Cerca

Under 15

Pace semplicemente inarrestabile: 9; Zappichini ci mette dentro tutto: 7.5

Marazia spacca la partita; Baldini, Zelante e Marrano sono il trio su cui si poggiano le fondamenta: le pagelle di Zibido-Assago

Anthony Pace Zibido Under 15

Tripletta e conto dei gol in campionato che sale a 26 per Anthony Pace

Finisce ancora con una vittoria dello Zibido lo scontro d'altissima classifica con l'Assago, ma questa volta i giallorossi sono vicinissimi alla vittoria del girone e alla possibilità di andarsi a giocare i due posti che consentiranno l'accesso ai Regionali. Protagonista assoluto Anthony Pace, autore di una tripletta, e dell'assist per il gol di Marrano che ha aperto le marcature.

ZIBIDO
Scarfo 6 Attento e preciso sulle uscite, ne compi più basse che alte. Non si aspetta la conclusione di Zuppichini sul primo palo e questo lo sorprende con il pallone che passa fra lui e il primo palo.
Acerbi 6.5 L'Assago punge in contropiede e quindi non ha motivo per rimanere nella propria metà campo. Sfrutta lo spazio che ha davanti dando l'occasione ai suoi compagni del centrocampo di avere un'opzione costante sulla destra.
10' st Deledda 6.5 Dà fisicità e fiato in un momento delicato della sfida dove gli ospiti sembravano avere qualcosina in più. Compie qualche intervento in scivolato con energia, ma sempre preciso sul pallone e provvidenziale nello stoppare gli avversari.
Baldini 7 Come Acerbi ha spazio per attaccare e lo fa. Mezzo punto in più del compagno perché respinge diverse volte gli assalti in velocità di Zuppichini e di Alberto Baracchi, sia nel primo tempo che nel secondo.
Lizzori 7.5 Il numero 4 giallorosso è letteralmente padrone del centrocampo per buona parte della gara. Interdizione e prima impostazione, come deve fare un mediano moderno. Lavatrice di palloni.
Costa 6 Ingenuo sul contrasto fisico con Zuppichini, più per non scaricare la palla quando aveva un metro di vantaggio che per provare ad andare al duello fisico. Peccato per questa macchia su una prestazione che rimane comunque solida
Zelante 6.5 Gli allunghi sulla profondità lo costringono sempre a qualche sprint all'indietro che non è mai piacevole. Lui regge bene l'urto, anche fisico degli attaccanti, e impedisce più di una volta una facile conclusione.
Marrano 7.5 Il compito di un esterno di attacco è anche quello di farsi trovare in area nel modo e nel tempo giusto, e lui lo fa alla perfezione. Sarà forse il gol più semplice della suo giovanissima carriera, ma è bravissimo a credere nel recupero palla di Pace e a seguirlo sul secondo palo, dove deve solo spingere la palla in porta che stappa la partita.
17' st Borgo 6.5 Come Deledda dà quell'energia che i compagni titolari avevano un po' smarrito dopo il gol del pareggio dell'Assago. E in fin dei conti è quella che fa la differenza per la vittoria finale.
Zacconi 7.5 Se Lizzori recupera palla, lui è quello che dà il là alla fase offensiva dello Zibido. Ha un canale privilegiato con Pace, che gli gioca in verticale, che usa però con sapienza senza diventare troppo scontato e quindi prevedibile.
Dalla Corte 7 Il centravanti di una squadra così ha il compito primario di impegnare i centrali di difesa avversari, visto che il gol prima o poi qualcuno lo fa. Il numero 9 giallorosso combatte con Melini su ogni pallone. Bella la sua discesa di forza e tecnica nel primo tempo sulla destra. (30' st Sinigaglia sv)
Pace 9 Tre gol e un assist per il numero 10 e capitano dello Zibido. Già così basterebbe per commentare la sua prestazione di oggi. Il 10 in pagella ci sarebbe stato se quel palo a inizio ripresa fosse entrato e magari, perché no, anche il pallonetto tentato dai 25 metri nella prima frazione. Delle cose più belle, se si deve sceglierne solo una, è la lotta che vince, anche con un po' di fortuna, in occasione del primo gol dei suoi e che gli spiana la strada per l'area di rigore. Lì si aggiunge tutta la sua intelligenza e il suo talento che gli fanno mettere il pallone in mezzo e non calciare in porta.
Infurna 7 Forse è quello che inizia meglio dei suoi. Ha il piede caldo sia per la conclusione dalla distanza, sia per qualche velenoso cross dalla sinistra. Nonostante la sua partita duri solamente 35 minuti, sicuramente si merita un voto alto.
1' st Marazia 8 Entra e al primo pallone toccato crea il panico in area Assago che porta al palo di Pace. Alla fine confeziona l'assist per il 4-1. In mezzo tante discese palla al piede sulla sinistra. Forse l'unica pecca è che, ogni tanto, ci mette un tocco in più nel giocare il pallone.
All. Antonacci - Cariello 7.5 Una grande squadra sa anche riprendersi da una situazione psicologicamente difficile e uscirne vincitrice. Questo accade al loro Zibido dopo il gol del pari di Zuppichini e giustamente decidono di cambiare qualcosa e vengono premiati. Il primo posto ora è al sicuro, adesso il rush finale e poi la fase finale per arrivare ai Regionali.

ASSAGO
Guerzoni 6 Un po' timoroso sui rinvii dove preferisce usare le mani e non i piedi, anche se non commette nessun errore. Anche lui si destreggia bene con le uscite basse, ma è costretto ad atterrare Pace, che ancora una volta era scappato in profondità.
Melini 6.5 Duella con Dalla Corte e regge benissimo l'urto. Quando invece viene preso alle spalle, specialmente da Pace, fa più fatica vista anche la differenza di passo.
2' st Musicò 6 Entra e i suoi pareggiano quasi subito, anche se non prende parte all'azione dell'1-1. Da quel momento l'Assago ci crede un po' di più e lui beneficia di questo.
Molinari 6 Marrano non attacca la profondità come i suoi compagni e questo lo aiuta a mantenere più tranquilla la sua fascia. Se non deve scappare deve accorciare e lo fa anche bene visto che grossi pericoli non ne arrivano.
Del Duca 6.5 Il capitano gialloblù macina gioco soprattutto quando ha qualche metro davanti a sé. Con la partita che si sblocca questi spazi si aprono e lui ci si infila che è un piacere. Peccato che gli manchi un centimetro di precisione in più per mandare in porta i suoi compagni.
30' st Piccirilli 6 Sfortunatissimo sulla traversa finale, che non avrebbe cambiato le sorti della partita ma almeno avrebbe reso meno pesante la gara.
Garrò 6 Dalla Corte si sposta spesso sul centro-destra e quindi diventa di sua competenza. Tutto sommato regge anche bene, anche se qualche volta la sua marcatura non è del tutto solida.
Ahmed 6 Sfortunato sul rimpallo che permette a Pace di confezionare l'assist per l'1-0. Lui non si abbatte, giustamente, e gestisce bene ogni pallone che gravita nella sua zona.
Frontini 6.5 Dà manforte alla difesa visto che Infurna e Marazia spingono tanto e creano pericoli. Questo lavoro in fase di ripiego gli sgonfia un po' le ruote per risalire il campo e provare a pungere in avanti.
De Nicolo 6.5 Un vero combattente. Non demorde di fronte alla mediana dello Zibido gestendo bene i momenti della partita. 
Zuppichini 7.5 Spesso preso nella morsa dei due centrali lui non demorde. Detta spesso la palla in profondità per allungare la difesa avversaria. Lotta come un leone e si guadagna, senza fallo, il pallone che è glaciale a pizzare in rete fra palo e portiere.
Baracchi A. 7 Lui e Zuppichini sono i più pericolosi dell'Assago. Cercano di duettare a distanza con il 9 che scappa via spesso in profondità. Peccato per quella conclusione dal limite che poteva portare i suoi avanti.
Rovelli 6.5 Altra mezz'ala di quantità nel 3-5-1-1 di Evangelista. Ma non per questo si risparmia nella bagarre di centrocampo.
18' st La Placa 6 Il 2008 gialloblù prova a fare la differenza anche da sotto età con un ingresso deciso in campo. La rete del 2-1 che arriva 4' minuti più tardi su rigore toglie il favore dell'inerzia ai suoi e lui non riesce a trovare lo spunto per ribaltare nuovamente l'andamento.
All. Evangelista 6.5 Sia oggi che all'andata i suoi se la sono giocata a viso aperto con lo Zibido. Il duello si è deciso, come giusto che sia fra due formazioni di questo livello, proprio negli scontri diretti, dove la maggior qualità dei giallorossi ha fatto la differenza.

ARBITRO
Picone di Abbiategrasso 7 Lascia correre molto, vedasi il contatto spalla a spalla fra Costa e Zuppichini, che valuta correttamente per il metro di gioco adottato fin dalle primissime battute. Il rigore è solare e lo assegna senza pensarci troppo. Un'ottima gestione di una partita di altissimo valore che all'andata si era incattivita molto.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400