Cerca

Schiaffino-Bresso Under 15: uno-due del Bresso, lo Schiaffino si sveglia tardi

Aron Conte

Aron Conte, l'allenatore dello Schiaffino

Il Bresso espugna il campo dello Schiaffino e trova la prima vittoria nel girone, con una grande prestazione. Mastica amaro, invece, la squadra di Conte, che, dopo la buona prova con la Juvenilia nel turno di settimana scorsa, è costretta a un nuovo stop. E' subito battaglia in campo tra le due compagini, dopo il fischio di inizio, con i padroni di casa che ci mettono immediatamente grande foga, ma con poca testa. In realtà, infatti, sono gli ospiti ad affacciarsi maggiormente in area avversaria, sfruttando la loro buona capacità di fraseggio. Al 15', dopo delle iniziali fasi di studio, arriva l'episodio che imprime una prima direzione alla partita: il direttore di gara, infatti, assegna un calcio di rigore al Bresso per un fallo commesso da Lacci su Pannuti. Sul dischetto va Aldrovandi, che non si fa ipnotizzare e insacca a destra, spiazzando nettamente Montorfano. Il momento psicologico dei ragazzi di Bonanno è manifestamente buono e sulle ali dell'entusiasmo, infatti, al 18' arriva anche la seconda rete: Pignata, con un'azione in velocità, prova di potenza, ma Montorfano devia la sfera, che rimbalza sulla traversa. Sulla ribattuta, però, De Angelis si fa trovare pronto e ribadisce in rete, incrementando il vantaggio del Bresso. Lo Schiaffino, a questo punto, sembra perdere morale, e agli ospiti non rimane altro che controllare fino all'intervallo. La ripresa della gara vede uno Schiaffino sicuramente più gagliardo, che sembra poter impensierire i ragazzi di Bonanno, ma le occasioni sono ancora di marca Bresso, con De Angelis che cerca la doppietta personale al 2' con un pallonetto velenoso. Al 17', finalmente, una buona occasione per i padroni di casa, con Germani, che sciupa il bell'assist di Mauretto con una conclusione troppo centrale e, a seguire, con La Manna, che spaventa l'estremo difensore di testa sugli sviluppi di un calcio d'angolo. Nell'ultima parte del secondo tempo la partita si apre maggiormente e, saltando gli schemi, si assistono a fulminei cambi di fronte. Al 24' Schiaffino ancora pericoloso con il subentrato Ruggeri, il quale sfrutta male l'assist di Brambilla, con una conclusione troppo prevedibile dalla sinistra. Negli ultimi scampoli di gara la squadra di Conte finalmente colpisce: in un batti e ribatti, nel mucchio selvaggio, è Marra a spuntarla su tutti gli altri, e conclude in rete, dando flebili speranze di rimonta ai biancorossi, ma nell'ultimo giro di orologio il Bresso riesce a contenere l'esuberanza avversaria e il direttore di gara fischia la fine del match. Un'ottima prova della squadra di Buonanno, che è riuscita a chiudere la pratica nel primo tempo, colpevole forse di non aver sigillato ulteriormente il match quando ne aveva l'occasione. Da rivedere, invece, la prestazione dello Schiaffino, mai pericolosa nella prima frazione di gara e capace di rendersi pericolosa solo in presenza di un vistoso calo degli avversari.

IL TABELLINO

SCHIAFFINO - BRESSO 1-2 RETI: 15' Aldrovandi (rig.) (B), 18' De Angelis (B), 37' st Marra (S) SCHIAFFINO (4-4-2): Montorfano 6.5, Lacci 6 (12' st Rubetti 6), Castello 6.5 (29' st Bruni sv), Galli 6 (23' st Brambilla 6.5), Marra 6.5, La Manna 6.5, Papandrea 6, Marando 6, Lotti 6 (1' st Mauretto 6), Germani 6.5, Mattiolo 6 (1' st Ruggeri 6.5). All. Conte 6. A disp. Corzani, Roman, Guadagno, Resnati. BRESSO (4-3-3): Nicoli 6.5, Cimbro 6.5, Aldrovandi 7, De Angelis 7, Ursul 6.5, Donato 6.5, Testa 7.5 (12' st Coltro 6), Bonanno 6.5, Pannuti 6.5, Pignata 7.5 (23' st Bertoni 6), Pizzo 6.5 (5' st Nafati 6.5). All. Bonanno 7. A disp. Bruno, Gatti, Pellitta, Vergani, Lorusso. ARBITRO: Radice di Saronno 6. Dirige la gara non sempre con grande convinzione.

LE PAGELLE

SCHIAFFINO Montorfano 6.5 Due uscite sicure sui piedi degli attaccanti. Lacci 6 Commette il fallo che porta al rigore. Coriaceo nella fase difensiva. Castello 6.5 Sfrutta i suoi centimetri per intervenire in difesa. Galli 6 Prestazione sufficiente, senza particolari sbavature. Marra 6.5 Realizza la rete che potrebbe avviare la rimonta, ma il tempo è troppo poco. La Manna 6.5 Ottimi interventi puliti che interrompono azioni potenzialmente pericolose. Papandrea 6 Prestazione altalenante: può sicuramente fare meglio. Marando 6 Non riesce a fare sempre ciò che vorrebbe, ma ci mette cuore. Lotti 6 Non si demoralizza e cerca di aiutare nella fase difensiva. Germani 6.5 Prova a destreggiarsi in attacco, ma la fase offensiva è molto limitata causa difficoltà di contenimento degli avversari. Mattiolo 6 Non riesce ad essere incisivo come dovrebbe, ma riceve pochi assist oggi. All. Conte 6 La sua squadra ha grinta da vendere, ma questo non sempre basta. Bisogna ripartire da quegli ultimi minuti di gara. BRESSO Nicoli 6.5 Nelle poche occasioni in cui interviene da sicurezza alla squadra. Cimbro 6.5 Regge bene il reparto difensivo e concede poco agli avversari. Aldrovandi 7 Come il compagno di squadra, interpreta bene il suo ruolo. Grande lucidità nel realizzare il calcio di rigore che mette in discesa la partita. De Angelis 7 Nel momento di galvanizzazione capitalizza in pieno e porta a distanza di sicurezza la sua squadra, segnando la seconda rete. Ursul 6.5 Macina chilometri al servizio dei suoi compagni. Donato 6.5 Partita con poche sbavature. Testa 7.5 Assieme a Pignata compone la linea di attacco: è costante per tutta la gara. Bonanno 6.5 Tenta di sorprendere il portiere con un tiro spiovente. Pannuti 6.5 Prestazione più che sufficiente, senza particolari errori. Pignata 7.5 Buona prova la sua: nella fase offensiva, anche se non segna, si fa trovare sempre pronti e apre spazi interessanti per i suoi. Pizzo 6.5 Meno incisivo, ma efficace: aiuta a tenere su la squadra. All. Bonanno 7 I suoi ragazzi sbagliano solo nel non chiudere il match quando avrebbero potuto. Per il resto una prova di grande solidità.

LE INTERVISTE

«Abbiamo sbagliato nel regalare un tempo di intensità ai nostri avversari: siamo stati superficiali nei controlli e nelle parti tecniche e con una squadra così fisica alla fine paghi. Nel secondo tempo abbiamo avuto più occasioni, ma se non la butti dentro diventa dura. Loro erano calati e in quel frangente il gol ci avrebbe dato la possibilità di pareggiare almeno. Lavoreremo per cercare di fare sicuramente meglio del primo tempo di oggi» il commento rammaricato di Conte, tecnico dello Schiaffino al termine della partita. «Avremmo dovuto chiudere la partita ben prima, ma il fatto che sia stata in bilico fino all'ultimo mi è servito per comprendere meglio la tenuta mentale dei miei ragazzi. Sono molto soddisfatto del primo tempo, dove non abbiamo concesso quasi nulla agli avversari. Da rivedere la gestione della partita nella seconda frazione, ma c'è ancora molto lavoro da fare» invece, l'analisi di Bonanno, tecnico del Bresso.
Sprint e Sport lo trovi in tutte le edicole di Piemonte, Valle d’Aosta e Lombardia il lunedì mattina e sullo store digitale. Abbiamo attivato la sezione PREMIUM, un servizio riservato agli abbonati.
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400