Cerca

Under 15

Al ballo di fine anno si iscrive anche il Leone XIII, con il sigillo del solito Puccetti

La quinta finalista di categoria è nota, giovedì i sorteggi per tutte le fasi finali della Delegazione di Milano

Leone XIII Under 15

L'ultimo passo è stato fatto, ora il Leone XIII è atteso dalle Fasi Finali

L'Under 15 milanese elegge la sua quinta finalista. Il Leone XIII si aggiunge a Zibido, Scarioni, Vigor Milano e Atletico CVS, in attesa dell'ultimo verdetto, quello relativo al girone E. Serviva un punto alla squadra di Cavallo per tagliare fuori dalla corsa proprio la Triestina 1946, che però avrebbe avuto bisogno di un vero e proprio miracolo sportivo. Un traguardo assolutamente meritato, vista l'imbattibilità conservata finora, ma la volontà arancioblù e quella di non fermarsi qui. Nella giornata di giovedì si conoscerà il tabellone finale, con la composizione dei due triangolari. Chi vincerà sarà protagonista della finalissima per eleggere la squadra più forte di Milano nella categoria e sicuro di occupare i due posti assegnati alla Delegazione per la partecipazione ai Regionali della prossima stagione.

ARCOBALENO DE PASCALI

Migliori formazioni possibili per entrambi i tecnici, da un lato la voglia di raggiungere subito l'obiettivo dall'altro la convinzione di voler fare bene contro la capolista. Il Leone prende in mano il comando delle operazioni, cercando subito di far viaggiare i velocisti sulle corsie, De Bellis a sinistra e Salvadori a destra. La difesa a tre dei gigliati va in difficoltà, perché gioca in ampiezza e di fatto innesca degli uno-contro-uno con il tridente arancioblù. Bravo Salvadori a svariare centralmente sul filtrante, poi fa tutto Spina che allunga la sfera in calcio d'angolo. I padroni di casa passano seduta stante con Puccetti, che sfrutta l'ottimo dribbling di De Bellis su De Pascali e si stacca dalla marcatura di Battaglia per insaccare sotto la traversa. La Triestina tenta di uscire dal guscio, tuttavia si scontra contro il muro avversario che fa valere la maggiore fisicità. Il duo d'attacco Cason-Pjetrushi viene immediatamente braccato dai centrali difensivi ma anche dei mediani del Leone, abili a creare densità. La gara nel frattempo si fa nervosa e spezzettata, annacquando il gioco. Salvadori stringe stroppo il destro dopo l'ennesimo sprint, poi De Pascali si inventa una punizione dall'out destro che sorprende Barbieri sul suo palo. Il pari galvanizza gli ospiti che ci provano a stretto giro con il destro di Pjetrushi dal limite, respinto da Tonini. Il Leone, in precedenza, aveva creato un'altra palla gol per Puccetti, questa volta in difetto nello stop che agevola l'uscita di Spina.

PELLEGRINI USA LA TESTA: LEONE ALLE FINALI

Nel secondo tempo si assiste a un totale monologo della squadra di Cavallo. L'uscita di De Pascali per un fastidio al polpaccio toglie qualche sicurezza alla Triestina, che fatica tremendamente sulle corsie. Una grande azione di squadra iniziata da Carrera si chiude con il cross di De Bellis, concluso sul secondo palo da Salvadori sull'esterno della rete. L'assedio produce i suoi frutti su situazione dalla bandierina: corner affettato di De Bellis che piazza di mancino sul legno opposto dove Pellegrini sbuca indisturbato incornando da due passi. Nunes svuota la panchina e prova a pescare il jolly dal mazzo con un paio di pallonetti degli attaccanti tutt'altro che pericolosi. In generale, ai biancorossi manca la decisione nell'aggredire gli ultimi venti metri dell'area arancioblù. Il Leone avrebbe parecchie occasioni per chiudere la pratica, con Puccetti e Cesare, ma non c'è alcun pericolo di riaprirla. Al triplice fischio un fumogeno bianco accende la festa, pronti a ruggire anche in finale.

Il Leone XIII di Cavallo prima della gara che gli consente di accedere alle Fasi Finali

IL TABELLINO

Leone XIII°-Triestina 1946 2-1
RETI (1-0,1-1,2-1): 8' Puccetti (L), 32' De Pascali (T), 13' st Pellegrini (L).
LEONE XIII° (4-3-3): Barbieri 6.5, Maffeis 7, Carrera 7, Macri 7 (30' st Ferrari sv), Tonini 7.5, Costantini 7, Salvadori 7.5, De Cesare 7, Puccetti 7, Pellegrini 7, De Bellis 8. A disp. Gattone, Vigo, Munafò, Giuliani, Fumagalli, Sonnino, Esposito, Sheridan. All. Cavallo 8. Dir. Salvadori.
TRIESTINA 1946 (3-5-2): Spina 7.5, Salomone 7 (24' st Paoletti sv), Battaglia 6.5, De Pascali 7 (1' st Gabrielli 6.5), Seminari 6.5 (11' st Barboni 6), Cavalli 7.5, Di Chirico 6.5 (11' st Corallo 6), Maura 6.5 (21' st Laurenti sv), Cason 6.5, Bernardinello 6.5, Pjetrushi 6.5. A disp. Barbi. All. Nunes 7. Dir. Gabrielli.
ARBITRO: Stagnani di Milano 6.
AMMONITO: Pjetrushi (T).


La Triestina di Nunes al completo poco prima del fischio di inizio della sfida ad altissima quota

LE PAGELLE

LEONE XIII

Barbieri 6.5 Sul gol valuta male la traiettoria, nel finale sicuro in uscita.
Maffeis 7 Il capitano arancioblù fa valere con esperienza il fisico, da lui non si passa.
Carrera 7 Dopo un inizio in sofferenza cresce gradualmente e guadagna sicurezza.
Macri 7 Chiude tutti i varchi centrali riuscendo a schermare gli inserimenti delle mezz'ali.
Tonini 7.5 Partita di incredibile concentrazione nelle letture, soprattutto sui palloni aerei.
Costantini 7 Telecomanda i compagni sul fuorigioco e invita la squadra a non disunirsi.
Salvadori 7.5 Vero e proprio furetto sulla destra, con e senza palla. Gli manca solo il gol.
De Cesare 7 Un po' titubante sugli inserimenti, ma quando dà gas è assai pungente.
Puccetti 7 Segna un gol ma ne sbaglia anche diversi. Servirà più precisione d'ora in poi.
Pellegrini 7 Deve solo far correre De Bellis in corsia, ma riesce a ritagliarsi un po' di palco.
De Bellis 8 Le sue accelerazioni anche da fermo creano tante opportunità per i compagni.
All. Cavallo 8 Passo dopo passo il traguardo parziale è raggiunto. Ora ci sarà da sgomitare.

TRIESTINA 1946

Spina 7.5 Ci mette tanto cuore e coraggio nelle uscite. Rinvii più alti che profondi.
Salomone 7 Soffre tantissimo Salvadori, non riuscendo a essere "intelligente". Meglio a destra.
Battaglia 6.5 Si fa sfilare Puccetti sul gol, poi serra maggiormente le maglie. Onere gravoso.
De Pascali 7 La sua punizione è un gioiello di creatività. Patisce la sgroppata di De Bellis.
1' st Gabrielli 6.5 Si danna per contenere Salvadori, inizio tonico poi subentra l'indecisione.
Seminari 6.5 Schermo davanti ai centrali, non deve curare granché gli inserimenti dei mediani.
11' st Barboni 6 Entra nel tentativo di alimentare l'impostazione ma non gira l'inerzia.
Cavalli 7.5 Specialmente nella ripresa tira fuori l'orgoglio e il carattere. Ultimo a mollare.
Di Chirico 6.5 Maffeis gli mette le cose in chiaro e lui si scoraggia. Poco presente in copertura.
11' st Corallo 6 Cerca di farsi valere nella tonnara in un momento difficile per i biancorossi.
Maura 6.5 Pochissime opportunità per farsi vedere, distratto su Pellegrini in occasione del 2-1.
Cason 6.5 La connessione con Pjetrushi funziona male. Spesso lento nello scegliere la giocata.
Bernardinello 6.5 Un paio di rovesciate a liberare ma nel concreto c'è poca sostanza.
Pjetrushi 6.5 Cerca di abbassarsi per trovare palloni giocabili, lavoro difficile contro i tentacoli.
All. Nunes 7 La prestazione è buona per larghi tratti, confortante la reazione dopo il gol iniziale.

ARBITRO
Stagnani di Milano 6 
Non inficia il risultato tuttavia la sua direzione è troppo ingessata.

L'INTERVISTA

A fine gara il tecnico Mirko Cavallo esprime profonda gratitudine verso i ragazzi: «Naturalmente felicissimi di aver conquistato il campionato, il primo passo è raggiunto. Non vediamo l'ora di affrontare le altre prime classificate. Un obiettivo prestigioso conquistato dopo due anni di inattività e lontananza dai campi. Abbiamo preso consapevolezza dei nostri mezzi giorno dopo giorno, io ho semplicemente tirato fuori il loro potenziale».

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400