Cerca

Under 15

Damiani e Dipalma ispirati e indiavolati: 8; Camurri prova ad alzare il muro sulla trequarti: 6.5

Nazzari e il potere di guidare i suoi dato dalla fascia, mentre Pasculli disegna l'arcobaleno verso le fasi finali: le pagelle di Schuster-Atletico CVS

Dipalma, Damiani, Nazzari Atletico CVS Under 15

Da sinistra a destra: Rocco Andrea Dipalma, Andrea Damiani, autori di un gol ciascuno, e il capitano Christian Nazzari, che ha guidato la propria difesa alla vittoria del campionato

L'Atletico CVS doveva almeno pareggiare sul campo dello Schuster per vincere matematicamente il campionato e la squadra rossoblù ha centrato la vittoria con un secco 3-0. Purtroppo per i ragazzi di Luca Perego, a casa per motivi di salute e sostituito dal tecnico dell'Under 14 Putelli, si è verificato un brutto infortunio di Nima Saavedra, uscito a inizio ripresa in ambulanza, che sembra aver riportato la rottura di tibia e perone. Per lui si teme un lungo stop. L'augurio è quello di rientrare il prima possibile.

LE PAGELLE

SCHUSTER
Mirarchi 6.5
Compie due ottime parata in avvio che mantengono la partita sullo 0-0. Si ripete anche a inizio ripresa con un bel tuffo. Dei tre interventi quello più difficile è senza dubbio quello sulla girata di Balla a distanza ravvicinata, e anche in posizione di fuorigioco.
Zanichelli 6 La velocità delle due punte dell'Atletico CVS, quando si allargano dalle sue parti, lo mette in difficoltà anche se riesce con mestiere a reggere l'urto. (32' st Pezzetti sv)
Testini 6 Lo stesso discorso di Zanichelli vale anche per lui. Nel secondo tempo mette in scena un bel duello rusticano con Derosa, passato da trequartista a esterno dei rossoblù. (26' st Canori sv)
Camurri 6.5 Se Derosa fatica nella sua posizione di trequartista è merito suo. Gli gioca attaccato come se fosse un ombra, su indicazione del proprio tecnico Giovaniello. (33' st Marzorati sv).
Grugnetti 6 Balla corre e scatta in profondità per 70 minuti e più. Questo lo costringe sempre a corre all'indietro, cosa molto difficile per un centrale, ma in fin dei conti se la cava senza concedere alla punta centrale avversaria una conclusione pulita.
Rimini 6.5 Lavora bene su tutti i palloni alti che l'Atletico CVS usa per innescare le sue punte. Anche sui calci piazzati si fa sentire.
Losito 6 In mezzo al campo quelli dell'Atletico fanno girare il pallone a una frequenza tale che per stargli dietro bisogna avere sette polmoni. Prova anche qualche inserimento a fari spenti in avanti, ma il possesso dei suoi è troppo breve per sorprendere una difesa quasi perfetta. (26' st Marai sv)
Siberna 6.5 Taglia, cuce, lotta, sgomita, insomma prova a mettere tutto sé stesso, ma alla fine deve arrendersi anche lui alla marea rossoblù.
Maglione 6.5 Fare la punta centrale contro la miglior difesa della categoria è un compito arduo per tutti. Grazie al suo fisico riesce a calamitare qualche pallone che ripulisce per i suoi. Peccato non avere avuto la possibilità di tentare il tiro verso la porta di Boldori.
14' st Villa 6.5 Entra bene e lui sì che val al tiro, a tempo praticamente scaduto, dal limite dell'area. Il suo lob al volo però termina alto, anche se non di molto, sopra la traversa ospite.
Vulcano 6 Giornata difficile per il 10 di casa che non riesce a toccare molti palloni per accendere la sua classe. Si vede che ha qualità quando entra in possesso, ma oggi fatica.
21' st Franzin 6 Entra e subito prova a dare una scossa ai suoi. Peccato che il terzo gol del CVS mandi definitivamente in archivio la gara prima che lui possa tentare almeno di raddrizzarla.
Findanno 6 Come per Vulcano i palloni per lui giocabili sono effettivamente pochi. Deve più correre a coprire che per offendere.
19' st Sala 6 Ha qualche minuto più di Franzin per accendere i suoi. Anche lui impatta bene la sfida, cosa non facile, ma viene gelato dal gol dello 0-3.
All. Giovanniello 6 Trasmette una bella grinta alla squadra che non vuole passare come vittima sacrificale sull'altare della vittoria del campionato dell'Atletico CVS. Peccato non essere riusciti a organizzare una manovra offensiva che creasse qualche pensiero agli avversari.

La festa dell'Atletico CVS a 'suon di schiaffoni' al proprio capitano Christina Nazzari

ATLETICO CVS
Boldori 6
Pomeriggio tranquillo dove deve intervenire solo per uscire dall'area di rigore e intervenire per coprire le spalle ai suoi due centrali difensivi. Chiude il campionato con soli tre gol subiti. Ora sotto con le fasi finali di categoria.
Farhat 7 Fisicato e con una bella gamba. Il terzino moderno insomma. Lo Schuster non preoccupa in attacco e allora lui ara la sua fascia di pertinenza. Di testa serve l'assist giusto per il tris firmato da Dipalma. (26' st Brambilla sv).
Bertola 6.5 Più guardingo rispetto al compagno sull'altra fascia, ma anche lui autore di un paio di discese lungo la fascia che meritano attenzione. Vulcano viene limitato alla perfezione giocando d'anticipo.
16' st Pasculli 6 Lo Schuster, al momento del suo ingresso, era forse nel momento migliore. Subentra sulla fascia dando energie fresche per condurre in porta la vittoria.
Carovani 7 Si pianta in mezzo al campo e ferma sul nascere ogni tipo di velleità dell'attacco dello Schuster. Accelera nel momento giusto quando ha il pallone fra i piedi, come quando pesca in area Pasculli per il gol che stappa la gara.
Dipalma 8 Indovina l'angolino giusto per fissare il risultato sullo 0-3. Se avesse indovinato quella girata dal limite dell'area a tempo quasi scaduto sarebbe stata la perla assoluta sulla stagione sua e della squadra. Difensore esuberante e di spessore quando si tratta di andare a prendere altissimo la punta avversaria.
Nazzari 7.5 Il capitano guida la difesa, e tutta la squadra, con polso fermo. Quando Nima Saavedra si infortuna non lo lascia mai da solo fino a quando non arriva l'ambulanza. In una chiusura nella ripresa fa vedere di poter giocare anche a livelli superiori, vista la sicurezza e la valutazione dei rischi dell'uscita palla al piede. 
Nima Saavedra 10 Il voto massimo è il miglior augurio che gli possiamo fare per una pronta guarigione da quello che è sembrato fin da subito un bruttissimo infortunio. Fino a quel momento era stato uno dei migliori in campo della sfida. Bellissimo l'assist di prima intenzione che mette in porta Damiani per il gol del raddoppio nel primo tempo.
7' st Midolo 6.5 Entra per il compagno fortuna e va a prendere la posizione di mezz'ala nel 4-3-3 ridisegnata da Putelli. Più guardingo rispetto a Nima Saavedra a copertura anche della fascia per permettere a Bertola di potersi sganciare con più frequenza.
Pasculli 8 Indovina l'arcobaleno vincente che apre la partita e tira via ai suoi l'ossessione di doverla sbloccare nell'immediato. Nella ripresa continua la sua opera di sfiancamento della fase difensiva di casa con inserimenti continui nel cosiddetto lato debole. (29' st Liotta sv).
Balla 7 Gli manca il gol al 9 rossoblù. A dire il vero riesce anche a farlo nel primo tempo, ma a gioco fermo per un suo fallo in attacco. La sensazione è che tocchi il pallone una volta di troppo prima di arrivare al tiro. Comunque ottima prova dove porta con sé tutta la difesa avversaria quando parte palla al piede.
24' st Russo 6 In una partita praticamente finita mette al servizio della squadra il suo appoggio per mantenere il possesso e far passare più minuti possibili con il pallone nella metà campo neroverde.
Derosa 6.5 Fatica a trovare lo spazio giusto sulla trequarti avversaria, anche perché le linee compatte dello Schuster costringono i suoi compagni a ricorrere diverse volte al lancio lungo, che di conseguenza scavalca la sua zona.
21' st Agati 6 Qualche bella combinazione nello stretto sulla trequarti avversaria per il classe 2008 che Putelli si è portato dietro.
Damiani 8 Semplicemente incontenibile quando può azionare il turbo. Va almeno due marce sopra agli avversari che lo fanno diventare una seconda punta di difficile lettura. Il gol messo a segno parte da una sua cavalcata sulla metà campo, dove scarica il pallone a Nima Saavedra e si butta senza pensarci due volte verso il dischetto del rigore, dove lo aspetta il pallone da buttare dentro.
All. Putelli 8 L'assenza forzata di Perego gli permette di portare alle fasi finali quei ragazzi che erano con lui in Under 14 prima della pandemia. Infatti, si vede che i conosce e che i ragazzi lo conoscono. Lo si vede da come richiama ogni singolo giocatore al compito prefissato e anche da come posiziona la squadra a inizio ripresa.

ARBITRO
Mangone di Milano 6
Partita non difficile da arbitrare e, purtroppo, caratterizzata dal grave infortunio accorso a Nima Saavedra. Un po' timido quando deve indicare la decisione presa dopo aver fischiato e questo porta un po' di caos, soprattutto sulla panchina dello Schuster.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400