie diverse chiusure. (30' st De Pascali s.v)
Battaglia 7.5 Leader della difesa. Cerca sempre di dare una mano ai suoi compagni di reparto. Vuole sempre dare la carica ai suoi compagni.
Cavalli 6 Prestazione non delle migliori per lui. Date le sue capacità può sicuramente fare di meglio.
8' st Barboni 6.5 Entra e cerca di non far mancare le qualità del suo compagno. Bravo nel non mollare mai su nessun avversario. 
Di Chirico 7 I suoi calci piazzati diventano sempre un pericolo per la difesa dell'Iris. Ha talento ma purtroppo la partita non ha permesso ciò.
Maura 6.5 Lotta su tutti i palloni e prova sempre a portare il pallone in vanti. Capaci i centrocampisti avversari a fermarlo.
16' st Corallo 6 Entra dalla panchina e prova a dare una mano ai suoi compagni di squadra ma la strada era troppo ripida per farlo.
Cason 7 Assieme al suo compagno di reparto prova a tirare su la squadra grazie al suo fisico. Purtroppo per lui gli avversari riescono a limitarlo.
Bernardinello 7 Mostra una grande tecnica ed un'ampia padronanza dei suoi mezzi. Timido nel rischiare la giocata per le capacità che ha.
Pjetrushi 7 Nel primo tempo è il faro per la sua squadra. Nella ripresa si spegne pian piano. (16' st Gabrielli s.v).
All. Ricco 6 Purtroppo oggi non era giornata. Prova a fare quello che può ma i troppi indisponibili negano una partita facile per la sua squadra.

ARBITRO
Incarbone di Lomellina 6.5 Nel primo tempo il suo arbitraggio è perfetto. Nella ripresa gli animi si accendono e svolgere il suo lavoro diventa difficile. Qualche dubbio sul quarto gol dell'Iris. 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400