Cerca

L'intervista

Cosov, Sebastiano Schivalocchi è il tecnico dell'Under 15: esperienza e nuovi stimoli dopo 36 anni da allenatore

Arriva dall'Albiatese la nuova guida tecnica della squadra Under 15 della Cosov: «Abituato a Prime Squadre e Juniores, ora voglio confrontarmi con i giovani»

Sebastiano Schivalocchi Cosov Under 15

Il nuovo allenatore dell'Under 15 della Cosov, Sebastiano Schivalocchi

Ha deciso di mettersi nuovamente alla prova, a 64 anni e dopo 36 anni sulle panchine perlopiù di Juniores e Prima Squadra, Sebastiano Schivalocchi, che per la stagione 2021/2022 ha accettato l'incarico della Cosov per allenare la squadra Under 15. Non una scelta banale, perché adesso il tecnico avrà a che fare non più con atleti fatti e finiti, ma con giovani che stanno muovendo i loro primi passi nel mondo del calcio agonistico (specialmente alla luce dell'ultimo periodo), ancora da formare e far crescere, da un punto di vista atletico, ma anche da quello tattico. 

Sul perché di questa scelta, lo stesso Schivalocchi ha detto: «Avevo voglia di fare qualcosa di nuovo, di una nuova sfida. Sono una persona a cui piace mettersi alla prova ed ho pensato che una squadra del settore giovanile potesse fare al caso mio, perché si ha a che fare con ragazzi più piccoli. Credevo mi potessero dare l'energia giusta e così è stato. Io alleno da quando avevo 28 anni, e non mi sono mai fermato». Il tecnico è poi andato sui dettagli e su cosa vuol dire avere a che fare con una squadra del settore giovanile: «Plasmare gli atleti è stimolante e per certi versi divertenti, ma non nascondo di essere un po' in difficoltà. Penso anche a dei semplici esercizi da far fare in allenamento: ovviamente non posso chieder loro di eseguire gli stessi che magari facevo fare alle squadre Under 19 o alle Prime Squadre. Sarebbe un errore e andrei a danneggiare i più giovani. Non posso trattarli come atleti pronti, e quindi questa cosa mi mette un po' in difficoltà, ma sto parlando chiaramente di un ostacolo che mi spinge a fare meglio e a reinventarmi. Quando dico che cercavo qualcosa di nuovo, pensavo proprio a questo genere di situazioni».

L'allenatore ha già iniziato a lavorare con la sua nuova rosa ed ha potuto apprezzarne la composizione. Anche se il portiere titolare dello scorso anno è andato via, Schivalocchi è soddisfatto degli effettivi che ha a disposizione: «Questo è un buon gruppo, sortito bene e sulla carta possiamo fare qualcosa di importante nel corso della stagione. Il verdetto poi spetta al campo, come sempre, ma sono fiducioso, anche perché la società ci ha messo a disposizione tutto quello che ci serve per fare bene in allenamento e dunque in partita, a partire dal manto erboso, che è sintetico ed è veramente tanta roba: lavorare con la palla su questo tipo di campo è veramente un piacere». Il tecnico, inoltre, si è dimostrato anche una figura di larghe vedute, perché ha spiegato di non inseguire un credo tattico in particolare, per non cambiare la rotta della squadra e non chiedere ulteriori sforzi tattici, completamente nuovi, ai ragazzi: Schivalocchi insisterà dunque sulla difesa a tre, che la rosa già conosce, con un centrocampo a rombo, le ali che spingono molto e la punta centrale pronta a raccogliere i traversoni dei compagni.

E se dal punto di vista atletico nel settore giovanile si ha a che fare con atleti non ancora completi, è anche vero che c'è un altro fattore importantissimo a questi livelli: il gruppo. Sebastiano Schivalocchi lo sa, ha studiato, come si suol dire, lo spogliatoio ed ha tratto delle conclusioni molto positive: «Ho trovato un gruppo molto affiatato, i ragazzi vanno d'accordo tra di loro. Sopra ogni cosa, e qui devo lodare il lavoro fatto dai dirigenti, sono tutti molto ben inquadrati, disciplinati e concentrati. Questo è importante nel settore giovanile, perché è la formazione, su più livelli, il vero focus, tant'è che quest'anno, proprio per andare incontro a questa necessità, penserò più alla crescita, sportiva e umana, dei ragazzi, piuttosto che badare più di tanto al risultato».

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400