Cerca

Under 15

Vigor sei regina! I biancocelesti di Esposito si aggiudicano il Titolo Provinciale

Cronaca e pagelle della finalissima li troverete nelle due pagine dedicate in edicola lunedì 30

Vigor Milano Under 15

Doppia Coppa per la Vigor Milano: quella dei vincitori del girone e quella per il primo posto nelle fasi finali

Promettevano spettacolo e spettacolo hanno dato. Le Finali della categoria di Under 15 hanno sprizzato classe e qualità da tutti i pori, e non sono bastati i tempi regolamentari a decretare le formazioni vincitrici. Cronaca e pagelle della partita saranno disponibili in edicola, nelle due pagine dedicate ai 2007, lunedì 30 maggio.

Emozionante, tirata, commovente. Non basterebbero le parole per descrivere quello che è stata la finale per il Titolo Provinciale tra la Vigor Milano e il Cinisello. Ad aggiudicarsi il trofeo è la squadra di Esposito, che ha la meglio sui rossoblù al termine di novanta minuti, visti i due tempi supplementari, e oltre di ordinaria follia da finale. Iniziano alla grande però i ragazzi del duo Morganti-Meneghin, che la sbloccano dopo nemmeno cinque minuti grazie alla rete di Corvaia, che è bravissimo a raccogliere un ottimo suggerimento di Barbiero e a fare secco Galli nell'uno contro uno. La Vigor però non sta a guardare e reagisce immediatamente rimettendosi all'opera, giocando con estro e voglia da vendere. Primo tempo che però si conclude con il Cinisello in vantaggio, ma bastano solo otto minuti della ripresa per vedere la situazione ribaltata: prima Galbiati e poi Guerra portano i biancocelesti prima in pari e poi in vantaggio, completando una rimonta da far perdere la testa. La gara però è frizzante e viva, con occasioni clamorose non sfruttate da entrambe le parti, soprattutto lato Cinisello, che grazie all'ingresso di Reciputo e Marturano sembrano avere una nuova linfa, ma a mancare è la lucidità sotto porta. Nel finale però si narra l'ennesimo atto di una gara inimmaginabile: Barbiero scodella perfettamente da corner sulla testa proprio di Marturano che gira e pareggia i conti, scatenando il delirio sulle tribune. Si va dunque ai supplementari, ma anche in questo caso non basta, sono i calci di rigore a decretarsi ancora una volta ad ultimo Giudice. Sbagli e cecchinate da entrambe le parti, ma a mettere la sua firma in maniera indelebile sulla finale è Ghiotto, dopo la traversa e il palo, da una parte e dall'altra, di Marturano e di Quaggia. Gallo ipnotizza Reciputo e manda Ghiotto al dischetto con la possibilità di chiudere i conti: rincorsa e destro che spiazza il portiere. È delirio Vigor, che esce vincitrice per 5-4 al termine della lotteria dei rigori.

 

IL TABELLINO

Vigor Milano-Cinisello 7-6 d.c.r (2-2)
RETI: 4’ Corvaia (C), 4’ st Galbiati (V), 8’ st Guerra (V), 30’ st Marturano.
VIGOR MILANO (3-5-2): Galli, Ghiotto, Guerra, Galbiati, Cattaneo M. L., Tabini, Piazza (9’ tts Cesino sv), Quaggia, Naimzada (31’ st Pujanes), De Luca (26’ st Fattorusso), Lorusso. A disp. Yaser, Okparaeke, Broggi, Castoldi. All. Esposito.
CINISELLO (4-3-3): Fornari, Zaglio (25’ st Villa), Lazzaro, Cenko (9’ st Reciputo), Caccavale, Di Cosmo (12’ sts Morelli sv), Panetta (1’ st Marturano), Commodaro (20’ st Caggiano), Corvaia, Barbiero, Torricelli. A disp. Sorgia, Lisi, Filippini. All. Morganti - Meneghin.
ARBITRO: Carati di Milano.
ASSISTENTI: Frigerio di Milano e Mazza di Milano.
AMMONITI: Cenko (C), Quaggia (V),

Alessandro Spolaor, capitano dopo l'espulsione Morabito e decisivo ai calci di rigore

È la Franco Scarioni ad aggiudicarsi il terzo posto finale. Può gioire dunque la formazione di Schingaro, che batte l'Atletico CVS al termine di una gara ermetica, ma piacevole. Non sono mancate infatti le emozioni, che sono prolungate ben oltre i settanta minuti regolamentari. Ad assegnare la vittoria finale, infatti, l'hanno fatta da padrone i calci di rigore. Una partita con capovolgimenti di fronte sia da una parte che dall'altra: eccezionale l'estremo difensore del CVS, Lombardi, bravo in più di un'occasione a salvare i suoi. Grinta e cuore decisivi per gli arancioneri, che seppur sotto di un uomo con l'espulsione di Morabito. Poco concreto sotto porta ma soprattutto negli ultimi metri, invece, la squadra di Perego. Triplice fischio dunque, e penalty per rossoblù e arancioneri. Cambio nell'undici di San Giuliano Milanese, con Lombardi che lascia sorprendentemente il posto a Bordoli. Inizia Damiani, che timbra subito con grande sicurezza, poi la Scarioni ribatte colpo su colpo. È la volta di Bertola per il CVS, ma il suo tiro a incrociare viene parato senza problemi da Olcese. La serie di tiri dagli undici metri prosegue con i ragazzi di Schingaro che sono sempre cinici e sicuri nel calciare e concretizzare. Arriva la volta di Agati per l'Atletico, anche lui va con il destro piazzato, che però termina fuori alla sinistra di Olcese. A questo punto il match point decisivo è sui piedi di Spolaor, che prende la rincorsa e scarica in porta sorprendendo Boldori. È fatta per la Franco Scarioni, che finalizzando il suo quarto rigore si aggiudica il terzo posto nella virtuale classifica finale.

IL TABELLINO

Atletico CVS-Franco Scarioni 2-4 d.c.r (0-0)
ATLETICO CVS (4-3-1-2): Lombardi (37’ st Boldori), Virtuani, Bertola, Carovani, Liotta, Farhat, Pasculli, Midolo, Ferraro (23’ st Balla), Derosa (11’ st Agati), Damiani. A disp. Boldori, Catania Cucchiara, Brambilla, Clemeno, Boselli, Russo. All. Perego 6.5.
FRANCO SCARIONI (4-3-3): Olcese , Penza, D’innocenzo (15’ st Cioffi), Spolaor, Furlan, Morabito, Noi C. (16’ st Nicosia), Gasparetto (22’ st Porro), Salomone (25’ st Oliveti), Minniti (31’ st Grattoni T.), Noi N. 7.5. A disp. Pino, Granata, Munteanu, Horsey. All. Schingaro . Dir. Deco.
ARBITRO: Carli di Milano.
ASSISTENTI: Dei Rocini di Milano e Giordano di Milano
ESPULSO: 15’ Morabito (F).
AMMONITO: Carovani (A).

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400