Cerca

Ausonia-Pro Sesto Under 15: Gualtieri e Di Maio guidano i neroverdi alla vittoria

dimaioausonia
Una mattinata memorabile per l'Ausonia al centro sportivo di via Bonfadini. I classe 2006 di Mario Di Benedetto infatti dominano e vincono una partita molto difficile contro la Pro Sesto di Nello Russo. Nonostante il match sia amichevole c'è gran voglia di risvegliarsi dal torpore dello stop e di testare gli schemi di gioco in vista della prossima stagione. I neroverdi, ispiratissimi fin dal primo minuto, sembrano divertirsi e stupiscono applicando alla perfezione le indicazioni del proprio allenatore. Sulle azioni dei gol sembrano addirittura telecomandati. La Pro Sesto, dopo una prestazione non propriamente negativa, ha tutto il tempo di riassestarsi guardando al futuro. Una difesa da urlo. Si sfidano due squadre che a Ottobre avevano dimostrato un ottimo stato di forma e un grande potenziale offensivo. L'Ausonia aveva esordito infatti con tre vittorie in altrettante partite, totalizzando anche ben dodici gol. La Pro Sesto invece si era presentata al campionato Giovanissimi Nazionali Under 15 con due vittorie per 4-1, rispettivamente contro Giana Erminio e Pro Patria. L'obiettivo comune, in una partita come questa, è quello di riprendere le giuste misure e la forma fisica, al fine di ripartire al top nella prossima stagione. L'arbitro fischia e in un primo momento sembra che siano i biancocelesti a voler fare la partita. Al 5' Marchetti si crea una grande occasione dribblando difesa e portiere ma il suo tiro troppo debole viene intercettato da una scivolata miracolosa di Pascarella sulla linea. Dopo il primo allarme i neroverdi si svegliano e riescono a uscire bene, grazie soprattutto al grande palleggio di Cristini e Colombo. Le aspettative allora si capovolgono e sugli sviluppi di un bellissimo schema su corner al 10' arriva il gol dei ragazzi di Mario Di Benedetto. Bombara finge di interessarsi al pallone per poi lasciarlo con un velo a Gualtieri che, dalla distanza, tira trovando una deviazione fatale. L'assalto dell'Ausonia tuttavia non si placa. Al 16' Colombo dalla destra prova un tiro forte che, deviato da Pisoni, si stampa sulla traversa. La Pro Sesto accenna delle timide reazioni con Bandara ma la difesa neroverde nel primo tempo è impeccabile. Al 30' è sempre il solito Cristini a stoppare un difficile lancio lungo sulla sinistra e a ingannare un difensore con una finta. Il tiro, purtroppo per lui, è parato facilmente da Pisoni. Russo manda tutta la panchina a riscaldarsi per scongiurare una svolta nel secondo tempo e l'arbitro fischia il termine della prima frazione. Dominio neroverde. Nella ripresa la Pro Sesto fa la muta e cambia completamente aspetto. L'allenatore per dare l'opportunità a tutti di scendere in campo fa entrare praticamente tutta la panchina. Il giro palla sembra migliorare ma è ancora l'Ausonia a voler dire la sua. Al 14' è Di Maio a impegnare Sacconi dalla sinistra, ma Sacconi risponde con prontezza. Il numero 10 neroverde tuttavia non ci sta. Due minuti più tardi quando ne ha l'occasione, servito alla perfezione dai compagni, insacca cinicamente da vero attaccante di razza. I padroni di casa non sembrano volersi fermare e dettano legge. Ci provano nuovamente Ibrahim di testa e Ajdarkosh dalla distanza ma non sono fortunati come il compagno di squadra. Il numero 16, in particolare, sembra essere decisamente in giornata e mette in difficoltà la difesa avversaria costretta a subire un'ammonizione e delle punizioni da zone pericolosissime del campo. La reazione c'è ma è troppo fioca. L'arbitro fischia la fine e l'Ausonia può esultare: non c'erano punti in palio ma la soddisfazione di battere una squadra di professionisti come la Pro Sesto è immensa.

IL TABELLINO

AUSONIA – PRO SESTO 2-0 RETI: 10' Gualtieri (A), 16' st Di Maio (A). AUSONIA (4-3-1-2): Lattisi 7, Braiotta 6.5 (1' st Di Brisco 6.5), Bombara 7, Del Prete 6.5, Pascarella 7, Francisco 6.5 (4' st Mocchi 6), Zanca 6.5 (1' st Ibrahim 7), Gualtieri 7 (1'st Ajdarkosh 6.5), Colombo 6.5, Di Maio 7.5, Cristini 6.5 (1' st De Crescenzo 6). A disp. Sasso, Di Brisco, Ajdarkosh, De Crescenzo, Ibrahim, Mocchi. All. Di Benedetto 7. PRO SESTO (4-3-3): Pisoni 6 (1' st Saccone 6), La Bella 5.5 (1' st Bordoni 5.5), Nucifero 6 (8' st Albertazzi 6), Russo 6 (1' st Trapani 6), Milan 6.5 (8' st Sommella 6), Vischioni 6 (1' st Marson 6), Ceruti 5.5 (1'st Di Noi 6), Tigani 6, Bianchi 6 (1' st Grossi 6), Bandara 6.5, Marchetti 6 (8' st Osnato 6). A disp. Saccone, Albertazzi, Bordoni, Sommella, Marson, Di Noi, Grossi, Trapani, Osnato. All. Russo 6. ARBITRO: Simone Agazzi di Milano 6.5. AMMONITI: Albertazzi (P).

LE PAGELLE

AUSONIA Lattisi 7 Il portiere neroverde non si fa intimorire dagli avversari e si mostra molto sicuro nelle uscite e bravo a guidare con la voce i compagni in campo. Tra i pali non è mai seriamente impegnato ma è sempre pronto a reagire.  Braiotta 6.5 Un vero e proprio faticatore, bravo a fare bene in entrambe le fasi. Nel primo tempo non lascia spazi agli avversari e quando serve è pronto a salire per far uscire la squadra.  1' st Di Brisco 6.5 Entra con lo spirito giusto, tanta corsa e tanta voglia di fare per il numero 13. Per una squadra come l'Ausonia è fondamentale poter puntare su dei cambi di questo calibro.  Bombara 7 Diligente, preciso, a tratti sorprendente. Su una delle azioni più pericolose degli avversari salva la squadra due volte mettendo tutto il corpo a protezione della porta. Oggi oltre alla grande corsa, anche una buonissima prestazione difensiva.  Del Prete 6.5 Tutto molto facile oggi per lui, o almeno così lo fa sembrare. Amministra con ordine e fa ripartire la squadra da dietro senza mai perdere palla ingenuamente. Ottima prestazione.  Pascarella 7 Un suo salvataggio miracoloso sulla linea stravolge completamente le sorti del match. Quando gli avversari attaccano si fa trovare sempre pronto nelle coperture e negli uno contro uno. La squadra prende esempio da lui e non si arrende mai.   Francisco 6.5 Un muro nel primo tempo, viene poi sostituito per dare spazio ai compagni. Quando è in campo però lotta su ogni palla e vince tanti preziosi contrasti.   4' st Mocchi 6 Entra dopo una prova magistrale del reparto difensivo e non delude. Sulla falsariga dei compagni è molto ordinato e tranquillo, gli attaccanti avversari non trovano spazi e gran parte del merito è suo. Zanca 6.5 L'anima della squadra. Da lui passano la maggior parte delle azioni offensive dei neroverdi. Bravo nel servire i compagni e nel tornare dietro quando la squadra necessita di lui.  1' st Ibrahim 7 Entra e cambia completamente il ritmo. Dalla destra comanda e guida la squadra come un direttore d'orchestra. Molto veloce e tecnico, arriva spesso alla conclusione ma non riesce a trovare la porta. Gli manca solo un pizzico di precisione.  Gualtieri 7 Grandissimo gol trovato su uno schema sicuramente provato e riprovato in allenamento. Qualcuno potrebbe attribuire parte del merito alla fortunosa deviazione, ma tiri così bisogna innanzitutto pensarli e poi anche realizzarli. 1'st Ajdarkosh 6.5 Entra e fin da subito si impone. Serve i compagni con verticalizzazioni deliziose e non disdegna la conclusione dalla distanza. Buonissima prova.  Colombo 6.5 I suoi passaggi per i compagni sono manna dal cielo. Un vero e proprio altruista che guida la manovra offensiva con grande precisione. Più che promosso, colpisce anche, dopo una deviazione di Pisoni, la parte alta della traversa.  Di Maio 7.5 Ha il 10 sulla schiena e si vede. Quando serve qualcuno che metta la parola "fine" sul match lui si fa avanti inventando un gol bello e difficile. Nettamente il migliore in campo, quasi impeccabile.  Cristini 6.5 Torna spesso in difesa e aiuta i compagni a uscire dalla trappola del pressing avversario. In attacco, invece, incanta con il suo ottimo controllo di palla e le sue giocate. Un tuttofare. 1' st De Crescenzo 6 Entra per dare energie alla squadra e ravvivare l'attacco e ci riesce benissimo. L'Ausonia non si spegne mai ed è anche merito suo. All. Di Benedetto 7 Nonostante il poco tempo avuto a disposizione per gli allenamenti la sua squadra si mostra in forma smagliante. Il primo gol è chiaramente uno schema ben riuscito. Tutto gira secondo i piani e la soddisfazione è enorme. PRO SESTO Pisoni 6 Sul primo gol dei neroverdi non può nulla. Poco più tardi invece para con una buona uscita un tiro di Colombo che finisce sulla traversa. Nel secondo tempo, dopo una buona prova, lascia spazio al secondo portiere. 1' st Saccone 6 Subisce solo un gol nonostante l'assalto degli avversari nella seconda frazione si fosse intensificato. Si muove bene e si dimostra sempre sul pezzo.  La Bella 5.5 Qualche palla persa di troppo rischia di compromettere drasticamente la sua prestazione. Serve più precisione e lui ha già dimostrato di poter fare molto di più.  1' st Bordoni 6.5 Entra bene in partita e non commette errori degni di nota. Molto attento sulle marcature e difficile da superare. Nonostante l'amara sconfitta la sua prova è più che positiva. Nucifero 6 Apprezzabili i suoi scatti sulla fascia, prova a impensierire gli avversari con la sua corsa. Dopo un po' però si fa tenere un po' basso dagli avversari e l'allenatore decide di sostituirlo. Prova comunque sufficiente.  8' st Albertazzi 6 Entra con convinzione. Cerca sempre i compagni con lanci lunghi e prova a tenere gli avversari il più lontano possibile dalla propria porta. Purtroppo per lui, però, i neroverdi oggi sono scatenati.  Russo 6 Dimostra una buona tecnica. Spesso dribbla i centrocampisti spostandosi sulla fascia e cercando il cross. Oggi, forse anche a causa delle dimensioni del campo, non riesce a dare il meglio di sè. La sua prova, comunque, rimane convincente. 1' st Trapani 6 Entra e trova un cliente scomodissimo. Ibrahim infatti sulla sua fascia sfreccia sul terreno di gioco e mette tutti in grande difficoltà. Ne esce, nonostante ciò, a testa alta.  Milan 6.5 Tra i migliori dei suoi. Ha sempre i piedi sull'acceleratore e non molla di un centimetro. Molto bravo a recuperare palle importanti e a far ripartire la squadra. Un difensore dal grande carattere oltre che dalla buona fisicità. 8' st Sommella 6 Anche lui, come Trapani, si ritrova a dover affrontare Ibrahim. Lo scontro fisico con l'esterno avversario è avvincente e spesso riesce anche a contenerlo.  Vischioni 6 Oggi forse un po' arrendevole. Potrebbe fare di più come tutta la linea difensiva ma dimostra di avere delle qualità ancora celate. La speranza è che riesca a sbocciare pienamente per l'inizio del campionato.  1' st Marson 6 Entra scattante e cerca di far risalire la propria squadra un po' schiacciata. Purtroppo tanta corsa e tanta voglia non servono a recuperare il risultato ma si vede il grande entusiasmo di tornare in campo.  Ceruti 5.5 Il numero 7 oggi non riesce a creare tante occasioni, come da abitudine. Può fare di più e lo sa ma la sua prestazione non è interamente da buttar via. Risente forse di un'intera squadra un po' sottotono.  1'st Di Noi 6 Entra e lotta a centrocampo su ogni pallone. Non si arrende mai, giocatore grintoso e impavido. Non si lascia scoraggiare dallo svantaggio.  Tigani 6 Prezioso in mezzo al campo, lotta con Del Prete e Gualtieri su ogni pallone. Non si arrende mai e incita i compagni a fare lo stesso.    Bianchi 6 Scambia bene il pallone con i compagni ma non riesce mai a trovarsi libero davanti al portiere. Non arrivano molte palle interessanti dalle sue parti e deve arrangiarsi lottando e arretrandosi. Nonostante l'assenza di gol la sua partita è convincente.  1' st Grossi 6 Non ha grandi occasioni di mettere in mostra il suo talento ma entra con grande voglia di attaccare la profondità e cercare il gol. Purtroppo per lui gioca unicamente la frazione di partita in cui sono i neroverdi a dominare. Bandara 6.5 Prova a cercare la porta ma sfortunatamente i suoi tiri sono sempre smorzati o troppo deboli. In qualsiasi caso ce la mette tutta e probabilmente la prossima volta sarà più fortunato.  Marchetti 6 Non trova il gol e viene sostituito. Per un attaccante è sempre dura vedersi respingere un tiro sulla linea. Lui non demorde e continua a lottare. Lo spirito è quello giusto.  8' st Osnato 6 Non riesce a incidere particolarmente sulla gara, forse a causa del gioco bloccato dalla squadra avversaria. Ha bisogno di più tempo e spazio per esprimersi al meglio.  All. Russo 6 Prova a stravolgere la squadra nel secondo tempo ma purtroppo per lui la reazione è blanda. Nonostante ciò la sua squadra non gioca male, trova solamente davanti a sè degli avversari molto in forma, impeccabili soprattutto in fase difensiva. ARBITRO Simone Agazzi 6.5 Gestisce la gara con grande cura e attenzione. Non esagera con i cartellini e si fa rispettare dai ragazzi in campo. Attentissimo ovunque, anche sui falli laterali. Un arbitraggio che non lascia spazio a errori.

LE INTERVISTE

Nel post partita l'allenatore dei neroverdi  Mario Di Benedetto commenta così la grande vittoria: « La partita di oggi ci ha visto tenere bene il campo e vincere contro una squadra professionistica dall'alto livello tecnico. Dieci dei loro giocatori venivano direttamente dall'Inter ma siamo stati bravi a non farci intimorire. A livello fisico abbiamo lavorato bene e nonostante loro fossero avvantaggiati con i tempi ci siamo imposti con grande carattere». Nonostante i sestesi abbiano avuto più tempo  Nello Russo afferma invece: « Lo stato di forma è relativo. Questa è la nostra prima gara ufficiale dopo tanto tempo. Abbiamo avuto difficoltà a causa delle dimensioni del campo ma siamo contenti di aver ricominciato. Abbiamo superato tante problematiche in breve tempo e mi auguro che faremo sempre meglio».
Questo articolo è gratis, non hai dovuto pagare nulla per leggerlo, questo perché c'è chi sostiene il giornale. Fallo anche tu, scopri come puoi contribuire andando a questo link

SCARICA LA NOSTRA APPLICAZIONE

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400